Come Rimuovere una Scheggia Profonda

Scritto in collaborazione con: Anthony Stark, EMR

In questo Articolo:Usare uno Strumento per Rimuovere una Scheggia in ProfonditàPrenderti Cura della Ferita Dopo l'Estrazione della ScheggiaPrendere PrecauzioniSapere Quando è Necessario Consultare il Medico13 Riferimenti

Le schegge sono un problema fastidiosissimo che si verifica abbastanza spesso tra i bambini e gli adulti. Possono causare dolore, irritazione e anche infezioni. In genere sono composte da legno, vetro o metallo.[1] In alcuni casi è possibile rimuoverle in casa usando strumenti o prodotti di uso comune, ma quelle che penetrano in profondità possono richiedere un intervento medico.

1
Usare uno Strumento per Rimuovere una Scheggia in Profondità

  1. 1
    Adopera un paio di pinzette. Se vedi una parte della scheggia in superficie, prova a toglierla con le pinzette. Scegline un paio con il bordo seghettato. Afferra saldamente l'estremità ed estraila lentamente.
    • Sterilizza le pinzette prima di usarle. Strofinale con alcol o aceto, mettile a bollire in acqua per qualche minuto oppure tienile su una fiamma per circa un minuto.
    • Lavati le mani prima di provare a rimuovere la scheggia.
  2. 2
    Adopera un tagliaunghie se la scheggia è più spessa. Se ha un diametro considerevole ed è abbastanza consistente, un tagliaunghie robusto e sterilizzato è un'ottima alternativa alle pinzette. Se è penetrata formando un angolo molto obliquo in una zona in cui la pelle è piuttosto dura, pratica un piccolo taglio per riuscire a estrarla – per esempio, non ti farai male recidendo la pelle del tallone perché in questo punto la sensibilità è inferiore rispetto ai punti in cui l'epidermide è più sottile.
    • Taglia la pelle parallelamente alla scheggia.
    • Non esagerare altrimenti potrebbe uscire sangue. Una ferita profonda aumenta il rischio di infezioni.[2]
    • Quando usi le pinzette o il tagliaunghie, tieni possibilmente lo strumento con la mano dominante (ovviamente non puoi seguire questo consiglio se il corpo estraneo si trova nella mano dominante), per avere un maggiore controllo.
  3. 3
    Usa un ago per fare leva e spostare la scheggia. Se si trova interamente sotto pelle devi utilizzare un ago o uno spillo sterilizzato per scavare e portarla parzialmente in superficie. Prova a sollevarla con la punta dell'ago in modo da afferrarla con le pinzette o il tagliaunghie.
    • Evita di scoprirla del tutto perché c'è il rischio che si spezzi peggiorando la situazione.
  4. 4
    Considera di usare una pomata apposita. Si tratta di un particolare composto dalle proprietà disinfettanti in grado di muovere le schegge incastrate in profondità, favorendone una naturale emersione grazie al suo potere lubrificante.[3] Una volta spalmato, devi aspettare circa un giorno prima che riesca a portare in superficie il corpo estraneo. Nel frattempo, copri la ferita con una benda e abbi pazienza.
    • Una delle sostanze più comuni contenute in questo genere di unguenti è l'ittiolo, disponibile in farmacia senza prescrizione medica.
    • Si tratta di prodotti grassi che emanano un odore piuttosto sgradevole.
    • Nella maggior parte dei casi l'unguento porta la scheggia solo in superficie, quindi devi comunque utilizzare le pinzette per estrarla.
  5. 5
    Prova a mettere del bicarbonato di sodio sulla ferita. Non solo è un ottimo disinfettante, ma rallenta il sanguinamento e aiuta a far affiorare il corpo estraneo.[4] Se si tratta di un frammento di vetro, metallo o plastica, immergi la zona interessata in una soluzione composta da acqua calda e qualche cucchiaino di bicarbonato e aspetta un'ora. Se la scheggia è di legno, prepara un impasto consistente a base di bicarbonato e poca acqua e spalmalo sulla ferita, dopodiché coprila con un cerotto e aspetta fino al mattino seguente.
    • Dovrai comunque adoperare le pinzette o il tagliaunghie per rimuovere completamente il corpo estraneo.

2
Prenderti Cura della Ferita Dopo l'Estrazione della Scheggia

  1. 1
    Arresta qualsiasi fuoriuscita di sangue. Se si verifica una piccola emorragia dopo l'estrazione della scheggia, applica un po' di pressione con un batuffolo di ovatta pulito per qualche minuto o finché il sangue non smette di uscire.
  2. 2
    Disinfetta la zona. Dopo aver rimosso il frammento, pulisci la lesione. Lavala con acqua calda e sapone, quindi asciugala con un panno pulito e tampona una salvietta inumidita di alcol. Quest'ultimo è un ottimo disinfettante, ma anche l'aceto, lo iodio e l'acqua ossigenata sono altrettanto efficaci.[5]
    • Se non hai le salviettine inumidite di alcol puoi usare un batuffolo di ovatta o un cotton fioc intinto nell'alcol denaturato.
    • Potrebbe bruciare un po', ma dura solo un momento.
  3. 3
    Applica una pomata antibiotica. Una pomata a base di bacitracina, polimicina B e neomicina, come Neosporin, può aiutare a prevenire le infezioni. Mettine una piccola quantità sulla ferita pulita. Puoi comprarla in farmacia.
  4. 4
    Copri la ferita. Una volta pulita e disinfettata, lasciala asciugare all'aria. Metti una piccola benda per proteggerla da sporco e irritazioni. Potrai rimuoverla dopo 1-2 giorni.

3
Prendere Precauzioni

  1. 1
    Non schiacciare la zona interessata. Potrebbe essere una reazione istintiva, ma quando il frammento penetra in profondità devi evitare di applicare pressione con le dita lungo i bordi della ferita nel tentativo di farlo uscire. È un metodo che funziona raramente, anzi rischia di frantumare il corpo estraneo, aggravando la situazione.
  2. 2
    Non bagnare le schegge di legno. Se la scheggia è di legno, evita di inumidirla perché potrebbe spezzarsi mentre cerchi di estrarla, lasciando sotto la pelle frammenti più piccoli.[6]
  3. 3
    Rimuovi la scheggia con le mani pulite. Evita di procurarti un'infezione. Come disinfetti ogni strumento che intendi adoperare, così devi lavare le mani con acqua e sapone prima di toccare l'area interessata dalla ferita. Insaponale per almeno 30 secondi con un prodotto antibatterico e risciacqua con cura.
  4. 4
    Rimuovi tutta la scheggia. Assicurati di non spezzarla e non lasciare frammenti nella pelle perché aumentano il rischio di infezioni.[7] Cerca di estrarla mantenendo la stessa inclinazione con cui è entrata per evitare che si rompa. È raro che una scheggia penetri in maniera perfettamente perpendicolare.
  5. 5
    Presta attenzione ai segni di un'eventuale infezione. Si può sviluppare a prescindere dal tipo di scheggia, dalla parte del corpo in cui è penetrata e dalla profondità. Per questi motivi, stai in guardia nei due giorni seguenti l'estrazione. I sintomi più comuni includono gonfiore localizzato, arrossamento, aumento della dolenzia, secrezioni purulente, insensibilità e formicolio intorno alla ferita.[8]
    • I sintomi più gravi che indicano la diffusione di un'infezione a livello sistemico includono febbre, nausea, sudorazione notturna, dolori muscolari, mal di testa e stato confusionale. In questo casi, cerca subito l'aiuto di un medico.

4
Sapere Quando è Necessario Consultare il Medico

  1. 1
    Recati dal medico se i metodi fai-da-te non risultano efficaci. Se hai provato alcuni rimedi casalinghi e non sei riuscito a estrarre la scheggia, non aspettare più di due giorni prima di rivolgerti al medico e farla rimuovere. Non puoi lasciarla incastrata.[9]
    • Se si spezza quando è ancora intrappolata nella pelle, consulta il medico per toglierla.
  2. 2
    Cerca assistenza medica in caso di ferite profonde o emorragia profusa. Vai dal medico se la scheggia ha provocato una ferita talmente grave da non smettere di sanguinare nonostante una pressione di almeno 5 minuti. Probabilmente dovrà usare degli attrezzi speciali per estrarla.[10]
    • Se deve tagliare la pelle con il bisturi, prima anestetizzerà l'area interessata.
    • Se si tratta di una ferita grande, è molto probabile che dovrà suturarla una volta rimossa la scheggia.
  3. 3
    Consulta il medico se hai una scheggia sotto l'unghia. In questo caso, è quasi impossibile che tu riesca a rimuoverla da solo. Non dovresti nemmeno provarci perché rischi di peggiorare la situazione. Il medico è in grado di togliere una parte dell'unghia in totale sicurezza ed estrarre così la scheggia.[11]
    • L'unghia ricrescerà normalmente.
  4. 4
    Recati al pronto soccorso se è penetrata in un occhio o nella zona perioculare. Se entra in un occhio, coprilo e chiama immediatamente il pronto intervento. Non provare assolutamente a toglierla perché potresti danneggiare il bulbo e compromettere la tua vista. Prova a tenere chiusi entrambi gli occhi finché non arrivano i soccorsi, cercando di muovere quello ferito il meno possibile.[12]

Consigli

  • Le schegge di legno, le spine delle piante, gli aculei e altri materiali vegetali causano una maggiore irritazione e una reazione infiammatoria più violenta rispetto ai frammenti di vetro, metallo e plastica.[13]
  • Se il corpo estraneo è piuttosto piccolo e fai fatica a vederlo, usa una lente di ingrandimento. Se hai difficoltà a tenerla, chiedi aiuto a un amico o un familiare.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Anthony Stark, EMR. Anthony Stark è un Tecnico di Emergenza Sanitaria nella Columbia Britannica. Lavora attualmente per il British Columbia Ambulance Service.

Categorie: Incidenti & Ferite

In altre lingue:

Español: extraer una astilla profunda, Português: Remover uma Farpa Profunda, Deutsch: Einen tiefsitzenden Splitter entfernen, Nederlands: Een diepe splinter verwijderen, Русский: удалить глубокую занозу, Français: retirer une écharde profondément enfoncée, العربية: إخراج الشظايا العميقة, Bahasa Indonesia: Mengeluarkan Suban Dalam, Tiếng Việt: Loại bỏ dằm đâm sâu trong da, 中文: 取出扎进皮肤深处的碎屑, हिन्दी: गहरे फंसे कांटे को बाहर निकालें

Questa pagina è stata letta 29 882 volte.
Hai trovato utile questo articolo?