I pidocchi sono piccoli parassiti che colonizzano la testa degli esseri umani nutrendosi del loro sangue; non sono in grado di trasmettere malattie o batteri, ma sono molto fastidiosi. Puoi rimuoverli insieme alle loro uova (chiamate lendini) utilizzando degli shampoo medicati da banco oppure, nel caso tale soluzione fosse inefficace, facendoti prescrivere prodotti più forti dal medico e assumere occasionalmente dei farmaci. Esistono inoltre rimedi casalinghi che puoi provare, ma si sono dimostrati inutili nei test clinici. Dovresti anche accertarti che l'ambiente, gli abiti e la biancheria da letto siano completamente liberi dai parassiti, per evitare una seconda infestazione.

Metodo 1 di 4:
Cercare Cure Mediche

  1. 1
    Vai dal medico per ottenere una diagnosi. Se hai i pidocchi, devi fissare un appuntamento con il dottore di famiglia o almeno chiamarlo per avere un consiglio. Esistono diversi tipi di trattamenti per sbarazzarsi degli insetti e delle loro uova; il medico può darti specifiche istruzioni d'uso di shampoo medicati o farmaci orali.[1]
  2. 2
    Prova uno shampoo medicato. Se il dottore ritiene che sia sicuro per il tuo caso, potrebbe consigliarti questo prodotto da banco come primo approccio terapeutico; usalo secondo le raccomandazioni del medico.
    • I prodotti in libera vendita contengono un composto chimico chiamato piretrina che è tossico per i pidocchi; alcuni sono a base di permetrina pura, la versione sintetica della piretrina, e di permetrina con altri additivi. Queste sostanze possono causare effetti collaterali, quali prurito e arrossamento del cuoio capelluto.[2]
    • Devi lavare i tuoi capelli o quelli di tuo figlio con questi detergenti senza usare il balsamo; alcune persone ritengono che un risciacquo con l'aceto renda il trattamento più rapido. Segui le istruzioni riportate sulla confezione in merito ai tempi di posa del prodotto prima del risciacquo.[3]
    • In genere devi fare un secondo trattamento dopo il primo lavaggio. Sebbene alcune lendini vengano uccise con gli shampoo medicati in libera vendita, altre restano sui capelli e si schiudono. Molti produttori di tali detergenti consigliano quindi un secondo lavaggio dopo 7-10 giorni dal primo, ma il medico potrebbe darti suggerimenti differenti in base alla gravità dell'infestazione.[4]
  3. 3
    Chiedi al dottore di consigliarti dei prodotti su prescrizione. In certi casi, i pidocchi sviluppano una resistenza ai principi attivi da banco e il medico può optare per shampoo più forti per debellare la pediculosi.
    • L'alcol benzilico uccide gli insetti privandoli dell'ossigeno, ma non è approvato sui bambini che hanno meno di 6 mesi perché comporta gravi effetti collaterali, quali le convulsioni; sui bimbi più grandi è solitamente ritenuto sicuro, anche se può causare arrossamento e prurito del cuoio capelluto.[5]
    • Il malatione può essere utilizzato sulle persone a partire dai 6 anni d'età. È il principio attivo di uno shampoo medicato che devi applicare e lasciare che si asciughi; si stacca spontaneamente dai capelli nell'arco di 8-12 ore. Non usare il phon e non avvicinare il farmaco al fuoco perché è infiammabile.[6]
    • Si ricorre al lindano solo quando le altre soluzioni hanno fallito, in quanto può causare gravi effetti collaterali, come le convulsioni. Non andrebbe usato su bambini, su chiunque pesi meno di 50 kg, sulle donne incinte o che allattano al seno, sui pazienti con HIV e su ogni persona che ha sofferto in passato di crisi convulsive.[7]
    • In rari casi il dottore può consigliare l'ivermectina, che può essere presa per via orale o applicata sulla pelle.[8]
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Pettinare i Capelli Bagnati

  1. 1
    Impara a riconoscere i pidocchi. Se vuoi rimuovere le lendini pettinando i capelli bagnati, devi prima saper individuare gli insetti. Dedica un po' di tempo per prendere familiarità con l'aspetto di questi parassiti e delle loro uova prima di passare all'azione.
    • I pidocchi adulti o in fase di sviluppo sono lunghi circa 2-3 mm, sono grigi o marroni, non possono volare o saltare, ma strisciano rapidamente.[9]
    • Le uova (lendini) sono piccole e color caffè prima di schiudersi; hanno le dimensioni di un seme di sesamo e sono difficili da staccare perché sono letteralmente "incollate" allo stelo del capello.[10] Una volta schiuse sono bianche o trasparenti.
    • Usa una lente di ingrandimento per trovarle.[11]
  2. 2
    Prepara i capelli. Prima della procedura, devi spazzolarli o pettinarli normalmente per eliminare i nodi e spalma poi un balsamo per mantenerli umidi.[12]
  3. 3
    Pettina la capigliatura. Usa un pettine a denti fitti costruito appositamente per eliminare i pidocchi. Separa i capelli in ciocche della stessa larghezza del pettine, in modo da poter vedere e rimuovere i parassiti con maggiore facilità.[13]
    • Pettina una ciocca alla volta. Tienila con una mano e fai scorrere i denti fini dello strumento per tutta la lunghezza della sezione, iniziando dal cuoio capelluto e avendo cura di mantenerli ben aderenti alla testa; procedi con calma cercando pidocchi e lendini mentre lavori.[14]
    • Se noti residui, parassiti o le loro uova che si accumulano sul pettine, immergi quest'ultimo in una ciotola di acqua saponata per rimuoverli.[15]
  4. 4
    Pulisci e riordina. Al termine dell'operazione butta nel WC l'acqua che hai usato per sciacquare il pettine; metti lo strumento in ammollo in una soluzione di 5 ml di ammoniaca e 500 ml di acqua molto calda. Ispeziona la testa ancora una volta alla ricerca di qualche insetto o uovo sfuggito al trattamento e rimuovilo individualmente con un paio di forbici.[16]
    • Ripeti l'intera procedura una volta a settimana per 3 settimane, controllando spesso la capigliatura; se trascorso questo periodo noti ancora segnali di pediculosi, contatta il dottore.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Usare Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Fai un tentativo con l'olio di melaleuca. Sebbene non ci sia un consenso unanime da parte della comunità scientifica, alcune ricerche indicano che questo prodotto, come altri oli naturali, sia in grado di uccidere i pidocchi. Puoi acquistarlo in erboristeria, online e anche al supermercato; provalo per capire se funziona.
    • Alcuni individui sono allergici all'olio di melaleuca e possono manifestare irritazione e intenso arrossamento cutaneo. Prima di optare per questa soluzione dovresti parlarne con il tuo medico oppure applicarne una piccola quantità sul braccio per alcuni giorni alla ricerca di reazioni avverse; sii molto cauto quando decidi di utilizzarlo sui bambini.
    • Spargine alcune gocce sul cuoio capelluto prima di coricarti; metti un asciugamano sul cuscino e lascia che l'olio agisca tutta la notte.[17]
    • Pettina le ciocche al mattino per sbarazzarti di lendini e insetti morti prima di fare lo shampoo ai capelli e applicare il balsamo; se possibile, fai in modo che questi ultimi due prodotti contengano lo stesso olio di melaleuca in concentrazioni minime (2% circa).[18]
    • Ripeti la procedura in base al bisogno; potrebbe essere necessario ripetere il trattamento alcune volte prima di ottenerne i benefici.
  2. 2
    Usa altri oli essenziali. Alcuni studi indicano che gli oli estratti da certe piante sono tossici per i pidocchi, anche se tali ricerche sono limitate e non definitive. L'olio di lavanda, di anice, di ylang ylang e il nerolidolo sembrano essere efficaci contro la pediculosi; puoi ordinarli online, acquistarli in farmacia o nei negozi di prodotti biologici. Devi però usarli con cautela; anche se esistono norme della Comunità Europea che regolano la produzione e il commercio di tali sostanze, i prodotti che vengono venduti online potrebbero essere di dubbia provenienza.[19][20] Ricorda che gli oli essenziali devono essere diluiti in un olio vettore prima dell'utilizzo; leggi attentamente le etichette di tutti i prodotti che acquisti per utilizzarli nella maniera corretta. Proprio come accade con l'olio di melaleuca, procedi in maniera scrupolosa, soprattutto sui bambini, e valuta tale soluzione con il dottore.
  3. 3
    Prova qualche prodotto asfissiante. Si ritiene che parecchie sostanze presenti in ogni casa siano in grado di uccidere i pidocchi e le lendini privandoli dell'ossigeno; in teoria possono soffocare i parassiti, ma ci sono poche prove cliniche a dimostrazione della loro efficacia.
    • L'olio di oliva, la maionese, la vaselina e il burro sono tutti prodotti consigliati a tale scopo; dovresti applicare uno di questi sui capelli, raccogliere la chioma in una cuffia da doccia o una retina e aspettare tutta la notte. Il mattino successivo puoi lavare i capelli e valutare i risultati.[21]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Garantire l'Efficacia del Trattamento

  1. 1
    Cerca di capire quali sono i motivi per cui il trattamento non dà i risultati sperati. Se non hai seguito la procedura nella maniera giusta, non riesci a eliminare efficacemente le lendini; assicurati di evitare i comuni errori dei vari rimedi.
    • L'utilizzo di un balsamo dopo il lavaggio con lo shampoo medicato impedisce ai principi attivi di agire come dovrebbero. Il balsamo funziona come una barriera che protegge il cuoio capelluto dal prodotto; per questo motivo non dovresti usarlo quando stai trattando la pediculosi.[22]
    • Segui attentamente tutte le istruzioni quando utilizzi lo shampoo; la gente trascura spesso il bugiardino o l'etichetta con le indicazioni d'uso e di conseguenza la cura risulta inefficace. Ricorda di procedere con il secondo trattamento e di rispettare i tempi corretti; se ripeti il lavaggio troppo presto corri il rischio che non tutte le uova si siano schiuse e non riesci quindi a sbarazzarti di tutti i pidocchi.[23]
    • Non è insolito che si sviluppino nuove infestazioni; potresti uccidere tutti i parassiti presenti sulla tua testa o su quella di tuo figlio, ma poi venir "contagiato" da un'altra persona o da un pidocchio presente nell'ambiente. Evita le persone che hanno la pediculosi e pulisci l'abitazione per uccidere ogni insetto che è caduto dal cuoio capelluto.[24]
  2. 2
    Lava tutti i tessuti di casa. In genere i pidocchi non vivono a lungo lontano dal proprio ospite; tuttavia dovresti lavare ogni oggetto usato dalla persona infestata come precauzione. Metti in lavatrice tutti i tessuti, lenzuola, animali di peluche e abiti usando un programma ad acqua molto calda e poi asciugali a temperature elevate. Se qualche elemento non può essere lavato, sigillalo in un sacchetto di plastica per due settimane.[25]
  3. 3
    Pulisci la moquette e i mobili di tappezzeria usando l'aspirapolvere. In rari casi, gli insetti possono restare intrappolati fra le fibre di queste superfici; per precauzione usa l'aspirapolvere regolarmente finché l'infestazione non è stata debellata.[26]
  4. 4
    Lava i pettini e gli oggetti per i capelli. Dato che un pidocchio può rimanere sugli strumenti che sono entrati in contatto con il cuoio capelluto, dovresti lavare spazzole, elastici per capelli, cappelli, accessori per la capigliatura e tutti gli altri elementi analoghi con acqua calda saponata.[27]
    Pubblicità

Avvertenze

  • Per uccidere i pidocchi vengono a volte consigliati prodotti infiammabili, come il kerosene e la benzina, ma non dovresti utilizzarli perché danneggiano il cuoio capelluto e ti espongono a un grave rischio di incendio.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Volumizzare i Capelli Ricci

Come

Far Crescere i Capelli in una Settimana

Come

Schiarire i Capelli Naturalmente

Come

Fare le Treccine Afro

Come

Applicare l'Olio di Ricino sui Capelli

Come

Rimuovere la Tintura per Capelli dalla Pelle

Come

Schiarirsi i Capelli con l'Acqua Ossigenata

Come

Fare la Doppia Treccia Francese

Come

Fare la Treccia alla Francese

Come

Decolorare i Capelli Castano Scuro o Neri al Biondo Platino o al Bianco

Come

Accelerare la Crescita dei Capelli

Come

Far Crescere i Capelli (Ragazzi)

Come

Fare un Taglio Scalato

Come

Prendersi Cura dei Capelli con la Permanente
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Laura Marusinec, MD
Co-redatto da
Dottoressa in Medicina
Questo articolo è stato co-redatto da Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995. Questo articolo è stato visualizzato 5 361 volte
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 5 361 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità