Scarica PDF Scarica PDF

Per appassionati e coltivatori di rose non c'è nulla di più frustrante di un cespuglio di rose che sta morendo; tuttavia, prima di sradicarlo e gettarlo, puoi tentare alcune procedure per farlo rifiorire e riportarlo all'aspetto rigoglioso di un tempo.

Parte 1 di 4:
Pulire l'Area Circostante

  1. 1
    Libera tutta la zona intorno al cespuglio. Si tratta della prima cosa da fare per salvarlo, dato che le erbacce che crescono nelle vicinanze possono assorbire i nutrienti del suolo.
    • Raccogli a mano le foglie e i fiori caduti anziché usare un rastrello, altrimenti potresti alterare l'equilibrio del terreno ed esporre i semi delle erbacce infestanti alla luce solare stimolandoli in questo modo a germogliare.
    • È importante togliere sempre le foglie e i fiori morti dal terreno attorno al cespuglio; potrebbero sembrarti innocui, ma in realtà se si bagnano e non si asciugano correttamente, possono ammuffire e infettare la rosa.
  2. 2
    Controlla attentamente la pianta alla ricerca di fiori morti e toglili. Puoi staccare anche quelli che restano attaccati allo stelo, potandoli con delle cesoie nel punto più vicino possibile allo stelo stesso.
  3. 3
    Elimina gli infestanti che circondano il cespuglio. Devi sbarazzarti anche di queste erbacce; assicurati di afferrarle in maniera decisa, quanto più vicino possibile alla base per strapparle al meglio. Fai in modo di eliminare anche le radici, altrimenti possono crescere nuovamente nell'arco di pochi giorni.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Potare il Cespuglio

  1. 1
    Potalo. Il momento ideale è all'inizio della stagione più mite - solitamente subito dopo l'ultima gelata - in modo che le rose non rischino di danneggiarsi a causa di un nuovo abbassamento o innalzamento improvviso della temperatura.
    • Dovresti tagliarlo quando le gemme iniziano a gonfiarsi; ispezionalo alla ricerca di nuove foglie e quando i boccioli iniziano a crescere diventando rossi.
    • A volte, la procedura dipende dal tipo di rose in tuo possesso; alcune varietà richiedono una potatura durante la fase dormiente, mentre per altre è necessario fare il taglio dopo la fioritura. In linea generale, dovresti provvedere mentre il cespuglio è dormiente se in primavera vedi che si sviluppano nuove fioriture; diversamente, se noti che i fiori spuntano dai vecchi steli, la potatura dovrebbe essere eseguita al termine della fioritura.
  2. 2
    Usa delle cesoie adeguate e accertati che siano affilate. Non devi causare danni maggiori agli steli usando lame smussate; inoltre, non praticare dei tagli dritti, bensì in diagonale, perché in questo modo favorisci una guarigione più rapida della "ferita".
    • Non esitare ad asportare tutti gli steli malati o morti prima che inizino a infettare quelli sani; taglia via anche quelli vecchi per concedere spazio ai nuovi.
  3. 3
    Sappi dove potare. Sfoltisci la porzione centrale per garantire una buona circolazione dell'aria ed evitare lo sviluppo di funghi che prosperano invece in condizioni di umidità. Questa tecnica consente anche una migliore esposizione dei rami al sole. Dovresti inoltre togliere le crescite che si sviluppano sugli steli principali e che non raggiungono uno spessore accettabile; se il gambo è più sottile di una matita, dovresti potarlo.
    • Recidi gli steli morti o vecchi nel punto in cui si innestano su quelli nuovi; puoi riconoscere un gambo morto o malato dalle foglie morte e dall'aspetto legnoso, secco e marrone.
  4. 4
    Pota il cespuglio troppo grande. Se sembra un grande arbusto di canne intrecciate (praticamente un groviglio disordinato), potalo. La maggior parte delle piante in queste condizioni ha degli steli morti e sterili; non esitare a togliere tutti quelli che ritieni necessari.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Concimare la Rosa

  1. 1
    Arricchisci il terreno di nutrienti. Per far rifiorire il cespuglio e riportarlo in buona salute, devi assicurarti che la terra sia fertile; innaffiala prima di aggiungere uniformemente il fertilizzante attorno alla pianta fino al perimetro esterno e in seguito versa altra acqua. Per arricchire il terreno usa:
    • 200 g di farina d'ossa o di fosfato monocalcico;
    • 200 g di farina di cotone;
    • 100 g di farina di sangue;
    • 100 g di farina di pesce;
    • 100 g di sale di Epsom (solfato di magnesio).
  2. 2
    Ricorda che, se necessario, puoi concimare prima dell'arrivo della primavera. La maggior parte dei giardinieri procede all'inizio di questa stagione; se noti che il cespuglio genera nuove gemme, puoi cominciare anche con un po' di anticipo. La rosa ha bisogno di maggiore nutrimento quando cresce e germoglia.
    • Durante il picco di crescita, cospargi il fertilizzante ogni 4-6 settimane.
  3. 3
    Assicurati di annaffiare prima e dopo aver aggiunto le sostanze nutritive. In questo modo, eviti che il fertilizzante bruci il cespuglio.
  4. 4
    Metti il composto direttamente alla base della pianta. Se entra in contatto con le foglie, potrebbe bruciarle e farle appassire; per questo motivo, applicalo direttamente sul terreno.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Distribuire il Pacciame e Innaffiare la Rosa

  1. 1
    Copri il terreno circostante con uno strato di pacciame spesso almeno 3-5 cm. In questo modo, la terra trattiene l'umidità per le radici e viene scoraggiata la crescita delle erbacce; ricorda che gli infestanti privano il cespuglio dei nutrienti e dell'idratazione.
    • Se l'area attorno alla pianta ha un buon drenaggio, puoi distribuire uno strato di 5-10 cm di pacciamatura; se il drenaggio è scarso, dovresti optare per una quantità inferiore, in modo da non far "affogare" la rosa.
  2. 2
    Se hai un problema di erbacce, usa un pacciame di fogli di giornale. Viene vivamente consigliato utilizzare la carta e il cartoncino per sbarazzarsi degli infestanti ostinati; ti basta appoggiare i fogli sulla zona e zavorrarli con del pacciame tradizionale. Questa barriera impedisce al sole di raggiungere i semi delle erbe e farli quindi germogliare.
  3. 3
    Fornisci al cespuglio tutta l'acqua di cui ha bisogno. Nelle regioni in cui le temperature arrivano a 32 °C e durante l'estate, si consiglia di bagnarlo costantemente per 15 minuti ogni giorno; in inverno procedi invece con innaffiature a giorni alterni.
    Pubblicità

Consigli

  • Si spera che questi consigli diano al tuo cespuglio di rose un'altra possibilità di sopravvivere eliminando le cause dei suoi problemi di salute (erbacce, steli malati o morenti), fornendogli le cure e il sostentamento necessari (pacciame, fertilizzante, acqua).
Pubblicità

wikiHow Correlati

Piantare un Albero di Avocado
Innaffiare le OrchideeInnaffiare le Orchidee
Ravvivare un'Orchidea che non FiorisceRavvivare un'Orchidea che non Fiorisce
Fare Talee di RosaFare Talee di Rosa
Coltivare un Albero di GiadaColtivare un Albero di Giada
Favorire la Fioritura delle OrchideeFavorire la Fioritura delle Orchidee
Curare Tulipani Appena TagliatiCurare Tulipani Appena Tagliati
Rinvigorire una Pianta di Aloe Vera AppassitaRinvigorire una Pianta di Aloe Vera Appassita
Prendersi Cura delle OrchideePrendersi Cura delle Orchidee
Ottenere una Pianta di Aloe da una Foglia
Prenderti Cura di una Sansevieria o Pianta SerpentePrenderti Cura di una Sansevieria o Pianta Serpente
Conservare i Bulbi di TulipanoConservare i Bulbi di Tulipano
Eliminare la Muffa dalle Piante da AppartamentoEliminare la Muffa dalle Piante da Appartamento
Creare un BonsaiCreare un Bonsai
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 9 623 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 9 623 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità