Scarica PDF Scarica PDF

La sensibilizzazione riguardo al risparmio energetico in casa sta diventando sempre più importante. In effetti, utilizzare l'elettricità in maniera incurante contribuisce al riscaldamento globale e fa arrivare delle bollette astronomiche. Scegliendo bene gli elettrodomestici, badando alle tue abitudini di consumo e con un pizzico di creatività, potrai risparmiare dei soldi e tutelare l'ambiente.

Parte 1 di 3:
Luci Interne ed Esterne

  1. 1
    Lascia entrare la luce naturale, specialmente se tendi a chiudere le tende e le persiane e ad accendere le luci, a meno che tu non abbia bisogno di una luce forte e localizzata per un determinato compito.
    • Durante il giorno, fai in modo di concentrare lo spazio lavorativo e di relax nella stanza più luminosa della casa. Così, tutti potranno leggere e lavorare ai progetti artistici senza la luce artificiale.
    • Usa delle tende dai colori tenui, che faranno propagare la luce nelle stanze. Esistono delle stoffe che lasciano entrare bene la luce pur garantendo la privacy.
  2. 2
    Proponi alla tua famiglia di riunirsi in una o due stanze di sera invece di accendere più luci. Oltre a risparmiare, avrete il bonus di trascorrere del tempo di qualità insieme.
  3. 3
    Usa delle candele al posto della luce elettrica qualche volta alla settimana. Non devi aspettare che le tempeste estive facciano andare via la corrente per accenderle. Fallo una o due volte alla settimana, possibilmente quando non occorre svolgere dei compiti che richiedano la luce artificiale. Vedrai, sarà divertente anche per i tuoi figli.
    • Sprona i membri della tua famiglia a fare attività che non richiedano l'elettricità, come leggere o raccontare storie di terrore.
    • Assicurati che i tuoi bambini sappiano gestirle e di posizionarle in posti sicuri.
  4. 4
    Rivedi il tuo sistema di illuminazione esterna. Lasciare le luci accese sul balcone o nel giardino può consumare tanta elettricità. Evitalo, a meno che non sia strettamente necessario.
    • Se le lasci accese per motivi di sicurezza, considera l'acquisto delle luci ad accensione automatica, provviste di sensori per i movimenti.
    • Le luci decorative del giardino o del vialetto possono essere sostituite con delle luci ad energia solare, che si caricano di giorno ed emanano una luce morbida di notte.
    • Se usi delle luci decorative in occasione delle feste, spegnile prima di andare a letto.
  5. 5
    Usa le lampadine fluorescenti compatte (CFL) o LED, che rilasciano la maggior parte della loro energia in maniera più equilibrata. Quelle più nuove sono ancora più efficienti e ti permettono di risparmiare a lungo termine.
    • Le lampadine CFL usano solo ¼ dell'energia di quelle a incandescenza e presentano diverse forme e stili. Assicurati di smaltirle correttamente, dal momento che contengono piccole tracce di mercurio.
    • Le lampadine LED sono più costose delle CFL ma durano di più e non contengono mercurio.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Dispositivi ed Elettrodomestici

  1. 1
    Stacca gli elettrodomestici e i dispositivi dalla corrente quando non li utilizzi. Sapevi che continuano ad usare l'elettricità anche da spenti? Dunque, non basta spegnere gli interruttori: bisogna staccare la spina. Prendere questa abitudine ti permetterà di risparmiare nel corso del tempo.
    • Spegni il computer e togli la spina elettrica dalla presa di corrente quando non lo usi. I PC sono tra i principali imputati del consumo energetico di una casa.
    • Scollega le televisioni, le radio e i sistemi audio. Lasciare le spine sempre inserite nelle prese di corrente è uno spreco di soldi e di energia.
    • Non dimenticare gli elettrodomestici piccoli, come la macchina del caffè, il tostapane, il phon e il caricabatterie del cellulare. La quantità di energia usata è poca, ma si accumula con il passare del tempo.
  2. 2
    Riduci l'utilizzo degli elettrodomestici. Di quali hai veramente bisogno tutti i giorni? Pensa alla tua routine e determina come risparmiare un po' di energia. In alcuni casi dovrai occuparti di più faccende domestiche, ma alla fine ne ricaverai un beneficio economico ed ambientale ed avrai la soddisfazione di essere autosufficiente. Esempi:
    • Lascia asciugare i panni all'aperto invece di usare l'asciugatrice. Risparmierai davvero tanta energia. E poi molti credono che stendere la biancheria sia uno dei lavori domestici più rilassanti.
    • Usa la lavastoviglie a pieno carico o, meglio ancora, lava i piatti a mano, cercando di non sprecare l'acqua.
    • Utilizza la scopa invece di passare l'aspirapolvere tutti i giorni. Naturalmente i tappeti richiedono questo elettrodomestico, ma le molliche e i residui di sporco possono essere spazzati via. Alterna i due metodi.
    • Usa il forno una sola volta alla settimana per preparare tutto quello che mangerai. Lasciarlo riscaldare fa sprecare tanta elettricità, a meno che non vada a gas, dunque cucina in una sola sessione ciò che consumerai nel corso della settimana.
    • Lascia asciugare i capelli all'aria invece di usare il phon, utilizza di meno i deodoranti elettrici per ambienti e taglia il cibo a mano invece di farlo con il robot da cucina.
  3. 3
    Sostituisci gli elettrodomestici che hai con quelli a basso consumo. In passato, i produttori non prestavano molta attenzione all'energia richiesta dai loro articoli, ma oggi gli elettrodomestici sono efficienti ed alcuni includono delle impostazioni che ti consentono di decidere quanta energia usare durante ogni ciclo. La prossima volta che dovrai comprarne uno, informati prima di andare al negozio.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Riscaldamento e Refrigerazione

  1. 1
    Usa di meno l'acqua calda per non consumare troppa elettricità. Ecco come:
    • Lava i panni con l'acqua fredda, a meno che non siano particolarmente sporchi. Ricorda che l'acqua calda diminuisce la loro vita utile.
    • Fai la doccia, non il bagno. Riempire la vasca richiede litri e litri di acqua calda, fare la doccia molto meno.
    • Fai delle docce tiepide. Hai davvero bisogno di farne una bollente una volta al giorno? Abbassa gradualmente la temperatura fino ad abituartici e riserva l'acqua calda solo per certe occasioni.
    • Isola lo scaldabagno per non sprecare energia.
  2. 2
    Isola la tua casa per evitare che non diventi troppo fredda in estate o troppo calda in inverno. Se entrano degli spifferi d'aria dalle finestre o sotto la porta o passano attraverso la cantina, le fondamenta, la soffitta o un qualsiasi altro punto della proprietà, corri il rischio di ritrovarti a sprecare elettricità e soldi.
    • Chiama qualcuno per ispezionarla e determinare se va isolata.
    • Usa del sigillante per le aree intorno alle finestre e alle porte. Puoi anche comprare un rivestimento di plastica per coprire le finestre in inverno.
  3. 3
    Usa poco l'aria condizionata. Tenerla sempre accesa in estate è confortevole, ma le bollette saranno salate. Lasciala spenta per quasi tutto il giorno ed accendila quando il caldo diventa insopportabile. Esistono delle strategie alternative per rinfrescarti:
    • Fai una doccia fredda di pomeriggio.
    • Apri le finestre e lascia entrare la brezza.
    • Bevi tanta acqua e fai sciogliere dei cubetti di ghiaccio in bocca.
    • Vai al lago, al fiume o in piscina.
  4. 4
    Non alzare esageratamente la temperatura in inverno. Indossa dei calzini e dei maglioni di lana per tenerti al caldo invece di affidarti unicamente ai termosifoni.
    Pubblicità

Consigli

  • Guarda di meno la TV e convinci la tua famiglia a dedicarsi ad attività che non richiedano l'elettricità.
  • Convertiti all'energia solare. Puoi installare dei pannelli sul tetto della tua casa.


Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 5 705 volte
Questa pagina è stata letta 5 705 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità