Come Rimuovere le Pareti Interne

Stai molto attento quando decidi di abbattere le pareti interne della tua abitazione, potresti causare un crollo del soffitto! Inoltre potrebbe rendersi necessario lo spostamento di parte dell’impianto elettrico, idraulico, del gas e di ventilazione. Valuta bene se la demolizione è davvero necessaria, prova invece a considerare se una porta o un altro tipo di varco possano essere una soluzione sufficiente. È molto più semplice creare un passaggio o una porta rispetto alla rimozione di una intera parete. Sei in grado (tu o gli amici) di spostare gli impianti nel caso fosse necessario?

Passaggi

  1. 1
    Prima di tutto devi capire se il muro che vuoi eliminare è portante, cioè se sostiene il soffitto e il pavimento del piano superiore. Vai nel seminterrato o nell’intercapedine e controlla l’allineamento delle travi del pavimento sovrastante. Si tratta di grosse travi di legno che vanno da un lato all’altro della casa e che sostengono la struttura. Solitamente sono distanziate fra loro di 40 cm. Ricorda il loro allineamento, generalmente percorrono tutta la larghezza dell’abitazione (nelle costruzioni moderne).
  2. 2
    Se la parete che vuoi abbattere si trova ad angolo retto rispetto alle travi, fermati! Si tratta di un muro portante e non può essere eliminato senza creare gravi danni alla struttura. Verifica al piano superiore se questo muro sostiene anche il pavimento o un’altra parete. Guarda anche ne sottotetto per capire se ci sono delle strutture che poggiano sul muro in questione. Se è assolutamente necessario eliminare la parete, devi assumere uno specialista che si possa affidare a un ingegnere edile per stilare un progetto di modifiche della struttura portante che mantenga integra la sicurezza della casa. (Generalmente si installa una trave in acciaio che scarica il peso del soffitto/pavimento superiore verso le pareti laterali.)
  3. 3
    Verifica se nella parete ci sono prese elettriche, interruttori e così via. Anche se non ne vedi alcuna sappi che, comunque, all’interno della parete potrebbero esserci delle linee dell’impianto elettrico, idraulico o di ventilazione. Scendi nel seminterrato e controlla il punto in cui le linee degli impianti entrano al piano principale. Se questo corrisponde con la posizione del muro che devi abbattere, sappi che prima dovrai spostare tutti i tubi e i cablaggi. In questo caso devi per prima cosa togliere il cartongesso per arrivare all’impianto e poi ricollocarlo in una sede più opportuna.
  4. 4
    Dato che la demolizione prevede un sacco di polvere e detriti, svuota le stanze il più possibile e proteggi le porte con dei teli di plastica. Chiudi ogni presa d’aria per evitare che la polvere venga risucchiata verso il condizionatore/caldaia e che venga soffiata nelle altre stanze. Stendi dei teli a terra per proteggere il pavimento.
  5. 5
    Se sei piuttosto sicuro che il muro sia vuoto da ogni impedimento, non cercare di sfondarlo a calci o con una mazza. Prendi un martello normale e fai un piccolo foro nella parete all’altezza della tua spalla.
  6. 6
    Indossa dei guanti da lavoro, afferra i bordi del foro e tira il cartongesso. Quando l’apertura è grande tanto quanto la testa, prendi una torcia e controlla l’interno della parete. Se non ci sono altre ostruzioni, puoi procedere alla demolizione di quell’area, su entrambi i lati, con una mazza (o con i piedi se indossi degli stivali pesanti). Continua ad abbattere i vari elementi di cartongesso come detto in precedenza, facendo prima dei fori di ispezione.
  7. 7
    Quando tutto il cartongesso è stato tolto, puoi cominciare a eliminare i tramezzi verticali. Prendi un seghetto elettrico e taglia quelli superiori, quelli di sezione 5x10 cm. Afferrane le estremità e tira con tutte le tue forze. Accertati che il seghetto abbia una lama in grado di tagliare i chiodi e che possa tagliare lungo il pavimento e lungo il soffitto dove sono fissati i tramezzi verticali. Fatti aiutare da qualcuno che li possa reggere mentre esegui questo lavoro.
  8. 8
    Una volta eliminati i tramezzi, puoi rimuovere il sostegno al pavimento. Usa un piede di porco e fai leva per alzare dalla soletta l’asse inferiore del telaio della parete. Fai lo stesso con l’asse che poggia al soffitto, deve esserci un aiutante che sorregga i pezzi mentre li togli. Con delle pinze stacca ogni pezzo di chiodo che è rimasto incastrato nel soffitto e nella soletta.
  9. 9
    Quando tutti i detriti sono stati tolti, dovrai stuccare il soffitto nel punto in cui era fissata la parete. Per questa operazione usa una striscia di cartongesso mentre sul pavimento dovrai mettere delle piastrelle/parquet/moquette come nel resto della stanza.
  10. 10
    Quando lavori al soffitto, devi misurare l’ampiezza del foro che è rimasto. Installa delle piccole strisce di legno a intervalli di 30-40 cm (andranno bene delle strisce con sezione 5x5 cm o 2,5x5cm). Fissale sulla fessura con delle viti, saranno le strutture a cui dovrai ancorare il nuovo pannello.
  11. 11
    Il nuovo cartongesso deve essere grande tanto quanto l’apertura (lo stucco e il nastro devono ricoprire interamente ogni fessura). Fissalo alle strisce di legno con delle viti specifiche.
  12. 12
    Ricopri il tutto con del gesso apposito, compreso il vecchio soffitto. Schiaccia del nastro di carta nello stucco fresco e liscialo con una cazzuola. Aggiungi un altro strato di gesso e liscia anch’esso. Inoltre devi nascondere le teste delle viti con un ulteriore strato di stucco.
  13. 13
    Aspetta che asciughi (verifica i tempi sulla confezione) e poi smeriglia il cartongesso.
  14. 14
    Aggiungi un ultimo strato di gesso usando una cazzuola più grande per assottigliare i bordi. Aspetta che asciughi e smeriglia nuovamente.
  15. 15
    Sarà necessario ripetere diverse volte questi passaggi per far si che il “rattoppo” si noti il meno possibile e si confonda con il resto del soffitto. Ogni volta, usa una cazzuola sempre più grande per rendere invisibili i bordi.
  16. 16
    Quando sei soddisfatto del lavoro, puoi usare un primer/sigillante e poi ritinteggiare per renderlo ancora più omogeneo con il resto del soffitto. Se noti che anche quest’ultimo deve essere imbiancato, approfitta per dare una mano di vernice a tutto il soffitto.
  17. 17
    In base al tipo di pavimento presente nelle stanze adiacenti, avrai bisogno di moquette, piastrelle o parquet da installare nel punto in cui hai tolto la parete.
    Pubblicità

Consigli

  • Dovresti indossare un abbigliamento protettivo e una mascherina contro la polvere per evitare di inalarla.
  • Fai in modo che qualcuno ti aiuti nei lavori. Ci saranno molti detriti e macerie da rimuovere dopo la demolizione del muro e saranno necessarie almeno due persone per farlo in modo sicuro.
  • Puoi noleggiare le attrezzature, come le seghe e le mazze, in un negozio di bricolage.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se all’interno del muro che vuoi abbattere individui dei cavi elettrici, i tubi del gas, le prese d’aria e altri impianti, devi fermarti finché non troverai come spostare questi elementi. Usare degli strumenti elettrici vicino alle linee del gas, ai cavi elettrici in tensione e ai tubi pieni di gas fognario è molto pericoloso.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Guanti da lavoro.
  • Stivali da lavoro.
  • Occhiali di protezione.
  • Mascherina per la polvere che copra naso e bocca.
  • Piede di porco.
  • Mazza.
  • Seghetto elettrico per edilizia.
  • Cartongesso.
  • Stucco per cartongesso.
  • Nastro per cartongesso (in carta o a rete).
  • Cazzuole di varie dimensioni.
  • Assi di legno con sezione 5x5 cm o 2,5x5 cm.
  • Pavimentazione (che si abbini a quella esistente).

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 11 839 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità