Come Riuscire a far Dormire il tuo Gatto con te

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Prepararsi per Andare a LettoDormire con il Gatto per Tutta la Notte15 Riferimenti

Hai sempre desiderato che il gatto rimanga nel letto con te e coccolarlo durante la notte? Questo felino si sveglia di solito almeno una o due volte, ma con disciplina e pazienza puoi convincerlo ad adattarsi ai tuoi ritmi di sonno. Grazie a una corretta preparazione e organizzazione per dormire, entrambi potrete riposare pacificamente per molte notti a venire.

Parte 1
Prepararsi per Andare a Letto

  1. 1
    Fai in modo che il gatto sia attivo durante il giorno. Stancandosi durante la giornata, è più probabile che sia assonnato di sera. Rendi la sua vita più interessante con sessioni di gioco alla mattina e quando torni a casa dal lavoro oppure portalo a fare una breve passeggiata attorno all'isolato tenendolo al guinzaglio.[1] Puoi anche lasciargli a disposizione i giocattoli con cui ama divertirsi da solo, ma questi non dovrebbero rimpiazzare il tuo impegno per creare un legame.
    • I food puzzle con dei dolcetti all'interno sono una soluzione stimolante e allettante; non lasciare il micio solo con dei giocattoli dotati di corde, perché potrebbe strozzarsi.
    • Un gatto adulto dorme normalmente 16 ore su 24, mentre i cuccioli e gli esemplari anziani hanno bisogno di riposare anche di più.[2] Lascialo sonnecchiare durante il giorno fintanto che gli fai fare abbastanza esercizio.
  2. 2
    Stabilisci un momento di gioco poco prima di coricarti. Organizza la routine della sera inserendo almeno dieci minuti per giocare con il micio; in questa maniera si stanca e se rispetti un'abitudine costante gli insegni che questo è un segnale per prepararsi a dormire. Inizia con un'attività energica, ma ricorda di rallentare gradualmente il ritmo con movimenti più calmi e lenti durante gli ultimi dieci minuti.
    Il micio è iperattivo? Distrailo con un bocconcino quando è ora di smettere di agitarsi.[3]
    Anche i mici anziani traggono benefici dal gioco, sebbene debbano essere convinti a partecipare; per loro scegli dei giocattoli morbidi e che si muovono lentamente.[4]
  3. 3
    Offrigli un pasto prima di andare a letto. La maggior parte dei felini domestici fa un pisolino dopo un pasto abbondante, puoi quindi indurlo a dormire dandogli da mangiare poco prima di coricarti.[5]
  4. 4
    Metti un mensola vicino al letto. I mici amano le superfici elevate e accoglienti da cui possono osservare la stanza. Incoraggia il tuo amico peloso a sedersi su di essa usando dei bocconcini, se necessario, mentre tu vai a letto.[6]
    • Se il gatto ha una sua propria cuccia o un oggetto su cui ama dormire, sposta entrambi sulla mensola. Questi animali sono notoriamente "schizzinosi" per quanto riguarda la sistemazione per dormire, il tuo esemplare potrebbe quindi non accettare di stare sulla mensola, ma vale comunque la pena fare un tentativo.
  5. 5
    Permettigli di esplorare il letto. Se lo lasci decidere in autonomia, è probabile che instauri delle associazioni migliori con il letto; se è suscettibile a questo genere di tentazioni, attiralo con dei dolcetti o dell'erba gatta.[7] Lodalo e dagli un altro premio quando decide di passare del tempo su letto, ma non obbligarlo e non lamentarti se decide di andare via. Se non associa il letto ad attività fastidiose, è molto più probabile che si convinca a fare quello che vuoi.
  6. 6
    Prova a mettere un nuovo copriletto. Alcuni mici sono maniaci della pulizia e preferiscono dormire su una coperta fresca di bucato;[8] molti altri amano l'odore del proprio padrone. Se le lenzuola sono troppo pulite, vale la pena provare ad appoggiare sul letto la felpa che hai indossato il giorno prima, in modo che l'animale possa giocarci e nascondersi all'interno.
  7. 7
    Premialo se passa la notte con te. Alcuni mici sono esitanti ad appisolarsi nel letto, ma continuano a esplorarlo durante la notte. Se anche il tuo piccolo amico si comporta in questo modo, dovresti ricompensarlo con un bocconcino. Nascondi un dolcetto sotto il cuscino oppure tienilo nella tasca del pigiama, in modo che il gatto lo possa trovare da solo e non associ il premio al fatto di averti svegliato. Quando inizia ad apprezzare a stare nel letto con te, riduci gradualmente il numero dei bocconcini per riportarlo alla sua alimentazione sana.[9]
    • All'inizio, il fattore determinante è la costanza; fai in modo che il micio trovi la sua ricompensa ogni notte, ma non dargliela se miagola o ti tocca con la zampa, altrimenti non riuscirai mai a dormire.
    • Una volta instaurata l'abitudine, dagli un bocconcino nei ¾ delle occasioni; durante le notti premialo con una carezza o un'altra attività piacevole.
    • Riduci gradualmente le ricompense commestibili a una a giorni alterni, poi una ogni tre notti e così via, finché i bocconcini diventano un'occasione rara.

Parte 2
Dormire con il Gatto per Tutta la Notte

  1. 1
    Correggi ogni cattivo comportamento rimanendo a letto. Una volta spenta la luce del comodino e quando il gatto si è accucciato sul letto, potresti credere che entrambi cadiate in un sonno profondo. Tuttavia, i gatti sono vivaci durante la notte, anche se hanno giocato a lungo prima di coricarsi, e il tuo potrebbe picchiettarti giocosamente il viso, sedersi sulla tua testa oppure miagolare per richiamare l'attenzione. È importante che tu rinforzi la tua posizione di "padrone", correggendo l'animale dopo tali comportamenti.[10]
    • Questo significa mandare il micio dall'altra parte del letto pronunciando un fermo "no", mentre lo allontani fisicamente da te; in alternativa, castigalo mettendolo nel suo trasportino (o nella sua cuccia) in un angolo della stanza. Se inizia a fare i capricci quando sei a letto, pronuncia un "no" deciso e indica il trasportino. Mantieni la posizione finché il gatto non entra nel contenitore.
  2. 2
    Non premiarlo per averti svegliato. Se il micio ti sveglia a qualunque ora, anche al mattino, non dargli da mangiare, non giocare con lui e non reagire in alcun modo, neppure urlando o sgridandolo; qualunque tua risposta gli insegna che svegliandoti può ottenere la tua attenzione.[11] Prova invece ad alzarti e dedica almeno quindici minuti ad altre attività prima di considerare il micio o di dargli del cibo. Potrebbe essere necessario coprirti le orecchie con il cuscino durante le prime mattine in cui miagola per chiamarti, ma la maggior parte dei gatti perde questa abitudine, se ti mostri deciso e costante.
    • Una ciotola automatica è una soluzione eccellente per questo problema, soprattutto se l'animale è abituato a fare colazione non appena ti svegli. Puoi impostare questo dispositivo in modo che rilasci del cibo durante la colazione oppure suddividere la porzione in due o tre pasti più piccoli nel corso della notte, nel caso il gatto ti svegli per mangiare.[12]
  3. 3
    Gestisci il suo comportamento inquieto o rumoroso. Se il gatto ti tiene sveglio correndo o miagolando, inizia immediatamente a cercare una soluzione. Se si tratta di una condotta improvvisa, portalo dal veterinario per accertarti che non vi siano problemi di salute; anche se pensi che stia bene, è importante reagire tempestivamente, per evitare che questo comportamento diventi irreversibile.
    Un cucciolo che corre per la casa durante la notte ha bisogno di giocare di più di giorno, meglio se con un altro gattino. Se il piccolo appena adottato miagola e non vuole farsi coccolare da te, dagli un orologio che ticchetta avvolto in una coperta e una borsa dell'acqua calda (non bollente).[13]
    La maggior parte dei mici con più di dieci anni d'età soffre di un qualche degrado mentale o sensitivo che può interferire con il sonno. Rispetta una routine regolare di esercizio fisico, per far sì che si stanchi e dorma durante la notte. Se miagola lamentosamente o sporca il pavimento, potrebbe sentirsi disorientato o spaventato a causa di un calo della vista; installa delle luci notturne lungo il percorso fra il letto e la lettiera.[14]
  4. 4
    Porta il micio dal veterinario se non smette di miagolare di notte. Se è davvero molto irrequieto, piange o miagola spesso durante le notte, è probabile che sia stressato o che provi dolore per qualche problema di salute; portalo dal veterinario per un controllo e per discutere della situazione.[15]

Consigli

  • Se sei riuscito a convincere il gatto a stare nel tuo letto, ma scopri di avere difficoltà a dormire, forse è meglio impedirgli di entrare in camera. Più tempo aspetti a prendere questa decisione e più il gatto sarà insistente con i miagolii e i graffi alla porta per entrare. Il nastro biadesivo, un foglio di carta d'alluminio o uno speciale materassino dissuasivo di fronte alla porta potrebbero scoraggiarlo.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.

Categorie: Gatti

In altre lingue:

English: Get Your Cat to Sleep With You, Español: hacer que tu gato duerma contigo, Português: Fazer com que seu Gato Durma com Você, Русский: заставить кошку спать рядом с вами, Deutsch: Deine Katze dazu bringen bei dir zu schlafen, Français: faire dormir son chat avec soi, Bahasa Indonesia: Membuat Kucing Tidur Bersama Anda, العربية: جعل قطتك تنام بجانبك, Nederlands: Je kat bij je laten slapen, Tiếng Việt: Khiến mèo ngủ cùng bạn

Questa pagina è stata letta 50 289 volte.
Hai trovato utile questo articolo?