Come Rispondere alle Domande di un Colloquio di Lavoro

Nella maggior parte delle aziende il compito di occuparsi dei colloqui per il reclutamento e la selezione del personale spetta ai responsabili e ai manager delle risorse umane. La direzione delle risorse umane, spesso abbreviata con l’acronimo HR, è responsabile della gestione e dell’implementazione delle strategie e delle politiche aziendali. Il colloquio verte principalmente su domande generiche, mirate a individuare le motivazioni e il grado di commitment e produttività del candidato.

Passaggi

  1. 1
    Rispondere alla domanda “Mi Parli di lei”.
    • L’esaminatore ti chiederà di parlargli di te stesso. Non è interessato alla tua vita privata oppure al resoconto dettagliato delle tue precedenti esperienze lavorative. Limitati a un breve excursus della tua carriera formativa e lavorativa e, più in generale, parla di tutti i fatti che ritieni siano stati determinanti per la tua crescita professionale, in modo da far capire rapidamente che cosa sei in grado di offrire all’azienda.
    • Molto probabilmente ti chiederanno di parlare dei tuoi punti di forza e delle tue debolezze. Per rispondere bene a questa domanda dovresti citare una competenza che possiedi e che è direttamente collegata alle esigenze aziendali e evitare punti di forza che tendono ad enfatizzare le tue caratteristiche personali. Per quanto riguarda il punto debole, la cosa migliore è scegliere una delle tue debolezze che possa, però, essere anche interpretata come un punto di forza. Per esempio potresti dire che talvolta sei troppo preso dal tuo lavoro. Se non riesci a pensare a una debolezza specifica, svia la domanda, ammettendo di non essere completamente perfetto, ma di credere che i tuoi punti di forza siano in linea con la posizione lavorativa a cui aspiri.
  2. 2
    Rispondere alle domande riguardanti la posizione lavorativa.
    • Quando ti viene chiesto di parlare dell’azienda, esponi al tuo interlocutore le motivazioni per cui hai deciso di candidarti e cosa sai a proposito dell’azienda stessa. Se hai delle curiosità, non esitare a porre delle domande per dimostrare il tuo interesse, ma prima di presentarti al colloquio è bene che tu ti documenti sull’azienda, sulla sua mission e sui suoi obiettivi commerciali.
    • Sottolinea le conoscenze, le competenze e le abilità che fanno di te la persona adatta a ricoprire la posizione . Cerca di mettere a confronto le mansioni assunte nel lavoro precedente con quelle del lavoro per cui ti sei candidato.
  3. 3
    Rispondere a domande specifiche.
    • Non puoi conoscere a priori le domande specifiche che ti saranno poste, ma dovrai essere pronto a dire come reagisci in situazioni di stress, come affronti il lavoro con persone differenti, quali problemi hai riscontrato con i tuoi superiori o colleghi (dì nessuno), quali errori hai commesso durante i lavori precedenti. L’esaminatore ti potrebbe chiedere cosa faresti in una determinata situazione. Cerca di metterla in relazione con un’esperienza precedente e spiega come l’hai gestita. L’esaminatore starà cercando d’intuire come ti comporteresti in alcune circostanze.
  4. 4
    Parla del tuo stile di lavoro al tuo recruiter.
    • Sottolinea la tua capacità di adattarti a tutti i contesti. Afferma che ti piace lavorare da solo, ma che non ti dispiace il lavoro in team. Indaga in precedenza sul genere di contesto lavorativo che il ruolo professionale richiede e personalizza la tua risposta in base a quello. Cerca di essere il più flessibile possibile nella risposta, se non sei certo di capire gli aspetti che presumibilmente interessano maggiormente al tuo interlocutore.
  5. 5
    Fornisci una valida risposta alla domanda “Perché dovremmo assumerla?”.
    • Ribadisci le tue competenze chiave e dimostra di essere orientato favorevolmente per accrescere le tue competenze professionali, nell’interesse dell’azienda.
  6. 6
    Quando ti viene richiesto poni delle domande interessanti e consone, se ne hai.

Consigli

  • Cerca di non fornire risposte a vanvera. Se non sei certo della domanda, chiedi all’esaminatore di ripeterla. Sii conciso.
  • Fai un’adeguata ricerca sull’azienda prima di presentarti al colloquio di lavoro. Le tue risposte potrebbero essere adattate alla particolare azienda e alla posizione specifica a cui aspiri, invece di apparire generali.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Cercare Lavoro

In altre lingue:

English: Answer Human Resource Interview Questions, Español: responder a las preguntas de Recursos Humanos en una entrevista, Português: Responder Perguntas de Recursos Humanos em uma Entrevista, Русский: отвечать на вопросы во время собеседования

Questa pagina è stata letta 8 051 volte.

Hai trovato utile questo articolo?