Come Riuscire a Conoscere Meglio il Tuo Ragazzo

Che tu abbia 13 anni o 31, riuscire a conoscere meglio il tuo fidanzato è un'esperienza magica, appagante e piena di sorprese. Pur pensando di sapere tutto su di lui, ci saranno delle volte in cui ti renderai conto che non è proprio così, e vorrai conoscerlo meglio. Come diventare un'”esperta” del tuo ragazzo? Chiedendo, che domande! Per lui può essere un po' difficile aprirsi, ma alla maggior parte dei ragazzi piace parlare di sé, dunque chiedergli della sua vita è un ottimo modo per far fluire le conversazioni e per evitare silenzi imbarazzanti.

Passaggi

  1. 1
    Inizia lentamente. La fase iniziale di una relazione è un momento che serve a instaurare la fiducia e a conoscersi meglio, e quello che scopri in questo periodo ti aiuterà a capire se si tratta dell'uomo dei tuoi sogni o di un incubo dal quale ti piacerebbe svegliarti il prima possibile. Il problema è che, i primi tempi, può darsi che il tuo nuovo ragazzo si senta leggermente a disagio quando è insieme a te, e anche a te potrebbe capitare lo stesso. Rompi il ghiaccio puntando ad argomenti facili: la scuola, il tempo, gli sport, ecc.
  2. 2
    Fai domande in successione logica. Una volta che riesci a far parlare il tuo ragazzo di argomenti poco invadenti, scopri più cose sul suo conto ponendo domande che seguano logicamente le sue risposte. Per esempio, se gli hai chiesto qual è la sua squadra di calcio preferita e lui ti risponde “La Juventus”, domandagli qual è il suo giocatore favorito, se è mai stato a vedere una partita dal vivo o se ha mai visitato Torino. Se tuttavia passi immediatamente a chiedergli della sua lezione di matematica, non solo sarà un po' confuso dall'improvviso cambiamento di argomento, potrebbe anche pensare che non ti importi più di tanto delle sue risposte.
  3. 3
    Segui il filo delle sue risposte condividendo informazioni su di te. Il tuo ragazzo dovrebbe volerti conoscere quanto tu vuoi conoscere lui. Invece di bombardarlo con un flusso costante di domande, prenditi del tempo per rispondere a ciò che afferma. Assicurati di rispondere effettivamente a quello che dice però, non cambiare solo argomento. Una buona conversazione si verifica soltanto se entrambe le persone si ascoltano a vicenda e proseguono in base a quello che è stato affermato in precedenza.
  4. 4
    Sii una buona ascoltatrice. Non sarai in grado di seguire il filo delle sue risposte per fare altre domande se sei troppo impegnata a pensare al prossimo quesito che porrai o alla folle esperienza che non vedi assolutamente l'ora di raccontargli. Se dimostri un interesse genuino verso le sue risposte, lui si sentirà più entusiasta parlando con te. Dopo avergli posto una domanda, lascialo rispondere completamente; non interromperlo né saltare a un altro quesito.
  5. 5
    Evita le domande alle quali rispondere “Sì” o “No”. Tanti ragazzi non sono molto chiacchieroni per natura e spesso danno le risposte più brevi possibili alle domande che ricevono. Fai delle domande aperte, che richiedano almeno qualche parola per rispondere. Agli avvocati e a chi partecipa a dibattiti piace bloccare i propri opponenti affinché rispondano solo “Sì” o “No”, ma se stai cercando di conoscere il tuo ragazzo, il tuo fine non è quello di sottoporlo a contraddittorio.
  6. 6
    Rispetta la sua privacy. Non affrettarti a parlare di argomenti troppo personali. Puoi fare domande su qualsiasi cosa ti venga in mente, ma, se lui non vuole parlarne, dagli del tempo. Magari te ne parlerà di sua spontanea volontà in un altro momento della conversazione o un altro giorno. Non metterlo sotto pressione, ma sii il più aperta possibile nei suoi confronti. Se vuoi sapere qualcosa, non essere timida.
  7. 7
    Aspetta il momento giusto per fare domande. In generale, puoi porre delle domande per fare una semplice chiacchierata in qualunque momento trascorso insieme (anche se difficilmente lo apprezzerà se lo interrompi quando è preso da una conversazione con i suoi amici). La maggior parte delle domande più complicate però richiede un buon tempismo. Se vuoi chiedergli di una vecchia fidanzata, di un'esperienza poco piacevole con la sua famiglia, di quello che prova davvero per te o di qualsiasi altra cosa che potrebbe essere esplosiva o dolorosa, è meglio aspettare finché non sarete da soli e lui non avrà fretta né starà male per un qualche motivo.
  8. 8
    Apprezza il silenzio ogni tanto. Parlare è importante, ma non devi farlo sempre. Non tutti i silenzi sono imbarazzanti, alcuni possono essere piacevoli.

Consigli

  • Assicurati di sentirti a tuo agio quando parli di qualcosa prima di chiedere al tuo ragazzo di aprirsi con te al riguardo. Non è giusto rifiutarti di rispondere a una domanda scomoda alla quale lui ha appena risposto, specialmente se sta cercando di fare uno sforzo.
  • Ricorda, è il tuo fidanzato. Non c'è ragione per essere timida.
  • Chiedigli di cose che sono importanti per te, ma non dimenticare di non avere fretta, altrimenti potresti metterlo a disagio. Specialmente se il tuo ragazzo è silenzioso, potresti essere in grado di fargli solo qualche domanda prima che si sciolga del tutto. Fai in modo che siano domande che abbiano significato. Se dopo qualche mese sai tutto sulla sua macchina o magari sulle sue relazioni passate, ma niente sui suoi sogni e piani futuri, probabilmente non ne sarai soddisfatta.
  • Potrebbe esserci una buona ragione per cui non vuole aprirsi con te. Potrebbe aver avuto cattive esperienze da piccolo, e magari pensa che sia colpa sua, potrebbe sentirsi in imbarazzo o questo potrebbe ricordargli della sua relazione passata finita male. Potrebbe anche credere che tu lo giudicherai, soprattutto se è abituato a questo nei suoi rapporti con le altre persone. Lascia che sappia che lo amerai indipendentemente da tutto e che sarai presente per aiutare e per ascoltare. Naturalmente, se la relazione è iniziata da poco, difficilmente potrai dirlo con onestà, dunque dagli tempo.
  • Evita di dire “Non lo so”. Pur dovendo pensare per un po' prima di dargli una risposta, meglio elaborare qualche frase nella tua mente che rispondere in questo modo.
  • Le cose semplici, come sedersi e parlare, niente di speciale, spesso fanno meraviglie. Potreste andare a pattinare sul ghiaccio e chiacchierare nel frattempo, o scegliere una passeggiata al parco.
  • Se il tuo ragazzo tende a parlare poco, prova a rendere divertenti le domande. Digli che gli farai delle domande a caso e chiedi quello che vuoi. Fai in modo che diventi un gioco, come Obbligo o Verità, se ti senti a tuo agio così. In ogni caso, non aspettare semplicemente che lui parli, questo lo metterà sotto pressione.
  • Per spronarlo a parlare di sé, racconta più cose su te stessa.

Avvertenze

  • Non pretendere che lui si metta in gioco, mentre tu non ce la fai. Le relazioni si basano sul prendere e sul dare, ed entrambi dovrete farlo. Non dovresti tartassarlo di domande ed essere insistente se lui non vuole parlare, ma, se non vuole mai farlo, o non parla di qualcosa di importante quando tu ne hai davvero bisogno, probabilmente non vale il tuo tempo.
  • Non fargli subito troppe domande personali.
  • Avvicinati delicatamente alle domande che sono troppo profonde, giacché potrebbero causare un disagio o una tristezza estrema nel tuo ragazzo.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Vita di Coppia

In altre lingue:

English: Get to Know Your Boyfriend Better, Español: llegar a conocer mejor a tu novio, Português: Conhecer Melhor o Seu Namorado, Русский: лучше узнать своего парня, Deutsch: Deinen Freund besser kennenlernen, Français: apprendre à mieux connaitre son petit ami

Questa pagina è stata letta 4 460 volte.

Hai trovato utile questo articolo?