Riparare un'ammaccatura della carrozzeria è un intervento molto costoso, soprattutto se in seguito è necessaria anche la verniciatura del veicolo. Se le imperfezioni e le rientranze sono piccole, puoi riuscire a rimuoverle da solo, usando degli strumenti manuali comuni o dei prodotti chimici ampiamente disponibili nei negozi. Ricorda che in questo caso optare per il "fai da te" potrebbe causare dei danni alla vernice e rendere necessarie delle riparazioni ancora più costose nel lungo periodo. Valuta se sei in grado o meno di riparare l'ammaccatura, in base alla tua conoscenza della procedura e alla destrezza con cui utilizzi gli strumenti necessari.

Metodo 1 di 4:
Riparare l'Ammaccatura con uno Sturalavandini

  1. 1
    Valuta la dimensione del danno e la sua sede. Questo metodo garantisce i migliori risultati con le ammaccature estese, ma poco profonde, che si trovano sui componenti piatti della carrozzeria, come una portiera o il cofano. A prescindere dal fatto che scegli di usare uno sturalavandini del bagno o un attrezzo professionale da carrozziere, sappi che questo strumento non è in grado di appianare le incisioni profonde sull'acciaio, ma solo di far "scattare" all'esterno la lamiera infossata.[1]
    • Se l'ammaccatura è più piccola di una moneta, questa tecnica non porta probabilmente ad alcun risultato.
    • Più il pannello della carrozzeria è piatto e più efficace è lo sturalavandini.
  2. 2
    Acquista una ventosa pulita. Puoi usare quella per il bagno ottenendo risultati analoghi a quelli offerti da uno strumento professionale disponibile nei negozi di autoricambi. Gli stantuffi studiati proprio per la carrozzeria hanno un tasso di successo più elevato con le ammaccature difficili.[2]
    • Usa uno sturalavandini pulito, per evitare di rovinare la vernice dell'auto con dei residui.
    • Quelli per uso professionale sono spesso più costosi di quelli per la casa.
  3. 3
    Inumidisci il bordo della gomma. Usa un po' d'acqua e uno straccio per bagnare la superficie della ventosa; in questa maniera, migliori l'aderenza fra l'auto e lo sturalavandini, che ti permette di tirare l'attrezzo e riportare la carrozzeria alla forma originale.[3]
    • Verifica di usare solo acqua pulita per non danneggiare la vernice.
  4. 4
    Applica la ventosa sull'ammaccatura e premi. Se il danno è più esteso rispetto alla circonferenza della cupola di gomma, inizia a lavorare sui bordi dell'ammaccatura; se è più piccolo, appoggia la ventosa proprio sopra la rientranza. Premi lo sturalavandini sulla vettura.[4]
    • Se il danno è di grandi dimensioni, potrebbe essere necessario ripetere la procedura più volte da angoli differenti.
    • Quando appoggi lo sturalavandini lungo il lato dell'ammaccatura, verifica che i suoi bordi siano appoggiati sia sulla superficie rientrante sia su quella piana.
  5. 5
    Tira ripetutamente lo sturalavandini. Esegui movimenti brevi e improvvisi, proprio come quando vuoi sturare il WC. La ventosa potrebbe perdere aderenza prima che la rientranza venga eliminata; preparati quindi a dover inumidire la gomma nuovamente e a ricominciare da capo.[5]
    • Potrebbero essere necessari diversi tentativi per "risucchiare" il metallo e riportarlo alla sua posizione originale.
    • Quando lavori sulla carrozzeria d'acciaio, puoi ottenere i migliori risultati grazie a movimenti rapidi e brevi.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Eliminare le Ammaccature con il Ghiaccio Secco

  1. 1
    Verifica l'inclinazione del danno. Il ghiaccio secco deve essere applicato per poco tempo per riuscire a sbarazzarsi dell'ammaccatura; è quindi più efficace sulle superfici orizzontali, come il cofano, il tettuccio o il coperchio del baule. Se la rientranza si trova su un lato, devi tenere il ghiaccio in posizione con delle pinze.[6]
    • Puoi comprare il ghiaccio secco presso i rivenditori di prodotti chimici o in farmacia.
    • Questo metodo è più efficace con i danni di medie dimensioni e non porta a grandi risultati con quelli grandi.
  2. 2
    Indossa guanti e occhiali di sicurezza. Quando maneggi il ghiaccio secco usa sempre dei guanti spessi e degli occhiali per proteggere le mani e gli occhi; dato che questo materiale raggiunge una temperatura estremamente bassa, il contatto diretto con la pelle nuda può causare gravi lesioni.[7]
    • Per questa riparazione devi usare dei guanti spessi di gomma e degli occhiali avvolgenti.
    • Non aprire la confezione del ghiaccio secco finché non hai indossato i dispositivi di sicurezza.
  3. 3
    Prendi delle pinze da cucina per appoggiare un pezzetto di ghiaccio secco direttamente sull'ammaccatura. Se questa si trova su una superficie orizzontale, puoi semplicemente lasciare il ghiaccio su di essa; in caso contrario, lo devi sostenere con le pinze. Mantieni il contatto per 30-60 secondi prima di allontanare il ghiaccio.[8]
    • Se devi sorreggerlo su una superficie verticale, usa sempre le pinze e indossa i guanti per evitare geloni.
    • Non lasciarlo sulla carrozzeria verniciata per più di un minuto, altrimenti potrebbe danneggiarla.
  4. 4
    Aspetta che la superficie ammaccata reagisca all'aria dell'ambiente. Dopo aver rimosso il ghiaccio secco, il calore ambientale dovrebbe interagire con il freddo estremo generato dall'anidride carbonica solida. In risposta a queste variazioni di temperatura, il metallo dovrebbe tornare nella posizione originale.[9]
    • Il freddo intenso fa contrarre il metallo, che poi si espande di nuovo mentre si scalda.
    • Questi cambiamenti rapidi fanno appianare l'ammaccatura.
  5. 5
    Ripeti la procedura, se necessario. In base alle dimensioni del danno, potresti vederti costretto ad applicare più volte il ghiaccio secco e a riscaldare il metallo per sbarazzarti dell'ammaccatura; continua in questo modo, finché non sei soddisfatto del risultato.[10]
    • Lascia che il metallo raggiunga la temperatura ambiente prima di "congelarlo" di nuovo.
    • Fai attenzione allo strato di vernice trasparente che si trova sulla carrozzeria; se inizia a creparsi, interrompi immediatamente l'applicazione del ghiaccio.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Spingere il Metallo dall'Interno

  1. 1
    Verifica la sede del danno. In certi casi, è meglio gestire le ammaccature accedendo alla parte posteriore del metallo, soprattutto quando sono molto piccole e difficili da eliminare con gli altri metodi. Valuta se la rientranza si trova in un punto a cui puoi accedere smontando dei componenti della carrozzeria.[11]
    • Probabilmente, devi rimuovere qualche elemento per poter lavorare sulla parte posteriore dell'ammaccatura.
    • Valuta se puoi accedere a questa zona con gli attrezzi a tua disposizione e con il tuo livello di esperienza nei lavori da carrozziere.
  2. 2
    Smonta i pannelli in base al bisogno. Quando hai identificato quelli che devi togliere per poter ribattere la rientranza dall'interno, metti delle coperte a terra per tutti i componenti verniciati che devi rimuovere. Dovrai forse staccare anche i parafanghi dal sottoscocca, le ruote, i fari o il paraurti posteriore.[12]
    • Fai attenzione a non perdere alcun pezzo della minuteria che serve per fissare i componenti che hai rimosso.
    • Non appoggiare mai i pezzi verniciati sull'asfalto senza prima aver disteso una coperta o dell'altro materiale protettivo.
  3. 3
    Trova il retro dell'ammaccatura. Quando riesci a raggiungere il lato posteriore, solleva la vettura, se necessario, e trova il punto dell'ammaccatura dall'interno; potrebbe essere necessaria una torcia per vedere il lato interno.[13]
    • Trova il danno e assumi una posizione che ti permetta di raggiungerlo.
    • Dovrai forse provare diverse posture per riuscire a esercitare la forza necessaria sulla rientranza.
  4. 4
    Applica pressione sul lato interno usando le mani e facendo "scattare" il metallo nella sua posizione originale. Per le ammaccature di diametro ridotto, devi premere con una superficie più dura, ad esempio il manico del martello.[14]
    • Cerca di ribattere la rientranza verso l'esterno con una mazza, ma solo come ultima risorsa.
    • Applicando pressione, ci sono meno possibilità di danneggiare il metallo rispetto a colpirlo con un martello.
  5. 5
    Usa una mazza di legno coperta da un panno per ribattere l'ammaccatura. Avvolgi uno straccio attorno alla testa dell'attrezzo di legno per ammorbidire la superficie d'urto e colpisci la parte interna del metallo; ripeti più volte per appianare l'avvallamento.[15]
    • Fai attenzione a non colpire l'interno del metallo con una direzione diagonale, altrimenti il lato della mazza potrebbe creare delle pieghe nella carrozzeria.
    • Non continuare a martellare anche dopo che l'ammaccatura è scattata all'esterno, perché rischi di far sporgere leggermente il metallo.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Usare un Estrattore a Colla

  1. 1
    Inserisci la spina della pistola per la colla a caldo nella presa elettrica. Gli estrattori usano in genere una normale colla a caldo per aderire al veicolo. Devi collegare la pistola all'impianto elettrico alcuni minuti prima di iniziare, in modo che si scaldi abbastanza e la colla possa fondersi.[16]
    • Verifica che la prolunga sia sufficiente per consentirti di portare la pistola in prossimità del veicolo.
    • Al termine del lavoro dovrai applicare nuovamente la cera alla carrozzeria.
  2. 2
    Scegli l'estrattore che si adatta meglio alle dimensioni dell'ammaccatura. Quando scegli di usare questo strumento - che puoi acquistare nei negozi di autoricambi - devi assicurarti che abbia le dimensioni corrette in base a quelle del danno; in genere, devi utilizzarne uno che entri completamente nella rientranza, in modo da tirare il metallo dal centro dell'avvallamento.[17]
    • Segui le indicazioni riportate sulla confezione, per poter scegliere l'estrattore migliore per il tuo caso specifico.
  3. 3
    Applica la colla all'estrattore e appoggia quest'ultimo al centro del danno. Spalma un po' di colla a caldo di tua scelta e poi fai aderire rapidamente lo strumento alla carrozzeria ammaccata, proprio al centro. Tienilo in posizione per qualche istante per far indurire l'adesivo.[18]
    • Non preoccuparti se un po' di colla esce dai bordi dell'estrattore nel momento in cui lo premi sul metallo.
    • Tienilo in posizione finché la colla non si è asciugata a sufficienza per mantenerlo fermo.
  4. 4
    Fissa l'estrattore al meccanismo. Fai scivolare la staffa dell'attrezzo sull'estrattore, per permettere ai due sostegni di trovarsi su ciascun lato dell'ammaccatura. Se il kit che hai comprato è dotato di diverse staffe, usane una più lunga rispetto al diametro della rientranza, in modo che i sostegni si trovino ad almeno 1,5 cm dal bordo della rientranza stessa.[19]
    • I sostegni devono trovarsi all'esterno dell'ammaccatura per poterla estrarre.
    • Se la staffa non è più grande del danno, questo metodo non funziona.
  5. 5
    Ruota la manopola finché il metallo non scatta nella sua posizione originaria. Metti la manopola all'estremità dell'estrattore che hai incollato alla carrozzeria; falla ruotare in senso orario per stringerla e tirare l'estrattore verso la staffa che, di conseguenza, trascina con sé il metallo. Continua a girare la manopola finché l'infossatura non si appiana.[20]
    • La colla potrebbe cedere mentre utilizzi il meccanismo; se dovesse accadere, togli il vecchio adesivo e ricomincia da capo.
    • Forse dovrai ripetere la procedura più di una volta per sbarazzarti completamente del danno.
  6. 6
    Togli l'adesivo con l'alcol isopropilico. Stacca ogni residuo di colla con le dita e poi usa l'alcol per sciogliere le ultime tracce. È probabile che questo liquido tolga anche lo strato di cera e perfino lo strato di vernice trasparente; ricorda quindi di applicare della cera il più presto possibile.[21]
    • Sia la colla sia l'alcol sono piuttosto aggressivi per la superficie verniciata, non dimenticare quindi di lavare la vettura e di applicare la cera subito dopo averli usati.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Verificare il Funzionamento di un Alternatore

Come

Sghiacciare il Parabrezza

Come

Sbloccare la chiave della Macchina

Come

Preparare il Liquido Tergivetri per Auto

Come

Rimuovere Rapidamente il Ghiaccio dal Parabrezza

Come

Collegare la Batteria dell'Auto con i Cavi

Come

Diagnosticare il Problema del Condizionatore non Funzionante dell'Auto

Come

Riparare un'Auto che si Spegne

Come

Far Partire un'Auto Senza Chiavi

Come

Lavare il Radiatore di Riscaldamento dell'Abitacolo

Come

Caricare la Batteria dell'Auto

Come

Potenziare i Cavalli dell'Auto

Come

Risolvere i Problemi con la Pompa Tergicristalli

Come

Liberare un Freno a Mano Congelato
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 90 193 volte
Questa pagina è stata letta 90 193 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità