La riproduzione dei capi di bestiame è principalmente orientata al mercato della carne. Fondamentalmente, si tratta di produrre vitelli da vendere per carne o ad altri allevamenti.

Passaggi

  1. 1
    Comincia aprendo un allevamento.
  2. 2
    Compra le vacche e il toro. Compra la razza più adatta al tuo scopo.
    • Il toro dovrebbe essere selezionato per migliorare la mandria, dal momento che da lui dipende la metà dei geni dei futuri capi. Qui è importante saper scegliere il toro giusto. Le chiavi per il profitto sono la fertilità e il tasso di nascite. Un solo vitello vivo vale più di 100 vitelli morti. Un toro che genera vitelli più grandi di quanto le tue vacche possano partorire è un suicidio economico.
  3. 3
    Scegli il programma di accoppiamento. Ce ne sono di due tipi, possono anche essere integrati se vuoi.
    • Se la tua mandria è troppo piccola per tenere un toro o non vuoi gestirne uno, usa l'inseminazione artificiale.
    • Se hai una mandria di 10 o più vacche e non vuoi farle inseminare artificialmente, puoi usare un buon toro. Di regola si usa un toro per 25 vacche. I tori più forti possono inseminare 50 vacche senza cali di rendimento nella percentuale di concepimento. I tori raggiungono la massima fertilità a 20 mesi di età. A meno di malattie o ferite, con una nutrizione appropriata la maggior parte dei tori rimarrà fertile fino a sei-sette anni di età.
  4. 4
    Fai accoppiare il bestiame. Controlla i periodi di calore, in cui sono pronte per l'accoppiamento, e lavora di conseguenza.
    • Se usi un toro, non dovrai preoccuparti dei periodi di calore. Prendi solo nota della data dell'accoppiamento.
    • Impara la tecnica dell'inseminazione artificiale per sapere quando e come applicarla sulle tue vacche.
  5. 5
    Osserva i tori e le vacche durante l'accoppiamento. Se c'è un toro di troppo nella tua mandria, potrebbero esserci più combattimenti che accoppiamenti.
    • Mettere insieme tori giovani con altri più vecchi potrebbe impedire alle vacche di essere fecondate dal toro migliore. Altre volte il toro potrebbe riportare la frattura del pene, una ferita alla gamba, o non riuscire ad inseminare la vacca per altri motivi.
    • Osserva anche le vacche. Se le code sono tese o storte quando camminano, significa che sono state fecondate da 24 a 48 ore prima.
  6. 6
    Togli i tori dai 64 agli 85 giorni dopo l'inserimento nella mandria. A meno di non voler tenere i tori insieme alle vacche tutto l'anno, anche durante la stagione del parto, togliere i tori dopo due o tre mesi permette alle vacche di essere già coperte tre o quattro volte e allo stesso tempo è un periodo abbastanza breve da capire quali sono le femmine meno fertili e quindi da abbattere.
    Pubblicità

Consigli

  • Il rapporto ottimale è un toro per 10-30 vacche, a seconda della dimensione del pascolo, dell'età del toro, della promiscuità, della libido e dell'esperienza del toro.
    • Alcuni tori, a seconda del tasso di fertilità delle vacche e di quante vacche sono in calore nello stesso momento, possono coprire più di 50 capi in una stagione.
  • Le vacche vanno fatte accoppiare nei 45 anni 80 giorni dopo che hanno partorito, a seconda della loro età e della loro condizione.
  • I tassi più alti di concepimento con l'inseminazione artificiale si ottengono sulle giovenche vergini. Selezionare un toro in base alla facilità del parto è importante per le giovenche. Le ditte che praticano l'inseminazione artificiale offrono una vasta possibilità di scelta. Inseminando le giovenche tre settimane prima delle vacche, avranno più tempo per recuperare dallo stress del parto prima di essere nuovamente ingravidate la stagione successiva.
  • Valuta il punteggio delle tue vacche e delle tue giovenche 30 giorni prima dell'accoppiamento. Devono avere un punteggio di circa Cdn BCS 2,5-3 per essere pronte. Le giovenche invece devono arrivare ad un punteggio di 3-3,5. Un punteggio più basso o più alto di questo farà diminuire la fertilità della tua mandria.
    • I tori devono avere un punteggio compreso tra 3 e 3,5 per avere energia la forza necessaria per durare durante la stagione di accoppiamento. Impiegherà più tempo ad accoppiarsi che a mangiare.
  • Spesso è bene assumere un tecnico per fare l'inseminazione artificiale. La percentuale di successo dovrebbe essere più alta, ripagando il maggior costo.
  • Usa tori purosangue su vacche mezzosangue per avere vitelli più uniformi.
    • Puoi anche incrociare una razza con un'altra per ottenere vitelli che godono del vigore ibrido. Per esempio, incrociando un toro Angus con una vacca Hereford otterrai vitelli neri a pelo rado, vitelli con le caratteristiche di entrambi i genitori. Questi vitelli possano valere molto come riproduttori per la razza Angus.
  • Per conservare la purezza della linea dovrai incrociare tori purosangue con vacche purosangue. Possono essere di qualunque razza, dalla Limousins all'Angus o alla Piemontese, ma che serviranno a produrre capi purosangue per altri allevatori, non da carne (anche se dovrai vendere alcuni dei tuoi capi da abbattere). Chi alleva capi da riproduzione cerca la massima qualità nei tori e nelle giovenche.
  • Per ottenere risultati migliori, fai testare il seme dei tori prima di metterli con le vacche. Così facendo che assicurerà ai che siano in grado di inseminare le tue vacche senza problemi.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se hai più di un toro, c'è rischio che si combattano più che accoppiarsi, e quindi che si feriscano o si uccidano. Questo accade spesso quando ci sono troppi tori in una mandria, o quando ce ne sono due della stessa età e della stessa taglia.
    • Presta molta attenzione ai tori nella stagione di accoppiamento. I livelli ormonali salgono molto, è meglio non trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato! Alcuni tori sono più pericolosi degli altri, ma non ti puoi fidare di nessuno di loro.
  • Se usi l'inseminazione artificiale, ricorda che il tasso di successo è solo del 60-70%.
    • Un buon toro può aumentare il tasso di successo nella tua mandria, e minimizzare il numero di volte in cui sarai costretto a chiamare un tecnico per eseguire l'inseminazione artificiale.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Tenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali Domestici

Come

Creare un Habitat per le Tartarughe di Terra

Come

Capire il Tuo Coniglietto

Come

Prendersi Cura di un Riccio

Come

Convincere i Tuoi Genitori a Prenderti un Cane

Come

Prenderti Cura della Tua Coccinella

Come

Accudire un Coniglio

Come

Allevare un Cucciolo di Tartaruga

Come

Identificare i Ragni

Come

Insegnare a un Gatto a Non Mordere e Graffiare

Come

Liberarsi dei Gechi Comuni in Casa

Come

Sopravvivere all'Attacco di un Lupo

Come

Nutrire una Tartaruga che si Rifiuta di Mangiare

Come

Prendersi Cura di una Mantide Religiosa
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

KL
Co-redatto da:
Karin Lindquist
Laurea di Primo Livello in Scienze Agrarie e Tecnologie Animali
Questo articolo è stato co-redatto da Karin Lindquist. Karin Lindquist ha conseguito una Laurea di Primo Livello in Scienze Agrarie e Tecnologie Animali alla University of Alberta, in Canada. Ha oltre 20 anni di esperienza lavorativa con bestiame e coltivazione. Ha lavorato per un veterinario di medicina mista, ma anche come rappresentante commerciale in un negozio di prodotti agricoli e assistente di ricerca specializzata in pascolo, suolo e coltivazione. Attualmente lavora come specialista in consulenze agricole in merito a foraggio e carne bovina, offrendo assistenza agli agricoltori su varie questioni riguardanti l'allevamento del bestiame e la coltura foraggera. Questo articolo è stato visualizzato 12 053 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 12 053 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità