Scarica PDF Scarica PDF

Non tutte le piante devono nascere dai semi. Se hai un esemplare che ti piace, puoi ottenerne un altro da uno dei suoi rami. Per far sì che una talea inizi a radicare, servono un paio di settimane, ma è un'operazione piuttosto semplice se seguirai i giusti passaggi. Per prima cosa, dovrai recidere un gambo giovane che sta crescendo, poi dovrai favorire lo sviluppo di un nuovo sistema radicale utilizzando una bottiglia d'acqua e un substrato poroso. Una volta spuntate le radici, non ti resta che trapiantare la talea e attendere che cresca la nuova pianta.

Metodo 1 di 3:
Realizzare la Talea

  1. 1
    Cerca di capire se la specie che hai scelto può crescere da una talea. Non tutte le piante possono essere riprodotte in questo modo. Le più popolari che si ottengono da talea includono il rosmarino, la menta, il basilico, i pomodori, le rose, l'edera inglese, l'aglaonema, il corniolo e la sanguinella. Cerca informazioni su internet o in una guida di giardinaggio per accertarti che la pianta che vuoi propagare possa crescere da una talea.[1]
  2. 2
    Taglia una ramo della pianta esistente. Scegline uno sano e privo di malattie, nella parte superiore della pianta. Recidilo alla base utilizzando cesoie da giardinaggio.[2] Ogni talea dovrebbe essere lunga circa 10-15 cm.[3]
    • Cerca un ramo giovane, sottile, che possibilmente abbia nuove foglie e germogli. Le talee di questo tipo garantiscono i risultati migliori, una volta interrate.
  3. 3
    Recidi i rami secondari più grandi e due terzi delle foglie. Questi elementi inibiscono lo sviluppo di nuove radici, necessarie per ottenere una pianta da una talea. Rimuovi i rami secondari e due terzi delle foglie con le cesoie da giardinaggio.[4]
    • Se le foglie restanti iniziano a morire mentre crescono le radici, significa che la nuova pianta non riuscirà a sopravvivere.
  4. 4
    Recidi la base dei rami più grandi e legnosi con un angolo di 30°. Pratica un taglio ad angolo sul fondo della talea. In questo modo, ricorderai qual è il lato inferiore e sarà più facile interrarlo in seguito. Se stai coltivando una pianta erbacea, puoi saltare questo passaggio.[5]
  5. 5
    Decidi se coltivare la talea nell'acqua o nella terra. Le radici delle piante più grandi, con rami spessi e duri, sono note come talee legnose e crescono meglio in un substrato solido. Al contrario, inizialmente puoi far radicare le piante più piccole, come il basilico, la menta e il rosmarino nell'acqua. Scegli il metodo che si applica meglio alla pianta prescelta.[6]
    • Puoi utilizzare il metodo del substrato solido sia per talee legnose sia per quelle erbacee.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Utilizzare il Metodo con Substrato Solido

  1. 1
    Rimuovi la corteccia sul fondo di una talea legnosa. Gratta lo strato superiore della corteccia nella parte più bassa della talea, usando le cesoie da giardinaggio. Assicurati di non praticare tagli troppo profondi o potresti danneggiare il ramo. In questo modo, favorisci la crescita delle radici alla base della pianta. Se stai piantando talee erbacee, puoi saltare questo passaggio.[7]
  2. 2
    Se lo desideri, immergi l'estremità della talea in un ormone radicante. Acquista questo prodotto in gel o in polvere nei negozi di giardinaggio o su internet. Utilizzandolo per ricoprire il fondo della talea, puoi accelerarne la radicazione.[8]
  3. 3
    Trapianta la talea in un vaso pieno di substrato. La porosità della sabbia e della perlite li rende materiali ideali in cui coltivare talee. Se preferisci, puoi utilizzare un mix per vasi composto da perlite o vermiculite. Spingi una matita nel substrato per creare un foro adatto alla talea, poi inseriscine la metà inferiore nel vaso.[9]
    • Puoi acquistare il substrato nei negozi di giardinaggio o di ferramenta.
    • Usa un vaso con fori di drenaggio sul fondo.
  4. 4
    Annaffia bene il substrato. Saturalo in modo che sia completamente bagnato. La nuova talea ha bisogno di molta acqua prima che le radici inizino a formarsi.[10]
    • Non si dovrebbero formare pozze d'acqua sulla superficie del substrato. In questo caso, significa che non stai usando il materiale giusto o che il vaso non ha fori di drenaggio.
  5. 5
    Fissa un sacchetto di plastica sopra il vaso. Copri il vaso con la plastica e fissala con un laccio o del nastro adesivo, assicurandoti tuttavia che non tocchi la pianta. In questo modo, creerai un ambiente molto umido all'interno della plastica che stimolerà la crescita delle radici.[11]
  6. 6
    Attendi 2-3 settimane per la formazione delle radici. Tieni la talea in un'area ben illuminata, ma lontana dalla luce del sole diretta. Dopo 2 o 3 settimane, dovrebbero essersi formate nuove radici sul fondo della talea, che dovresti sentire tastando delicatamente la pianta con le mani. In caso contrario, dovrai realizzare una nuova talea e ricominciare l'operazione.[12]
  7. 7
    Trapianta la talea una volta che si sono formate le radici. Quando sono spuntate le radici nella parte inferiore della nuova pianta, quest'ultima è pronta per essere spostata nella sua posizione definitiva. Dissotterrala delicatamente con una piccola vanga, assicurandoti di non rompere le nuove radici. Estraila dal vaso e mettila nel terreno.[13]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Coltivare le Talee in Acqua

  1. 1
    Se lo desideri, immergi l'estremità della talea nell'ormone radicante. I prodotti di questo tipo possono promuovere la crescita di una nuova pianta. Acquistali in forma di gel o in polvere nei negozi di giardinaggio e usali per ricoprire l'estremità inferiore della talea.[14]
    • Evita di inalare l'ormone radicante in polvere.
  2. 2
    Metti la talea in una bottiglia piena d'acqua per un massimo di 2 settimane. Inserisci l'estremità inferiore della nuova pianta in una bottiglia o un bicchiere d'acqua. Nel corso di una settimana o due, dovrebbero formarsi nuove radici dal fondo della talea.[15]
  3. 3
    Una volta spuntate le radici, trapianta la talea nel terriccio. Prendila dall'acqua e mettine l'estremità inferiore in un substrato leggero che comprenda perlite o vermiculite. Conservala in un ambiente buio per 2 o 3 giorni, in modo che non sprechi energie per la fotosintesi.[16]
  4. 4
    Se necessario, posiziona la pianta in una zona illuminata dal sole e annaffiala. Se hai deciso di coltivarla in casa, dovresti annaffiarla ogni 2-3 giorni. Se invece la tieni all'aperto, assicurati che si trovi in un punto che riceve abbastanza luce del sole. Cerca su una guida di giardinaggio o su internet qual è il modo corretto per prenderti cura della nuova pianta.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Realizzare la Talea

  • Cesoie

Metodo con Substrato Solido

  • Cesoie
  • Ormone radicante (facoltativo)
  • Substrato di sabbia e perlite
  • Sacchetto di plastica
  • Elastico o spago
  • Vanga da giardino

Talee in Acqua

  • Ormone radicante (facoltativo)
  • Bottiglia o bicchiere
  • Acqua
  • Terriccio
  • Perlite
  • Vanga da giardino

Consigli

  • Se le foglie della talea muoiono o non compaiono le radici dopo 2-4 settimane, devi realizzare una nuova talea e ricominciare l'operazione dall'inizio.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lauren Kurtz
Co-redatto da:
Orticoltrice
Questo articolo è stato co-redatto da Lauren Kurtz. Lauren Kurtz è una Naturalista e Specialista in Orticoltura nella città di Aurora, in Colorado. Gestisce attualmente il Water-Wise Garden presso il Centro Comunale di Aurora per il Dipartimento di Conservazione dell’Acqua. Questo articolo è stato visualizzato 225 581 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 225 581 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità