Le pareti si possono danneggiare in molti modi, dai piccoli fori lasciati da un chiodo e dalle piccole crepe fino alle grandi fessure. Ogni problema ha la sua soluzione specifica, e il grado di difficoltà della riparazione dipende per lo più dalle dimensioni del danno. Questo tutorial ti fornirà le istruzioni per porre rimedio a un'ampia varietà di imperfezioni o buchi nelle pareti.

Metodo 1 di 4:
Riparare un Foro Molto Piccolo

  1. 1
    Acquista dello stucco e una piccola spatola, se devi riparare un foro molto piccolo. Questo genere di imperfezioni, solitamente, è causato dai chiodi o dalle viti e si può eliminare in modo semplice e veloce con dello stucco.
    • In commercio esistono molti tipi di stucchi. In genere si consiglia un prodotto che non si restringa, così non si sviluppano delle fessure fra il bordo del foro e il materiale riempitivo.
    • Le piccole crepe che si formano fra le modanature e gli infissi possono essere riempite con dello stucco, ma è molto più comodo usare del silicone verniciabile che puoi acquistare in ferramenta o nei colorifici. Distribuisci semplicemente una piccola quantità di silicone lungo la fessura e poi appiattiscila con il dito umido.
  2. 2
    Spalma una piccola quantità di stucco sopra il foro usando la spatola. Non metterne troppo sulla lama della spatola. Sebbene l’esatta quantità dipenda dalle dimensioni del foro, generalmente è sufficiente una pallina di stucco grande quanto una biglia.
  3. 3
    Liscia lo stucco con la spatola. Il tuo obiettivo è quello di rendere la zona e i bordi dell’imperfezione i più uniformi possibili con il muro circostante. Usa un panno umido per eliminare l’eccesso di prodotto che potrebbe essere rimasto sulla parete.
    • Se non hai fatto un buon lavoro o hai tolto troppo stucco, puoi sempre spalmarne un altro piccolo strato con la spatola.
  4. 4
    Attendi che il prodotto si sia asciugato e poi dipingi la zona, se necessario. A volte il foro è tanto piccolo e il colore della parete così chiaro che un ritocco con la vernice è inutile.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Riparare un Foro Grande Come una Palla da Golf

  1. 1
    Procurati e raduna tutti gli strumenti e i materiali di cui avrai bisogno. Per riparare un buco grande come una pallina da golf avrai bisogno di un pezzo di cartongesso o del nastro per cartongesso, una piccola quantità di stucco, una cazzuola per rifiniture e carta vetrata a grana 120.
  2. 2
    Applica il pezzo di cartongesso o il nastro sopra il foro. Il nastro inumidito in acqua è sicuramente la soluzione più economica, ma il pezzo di cartongesso aderisce e si appiattisce meglio, oltre al fatto che è più sottile.
    • Esistono dei “rattoppi” di cartongesso di varie dimensioni e non dovresti avere difficoltà a trovarli nei colorifici e nei grandi centri di bricolage. Sono studiati specificatamente per riparare i fori, quindi si inseriscono perfettamente nelle fessure e offrono una buona superficie su cui spalmare e lisciare lo stucco.
    • I fori che sono grandi al massimo come una pallina da golf possono essere prima riempiti con del materiale che aderisce ai bordi, oppure puoi semplicemente chiuderli con il rattoppo.
    • Ogni imperfezione del pezzo di cartongesso può essere eliminata e nascosta con lo stucco.
  3. 3
    Stendi lo stucco o "gesso" sulla toppa. Usa una cazzuola per rifinitura per spalmarlo sulla parete e lisciarlo.
    • Lo stucco viene venduto in confezioni di grandezza variabile. Se credi che dovrai fare molte riparazioni, vale la pena investire in un lotto di quantità maggiore. Se invece ti limiterai solo a questo intervento, non sprecare denaro e compra solo un tubetto di gesso.
  4. 4
    Attendi che la toppa si asciughi, saranno necessarie circa 24 ore. Una volta asciugata, puoi lisciare l'area con la carta vetrata finché, al tatto, non percepisci più i bordi del rattoppo.
  5. 5
    Colora la zona come il resto della parete. Accertati di avere rimosso tutta la polvere che hai creato con la carta vetrata.
    • Le piccole riparazioni di questo genere non richiedono l’uso del primer, altrimenti si noterà una macchia più scura.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Riparare un Foro Grande nel Cartongesso

  1. 1
    Procurati o compra i materiali di cui hai bisogno. Per riparare un grosso buco nel cartongesso, ti servirà un pezzo di cartongesso, dello stucco specifico, una cazzuola per rifinitura, carta vetrata, un seghetto per cartongesso e un taglierino.
    • Puoi acquistare tutti questi prodotti in un negozio di materiale edile o nei grandi centri per il “fai-da-te”.
    • Dato che ti basterà un pezzo di cartongesso di pochi centimetri quadrati, controlla se tu o un tuo amico ne avete degli avanzi in garage invece di acquistare un grosso pannello in negozio. A prescindere da come te lo procuri, accertati che il pannello abbia lo stesso spessore del cartongesso della parete che devi sistemare.
  2. 2
    Ritaglia la zona danneggiata della parete. Per riparare un grosso buco nel cartongesso, devi rimuovere la parte danneggiata del pannello compresa fra due pali portanti. In questo modo potrai fissare il nuovo pezzo di cartongesso ai pali.
    • Usa il seghetto specifico e segui la linea dei pali per ritagliare e staccare il pannello. Poi, con il taglierino, elimina il bordo di cartongesso che è rimasto attaccato al centro dei pali. In questo modo avrai lo spazio sufficiente per fissare il nuovo pannello.
  3. 3
    Ritaglia il pannello nuovo secondo le dimensioni dell’apertura che hai creato nella parete. Dovrai essere particolarmente preciso e attento se la forma è un po’ strana. Fissa la “toppa” ai pali portanti usando una vite ogni 15 cm circa.
    • Con il taglierino apporta le piccole modifiche al pannello nuovo, dato che il seghetto non si presta ai lavori di precisione.
  4. 4
    Applica un sottile strato di stucco sui bordi del pannello per sigillare la toppa. Questo strato servirà solo a far aderire il nastro per cartongesso.
  5. 5
    Applica il nastro su tutto il perimetro del nuovo pannello. Premilo nello stucco per appiattirlo completamente e raschia l’eccesso di malta con la cazzuola.
    • Il nastro per cartongesso viene venduto asciutto, ma deve essere immerso in acqua prima di essere appiccicato al muro.
    • Il nastro può essere tagliato a qualunque lunghezza e, quando si applicano più segmenti, questi si dovrebbero sovrapporre di almeno 2,5 cm.
  6. 6
    Applica la malta o lo stucco proprio sopra la linea del nastro. Solitamente si lascia asciugare il nastro, ma in alcuni casi si procede immediatamente con la stesura di una seconda mano di stucco. Segui le istruzioni per il tuo specifico prodotto.
  7. 7
    Attendi che il nastro e lo stucco asciughino per tutta una notte. Quando entrambi saranno asciutti, potrai applicare un terzo strato di malta, se pensi che quella stesa in precedenza non sia sufficiente.
  8. 8
    Leviga con carta vetrata a grana 120 o con una spugnetta abrasiva. Lavora la superficie finché diventa liscia e uniforme.
  9. 9
    Se necessario, cerca di riprodurre la stessa consistenza della superficie del resto della parete. Quando si eseguono questi lavori di “rattoppo” uno dei problemi principali è l’uniformità con il resto del muro. Non è semplice risolvere questo particolare, dato che le lavorazioni di superficie, spesso, sono state eseguite con un macchinario. A volte, una spazzola a setole dure riesce a ricreare lo stesso effetto: intingila nell’intonaco e punteggiala sul pannello di cartongesso asciutto. Se necessario, dopo aver atteso qualche minuto che l’intonaco si sia stabilizzato, puoi ripassare la superficie con una cazzuola per appiattire le zone più rilevate.
  10. 10
    Stendi un primer e poi ridipingi il pannello per uniformarlo con il resto del muro. Le grandi superfici – come i fogli di cartongesso che rivestono intere pareti portanti o addirittura stanze – devono essere trattate con il primer facendo grande attenzione, per renderle davvero resistenti e fissarle adeguatamente. Il primer, inoltre, permette di risparmiare sulla vernice di rifinitura.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Riparare un Foro Grande in una Parete di Legno e Intonaco

  1. 1
    Acquista e riunisci tutti i materiali. Per questo genere di riparazione hai bisogno di intonaco, una cazzuola grande o di rifinitura e della carta vetrata.
  2. 2
    Togli l’intonaco allentato. Devi staccare tutta la zona danneggiata e allo stesso tempo evitare di allargare il foro. Con delicatezza, raschia e togli tutti i pezzi di intonaco rotti e parzialmente staccati allontanandoti dal centro del foro finché incontri una zona solida di intonaco.
  3. 3
    Fissa ai pali portanti sottostanti tutte le assi di legno poco stabili. Usa delle viti per questa operazione. Dovresti usare quelle per cartongesso, ma se le assi sono parzialmente crepate, aggiungi delle rondelle ampie e sottili.
    • Se alcune assi sono troppo danneggiate e non sono in grado di reggere l’intonaco, dovrai sostituirle.
  4. 4
    Aggiungi l’intonaco nel foro. Si tratta di un primo strato grezzo di “rattoppo”, quindi la sua superficie resterà leggermente al di sotto rispetto al livello del resto della parete e non deve essere lisciata. Attendi che questo primo strato si sia asciugato un po’ finché l’intonaco è fermo ma non duro.
    • La consistenza di questo primo strato dovrebbe essere simile a quella del burro di noccioline.
  5. 5
    Con la cazzuola, applica un secondo strato. Questo dovrebbe essere più spesso del primo, ma il vero obiettivo è quello di ottenere una superficie liscia, livellata con il resto della parete.
    • Questo impasto dovrebbe essere un po’ più liquido rispetto al primo sottostante così sarà più semplice da lisciare con la cazzuola.
  6. 6
    Attendi che il “rattoppo” si sia asciugato completamente. Liscia la superficie con la carta vetrata a grana 120 se non sei riuscito a levigarla a sufficienza con la cazzuola. Riuscire a lisciare bene una parete con la cazzuola richiede un sacco di esperienza; quindi non scoraggiarti, se sarà il tuo primo tentativo di carteggiare.
  7. 7
    Se la parete presenta delle lavorazioni di superficie, cerca di riprodurle anche sulla zona riparata. Non sarà facile perché, spesso, queste consistenze vengono realizzate con dei macchinari. Puoi tentare di creare lo stesso effetto intingendo una spazzola a setole rigide nell’intonaco e poi applicarla sulla zona asciutta. Se necessario, attendi che l’intonaco si sia asciugato un po’ e poi appiattisci le zone rilevate con la cazzuola.
  8. 8
    Stendi uno strato di primer e vernicia la parete. Usa sempre un primer di buona qualità sulle pareti con intonaco, così proteggi il muro e risparmi sulla vernice di rifinitura.
    Pubblicità

Consigli

  • La maggior parte degli stucchi e dei composti secchi per la riparazione dei buchi è difficile da levigare. Dovresti usare uno stucco standard per pannelli di cartongesso o dell’intonaco.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se la parete o il soffitto che stai per riparare ha una consistenza simile a quella dei popcorn, accertati che non si tratti di amianto prima di provvedere alla sua rimozione. Questo materiale causa il mesotelioma, il cancro ai polmoni, l’asbestosi e altre malattie. Se hai dei dubbi, rivolgiti a un professionista.


Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Tinteggiare una Stanza

Come

Riparare i Fori in un Muro di Cartongesso

Come

Rimuovere una Placca Antitaccheggio

Come

Liberare lo Scarico della Doccia

Come

Preservare le Foglie Autunnali

Come

Fare uno Scaldacollo ai Ferri

Come

Autoprodurre Argilla Polimerica

Come

Verniciare una Bicicletta

Come

Sistemare un Letto che Cigola

Come

Tingere il Poliestere

Come

Chiudere l'Impianto Idraulico Facilmente e Velocemente

Come

Verniciare il Cemento

Come

Sistemare i Graffi sui Pavimenti di Parquet

Come

Creare una Tasca da Pasticcere
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 24 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 39 652 volte
Sommario dell'ArticoloX

Per riparare un buco nel muro delle dimensioni di una pallina da golf, applica sullo stesso un pezzo di cartongesso o del nastro in fibra di vetro. Usa una spatola per cartongesso per applicare e stendere lo stucco sulla toppa. Lascia asciugare la parte per almeno 24 ore, poi applica un altro strato di stucco e, se necessario, ripeti ancora l'operazione. Una volta che la parte riparata è asciutta, carteggia l'area con un pezzo di carta vetrata di grana 220 e poi tinteggiala per uniformare il colore al resto della parete. Se vuoi avere consigli su come riparare buchi di dimensioni maggiori, continua a leggere!

Questa pagina è stata letta 39 652 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità