Scarica PDF Scarica PDF

I brufoli sottopelle si formano in profondità e, a mano a mano che si gonfiano, esercitano pressione sui nervi cutanei, causando fastidio e dolore. Manifestandosi sotto forma di grosse protuberanze rossastre localizzate sotto l'epidermide, può volerci molto tempo prima che affiorino in superficie. Solitamente compaiono su zone come naso, fronte, collo, mento, guance e dietro le orecchie. Per sbarazzarsene, occorre diminuire la quantità di sebo presente sulla cute, rimuovere i residui lasciati dalle cellule morte e combattere l'infiammazione. È possibile farlo adottando corrette abitudini di igiene, realizzando suffumigi, usando trattamenti a base di erbe e regolando la propria alimentazione.

Metodo 1
Metodo 1 di 5:
Acquisire Corrette Abitudini di Igiene Personale

  1. 1
    Abituati a lavare il viso due volte al giorno per evitare che si accumulino residui di sporco e sebo. Usa un olio vegetale o un detergente commerciale non comedogenico, ovvero che non ostruisca i pori. Non usare prodotti a base di alcol, in quanto possono irritare e seccare la pelle.
    • Il detergente va applicato delicatamente con i polpastrelli. Massaggialo sul viso. Evita di strofinarlo, altrimenti rischi di lasciare cicatrici permanenti sulla pelle.
    • Inoltre, lava viso e corpo dopo aver praticato un'attività che ha causato una sudorazione intensa, per esempio un allenamento in palestra.
  2. 2
    Non stuzzicare, schiacciare o rompere i brufoli sottopelle. È normale avere la tentazione di farlo per liberarsene quanto prima. Tuttavia, irritando il brufolo rischi di peggiorare la situazione, causando la formazione di cicatrici e altre impurità.
  3. 3
    Evita di esporti alla luce solare diretta senza schermo solare e non farti le lampade. I raggi UV possono danneggiare le cellule cutanee e indebolire la pelle.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 5:
Fare i Suffumigi

  1. 1
    Procurati tutto l'occorrente. I suffumigi aiutano a rinfrescare la pelle e a lenire le zone problematiche del viso, come per esempio i brufoli sottopelle. Puoi arricchire il trattamento con degli oli essenziali allo scopo di favorire la fuoriuscita delle protuberanze. Ti servirà:
    • Una pentola da 1 l;
    • Acqua;
    • Un asciugamano pulito;
    • Oli essenziali;
    • Erbe essiccate, qualora non dovessi avere a disposizione degli oli essenziali.
  2. 2
    Scegli uno o due oli essenziali. Dovresti usare oli dalle proprietà antibatteriche o antisettiche, efficaci per lenire i brufoli sottopelle.
    • Mentastro verde o menta piperita: grazie all'elevata percentuale di mentolo, hanno proprietà antisettiche e rafforzano il sistema immunitario [1] ;
    • Timo: questa pianta può rafforzare il sistema immunitario ed è notoriamente antibatterica. Si è inoltre dimostrata efficace per favorire la circolazione del sangue [2] ;
    • Lavanda: questa pianta possiede proprietà lenitive, calmanti e antibatteriche. Inoltre, può aiutare a combattere ansia e depressione [3] ;
    • Calendula: può accelerare la guarigione e ha proprietà antimicotiche [4] .
    • Prima di procedere con l'uso, fai sempre un test su una zona poco estesa della pelle, in modo da confermare di non essere allergico all'olio. Per testarlo, versane una goccia sul polso e aspetta per 10-15 minuti. Utilizzalo per fare i suffumigi solo se non dovessi notare alcune reazione avversa a livello cutaneo.
  3. 3
    Lava il viso con un prodotto a base di oli vegetali. Raccogli i capelli con un elastico affinché non coprano il volto, quindi lavalo con questo prodotto per pulirlo a fondo e prepararlo ai suffumigi. Puoi usarne uno a base di glicerina, olio di vinaccioli o di semi di girasole.
    • Applica il prodotto sul viso con i polpastrelli, massaggiandolo delicatamente con un movimento circolare per circa un minuto. Risciacqua con acqua tiepida per eliminare il detergente.
    • Tampona il viso con un asciugamano pulito.
  4. 4
    Riempi la pentola a metà con l'acqua. Mettila sul fuoco e lasciala bollire per 1 o 2 minuti. Assicurati che fuoriesca del vapore abbondante.
    • Aggiungi 1 o 2 gocce di oli essenziali. In alternativa, sostituiscili con delle erbe essiccate, calcolandone ½ cucchiaino per 1 l d'acqua.
    • Lascia bollire l'acqua per un altro minuto e toglila dal fuoco. Fai attenzione: la pentola è bollente. Spegni il gas e appoggia la pentola su una superficie uniforme, in una stanza ben arieggiata.
  5. 5
    Copri la testa con un asciugamano e avvicina il viso alla pentola mantenendolo a circa 30-40 cm di distanza dall'acqua. In questo modo i vasi sanguigni si dilateranno e i pori si apriranno, evitando che la pelle venga danneggiata dal vapore.
    • Chiudi gli occhi, quindi inspira ed espira profondamente. Rilassati e calmati mentre il vapore si espande sul viso.
  6. 6
    Esegui il trattamento per 10 minuti. Passato 1 minuto, allontana il viso dal vapore e lascia riposare la pelle per 10 minuti. Riscalda l'acqua e ripeti il trattamento solo se non dovesse manifestarsi alcuna reazione allergica durante la procedura. Non dovresti starnutire o accusare prurito.
    • Lascia agire il vapore per massimo 10 minuti. A questo punto, allontana il viso e risciacquati con acqua tiepida. Tamponalo con un asciugamano.
  7. 7
    Concludi i suffumigi idratando il viso con un olio naturale o una crema idratante non comedogenica, in modo da mantenere la pelle morbida ed evitare di danneggiarla.
    • Se decidi comprare una crema idratante, scegline una non comedogenica, ovvero che non ostruisca i pori, come quelle di Clinique, La Roche-Posay e Avène.
    • Se preferisci un'opzione naturale, scegli un olio dalle proprietà non comedogeniche, come quello di semi di canapa, burro di karité, olio di semi di girasole, ricino, calendula o argan [5] .
    • Inizia idratando il viso 2 volte al giorno con un olio naturale, mattino e sera. Ripeti i suffumigi una volta al giorno, al mattino o alla sera.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 5:
Usare Trattamenti a base di Erbe

  1. 1
    Applica una bustina di tè verde su un brufolo sottopelle. Può avere funzione astringente e aiutare a lenire il brufolo, eliminando al tempo stesso sporco e batteri [6] .
    • Immergi la bustina di tè verde nell'acqua tiepida e applicala direttamente sul brufolo sottopelle per favorirne la fuoriuscita.
  2. 2
    Usa l'aceto di mele, un altro astringente economico e facile da usare che puoi applicare direttamente sul brufolo sottopelle [7] .
    • Versalo su un batuffolo di cotone o un cotton fioc e applicalo sul brufolo sottopelle.
  3. 3
    Usa l'olio di melaleuca, un prodotto a base di erbe piuttosto potente dalle proprietà antibatteriche, antimicotiche e astringenti [8] .
    • Versalo su un batuffolo di cotone o un cotton fioc e applicalo sul brufolo sottopelle.
  4. 4
    Prepara una maschera alle erbe. Puoi applicarla sull'intero viso o usarla per fare un trattamento localizzato sui brufoli sottopelle [9] .
    • Mescola 1 cucchiaio di miele, 1 albume, 1 cucchiaino di succo di limone e ½ cucchiaino di un olio essenziale, come quello di menta piperita, mentastro verde, lavanda, calendula o timo.
    • Applica la maschera sul viso, sul collo o sul brufolo sottopelle con le dita pulite. Lasciala asciugare per 15 minuti, quindi risciacquala con acqua tiepida. Tampona il volto con un asciugamano e concludi il trattamento applicando una crema idratante non comedogenica.
    Pubblicità

Metodo 4
Metodo 4 di 5:
Esfoliare un Brufolo Sottopelle

  1. 1
    Se il brufolo sottopelle dovesse affiorare in superficie manifestando una sommità bianca, non romperlo o schiacciarlo. Rischi altrimenti di acuire l'infiammazione, causare un'infezione o cicatrizzazione. Cerca invece di farlo asciugare naturalmente e lascialo guarire da solo, senza strofinarlo, stuzzicarlo o schiacciarlo.
    • Se non riesci fare a meno di toccarlo, puoi provare a esfoliarlo in maniera naturale e delicata. Tuttavia, molti esperti in dermatologia non lo raccomandano perché sarebbe un po' come rimuovere una crosta prima che cada da sola, con il rischio di lasciare una cicatrice sull'epidermide.
    • Un'esfoliazione delicata può aiutare a estrarre il sebo, i residui di cellule morte o i peli incarniti che hanno causato la comparsa del brufolo sottopelle, accelerandone la guarigione.
  2. 2
    Usa un esfoliante a base di miele e bicarbonato di sodio. Mescola gli ingredienti per preparare una pasta da applicare direttamente sul brufolo sottopelle.
    • In una ciotolina pulita, mescola 60 ml di miele e 1 cucchiaino di bicarbonato, aggiungendone abbastanza da formare una pasta.
    • Applica la pasta sul brufolo sottopelle con un movimento delicato e circolare. Se il brufolo è affiorato in superficie, applicala con un cotton fioc. Massaggiala delicatamente per 2 o 3 minuti, quindi risciacquala con dell'acqua tiepida.
  3. 3
    Prova un esfoliante a base di avena, un altro metodo naturale per rimuovere delicatamente residui di sporco, cellule morte e peli incarniti dalla zona del brufolo sottopelle.
    • Versa ½ tazza di fiocchi d'avena in un robot da cucina o un macinacaffè. Macinali fino a ottenere una consistenza fine. Aggiungi abbastanza olio d'oliva, jojoba, vitamina E, avocado o mandorle dolci da ottenere una pasta.
    • Applicala sul brufolo sottopelle con un movimento delicato e circolare. Puoi anche aiutarti con un cotton fioc. Massaggiala per 2 o 3 minuti, poi risciacqua con acqua tiepida.
  4. 4
    Usa un esfoliante a base di zucchero e olio d'oliva, che volendo può essere sostituito con quello di ricino, jojoba, vitamina E, avocado o mandorle dolci.
    • Mescola 1 cucchiaino di zucchero con ½ tazza d'olio fino a formare una pasta.
    • Applicala sul brufolo sottopelle seguendo un movimento delicato e circolare, oppure usa un cotton fioc. Massaggiala delicatamente per 2 o 3 minuti, poi risciacquala con acqua tiepida.
  5. 5
    Usa un esfoliante al sale marino, notoriamente efficace per migliorare la grana della pelle rimuovendo i residui di sporco o altro tipo che causano i brufoli sottopelle.
    • Mescola 1 o 2 cucchiaini di sale marino con abbastanza olio d'oliva da formare una pasta.
    • Applicala sul brufolo sottopelle con un movimento delicato e circolare. Puoi anche aiutarti con un cotton fioc. Massaggiala per 2 o 3 minuti, quindi risciacquala con acqua tiepida.
    Pubblicità

Metodo 5
Metodo 5 di 5:
Modificare l'Alimentazione

  1. 1
    Consuma cibi a basso indice glicemico. Questo permette di rilasciare gli zuccheri nel flusso sanguigno a un ritmo più lento. Di conseguenza, il corpo avrà la capacità di elaborarli con maggiore facilità. Ecco alcuni tipi di cibi a basso indice glicemico [10] :
    • Crusca, muesli e fiocchi d'avena;
    • Cereali integrali e pumpernickel. La pasta integrale, l'orzo e il riso integrale presentano un indice glicemico particolarmente basso;
    • La maggior parte degli ortaggi e delle verdure, eccetto barbabietola rossa, zucca e pastinaca;
    • La maggior parte della frutta, eccetto anguria e datteri. Frutti come mango, banana, papaya, ananas, uva passa e fichi hanno un indice glicemico medio;
    • Frutta secca;
    • Legumi;
    • Yogurt.
  2. 2
    Consuma cibi ricchi di vitamina A, che aiuta a mantenere la pelle sana, oltre a prevenire acne e brufoli sottopelle. Cerca alimenti ad alto contenuto di vitamina A come [11] [12] :
    • Ortaggi e verdure quali patate dolci, spinaci, carote, zucca, broccoli, peperoni rossi, zucca estiva;
    • Frutta come melone di Cantalupo, mango e albicocche;
    • Legumi come i fagioli occhio nero;
    • Carne e pesce, particolarmente fegato di manzo, aringa e salmone.
  3. 3
    Mangia cibi ricchi di vitamina D, che aiuta a mantenere la pelle sana e fresca. Cerca alimenti che ne siano ricchi, quali [13] :
    • Pesce come fegato di merluzzo, salmone e tonno;
    • Latte e derivati, come yogurt e formaggio;
    • La vitamina D può essere assorbita anche esponendosi al sole per almeno 10-15 minuti al giorno. Usa sempre lo schermo solare per proteggere la pelle dai raggi UV.
  4. 4
    Mangia cibi contenenti acidi grassi omega-3, che aiutano a illuminare naturalmente la pelle e a prevenire l'acne, incluso lo sviluppo di brufoli sottopelle. Cerca alimenti che ne siano ricchi, come:
    • Semi e frutta secca, come semi di lino e olio di semi di lino, semi di chia, noci e mandorle;
    • Pesce come salmone, sardine, sgombro e pesce bianco;
    • Ortaggi e verdure come spinaci, germogli di ravanello e broccoli cinesi;
    • Cucina usando erbe aromatiche come basilico, origano, chiodi di garofano e maggiorana.
  5. 5
    Non mangiare cibi ricchi di zuccheri trattati e artificiali. Meglio evitarli. Infatti, dal momento che i batteri si alimentano di zucchero, si rischia di peggiorare l'acne. Prima di comprare un prodotto, leggi l'etichetta per confermare che non contenga questi ingredienti.
    Pubblicità

Consigli

  • Parla sempre con il tuo dermatologo prima di provare questi metodi.
  • Se questi metodi non dovessero darti risultati dopo due o tre settimane e il brufolo sottopelle non dovesse andare via, vai da un dermatologo.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Sparire un SucchiottoFar Sparire un Succhiotto
Riconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIVRiconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIV
Curare una Bolla di Sangue SottopelleCurare una Bolla di Sangue Sottopelle
Far Sparire una CrostaFar Sparire una Crosta
Sbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il SenoSbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il Seno
Riconoscere la ScabbiaRiconoscere la Scabbia
Sbarazzarti di un Brufolo in una NotteSbarazzarti di un Brufolo in una Notte
Rimuovere Rapidamente un NeoRimuovere Rapidamente un Neo
Eliminare l'Arrossamento di un BrufoloEliminare l'Arrossamento di un Brufolo
Liberarsi Velocemente delle Croste dell'AcneLiberarsi Velocemente delle Croste dell'Acne
Trattare l'Eczema Attorno agli OcchiTrattare l'Eczema Attorno agli Occhi
Rimuovere un Fibroma Pendulo dal ColloRimuovere un Fibroma Pendulo dal Collo
Curare le Croste sul VisoCurare le Croste sul Viso
Togliere dei Punti di SuturaTogliere dei Punti di Sutura
Pubblicità

Riferimenti

  1. Kamatou GP, Vermaak I, Viljoen AM, Lawrence BM., Menthol: a simple monoterpene with remarkable biological properties.Phytochemistry. 2013 Dec;96:15-25.
  2. Fournomiti M, Kimbaris A, Mantzourani I, Plessas S, Theodoridou I, Papaemmanouil V, Kapsiotis I, Panopoulou M, Stavropoulou E, Bezirtzoglou EE, Alexopoulos A. Antimicrobial activity of essential oils of cultivated oregano (Origanum vulgare), sage (Salvia officinalis), and thyme (Thymus vulgaris) against clinical isolates of Escherichia coli, Klebsiella oxytoca, and Klebsiella pneumoniae. Microb Ecol Health Dis. 2015 Apr 15;26:23289.
  3. Sienkiewicz M, Głowacka A, Kowalczyk E, Wiktorowska-Owczarek A, Jóźwiak-Bębenista M, Łysakowska M.The biological activities of cinnamon, geranium and lavender essential oils. Molecules. 2014 Dec 12;19(12):20929-40.
  4. Efstratiou E, Hussain AI, Nigam PS, Moore JE, Ayub MA, Rao JR.Antimicrobial activity of Calendula officinalis petal extracts against fungi, as well as Gram-negative and Gram-positive clinical pathogens.Complement Ther Clin Pract. 2012 Aug;18(3):173-6
  5. https://www.beneficialbotanicals.com/facts-figures/comedogenic-rating.html
  6. Murphy, K. (2010) Reviews of articles on medicinal herbs. Australian Journal of Medical Herbalism, 22(3), 100-103.
  7. Fournomiti M, Kimbaris A, Mantzourani I, Plessas S, Theodoridou I, Papaemmanouil V, Kapsiotis I, Panopoulou M, Stavropoulou E, Bezirtzoglou EE, Alexopoulos A. Antimicrobial activity of essential oils of cultivated oregano (Origanum vulgare), sage (Salvia officinalis), and thyme (Thymus vulgaris) against clinical isolates of Escherichia coli, Klebsiella oxytoca, and Klebsiella pneumoniae. Microb Ecol Health Dis. 2015 Apr 15;26:23289.
  8. Fournomiti M, Kimbaris A, Mantzourani I, Plessas S, Theodoridou I, Papaemmanouil V, Kapsiotis I, Panopoulou M, Stavropoulou E, Bezirtzoglou EE, Alexopoulos A. Antimicrobial activity of essential oils of cultivated oregano (Origanum vulgare), sage (Salvia officinalis), and thyme (Thymus vulgaris) against clinical isolates of Escherichia coli, Klebsiella oxytoca, and Klebsiella pneumoniae. Microb Ecol Health Dis. 2015 Apr 15;26:23289.
  9. Fournomiti M, Kimbaris A, Mantzourani I, Plessas S, Theodoridou I, Papaemmanouil V, Kapsiotis I, Panopoulou M, Stavropoulou E, Bezirtzoglou EE, Alexopoulos A. Antimicrobial activity of essential oils of cultivated oregano (Origanum vulgare), sage (Salvia officinalis), and thyme (Thymus vulgaris) against clinical isolates of Escherichia coli, Klebsiella oxytoca, and Klebsiella pneumoniae. Microb Ecol Health Dis. 2015 Apr 15;26:23289.

Informazioni su questo wikiHow

Paul Friedman, MD
Co-redatto da:
Dermatologo Iscritto all'Albo - American Board of Dermatology
Questo articolo è stato co-redatto da Paul Friedman, MD. Il Dottor Paul Friedman è un dermatologo pluripremiato iscritto all'albo specializzato in chirurgia laser e dermatologica e dermatologia estetica. È il direttore del Dermatology & Laser Surgery Center di Houston, in Texas, e lavora presso il Laser & Skin Surgery Center di New York. È assistente professore clinico presso la University of Texas Medical School, Dipartimento di Dermatologia, e assistente professore clinico di dermatologia presso il Weill Cornell Medical College e lo Houston Methodist Hospital. Ha realizzato il suo internato in dermatologia presso la New York University School of Medicine, dove ha prestato servizio come specializzando capo e ha ricevuto due volte il prestigioso premio Husik per le sue ricerche in chirurgia dermatologica. Ha ottenuto una borsa di studio presso il Laser & Skin Surgery Center di New York e ha vinto lo Young Investigator's Writing Competition Award della American Society for Dermatologic Surgery. Riconosciuto come medico leader nel settore, è stato coinvolto nello sviluppo di nuovi sistemi laser e tecniche terapeutiche. Questo articolo è stato visualizzato 13 055 volte
Questa pagina è stata letta 13 055 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità