Come Risolvere al Volo un problema di Alito Cattivo

In questo Articolo:Combattere l'Alitosi con Prodotti per l'Igiene OraleProdotti Masticabili per Migliorare l'AlitoCombattere l'Alitosi con l'AcquaTest per Identificare l'AlitosiCapire Quando Andare dal Dentista

Avere l'alito cattivo può mettere profondamente a disagio. A volte te ne accorgi proprio nel bel mezzo di una riunione importante e ti senti in imbarazzo. Ti rifiuti di avvicinarti alla tua dolce metà perché temi di nausearla. Eviti addirittura di alitare sui fiori per paura che appassiscano! Queste situazioni ti suonano familiari? Non preoccuparti: puoi provare diversi trucchi per attenuare il disturbo. Se però l'alitosi è un problema ricorrente, cerca di ricordare quanto tempo è passato dall'ultima visita dal dentista. L’alito cattivo, infatti, può essere causato da gengivite, periodontite o altri disturbi dentali.

1
Combattere l'Alitosi con Prodotti per l'Igiene Orale

  1. 1
    Usa uno spazzolino portatile. Chi soffre di alitosi o si sente a disagio per questo motivo dovrebbe sempre avere a portata di mano uno spazzolino e un tubetto di dentifricio. Se non hai a disposizione il dentifricio, ricorda che spazzolare i denti anche solo con l'acqua di rubinetto può aiutare a ridurre l'odore emesso dai batteri che si accumulano nella cavità orale dopo i pasti. Gli spazzolini da viaggio sono reperibili al supermercato o in farmacia a un prezzo contenuto [1].
  2. 2
    Usa il filo interdentale. Oltre allo spazzolino (o in sostituzione di esso), puoi andare in bagno e passare il filo interdentale. Questo prodotto, spesso aromatizzato alla menta, aiuta a rinfrescare l'alito.
    • I dentisti raccomandano di utilizzare il filo interdentale dopo ogni pasto per assicurarsi che le particelle di cibo non rimangano incastrate tra i denti. Se tutte queste attenzioni ti risultano troppo impegnative, usalo almeno una volta al giorno (preferibilmente prima di andare a dormire) per combattere l'alito cattivo [2].
  3. 3
    Utilizza il Listerine o un altro collutorio antibatterico. Questo prodotto è reperibile anche in formato da viaggio, così da poter essere tenuto facilmente in tasca o nello zaino. Fai dei gargarismi per 20 secondi e sputa. Il collutorio aiuta a eliminare i batteri che causano l'alitosi e dà una piacevole sensazione di freschezza. Assicurati di sceglierne uno che abbia proprietà mirate per combattere la gengivite e/o la placca [3].
    • La Listerine produce anche un collutorio in strisce, che si dissolve sulla lingua. La sua funzione è quella di attenuare istantaneamente l'alito cattivo, ma può essere piuttosto forte. Se vuoi provarlo, puoi trovarlo su Amazon.

2
Prodotti Masticabili per Migliorare l'Alito

  1. 1
    Mastica una gomma senza zucchero, che stimola la produzione di saliva e previene la secchezza delle fauci. La xerostomia (bocca secca) spesso causa l'alitosi, in quanto i batteri responsabili del cattivo odore rimangono nella cavità orale. Le gomme senza zucchero permettono anche di rimuovere le particelle di cibo incastrate tra i denti. Non sono però un valido sostituto per una corretta igiene orale. Non smettere di lavarti i denti e usare il filo interdentale [4].
    • Puoi anche provare delle gomme a base di estratti vegetali, come la menta piperita o altre erbe. Oltre a eliminare i residui di cibo tra i denti, mascherano l'alito cattivo [5].
  2. 2
    Mastica erbe come menta, prezzemolo, basilico o tè del Canada. In realtà, non puliscono i denti, ma il forte aroma che le contraddistingue può attenuare l'alitosi. Hanno un'efficacia momentanea, quindi non sono da considerarsi una soluzione a lungo termine [6]. Ricorda che possono lasciare dei residui in bocca, quindi si presenterà un altro problema dopo aver rimediato all'alito cattivo: pezzi di prezzemolo o basilico incastrati tra i denti.
  3. 3
    Mastica noci e semi. Le noci emanano un aroma piuttosto intenso e grazie alla loro consistenza abrasiva possono rimuovere le particelle di cibo rimaste tra denti, lingua o gengive. I semi di aneto e finocchio mascherano perfettamente i cattivi odori. L'anice è invece un seme dal gusto simile alla liquirizia che possiede proprietà antisettiche [7].

3
Combattere l'Alitosi con l'Acqua

  1. 1
    Bevi dell'acqua aromatizzata al limone o al lime. Oltre a essere un'alternativa gustosa e salutare alle bibite gassate, questa bevanda acidula può fare miracoli per l'alitosi. Dal momento che la secchezza delle fauci (tipica al mattino) è una delle cause principali dell'alito cattivo, l'acqua aiuterà a inumidire la bocca, quindi lo ridurrà sostanzialmente.
    • Spremi un limone o un lime nell'acqua: vedrai che aiuterà a mascherare il cattivo odore. L'acidità degli agrumi combatterà i batteri della cavità orale responsabili dell'alitosi [8].
  2. 2
    Utilizza un idropulsore portatile per l'igiene orale. Questo dispositivo spesso viene usato al posto del filo interdentale. Elimina le particelle di cibo rimaste tra i denti grazie al getto d'acqua pressurizzata. Puoi anche usarlo per lavare la lingua. Basta riempire il dispositivo d'acqua e iniziare a spruzzare. Se hai del collutorio, puoi versarlo nell'apposito scomparto: la lotta contro l'alitosi sarà ancora più efficace [9].
  3. 3
    Lava la bocca con della semplice acqua. Successivamente, strofina ogni singolo dente con un tovagliolo asciutto o la parte interna della maglia che hai addosso. La superficie dei denti diventerà liscissima, come se avessi utilizzato lo spazzolino. Risciacqua nuovamente la bocca. Se hai tovaglioli dalla consistenza ruvida, puoi strofinarne uno dall'interno all'esterno della lingua, in modo da rimuovere parzialmente la placca [10].

4
Test per Identificare l'Alitosi

  1. 1
    Chiedilo a qualcuno. Molti mettono la mano a conchetta e respirano al suo interno per capire se hanno l'alito cattivo. Questo metodo però non è efficace perché l'odore dell'alito spesso si confonde con quello delle mani. Dal momento che le cavità nasali sono collegate alla bocca, non è una tecnica molto indicativa. Il modo migliore per capire subito se hai l'alito cattivo? Chiedilo a una persona con cui hai confidenza e che non penserà male di te, come un familiare o un amico. Deve farlo velocemente, senza dare nell'occhio. Ti basta espirare leggermente per permettergli di farsi un'idea [11].
  2. 2
    Lecca la parte interna del polso. Fallo in un posto appartato. Questa parte del corpo non si struscia contro le cose che ti circondano, quindi ti permette di capire subito se hai l'alito cattivo. Aspetta che la saliva si asciughi e annusa il polso. È uno dei metodi più accurati per verificare se soffri di alitosi [12].
  3. 3
    Prova il test del cucchiaio. Prendi un cucchiaio, capovolgilo e appoggialo sul retro della lingua. In maniera lenta ma precisa, trascinalo verso la parte frontale della bocca. Esamina i residui sul cucchiaio. Se sono trasparenti, probabilmente non hai l'alito cattivo. In caso di alitosi, saranno di un bianco lattiginoso o giallognoli. Questa patina è formata dai batteri che si sono accumulati sulla lingua, responsabili dell'alitosi [13].
    • Quando ti lavi i denti, ricordati di pulire la parte posteriore della lingua. È qui che si accumulano i batteri responsabili dell'alitosi.
    • Analogamente, puoi eseguire questo test con una garza (reperibile in farmacia), anche se generalmente un cucchiaio è più accessibile nella vita di tutti i giorni.
  4. 4
    Fai il test dell'halimeter, che misura il livello dei composti solforati nell'alito. I VSC, ovvero i composti volatili solforati, di norma si trovano nella cavità orale, ma un livello elevato può essere indice di alitosi. Queste sostanze emettono un odore che ricorda quello delle uova: di certo non vorrai averlo proprio durante una riunione importante. Generalmente il test viene eseguito dal dentista, ma puoi anche comprare un halimeter per averlo sempre a disposizione. Considera però che è molto costoso [14].
  5. 5
    Chiedi al dentista se è possibile fare il test della gascromatografia. La procedura misura i livelli di zolfo e di altri composti chimici nella cavità orale. È l'esame più efficace e i suoi risultati vengono considerati un vero e proprio punto di riferimento [15].

5
Capire Quando Andare dal Dentista

  1. 1
    Se soffri di alitosi cronica, vai dal dentista. Una visita diventa necessaria quando tutti i tentativi fatti sono stati vani. L'alito cattivo è uno di sintomi più lampanti di problemi come disturbi alle gengive e accumuli di placca. Il dentista potrà segnalarti gli errori che tendi a commettere in fatto di igiene orale e ti proporrà delle soluzioni mirate per avere dei denti sani [16].
  2. 2
    Se hai notato delle macchie bianche sulle tonsille, vai dal dentista. Forse hai provato a osservare la cavità orale per capire quale potrebbe essere la causa dell'alitosi. Se hai notato delle macchioline bianche su un lato dell'ugola (la struttura conica che pende alla fine del palato molle), dovresti rivolgerti a uno specialista. Si tratta di calcoli tonsillari, formati da depositi di cibo, muco e batteri agglutinati calcificati. Sebbene non siano rari, vanno rimossi con cura.
    • Durante uno studio condotto da un gruppo di ricercatori francesi, è stato osservato che il 6% circa dei partecipanti aveva dei depositi tonsillari calcificati [17].
  3. 3
    Se soffri di xerostomia cronica (bocca secca) e spesso hai l'alito cattivo, vai dal dentista. L'alitosi che si manifesta quando la bocca è secca può avere diverse cause. La disidratazione è la principale, ma anche certi medicinali, patologie o disturbi sistemici possono esserne responsabili. Il naso chiuso, il diabete, gli effetti collaterali scatenati da antidepressivi, antistaminici, diuretici o radioterapia e la sindrome di Sjögren possono seccare la bocca. Il dentista ti spiegherà a quali specialisti rivolgerti per effettuare esami specifici, e sicuramente può aiutarti a individuare i potenziali fattori scatenanti [18].

Consigli

  • Smetti di fumare. Il fumo (e in generale il consumo di tabacco) è una delle cause principali dell'alitosi.
  • Cerca di evitare cipolle, aglio e altri cibi che possono appesantire l'alito. Hanno un odore forte e sgradevole che può rimanere a lungo in bocca.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 74 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Denti & Bocca

In altre lingue:

English: Fix Bad Breath on the Spot, Français: éliminer une mauvaise haleine immédiatement, Español: eliminar el mal aliento al instante, Português: Se Livrar do Mau Hálito Instantaneamente, Deutsch: Schlechten Atem im Nu vertreiben, Русский: быстро избавиться от плохого запаха изо рта, 한국어: 입 냄새 빠르게 제거하는 방법, Bahasa Indonesia: Mengatasi Bau Mulut dengan Segera, ไทย: ขจัดกลิ่นปากอย่างทันท่วงที, العربية: علاج رائحة الفم الكريهة, Nederlands: Een slechte adem direct verhelpen, 日本語: 口臭を即座に消す, Čeština: Jak se okamžitě zbavit špatného dechu, Tiếng Việt: Chữa hôi miệng

Questa pagina è stata letta 56 047 volte.
Hai trovato utile questo articolo?