Acquistare indumenti colorati e poi vederli sbiadire al primo lavaggio può essere davvero deludente. Per fortuna, esistono diversi modi per restituire ai tuoi capi i loro colori brillanti. A volte, è il detersivo che si accumula sul bucato a dare questo aspetto "spento" e, in tal caso, un lavaggio con sale o aceto può aiutare a far tornare gli indumenti come nuovi. Se invece la perdita dell'intensità del colore di un capo è dovuta al normale lavaggio e all'usura, tingerlo del colore che aveva in origine può dargli nuova vita. Volendo, puoi anche riuscire a ripristinare il colore dei tuoi abiti usando comuni prodotti casalinghi, come bicarbonato, caffè o acqua ossigenata.

Metodo 1 di 4:
Restituire Brillantezza ai tuoi Capi con il Sale

  1. 1
    Metti gli indumenti scoloriti in lavatrice insieme al normale detersivo. Se i tuoi capi hanno un aspetto scolorito dopo appena pochi lavaggi, può essere a causa di un accumulo di detersivo nei tessuti. Un'aggiunta di sale al tuo solito lavaggio può servire a sciogliere questo materiale e a far tornare i tuoi articoli come nuovi.[1]
    • È più probabile che sia il detersivo per bucato in polvere a lasciare i residui, non quello liquido.
  2. 2
    Aggiungi 150 g di sale al ciclo di lavaggio. Una volta che hai messo gli indumenti e il detersivo nella lavatrice, versa circa 150 g di sale nel cestello: questo non solo servirà a ripristinare i colori, ma innanzitutto a evitare che altri capi sbiadiscano.[2]
    • Se vuoi, puoi aggiungere il sale a ogni carico di bucato.
    • Il normale sale da cucina o quello ultrafino per il piclaggio (trattamento delle pelli) danno buoni risultati, ma evita l'uso del sale marino a grana grossa in quanto potrebbe non sciogliersi completamente in lavatrice.
    • Il sale è un efficace smacchiatore, specialmente contro le macchie di sangue, di muffa e di sudore.[3]
  3. 3
    Asciuga gli indumenti come di consueto. Al termine del lavaggio, estrai i tuoi capi e verificane il colore: se ti soddisfa, puoi metterli ad asciugare all'aria o nell'asciugatrice; se invece ti sembrano ancora scoloriti, l'alternativa è di provare a lavarli nell'aceto.[4]
    • Se i tuoi indumenti hanno perso il colore a causa dei continui lavaggi, potresti doverli tingere nuovamente.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Usare l'Aceto per Combattere l'Accumulo di Detersivo nei Tessuti

  1. 1
    Aggiungi 120 ml di aceto di vino bianco nella lavatrice. Se possiedi una lavatrice con caricamento dall'alto, puoi versare l'aceto direttamente nel cestello; se hai quella con il caricamento frontale, puoi aggiungerlo nella vaschetta dell’ammorbidente. L'aceto servirà a dissolvere qualsiasi residuo lasciato dal detersivo o i depositi minerali dovuti alla durezza dell'acqua, così i tuoi panni avranno un aspetto più brillante.[5]
    • L'aceto servirà a evitare che questi residui si formino, quindi usarlo è un ottimo modo per fissare i colori dei tuoi capi quando sono ancora nuovi.[6]

    Consiglio: per una pulizia più profonda, puoi anche diluire 240 ml di aceto di vino bianco in 3,8 litri d'acqua calda. Immergi gli indumenti nella miscela di aceto per circa 20-30 minuti prima del consueto lavaggio.

  2. 2
    Lava i panni a ciclo normale in acqua fredda. Metti i capi scoloriti nella lavatrice, aggiungi il detersivo e avvia il lavaggio. In molti casi, per dare agli indumenti un aspetto più brillante è sufficiente immergerli nell'aceto e poi lavarli.[7]
    • Scegli il ciclo appropriato per i capi che stai trattando. Per esempio, dovendo lavare quelli realizzati in seta o pizzo è meglio impostare un lavaggio delicato. Per i tessuti più resistenti, come il cotone o il jeans, un lavaggio normale andrà benissimo.
  3. 3
    Fai asciugare gli indumenti all'aria o nell'asciugatrice. L'aceto sarà lavato via durante il ciclo di risciacquo, quindi a lavaggio concluso non dovresti sentirne l'odore sui tuoi panni. Puoi stendere i capi ad asciugare o metterli nell'asciugatrice, dipende dal metodo che preferisci usare di solito o dalle istruzioni riportate sull'etichetta di lavaggio.
    • Nel caso dovessi avvertire ancora un po' di odore, fai asciugare i panni all'aperto o metti un foglio ammorbidente nell'asciugatrice: una volta asciutti non dovresti più sentirlo.
    • Se gli indumenti risultassero ancora scoloriti, è probabile che la perdita del colore sia dovuta ai continui lavaggi e forse è meglio tingerli di nuovo anziché usare questo metodo.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Tingere i Capi di Vestiario per Rinfrescarne il Colore

  1. 1
    Controlla l'etichetta di lavaggio per stabilire se il tessuto si può tingere. Alcune stoffe si prestano meglio di altre alla tintura, quindi prima di provare a tingere un indumento, controlla l'etichetta all'interno del capo per sapere di che materiale è fatto: se è costituito per almeno il 60% di fibre naturali, come cotone, seta, lino, ramia o lana, o nel caso sia realizzato in raion o nylon, probabilmente si tingerà bene.[8]
    • Una volta colorati, gli indumenti costituiti da fibre miste (naturali e sintetiche) potrebbero non avere l'aspetto scuro che invece assumono gli indumenti realizzati interamente con fibre naturali.
    • I capi realizzati in acrilico, lycra, poliestere o in fibre metalliche, oppure quelli la cui etichetta riporta "Solo lavaggio a secco", probabilmente non si coloreranno bene (o per nulla).

    Consiglio: assicurati che gli indumenti che stai provando a tingere siano perfettamente puliti, perché eventuali macchie impedirebbero alla tintura di penetrare uniformemente nel tessuto.

  2. 2
    Scegli un colorante che si avvicini il più possibile al colore originale. Se vuoi che il tuo capo sembri come nuovo, portalo con te quando ti recherai al supermercato, in merceria o in un negozio di prodotti d'artigianato per scegliere il colorante. Cerca di prenderlo del colore più simile possibile, perché ti garantirà un risultato finale più vivido e un aspetto più naturale.[9]
  3. 3
    Proteggi la pelle e l'area di lavoro dal colorante. Copri il tuo spazio di lavoro con giornali, teloni o sacchi della spazzatura, in questo modo eviterai che eventuali schizzi di tintura macchino il tavolo, il bancone o il pavimento. Tieni inoltre a portata di mano qualche vecchio straccio o della carta assorbente, nel caso avessi bisogno di togliere rapidamente una macchia; è fondamentale anche indossare abiti vecchi e un paio di guanti spessi per non macchiarti né la pelle né gli indumenti.[10]
    • È importante che tu ti protegga le mani perché il colorante potrebbe irritarti la pelle.
  4. 4
    Riempi un contenitore con acqua calda (tra i 49 °C e i 60 °C). Quasi tutti gli scaldabagni sono impostati per raggiungere una temperatura massima di 49 °C, alcuni di 60 °C, perciò usare l'acqua del rubinetto alla temperatura più alta dovrebbe essere sufficiente. Tuttavia, se la vuoi ancora più calda, puoi scaldarla sul fuoco e toglierla poco prima che arrivi al punto di ebollizione o a circa 93 °C. Versala in un recipiente capiente, come un secchio o una tinozza, altrimenti riempi d'acqua una lavatrice con caricamento dall'alto e imposta la temperatura più alta.[11]
    • Ti serviranno circa 11 litri d'acqua per ogni 0,45 kg di indumenti.
    • Un secchio (o un recipiente simile) è adatto per i capi di vestiario più piccoli, come top leggeri, accessori e vestiti per bambini. Usa invece una tinozza di plastica o la lavatrice per gli articoli più voluminosi, come maglioni e jeans.[12]
    • Molti capi di abbigliamento hanno un peso compreso tra 0,22 kg e 0,4 kg.[13]
  5. 5
    Sciogli il colorante e il sale in una tazza d'acqua, quindi aggiungi il tutto al recipiente. Segui le istruzioni riportate sulla confezione del colorante per stabilire la quantità necessaria (ma di solito ne serve circa mezzo flacone per ogni 0,45 kg di tessuto). Inoltre, per far sì che si fissi meglio alla stoffa, aggiungi 150 g di sale ogni 0,45 kg di tessuto. Mescola i due ingredienti in una piccola tazza contenente acqua calda finché non si saranno completamente dissolti, quindi aggiungi all'acqua del tuo capiente contenitore la miscela ottenuta e usa un cucchiaio di metallo dal manico lungo, o delle pinze, per mescolare il tutto.[14]
    • Per una facile pulizia, valuta la possibilità di usare un bastoncino o un cucchiaio di plastica per mescolare il colorante nel contenitore piccolo, così una volta finito non dovrai fare altro che buttarlo.
  6. 6
    Metti gli indumenti in ammollo per 30-60 minuti, muovendoli continuamente. Immergi i capi nel bagno di tintura e usa il cucchiaio o le pinze per spingerli verso il basso, assicurandoti che si tingano completamente. Per far sì che il colorante si fissi in modo uniforme sui tessuti, smuovi gli indumenti almeno ogni 5-10 minuti. Così facendo, eviterai che le pieghe impediscano alla tintura di ricoprirli interamente.[15]
    • Più smuoverai i panni e più uniforme verrà il colore. Alcune persone preferiscono mescolarli in modo costante, mentre per altre è sufficiente smuoverli a intervalli di pochi minuti.
  7. 7
    Estrai gli indumenti dal colorante e sciacquali bene con acqua fredda. Trascorso il tempo consigliato o quando credi che i capi siano abbastanza scuri, aiutati con le pinze o il cucchiaio per estrarli con cura dal bagno di tintura. Mettili in una vasca da bagno o in un lavandino e sciacquali sotto l'acqua corrente fredda finché non la vedrai scorrere quasi del tutto limpida.[16]
    • Ricorda che sugli indumenti bagnati il colore avrà un aspetto più scuro, quindi tienine conto quando dovrai giudicare se i panni saranno pronti!
    • Pulisci il lavandino o la vasca immediatamente, così non rimarranno macchiati.
  8. 8
    Lava i capi separatamente in lavatrice con acqua fredda. Se sei soddisfatto del colore che gli indumenti hanno assunto, girali al rovescio e mettili in lavatrice. Anche se hai già eliminato gran parte del colorante con il lavaggio a mano, i capi ne perderanno ancora in lavatrice, quindi non introdurre altri panni nella macchina, altrimenti si macchieranno. Avvia dunque la lavatrice, impostandola su un ciclo breve e con acqua fredda.[17]
    • Girare i capi al rovescio durante il lavaggio può aiutare a preservarne il colore.
  9. 9
    Asciuga gli indumenti per vedere la colorazione finale. Puoi stendere i capi ad asciugare o metterli in asciugatrice, dipende dal tipo di tessuto e dalle tue preferenze personali. In entrambi i casi, ad asciugatura completata esamina gli indumenti: verifica che il colore sia uniforme e non abbia lasciato segni; controlla che non ci siano aree più chiare e valuta se il risultato finale ti soddisfa.[18]
    • Se necessario, puoi tingerli di nuovo.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Provare Altri Prodotti di Uso Comune

  1. 1
    Prova ad aggiungere bicarbonato di sodio in lavatrice per ravvivare il bianco dei tuoi indumenti. Il bicarbonato di sodio è un altro fondamentale prodotto di uso comune che può aiutarti a ravvivare il colore dei tuoi capi e che è particolarmente efficace sui tessuti bianchi. Ti basta aggiungerne 90 g nel cestello della lavatrice insieme agli indumenti e al normale detersivo.[19]
    • Il bicarbonato è ottimo anche per neutralizzare i cattivi odori dei tuoi capi.[20]
  2. 2
    Rinfresca il colore degli indumenti scuri immergendoli nel caffè o nel tè. Se vuoi un modo semplice ed economico per far sì che il colore dei capi scuri sia più intenso e li faccia apparire come nuovi, prepara 470 ml di infuso di tè nero molto forte (o di caffè). Metti gli indumenti nella lavatrice e lavali normalmente, ma non allontanarti perché quando inizierà il ciclo di risciacquo, dovrai aprire l'oblò della lavatrice e versare all'interno il tè (o il caffè). Fai finire il ciclo di lavaggio, quindi stendi i capi ad asciugare.[21]
    • Asciugare i capi scuri nell'asciugatrice può farli scolorire più in fretta.
  3. 3
    Ravviva i colori dei tuoi indumenti aggiungendo pepe nero al lavaggio. Sistema i panni nella lavatrice come faresti di solito, quindi aggiungi 2-3 cucchiai (circa 8-12 g) di pepe nero macinato. In questo modo faciliterai lo scioglimento dei residui di detersivo. Le scaglie di pepe saranno poi eliminate con il ciclo di risciacquo.[22]
  4. 4
    Lava gli indumenti di colore bianco nell'acqua ossigenata per migliorarne l'aspetto. Dopo qualche lavaggio, i tuoi capi bianchi potrebbero apparire spenti, sbiaditi e potresti avere la tentazione di candeggiarli, ma sappi che a lungo andare questa operazione può sfibrare e scolorire i tessuti. Prova invece ad aggiungere 240 ml di acqua ossigenata al tuo detersivo, quindi lava gli indumenti come di consueto.[23]
    Pubblicità

Consigli

  • Puoi combinare alcune di queste tecniche per avere risultati migliori, per esempio aggiungendo sia il sale sia l'aceto al lavaggio.
  • Per evitare lo scolorimento dei tuoi capi, separali per colore, girali al rovescio e lavali in acqua fredda.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non provare queste tecniche con indumenti contrassegnati come "Solo lavaggio a secco" perché si tratta di tessuti delicati; di solito, poi, su di essi il colorante non si fissa bene.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Restituire Brillantezza ai tuoi Capi con il Sale

  • Sale
  • Detersivo per bucato

Usare l'Aceto per Combattere l'Accumulo di Detersivo nei Tessuti

  • Aceto di vino bianco
  • Detersivo
  • Sale (facoltativo)

Tingere i Capi di Vestiario per Rinfrescarne il Colore

  • Colorante
  • Contenitore capiente o lavatrice
  • Acqua calda
  • Telone, telo protettivo o sacchi dell'immondizia
  • Indumenti vecchi e guanti spessi
  • Piccola tazza
  • Sale
  • Bastoncino o cucchiaio di plastica
  • Cucchiaio con manico lungo o pinze

Provare Altri Prodotti di Uso Comune

  • Bicarbonato di sodio (facoltativo)
  • Caffè o tè (facoltativo)
  • Pepe nero (facoltativo)
  • Acqua ossigenata (facoltativo)

wikiHow Correlati

Come

Disegnare un Figurino di Moda

Come

Trovare il Tuo Numero di Scarpe

Come

Indossare le Air Jordan

Come

Misurare i Fianchi

Come

Riconoscere le Air Jordan False

Come

Pulire una Giacca di Pelle

Come

Riconoscere delle Nike Contraffatte

Come

Evitare che un Maglione di Angora Perda Peli

Come

Pulire gli Stivali Timberland

Come

Scolorire i Jeans

Come

Scegliere i Colori Che ti Donano di Più

Come

Allacciare le Scarpe

Come

Eliminare il Problema dell'Elastico in un Capo d'Abbigliamento

Come

Strappare un Paio di Jeans
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Natalie Kay Smith
Co-redatto da:
Natalie Kay Smith
Scrittrice Esperta di Moda
Questo articolo è stato co-redatto da Natalie Kay Smith. Natalie Kay Smith è una scrittrice specializzata in moda sostenibile e proprietaria di Sustainably Chic, un blog dedicato all’ecosostenibilità. Scrive di moda sostenibile e stile di vita ecologico da più di cinque anni. Ha collaborato con oltre 400 brand etici di tutto il mondo con lo scopo di dimostrare ai lettori che la moda può esistere in maniera responsabile e nel rispetto dell’ambiente. Questo articolo è stato visualizzato 6 759 volte
Categorie: Fashion
Questa pagina è stata letta 6 759 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità