Come Sapere Chi Sei

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

In questo Articolo:Osservarti da VicinoPorti le Domande Più ImportantiAnalizza il Tuo Modo di Comunicare con gli Altri10 Riferimenti

Beyoncé ha detto "Sapere chi siamo è l'informazione più preziosa che possiamo possedere. Conosci i tuoi obiettivi, ciò che ami, i tuoi valori morali, le tue esigenze, i tuoi standard, che cosa tolleri e che cosa sei disposto a difendere con la vita. Questo definisce chi sei". Ed è vero. Tuttavia, non dimenticare che crescendo, incontrando nuove persone e facendo esperienze diverse, la nostra personalità si evolve costantemente. Se non riesci a definire chi sei, rifletti per svelare la tua vera natura.

Parte 1
Osservarti da Vicino

  1. 1
    Scopri cosa ti piace e cosa non apprezzi. Le persone spesso si concentrano di più su quello che amano. È importante capire che cosa ti dà gioia o piacere, ma lo è anche sapere che cosa ti provoca infelicità o insoddisfazione. Uno dei primi passi della tua riflessione deve essere stilare una lista di tutte le cose che ti piacciono e non ti piacciono.[1]
    • Le tue preferenze rientrano spesso nella descrizione di te stesso che comunichi agli altri. Ci sono cose che ci separano o ci accomunano a chi ci circonda. Conoscere quegli elementi ti aiuta a capire quali obiettivi vuoi raggiungere e quali cose desideri evitare. Identifica le tue preferenze, che possono guidare le tue scelte professionali, la scelta su dove vivere, i tuoi hobby e che tipo di persone graviteranno intorno a te.
    • Usa questo momento di riflessione per valutare se le tue preferenze sono troppo rigide. Ti senti di rientrare in uno stereotipo? C'è qualcosa che vorresti provare, ma che sulla carta non rientra nei tuoi programmi futuri? Trova il coraggio di dedicarti a un'attività del tutto nuova. Potresti svelare un lato di te che non conoscevi.
  2. 2
    Analizza i tuoi punti di forza e le tue debolezze. Così come le preferenze possono darti molte informazioni su chi sei, lo stesso vale per le cose che ti riescono più o meno bene. Su un altro foglio, scrivi l'elenco delle tue qualità migliori e delle tue carenze.
    • Per molte persone, i punti di forza sono legati alle preferenze, mentre le debolezze spesso coincidono con le cose che ci piacciono meno. Immagina di amare i dolci e che un tuo punto di forza sia cucinarli; i due elementi sono legati. Al contrario, potresti disprezzare gli sport e avere scarsa resistenza o coordinazione.
    • In molti casi, le nostre mancanze diventano cose che non ci piacciono, perché non siamo naturalmente dotati in quelle aree. Questo spiega perché ti piace o non ti piace qualcosa.
    • Conoscere queste informazioni è già importante. Tuttavia, puoi andare più a fondo e decidere se impegnarti per migliorare le tue debolezze o se concentrare le tue energie sulle cose che ti riescono già bene.
  3. 3
    Considera che cosa ti conforta. Possiamo apprendere molto su di noi quando ci sentiamo al meglio, ma altrettante informazioni emergono quando siamo giù. Rifletti bene sull'ultima volta che ti sei sentito triste o stressato. In che modo hai cercato conforto in quel momento? Che cosa ti ha fatto stare meglio?
    • Sapere che cosa ti conforta ti permette di capire molto su di te. Forse ti rivolgi sempre a una persona per risollevare il tuo morale o distrarti. Oppure potresti guardare il tuo film preferito o scappare tra le pagine di un libro. La tua fonte di conforto potrebbe essere il cibo, come capita a tutte le persone che mangiano di più quando sono stressate.[2]
  4. 4
    Scrivi i tuoi pensieri e le emozioni in un diario.[3] Il modo ideale per apprendere più cose su di te è imparare ad analizzare pensieri e sentimenti. Fallo per una settimana per avere un quadro più chiaro degli argomenti a cui pensi più spesso e identificare gli stati d'animo che provi più frequentemente. Sei una persona positiva o negativa?[4]
    • Rileggendo il diario potresti notare affermazioni che rivelano la direzione che ti piacerebbe prendere nella vita, di cui potresti non renderti conto consapevolmente. Potrebbe capitarti di scrivere spesso che hai voglia di viaggiare, di incontrare una persona che ti piace o di provare un nuovo hobby.
    • Dopo aver individuato dei temi ricorrenti nel tuo diario, pensa un attimo al significato che hanno quei pensieri e se desideri metterli in pratica.
  5. 5
    Fai un test di personalità. Un altro metodo per imparare a conoscerti meglio è completare una valutazione della personalità, che puoi trovare su internet. Alcune persone non amano identificarsi con una categoria, mentre altri si sentono più equilibrati mettendo etichette su se stessi e sui loro comportamenti. Se ti piace comprendere la tua natura esaminando i punti in comune (o le differenze) con gli altri, fare un test gratuito può esserti utile.
    • Sui siti web come HumanMetrics.com puoi rispondere a una serie di domande sulle tue preferenze e su come vedi il mondo o te stesso. Lo strumento analizzerà le tue risposte e ti fornirà un tipo di personalità che possa aiutarti a capire quali interessi e impieghi sono più adatti a te, oltre a spiegarti come comunichi con le persone che ti circondano.
    • Ricorda che tutte le valutazioni online gratuite non sono del tutto valide. Questi test offrono una comprensione generica di chi sei. Tuttavia, se desideri un'analisi approfondita della tua personalità, devi parlare con uno psicologo professionista.

Parte 2
Porti le Domande Più Importanti

  1. 1
    Scendi in profondità per stabilire i tuoi valori di base. Con questo termine si fa riferimento agli standard in cui credi e che influenzano le tue decisioni, i comportamenti e gli atteggiamenti. Si tratta di convinzioni e principi che sei pronto a difendere e per cui lottare: famiglia, uguaglianza, giustizia, pace, gratitudine, affidabilità, equità, stabilità finanziaria, integrità morale, eccetera. Se non conosci i tuoi valori di base, non puoi stabilire se le tue scelte si allineano a essi. Puoi scoprirli nei modi seguenti:[5]
    • Pensa a due persone che ammiri. Quali sono i tratti per cui le stimi?
    • Pensa a un momento in cui ti sei sentito davvero orgoglioso. Che cosa è accaduto? Hai aiutato qualcuno? Hai raggiunto un obiettivo? Hai difeso i tuoi diritti o quelli di un'altra persona?
    • Pensa ai problemi della tua comunità o mondiali che ti appassionano di più. Puoi includere la politica, l'ambiente, l'istruzione, il femminismo, la criminalità e altri.
    • Pensa a quali sono i tre oggetti che salveresti se la tua casa prendesse fuoco (dando per scontato che tutte le persone siano già al sicuro). Perché prenderesti proprio quelle cose?
  2. 2
    Valuta se sei fiero della tua vita. Come sostiene la famosa citazione di F. Scott Fitzgerald "Spero che tu conduca una vita di cui essere fiero. Se ti accorgi di non esserlo, spero tu abbia la forza di ricominciare". Se morissi oggi, lasceresti l'eredità che speravi?
  3. 3
    Chiediti che cosa faresti se non avessi problemi di soldi. Quando siamo bambini, spesso abbiamo grandi sogni. Invecchiando, anche a causa dell'influenza della società, le nostre prospettive cambiano. Torna ai periodi in cui avevi il sogno incrollabile di fare qualcosa, che hai abbandonato perché non era il momento giusto o perché non avevi abbastanza soldi. Scrivi come passeresti la vita se non dovessi pensare alla stabilità finanziaria. Come vivresti?
  4. 4
    Determina come vivresti se non avessi paura di fallire. Spesso perdiamo ottime occasioni e non corriamo rischi perché siamo preoccupati di fare un buco nell'acqua. I dubbi possono influenzare tutta la tua vita se non ti impegni a superarli. Purtroppo, possono anche far aumentare moltissimo il numero dei rimpianti con il passare degli anni. Ecco alcuni modi per superare la paura del fallimento, se ritieni che questo aspetto ti impedisca di realizzarti pienamente:[6]
    • Impara che il fallimento è necessario. Quando commettiamo errori, siamo in grado di valutare le nostre azioni e perfezionare i nostri metodi. Cresciamo e apprendiamo grazie al fallimento.
    • Visualizza il successo. Un modo per non lasciarsi condizionare dalla paura del fallimento è immaginare di raggiungere sempre i tuoi obiettivi.
    • Persevera. Continua a procedere verso il tuo obiettivo, nonostante i passi falsi. Spesso raggiungiamo i nostri sogni più ambiziosi proprio quando stiamo per cedere. Non lasciare che le piccole sconfitte ti facciano perdere di vista il traguardo finale.
  5. 5
    Chiedi come ti vedono gli altri. Dopo esserti posto queste domande su te stesso, parla con le persone care e scopri cosa pensano di te. Chiedi una lista di caratteristiche o un esempio di un momento specifico che, a parer loro, riassume la tua personalità.
    • Una volta posta la domanda a vari parenti e amici, rifletti sulle risposte. Come ti hanno descritto gli altri? Sei stato sorpreso dalla loro valutazione? Ti sei arrabbiato? La loro interpretazione rispecchia la persona che vuoi diventare o la tua visione di te stesso?
    • Se per te conta molto l'opinione di quelle persone, puoi chiederti cosa devi fare per allineare la loro visione di te con la tua. Forse hai una visione distorta di te stesso e devi rivalutare le tue azioni.[7]

Parte 3
Analizza il Tuo Modo di Comunicare con gli Altri

  1. 1
    Scopri se sei introverso o estroverso. Se hai fatto un test di personalità su internet, uno dei fattori che viene valutato è spesso la scala introversione-estroversione. Sono termini usati da Carl Jung che descrivono il modo in cui trai energie dalla vita: dal mondo interno o da quello esterno.[8]
    • Introverso descrive un soggetto che trae energia dall'esame del mondo interiore, fatto di pensieri, idee, ricordi e reazioni. Queste persone amano la solitudine e preferiscono passare il tempo con una o due persone con cui condividono un legame. Possono essere riflessive o riservate. Sono Estroversi i soggetti che traggono energia dalle interazioni con il mondo esterno. Amano fare cose diverse e incontrare molte persone. Sono emozionati quando sono in compagnia. Possono agire senza riflettere bene.
    • Nell'immaginario comune spesso gli introversi vengono descritti come timidi e chiusi, mentre gli estroversi sono socievoli e aperti. Tuttavia, è stato dimostrato da molti studi che queste interpretazioni sono false, perché queste caratteristiche esistono in uno spettro. Nessuno è introverso o estroverso al 100%, ma piuttosto rientra in una categoria o l'altra in base alle circostanze.
  2. 2
    Decidi che tipo di amico sei. Per conoscerti devi sapere anche quali sono le tue aspettative, i tuoi sentimenti e i tuoi comportamenti in merito all'amicizia. Rifletti sulle tue amicizie passate. Ti piace parlare con gli amici tutti i giorni o solo di tanto in tanto? Spesso organizzi le serate o vieni sempre invitato? Ti piace passare tempo di qualità con gli amici? Condividi con loro dettagli intimi o sei molto riservato? Molli tutto quando un amico ha bisogno di aiuto? Hai pretese ragionevoli nei rapporti di amicizia (non ti aspetti che le persone siano sempre a tua disposizione o che siano amiche solo con te)?[9]
    • Una volta che ti sei posto queste domande, decidi se sei soddisfatto del tipo di amico che sei. In caso contrario, parla con il tuo amico più stretto e chiedigli consigli per migliorare.
  3. 3
    Valuta le persone che ti circondano. Si dice che ognuno di noi è la media delle cinque persone che ci sono più vicine. Questa idea si basa sulla legge della media: il risultato di un particolare evento è determinato dalla media di tutti i possibili esiti. Le relazioni non fanno eccezione. Le persone con cui passi più tempo hanno una forte influenza su di te, che tu lo voglia o no. Studia bene i rapporti più stretti che hai, perché quelle persone definiscono anche il tuo carattere.[10]
    • Naturalmente, sei un individuo, capace di fare scelte e arrivare da solo alle conclusioni. Tuttavia, le persone che ti circondano influenzano la tua vita in moltissimi modi, spesso difficili da notare. Potrebbero farti conoscere nuovi cibi, stili di moda, libri o brani musicali. Potrebbero aiutarti a ottenere un lavoro o stare fuori fino a tardi a fare festa insieme a te. Potrebbero piangere sulla tua spalla dopo una separazione.
    • Riesci a individuare lati del tuo carattere che dipendono dalle persone che ti stanno più vicine? Sei soddisfatto dei tratti che hai ereditato da loro? In breve, se sei circondato da persone positive e ottimiste, ti comporterai come loro e proverai sensazioni simili. Se invece hai al tuo fianco persone negative e tossiche, i loro atteggiamenti possono avere un impatto anche sulla tua vita. Se vuoi capire chi sei, guardati intorno per conoscere la risposta.
  4. 4
    Pensa a cosa fai quando sei solo. Le azioni che compi in gruppo dicono molto su di te, ma lo stesso vale per i momenti di solitudine. Spesso, siamo influenzati dal nostro gruppo sociale a pensare, agire e sentirci in un certo modo. Al contrario, quando siamo completamente soli, siamo più vicini alla nostra vera natura, quasi immuni all'influenza della società.
    • Cosa fai quando sei da solo? Sei infelice? Sei soddisfatto? Leggi in silenzio? Metti la musica a tutto volume e balli davanti allo specchio? Fantastichi sui tuoi sogni più ambiziosi?
    • Pensa alle risposte e a quello che rivelano su di te.

Consigli

  • Rifletti per alcuni giorni o settimane su tutti gli spunti di questo articolo, in modo da identificare la tua vera natura. Non provare a pensare a tutto contemporaneamente.
  • Accetta chi sei veramente, a prescindere da quello che dicono gli altri. Solo tu puoi essere tu!

Cose che ti Serviranno

  • Un quaderno o un diario e una penna

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.

Categorie: Sviluppo Personale

In altre lingue:

English: Know Who You Are, Español: saber quién eres, Bahasa Indonesia: Mengenali Jati Diri, Nederlands: Weten wie je bent, العربية: معرفة من أنت, Tiếng Việt: Khám phá bản thân, Português: Saber Quem Você é, Deutsch: Wissen, wer du bist, Français: déterminer qui l'on est, Русский: познать себя, ไทย: รู้ว่าคุณเป็นใคร

Questa pagina è stata letta 94 volte.
Hai trovato utile questo articolo?