Come Riprendersi dalla Zika

Scritto in collaborazione con: Victor Catania, MD

In questo Articolo:Rimedi CasalinghiCure Mediche14 Riferimenti

Le epidemie di febbre Zika sono piuttosto comuni in molti Paesi di tutto il mondo. Secondo i CDC, la lista più aggiornata di questi Stati include: Bolivia, Ecuador, Guyana, Brasile, Colombia, El Salvador, Guiana Francese, Guatemala, Honduras, Messico, Panama, Paraguay, Suriname, Venezuela, Barbados, Saint Martin, Haiti, Martinica, Porto Rico, Guadalupa, Samoa e Capo Verde.[1] Non esiste una cura per questa infezione, ma puoi associare dei trattamenti medici ai rimedi casalinghi per guarire quanto prima.

1
Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Mantieniti idratato.[2] Mentre ti riprendi dall'infezione, assicurati di consumare parecchi liquidi; puoi disidratarti molto durante la malattia e la febbre peggiora la situazione. Cerca di bere almeno la quantità giornaliera raccomandata di acqua (2 litri è il minimo consigliato), se non di più.
    • Bevendo tè decaffeinato e/o bevande per lo sport con elettroliti puoi rimanere idratato.
    • Evita il caffè e l'alcool perché peggiorano lo stato di disidratazione.
  2. 2
    Riposa molto.[3] Uno dei metodi migliori per rafforzare il sistema immunitario è l'abbondante riposo; dovresti dormire almeno otto ore ogni notte mentre cerchi di superare l'infezione.
    • Dovresti anche evitare di andare al lavoro e di fare ogni attività stressante o faticosa.
    • Limitati a fare cose rilassanti, come leggere un buon libro, guardare un programma televisivo o ascoltare della musica tranquillizzante.
  3. 3
    Rafforza le difese immunitarie. Dato che per combattere il virus puoi fare affidamento solo sulle capacità naturali dell'organismo, può essere d'aiuto mettere in pratica delle strategie per renderle più forti. Ricorda che non ci sono degli studi con revisione paritaria che confermano l'efficacia di integratori o vitamine a questo scopo. Tutte le prove sono di natura aneddotica; di conseguenza, i consigli descritti potrebbero funzionare o meno (vale comunque la pena fare un tentativo).
    • Vitamina C: prendine circa 500-1000 mg al giorno per irrobustire il sistema immunitario;[4]
    • Zinco: la dose giornaliera consigliata per un uomo adulto è di 11 mg, mentre per una donna è di 8 mg;[5]
    • Aglio: prova a bere una tisana preparata con qualche spicchio schiacciato oppure aggiungilo tritato alle tue pietanze di ogni giorno;[6]
    • Echinacea: bevi quotidianamente alcune tazze di tisana, puoi anche assumerla in capsule da 300 mg tre volte al giorno.[7][8]

2
Cure Mediche

  1. 1
    Rivolgiti al medico se i sintomi peggiorano. Nella maggior parte dei casi di febbre Zika, l'intervento professionale non è necessario. Puoi limitarti a restare a casa e a riposare finché non sei guarito; tuttavia, se manifesti qualunque sintomo o dolore che non sei in grado di gestire da solo, dovresti andare immediatamente dal dottore.
    • Dato che quest'infezione genera disturbi simili a quelli della dengue e della chikungunya, vale la pena rivolgersi al dottore per avere conferma della diagnosi. Il medico esegue un prelievo del sangue per verificare se si tratta di zika o di un'altra patologia.[9]
  2. 2
    Assumi il paracetamolo per controllare il dolore. [10] Se non riesci a sopportare i sintomi febbrili e/o la sofferenza (il virus causa dolori muscolari), puoi prendere questo analgesico (Tachipirina), disponibile senza ricetta medica in qualsiasi farmacia.
    • La dose consigliata è in genere di 500-1000 mg ogni 4-6 ore; non superare questa posologia.
  3. 3
    Stai alla larga dall'ibuprofene e dall'aspirina. Finché non ottieni una diagnosi certa, devi evitare di assumere questi principi attivi; se si trattasse di dengue e non di febbre Zika (entrambe trasmesse dalla puntura di zanzara), questi farmaci aumenterebbero il rischio di emorragia.[11]
  4. 4
    Fai attenzione alle complicazioni. Durante la fase di recupero, devi monitorare le possibili complicanze dell'infezione. In genere, il paziente guarisce in una settimana circa, ma potrebbero svilupparsi altri problemi:[12]
    • Sindrome di Guillain-Barré.[13] Presta attenzione a uno strano intorpidimento o formicolio ai piedi e alle estremità inferiori. Questa sindrome è un disturbo autoimmune che si sviluppa a volte dopo un'infezione virale; danneggia le guaine mieliniche dei nervi portando a intorpidimento e paralisi. Solitamente, inizia alle estremità inferiori per poi risalire lungo il corpo verso la testa. Si tratta di una complicazione rara, ma dovresti andare subito al pronto soccorso nel caso notassi questi disturbi.
    • Microcefalia.[14] Se stai guarendo dall'infezione e sei incinta, ci sono alcune possibilità che il bimbo nasca con questa malformazione congenita. La circonferenza cranica è inferiore all'intervallo di normalità, il bambino mostra ritardi nello sviluppo, disabilità intellettuale e, nei casi più gravi, può anche morire. Se ti ammali mentre sei incinta o stai cercando di diventarla dopo aver fatto un viaggio in Paesi a rischio e manifesti i sintomi, discuti con il ginecologo della possibilità che il bambino soffra di questa malformazione.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Victor Catania, MD. Il Dottor Catania è un Medico di Medicina Generale Iscritto all'Albo in Pennsylvania. Si è laureato in Medicina alla Medical University of the Americas nel 2012.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Recover from Zika, Português: se Recuperar da Zika, Français: guérir de la maladie du virus Zika, Español: recuperarse del Zika, 中文: 治愈寨卡病毒, Deutsch: Sich von einer Zika Infektion erholen, Русский: вылечиться от лихорадки Зика

Questa pagina è stata letta 273 volte.
Hai trovato utile questo articolo?