Come Riporre i Vestiti Invernali

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Lo spazio è un vero e proprio privilegio, soprattutto quello nell'armadio. Molte persone semplicemente non ne hanno a sufficienza per tenere tutti i loro vestiti dell'anno negli armadi e nei cassetti. Riporre gli abiti invernali in sacchi e contenitori appositi permette di liberare un po' di volume da dedicare al guardaroba primaverile ed estivo; inoltre, il "cambio di armadi" è l'occasione per lavare, riparare, riciclare e organizzare i capi d'abbigliamento dei mesi freddi.

Parte 1 di 3:
Lavare, Riparare e Riciclare i Vestiti Invernali

  1. 1
    Lava in lavatrice o a secco tutti gli abiti invernali. Quando vengono riposti per lunghi periodi, i tessuti sporchi attirano i parassiti, possono emettere cattivi odori e ricoprirsi di muffa; inoltre, quelli che sono entrati in contatto con profumi, oli, lozioni e/o il sudore possono macchiarsi e ingiallire. Prima di metterli via per parecchi mesi, dovresti lavarli tutti.
    • Lava in lavatrice tutti i capi che non sono delicati.
    • Lava a secco tutti i vestiti invernali confezionati con materiali naturali come la seta, la lana e il cashmire; non riporli nei sacchi di plastica.[1]
    Consiglio dell'Esperto

    “Lascia un paio di giacche e maglioni nell'armadio, perché anche d'estate potrebbe fare fresco di notte.”

    Hannah Park
    Hannah Park
    Stilista Professionale
  2. 2
    Strofina e lucida le scarpe. Quelle invernali entrano a contatto con la sporcizia e il sale; prima di riporle, dovresti quindi pulirle accuratamente. Togli i grumi di sale e sporcizia con un panno di cotone o una spazzola per calzature. Non dimenticare di lucidare e trattare gli stivali di cuoio con un emolliente.
    • Se sono molto macchiate, valuta di farle pulire da un professionista.
    • Per prolungare la vita delle calzature invernali, puliscile spesso anche durante i mesi freddi.[2]
  3. 3
    Metti da parte i capi da riparare. Man mano che lavi, asciughi e pulisci i vestiti, metti da parte quelli che sembrano rotti o danneggiati; fra questi ci sono i cappotti che hanno perso dei bottoni, i vestiti con piccoli strappi o macchie e le calzature che hanno bisogno di una nuova suola. Porta tutti gli oggetti che desideri riparare presso una brava sarta o un calzolaio.[3]
    • Se non ti interessa aggiustarli, trova dei modi per riciclarli.
  4. 4
    Regala i capi che non usi più. Mentre suddividi l'abbigliamento e gli accessori puliti dell'inverno, metti da parte quelli che intendi donare. Puoi considerare i capi che non ti calzano più e quelli che non hai indossato affatto nell'ultima stagione; esistono parecchi modi per riciclare questi oggetti.
    • Chiedi agli amici se sono interessati a prendere qualcosa;
    • Donali a una persona che ne ha bisogno;
    • Portali a un centro di raccolta di qualche associazione umanitaria;
    • Lasciali in conto vendita presso un negozio dell'usato;
    • Organizza una "svendita" in casa.[4]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Riporre gli Abiti Invernali

  1. 1
    Metti i capi non delicati in scatole di plastica. Questi contenitori sono perfetti per i "cambi di armadi" e per conservare i vestiti che non sono delicati. Piega e metti gli abiti più pesanti, come i maglioni e i jeans, sul fondo; disponi ordinatamente le camicie piegate, le gonne e i collant sopra il primo strato voluminoso.
    • Sebbene i sacchi per il sottovuoto aiutino a risparmiare spazio, non permettono ai tessuti di respirare.[5]
    • Le scatole di plastica sono perfette per conservare i vestiti nel breve periodo; se devi lasciarli per più di una stagione o due, opta per i sacchi o i cestini di cotone.
    • Invece delle palline di naftalina, usa i sacchetti di fiori di lavanda o le palline di cedro, per profumare i vestiti e mantenerli liberi dai parassiti.[6]
    Consiglio dell'Esperto
    Hannah Park
    Hannah Park
    Stilista Professionale

    Cerca dei metodi per massimizzare lo spazio a tua disposizione. La stilista Hannah Park afferma: "Puoi mettere i vestiti invernali in scatole di plastica, quindi riporli sotto il letto. Per guadagnare ancora più spazio puoi metterli in una borsa apposita per il sottovuoto e aspirare tutta l'aria".

  2. 2
    Avvolgi i capi delicati in carta velina. Per conservare i vestiti più fini devi avere qualche accorgimento in più. Quando li ritiri dal lavasecco, toglili dal sacco di plastica, piegali accuratamente, avvolgili in carta velina non trattata con acidi e riponili in cestini di cotone.
    • I sacchi in plastica per abiti non permettono alle fibre naturali di respirare bene.[7]
  3. 3
    Piega i maglioni. Non devi riporli sugli appendini, altrimenti la forza di gravità li fa deformare; invece di tenerli sulle grucce, piegali con cura. Metti i maglioni più pesanti sul fondo delle scatole di plastica o dei cestini di cotone, mentre quelli più leggeri vanno appoggiati sopra i capi più spessi.
    • Non riempire eccessivamente i contenitori; fai in modo che fra i maglioni ci sia abbastanza spazio per garantire la circolazione dell'aria.[8]
  4. 4
    Piega e riponi i cappotti. Quando inizia la primavera, potresti essere tentato di appendere i cappotti voluminosi nella parte posteriore dell'armadio; tuttavia, se li lasci penzolare mollemente per tutta la primavera e l'estate, i tessuti possono deformarsi. Il metodo migliore per conservare questi indumenti è quello di trasferirli in una scatola di plastica.
    • Togli tutti gli oggetti dalle tasche;
    • Lava i cappotti o portali presso un lavasecco;
    • Ripiegali e mettili in scatole di plastica o cotone senza riempire eccessivamente i contenitori.[9]
  5. 5
    Appendi le pellicce e gli abiti. Questi capi di abbigliamento che usi solo nei mesi freddi andrebbero tenuti nell'armadio sulle grucce; dopo averli fissati sugli appendini, riponili in sacchi di cotone per vestiti.
    • Se gli abiti non sono confezionati con fibre naturali e delicate, puoi piegarli e conservarli nelle scatole di plastica.
    • Dovresti affidare le pellicce vere a un'azienda che offre un servizio di deposito all'interno di camere a temperatura controllata per tutta la primavera e l'estate.[10]
  6. 6
    Riponi le scatole, i cestini e i sacchi in cotone. Quando hai messo tutto il guardaroba invernale nei vari contenitori, devi trovare un posto per questi ultimi. In teoria, dovresti sempre conservarli in un luogo fresco, pulito, buio e asciutto. In particolare, è importante che le pellicce vengano riposte in un ambiente fresco, altrimenti il calore eccessivo ne rovina la pelle.
    • Gli ambienti luminosi fanno scolorire i tessuti;
    • Le stanze umide e calde favoriscono la formazione di muffa;
    • Gli spazi polverosi sporcano i vestiti.[11]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Riporre le Calzature e gli Accessori Invernali

  1. 1
    Metti dei tendiscarpe specifici negli stivali alti. Quando queste calzature vengono ammassate nella parte posteriore dell'armadio o messe disordinatamente nelle scatole possono perdere la forma; per evitare che questo accada, inserisci un tendiscarpe in ciascuna di esse. Quando gli stivali sono puliti, lucidati e trattati accuratamente, mettili in posizione verticale nell'armadio l'uno vicino all'altro.
    • Se non hai spazio nell'armadio, puoi riporre gli stivali in una scatola di plastica; appoggiali su un lato e coprili con una maglietta di cotone o un sacchetto di mussola per calzature. Trasferisci il contenitore in un luogo fresco, buio, pulito e asciutto.[12]
  2. 2
    Riempi le altre scarpe con carta velina e mettile via. Se vengono conservati in maniera scorretta, i mocassini invernali, gli stivaletti e le scarpe décolleté possono deformarsi con il passare del tempo. Per mantenere le calzature in perfette condizioni, riempile con carta velina e sovrapponile poi in un contenitore, come una scatola o un cestino di plastica, nell'armadio o in una scarpiera.
    • Usa carta velina nuova;
    • Non dimenticare di pulire, lucidare e trattare con un emolliente le scarpe invernali.[13]
  3. 3
    Riunisci tutti gli accessori che usi nei mesi freddi. Quando la primavera è alle porte, dovresti suddividere e pulire accuratamente gli elementi come i cappelli, i guanti e le sciarpe; puoi metterli in un cestino, in una scatola o in un altro contenitore di cotone.
    • Se hai dello spazio nel comò, puoi riporre gli accessori invernali in un cassetto.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Sacchetti di lavanda o palline di legno di cedro
  • Scatole di plastica per riporre gli abiti
  • Carta velina
  • Sacchi e cestini in cotone per gli abiti
  • Appendiabiti

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Questa pagina è stata letta 4 918 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità