Come Rinnovare un Divano Risparmiando

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 12 Riferimenti

In questo Articolo:Acquistare una CoperturaUsare un Lenzuolo come CopridivanoPulire il Divano

Un divano comodo è indispensabile in ogni abitazione; purtroppo, con il tempo, può diventare logoro esteticamente prima che sia davvero completamente usurato. Un divano nuovo è piuttosto costoso e far rifoderare quello vecchio da un professionista ha quasi lo stesso costo. Puoi invece rinnovarlo rispettando il tuo budget acquistando una copertura, creandone una usando un lenzuolo oppure pulendo il divano in profondità; con un po' di lavoro e una spesa minima, puoi migliorare l'aspetto e l'atmosfera della casa.

1
Acquistare una Copertura

  1. 1
    Misura il divano. Una copertura o un "copridivano" è un prodotto commerciale realizzato proprio per rivestire un divano senza rifoderarlo. Per comprare quello giusto, devi conoscere le dimensioni del mobile; rilevane la larghezza e la lunghezza usando un metro a nastro, senza dimenticare la lunghezza dei braccioli. Inoltre, cerca la presenza di etichette sul divano stesso, puoi leggere il nome del fabbricante o del modello e magari trovare una copertura prodotta appositamente per il tuo divano.[1]
  2. 2
    Cerca un copridivano. In genere, puoi acquistarlo nei grandi supermercati, nei negozi di casalinghi, di scampoli e di biancheria per la casa. Se conosci il nome della casa produttrice (ad esempio Ikea), puoi andare direttamente in uno dei suoi negozi oppure consultare il catalogo online. Cerca la copertura adatta alle dimensioni, allo stile del divano e che crei la giusta atmosfera in casa.
    • Le coperture hanno prezzi molto variabili.
    • Puoi trovarne alcune a 50 euro (ad esempio nei supermercati), ma per quelle personalizzate per il modello che puoi trovare in un negozio di arredamento puoi arrivare a spendere anche 600 euro.
  3. 3
    Metti il copridivano. Questo tipo di fodere è molto richiesto, perché è semplice da usare; ti basta toglierlo dalla confezione, rimuovere tutti i cuscini o gli elementi mobili dal divano e avvolgere quest'ultimo con il tessuto. Il più delle volte sono presenti dei sistemi di fissaggio, come dei legacci, delle porzioni di velcro o altri elementi, che permettono di mantenere ferma e tesa la copertura; ricorda di leggere tutte le istruzioni incluse nella confezione.[2]
    • L'ideale è lavare e stirare il copridivano prima di applicarlo (sempre seguendo le istruzioni presenti sull'etichetta), perché sia morbido e senza grinze.
  4. 4
    Aggiungi dei cuscini e delle coperte per completare il look. Puoi trovare questi elementi nei supermercati, nei mercatini dell'usato o negli outlet di biancheria per la casa; in questo modo, rispetti il tuo budget.[3]

2
Usare un Lenzuolo come Copridivano

  1. 1
    Avvolgi il divano con il lenzuolo. Quando decidi di coprirlo con questo telo, hai in pratica due opzioni. Se hai un lenzuolo senza angoli abbastanza grande, puoi avvolgerlo su tutto il sofà e rimboccarlo tutt'intorno; in alternativa, puoi usare un intero set di lenzuola per coprire le varie parti del divano.[4]
    • Scegli un lenzuolo il cui colore non faccia trasparire quello del divano.
    • Scegli un lenzuolo realizzato con un tessuto resistente. La seta, per esempio, è molto bella, ma può risultare scivolosa.
    • Togli tutti i cuscini e distendi il lenzuolo sulla base del divano; cerca di infilarlo nelle fessure al meglio delle tue possibilità. Prendi il lenzuolo con angoli e usalo per avvolgere i cuscini. Avvolgi i braccioli nelle federe.
  2. 2
    Fissa le lenzuola con alcuni punti di cucitura. Se sei capace di cucire a mano, puoi fissare il tessuto ai lati del divano per tenerlo fermo e ben teso. Usando ago e filo, fai qualche punto elementare lungo i bordi del lenzuolo (sui braccioli e sui bordi dell'imbottitura); se in futuro devi togliere il lenzuolo, queste cuciture si possono disfare facilmente.[5]
    • Se in seguito dovrai togliere il lenzuolo, questi punti di cucitura possono essere rimossi con facilità.
  3. 3
    Aggiungi qualche cuscino o scialle. Scegli una coperta o uno scialle carino e un paio di cuscini colorati che si abbinino all'arredamento del soggiorno; puoi cercarli nei negozi di seconda mano e nei grandi outlet di biancheria per la casa, per risparmiare un po'. Aggiungi questi elementi d'arredo al tuo divano rinnovato per completarne il look.[6]

3
Pulire il Divano

  1. 1
    Riunisci i materiali. A volte, il divano ha solo bisogno di una bella pulizia! In ogni caso, dovresti comunque lavarlo prima di coprirlo. Puoi acquistare dei prodotti specifici per la tappezzeria nella maggior parte dei negozi, ma potresti avere già degli ottimi detergenti a casa; ti serve inoltre un aspirapolvere, mentre una macchina per la pulizia a vapore è facoltativa.[7]
    • Le salviettine umidificate per bambini sono perfette per una pulizia localizzata e per strofinare le superfici dure.
    • L'aceto permette di rimuovere le sostanze che hanno creato delle macchie.
    • Il detersivo per il bucato mescolato all'acqua calda diventa una soluzione detergente molto efficace; se non hai questo sapone, puoi sostituirlo con quello liquido per i piatti.
    Risposta dell'Esperto
    D

    Un lettore di wikiHow chiede: “Come si deodora un divano?”

    Katherine Tlapa
    Consiglio dell'Esperto

    Katherine Tlapa, interior designer, consiglia: "Cospargi il divano con bicarbonato di sodio fino a quando non ne è coperto, lascialo assorbire per almeno 12 ore, quindi aspiralo. Potrebbe essere necessario strofinare il divano e aspirare alcune volte per eliminare tutta la polvere. Puoi anche lavare i cuscini in lavatrice. Se non si staccano, puoi pulire a vapore il divano e spruzzarlo con uno spray deodorante per ambienti".

  2. 2
    Usa l'aspirapolvere. In questo modo, rimuovi la polvere, le particelle di sporcizia, il pelo degli animali e la lanugine. Ricorda di togliere tutti i cuscini e le imbottiture per aspirare lo sporco che si trova al di sotto; probabilmente, dovrai ripassare sulle stesse superfici più volte per pulire al meglio il divano.[8]
    • Puoi anche utilizzare una spazzola per smuovere i residui incastrati.
    • In caso di peli di animali, puoi usare un apposito rullo adesivo levapelucchi.
  3. 3
    Tratta le macchie e spolvera le superfici dure. Usa le salviettine umidificate per bambini per rimuovere le macchie e le sostanze secche; ricorda di strofinare anche le parti dure, come le gambe e il telaio di legno.[9]
  4. 4
    Procedi con una pulizia generale e approfondita. Mescola 1-1,5 l di acqua calda con 60 g di detersivo per il bucato e aggiungi circa 15-30 ml di aceto bianco. Applica piccole quantità di soluzione detergente sul divano, strofinando con un panno ruvido o una spazzola a setole morbide. Cerca di essere parsimonioso con l'acqua saponata, in modo da non impregnare il sofà.[10]
    • Se possiedi una macchina per la pulizia a vapore, puoi usarla per risucchiare lo sporco, l'acqua e assicurarti una pulizia ancora più profonda.
    • È sempre opportuno testare il detergente su un angolo nascosto del divano prima di utilizzarlo sull'intera superficie.
    • Se si tratta di un mobile in pelle, non utilizzare l'acqua; scegli invece un prodotto commerciale specifico.
  5. 5
    Lascia asciugare il divano. Il passaggio finale consiste nel lasciar semplicemente asciugare il sofà. Puoi usare un asciugacapelli per accelerare il processo, ma il metodo migliore è quello di aspettare 4-6 ore per sbarazzarsi di tutta l'umidità residua.[11]
    • Se hai una macchina per la pulizia a vapore, usala per rimuovere il liquido in eccesso e ridurre i tempi d'attesa.

Consigli

  • Se l'imbottitura del divano diventa più sottile con il passare degli anni, puoi mettere due o tre cuscini sotto il ripiano della seduta.[12]

Informazioni sull'Articolo

ARTICOLO IN PRIMO PIANO

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Arredamento

In altre lingue:

English: Revamp a Sofa on a Budget, Español: renovar un sofá con un presupuesto bajo

Questa pagina è stata letta 37 937 volte.
Hai trovato utile questo articolo?