Come Riparare una Chiavetta USB

3 Metodi:Usare la Funzionalità di Riparazione Automatica del Sistema OperativoFormattare l'Unità USBRiparare un Problema Hardware

Questo articolo mostra come riparare un'unità di memoria USB malfunzionante. Se il problema è di tipo software o legato ai driver della periferica, è possibile risolverlo eseguendo una scansione del dispositivo utilizzando la procedura di riparazione guidata integrata nel sistema operativo (funzionalità presente sia sui sistemi Windows sia su Mac). Se l'unità non funziona a causa di una formattazione accidentale o della corruzione dei dati presenti all'interno, è possibile risolvere il problema formattando nuovamente la periferica. In questo caso però è bene ricordare che tale procedura cancellerà in modo permanente tutte le informazioni presenti nell'unità. Se invece il problema è generato da un danno strutturale o hardware dell'unità USB, è possibile individuare una soluzione valida rivolgendosi a un servizio di riparazione professionale o a una società specializzata nel recupero di dati in formato digitale. Se questo non è possibile, puoi provare a risolvere il problema da solo utilizzando un saldatore per bypassare il connettore USB dell'unità sostituendolo cono un cavo di collegamento funzionante.


È bene tuttavia ricordare che provare a eseguire questo tipo di riparazioni in autonomia non è mai la soluzione ottimale, dato che i rischi di danneggiare irreparabilmente l'unità USB sono molto alti.

1
Usare la Funzionalità di Riparazione Automatica del Sistema Operativo

Windows

  1. 1
    Collega la chiavetta o l'unità USB al computer. Inserisci il connettore USB all'interno di una delle porte libere del computer (le porte USB hanno una forma rettangolare molto sottile e permettono la connessione in un solo senso). Se il sistema operativo rileva la presenza di errori o se l'unità di memoria appare vuota (il contenuto non viene visualizzato), è probabile che occorra aggiornare i driver o il software di gestione utilizzando la procedura guidata di riparazione del sistema operativo.
  2. 2
    Accedi al menu "Start" cliccando l'icona . È caratterizzata dal logo di Windows e posizionata nell'angolo inferiore sinistro dello schermo.
  3. 3
    Apri una finestra "Esplora file" selezionando l'icona . È collocata nella parte inferiore sinistra del menu "Start".
  4. 4
    Seleziona l'icona dell'unità USB da esaminare. Dovrebbe essere visualizzata all'interno del menu laterale della finestra "Esplora file" all'interno della sezione "Questo PC".
    • Per poter individuare l'icona dell'unità USB, potresti avere la necessità di selezionare prima l'icona a forma di > posta accanto alla voce Questo PC.
  5. 5
    Accedi alla scheda Home. È collocata nella parte superiore sinistra della finestra "Esplora file".
  6. 6
    Premi il pulsante Proprietà. È caratterizzato da un'icona bianca al cui interno è presente un segno di spunta rosso, collocato nel gruppo "Apri" della scheda "Home".
  7. 7
    Accedi alla scheda Strumenti. Si tratta di una delle schede che compongono la finestra "Proprietà".
  8. 8
    Premi il pulsante Controlla. È posizionato all'interno della sezione "Controllo errori" della scheda "Strumenti".
  9. 9
    Attendi che il sistema operativo ripari automaticamente gli errori presenti nell'unità. Durante la procedura di controllo e rimozione degli errori, è possibile che ti venga chiesto di eseguire alcuni passaggi. In tal caso segui semplicemente le istruzioni che appaiono a video.
    • Per esempio, potresti dover confermare la tua volontà di correggere gli errori presenti nell'unità USB premendo il pulsante Analizza e correggi unità.
  10. 10
    Quando richiesto premi il pulsante Chiudi. Se la causa del problema è di natura software o è legata al driver dell'unità, questa procedura dovrebbe essere in grado di rilevarlo e risolverlo.

Mac

  1. 1
    Collega la chiavetta o l'unità USB al computer. Inserisci il connettore USB all'interno di una delle porte libere del computer (le porte USB hanno una forma rettangolare molto sottile e permettono la connessione in un solo senso). Se il sistema operativo rileva la presenza di errori o se l'unità di memoria appare vuota (il contenuto non viene visualizzato), è probabile che occorra aggiornare i driver o il software di gestione utilizzando la procedura guidata di riparazione del sistema operativo.
  2. 2
    Apri una finestra di Finder. È caratterizzato da un'icona a forma di volto stilizzato collocata all'interno del Dock.
  3. 3
    Accedi al menu Vai. È posizionato nella parte superiore sinistra dello schermo esattamente sulla barra dei menu.
  4. 4
    Scegli l'opzione Utility. È posizionata nella parte inferiore del menu a discesa Vai apparso.
  5. 5
    Seleziona l'icona Utility Disco con un doppio clic del mouse. È caratterizzata da uno stetoscopio sovrapposto all'immagine di un disco rigido.
  6. 6
    Seleziona l'unità USB mal funzionante. È posizionata all'interno della sezione "Esterni". Dovrai selezionare l'icona relativa al volume presente nella periferica di memorizzazione (quella che appare indentata rispetto a quella relativa al dispositivo fisico che normalmente è caratterizzata dal nome del produttore).
  7. 7
    Accedi alla scheda S.O.S.. È posizionata nella parte superiore della finestra.[1]
  8. 8
    Premi il pulsante Esegui quando richiesto. È di colore blu ed è posizionato nella parte inferiore destra della finestra di pop-up apparsa.
  9. 9
    Attendi che l'analisi dell'unità si completi. Il programma Utility Disco è in grado di correggere qualunque errore software o legato ai driver che controllano l'unità USB.
  10. 10
    Premi il pulsante Fine quando richiesto. Se la causa del problema è di natura software o legata ai driver della periferica, adesso dovrebbe essere risolto.

2
Formattare l'Unità USB

Windows

  1. 1
    Collega l'unità USB al computer. Per farlo, inserisci il connettore in una delle porte USB libere del computer.
  2. 2
    Accedi al menu "Start" cliccando l'icona . È caratterizzata dal logo di Windows e posizionata nell'angolo inferiore sinistro dello schermo.
  3. 3
    Apri una finestra "Esplora file" selezionando l'icona . È collocata nella parte inferiore sinistra del menu "Start".
  4. 4
    Seleziona l'icona dell'unità USB da esaminare. Dovrebbe essere visualizzata all'interno del menu laterale della finestra "Esplora file", all'interno della sezione "Questo PC".
    • Per poter individuare l'icona dell'unità USB, potresti avere la necessità di selezionare prima l'icona a forma di > posta accanto alla voce Questo PC.
  5. 5
    Accedi alla scheda Gestisci. È posizionata nella parte superiore della finestra "Esplora file".
  6. 6
    Premi il pulsante Formatta. In questo modo verrà visualizzata la finestra relativa alle opzioni di formattazione.
  7. 7
    Seleziona il menu a discesa "File System". È collocato dopo il menu relativo alla capacità di memoria dell'unità, nella parte superiore della finestra. Verrà visualizzato un menu a tendina con le seguenti opzioni:
    • NTFS - è il file system predefinito di tutti i sistemi Windows. Questo formato è compatibile solo con i computer e i dispositivi che adottano il sistema operativo Windows.
    • FAT32 - si tratta del formato di file system che garantisce il livello di compatibilità più elevato. Può essere letto sia da computer Windows sia da sistemi Mac, ma è in grado di gestire unità di memoria con una capacità massima di 32 GB.
    • exFAT (formato consigliato) - è compatibile con i sistemi Windows e con i Mac e non ha limiti alla capacità di memoria gestibile.
  8. 8
    Seleziona il file system. Se hai la necessità di utilizzare l'unità USB su più architetture hardware, scegli l'opzione exFat per garantire il massimo grado di compatibilità. In alternativa, se hai la necessità di utilizzare la periferica di memorizzazione solo con computer Windows, scegli l'opzione NTFS.
    • Se hai già formattato l'unità in precedenza e hai la certezza che sia perfettamente funzionante, puoi selezionare il pulsante di spunta Formattazione veloce per velocizzare l'intero processo.
  9. 9
    Premi in successione i pulsanti Avvia e OK. In questo modo l'unità USB verrà formattata automaticamente in base alle impostazioni scelte.
  10. 10
    Quando richiesto premi il pulsante OK. Congratulazioni la tua unità USB è stata formattata correttamente.

Mac

  1. 1
    Collega l'unità USB al computer. Per farlo, inserisci il connettore in una delle porte USB libere del Mac.
    • Alcuni sistemi OS X non sono dotati di porte USB, quindi in quel caso dovrai acquistare un adattatore.
  2. 2
    Accedi al menu Vai. È posizionato nella parte superiore sinistra dello schermo, esattamente sulla barra dei menu.
    • Se il menu Vai non è presente, seleziona prima l'icona Finder caratterizzata da un volto umano stilizzato di colore blu e collocata all'interno del Dock.
  3. 3
    Scegli l'opzione Utility. È posizionata nella parte inferiore del menu a discesa Vai apparso.
  4. 4
    Seleziona l'icona Utility Disco con un doppio clic del mouse. È posizionata a metà dell'elenco di icone presenti nella cartella "Utility" ed è caratterizzata da uno stetoscopio sovrapposto all'immagine di un disco rigido.
  5. 5
    Seleziona l'unità USB mal funzionante. È posizionata all'interno del riquadro laterale posto sulla sinistra della finestra "Utility Disco".
  6. 6
    Accedi alla scheda Inizializza. È collocata nella parte superiore della finestra.
  7. 7
    Accedi al menu a discesa "Formato". È situato al centro del riquadro relativo alla scheda "Inizializza". All'interno del menu a tendina apparso avrai a disposizione le seguenti opzioni:
    • Mac OS Esteso (Journaled) - Si tratta del formato di file system predefinito dei sistemi Mac ed è compatibile solo con questi ultimi.
    • Mac OS Esteso (Journaled, Encrypted) - è la versione crittografata del file system predefinito dei sistemi Mac.
    • Mac OS Esteso (Case-sensitive, Journaled) - è la versione "case-sensitive" del file system predefinito dei sistemi Mac. In questo caso il sistema operativo differenzierà le lettere maiuscole da quelle minuscole, quindi i file "file.txt" e "File.txt" verranno trattati come entità separate e distinte.
    • Mac OS Extended (Case-sensitive, Journaled, Encrypted) - si tratta della combinazione dei tre precedenti formati di file system.
    • MS-DOS (FAT) – è un file system che garantisce la compatibilità fra i sistemi Windows e i Mac, ma presenta un limite di 4 GB alla capacità di memoria che riesce a indirizzare e gestire.
    • ExFAT (formato consigliato) – è compatibile con i sistemi Windows e con i Mac e non ha limiti alla capacità di memoria che è in grado di gestire.
  8. 8
    Scegli il formato di file system ideale per le tue necessità. Seleziona l'opzione MS-DOS (FAT) o ExFat per garantire il livello di compatibilità ottimale.
  9. 9
    Premi il pulsante Inizializza, quindi, quando richiesto, premi nuovamente il pulsante Inizializza. In questo modo verrà avviata la procedura di formattazione, al termine della quale vedrai apparire sul desktop l'icona relativa all'unità USB appena formattata.

3
Riparare un Problema Hardware

  1. 1
    Prendi coscienza del fatto che le probabilità di successo di questo tipo di riparazione sono molto basse, a meno che tu non abbia un'esperienza professionale nel campo della riparazione di dispositivi elettronici.
    • Se a essere danneggiata è la memoria interna del dispositivo, l'unica opzione a disposizione è quella di rivolgerti a un centro specializzato nella riparazione di questo tipo di problematica.
    • Il costo di un servizio di recupero di dati e informazioni digitali può variare da 50 a 850 €, in base alla gravità del problema e al tipo di procedura che occorre utilizzare per estrarre i dati dal dispositivo.
  2. 2
    Osserva l'interno del connettore USB dell'unità alla ricerca di residui o corpi estranei. La causa del problema potrebbe essere un accumulo di sporco o un oggetto che impedisce la comunicazione fra l'unità e il computer. Se all'interno del connettore USB della periferica è presente un accumulo di polvere o di sporco o un oggetto estraneo, rimuovilo con delicatezza utilizzando uno stuzzicadenti, un cotton fioc o delle pinzette.
  3. 3
    Prova a verificare il funzionamento della chiavetta USB utilizzando un'altra porta del computer oppure un'altra macchina Windows o un altro Mac. Se sei fortunato, il problema potrebbe essere relativo alla porta USB e non all'unità in sé.
  4. 4
    Procurati gli strumenti necessari per riparare un connettore rotto. Se hai deciso di assumerti i rischi di una riparazione hardware vera e propria, che può mettere in serio pericolo i dati presenti nell'unità, avrai bisogno dei seguenti strumenti:
    • Un saldatore da elettricista e il filo di stagno;
    • Un vecchio cavo USB;
    • Una pinza spelafili;
    • Un cacciavite piatto di precisione;
    • Una lente di ingrandimento o una lente da gioielliere.
  5. 5
    Rimuovi la copertura esterna della chiavetta USB. Puoi farlo utilizzando un piccolo cacciavite piatto di precisione.
  6. 6
    Usa la lente di ingrandimento per esaminare il circuito stampato e le saldature del connettore USB. Se il circuito stampato (la piastra di colore verde dove sono installati tutti i circuiti integrati) presenta dei danni fisici evidenti o se alcune delle saldature sono staccate, è molto probabile che avrai bisogni dell'aiuto di un professionista del settore.
    • Esamina con attenzione le saldature dei 4 contatti del connettore USB con le relative piste di rame del circuito stampato. Se il connettore risulta staccato dalla scheda del circuito stampato, ma quest'ultimo e i contatti non hanno subito danni fisici evidenti, prosegui nella lettura.
  7. 7
    Posiziona la chiavetta USB su una superficie di lavoro piana e rigida. Fallo in modo che il connettore USB sia rivolto verso di te e le saldature dei relativi contatti siano rivolte verso l'alto.
  8. 8
    Utilizza un tronchesino per rimuovere il connettore USB da un cavo di collegamento che non usi più. Se stai utilizzando un cavo adattatore, assicurati di rimuovere il connettore USB lasciando anche qualche centimetro di cavo.
  9. 9
    Rimuovi la guaina protettiva dall'estremità del cavo USB collegato al relativo connettore. Cerca di avere libero circa 0,5-1 cm di ciascuno dei 4 fili elettrici presenti all'interno del cavo di collegamento.
  10. 10
    Adesso salda i 4 fili elettrici ai 4 contatti presenti sul circuito stampato della chiavetta USB. Si tratta di un'operazione di precisione, quindi prenditi tutto il tempo che ti serve dato che non eseguire correttamente questo passaggio potrebbe rendere inutilizzabile l'unità USB.
  11. 11
    Al termine della saldatura, collega il connettore USB del nuovo cavo a una porta libera del computer.
  12. 12
    Se l'unità USB viene rilevata dal sistema operativo accedi al relativo contenuto. Se la periferica funziona, seleziona la relativa icona, copia i file che contiene e spostali in una cartella presente nel disco rigido il più in fretta possibile:
    • Sistemi Windows - accedi al menu Start, clicca l'icona Esplora File, quindi seleziona l'icona della chiavetta USB in esame.
    • Mac - apri una finestra Finder e seleziona l'icona della chiavetta USB in esame.
    • Se l'unità USB non viene rilevata dal sistema operativo, puoi provare a rivolgerti a un servizio di assistenza professionale per capire se è ancora possibile recuperare i dati presenti al suo interno.

Consigli

  • Se hai scelto di avvalerti dei servizi offerti da una società specializzata nel recupero di dati digitali da un'unità di memoria mal funzionante, assicurati di descrivere il problema nel modo più accurato e dettagliato possibile in modo che i professionisti che prenderanno in carico la tua unità sappiano fin dall'inizio quali strumenti e procedure usare per tentare di risolverlo.
  • Le unità di memoria USB sono divenute molto economiche e quindi sono ampiamente disponibili sul mercato. Se i dati contenuti nell'unità USB in esame non hanno un'importanza rilevante, valuta di acquistarne una nuova nuova.
  • Se l'unità USB problematica contiene dati e informazioni molto importanti che hai la necessità di recuperare, non formattare assolutamente il dispositivo.

Avvertenze

  • Ricorda che formattando l'unità tutti i dati presenti all'interno verranno cancellati in modo irreversibile.
  • Se le informazioni contenute nell'unità USB sono estremamente importanti, non optare per eseguire una riparazione artigianale (nemmeno se un amico o un parente ti vogliono convincere della loro bravura con il saldatore). In questo caso è sempre consigliabile rivolgersi a un servizio professionale di riparazione.
  • Si raccomanda di eseguire regolarmente il backup dei propri dati, soprattutto nel caso di informazioni importanti.

Cose che ti Serviranno

  • Il disco di installazione o ripristino del sistema operativo
  • Il codice Product key della copia del sistema operativo
  • Un'unità USB che funziona correttamente da utilizzare per eseguire i test comparativi

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Manutenzione & Riparazione

In altre lingue:

English: Repair a USB Flash Drive, Español: reparar una memoria USB, Français: réparer un lecteur flash USB, Português: Consertar um Pen Drive, Deutsch: Einen USB Stick reparieren, Nederlands: Een USB stick repareren, Русский: починить USB флеш накопитель, 中文: 修复U盘, Bahasa Indonesia: Memperbaiki USB Flash Drive, Čeština: Jak opravit USB flash disk, 日本語: USBメモリを修復する, ไทย: ซ่อมแฟลชไดรฟ์ USB, العربية: إصلاح بطاقة ذاكرة محمولة, Tiếng Việt: Sửa chữa USB, हिन्दी: यूएसबी फ़्लैश ड्राइव को सुधारें (Repair a USB Flash Drive)

Questa pagina è stata letta 81 903 volte.

Hai trovato utile questo articolo?