Scarica PDF Scarica PDF

Nessuno è contento di farsi otturare i denti, anche se al giorno d'oggi la gente è più consapevole che si tratta di un'alternativa migliore dell'attesa che la carie peggiori al punto da rendere necessaria una devitalizzazione, un'estrazione o un intervento ancora più invasivo. Vuoi avere fiducia del tuo dentista, ma allo stesso tempo sei un po' scettico e vorresti capire se l'otturazione è davvero indispensabile, soprattutto se non provi dolore, disagio o non ci sono problemi di natura estetica. All'interno e all'esterno della comunità dei medici dentisti c'è molto dibattito in merito all'opportunità di mantenere un approccio paziente o aggressivo con le otturazioni. Tuttavia, non devi evitare di andare dall'odontoiatra perché ti senti confuso o non hai fiducia; cerca invece di documentarti sull'argomento, poni delle domande e non temere di chiedere una seconda opinione.

Parte 1 di 2:
Conoscere i Sintomi e i Trattamenti

  1. 1
    Non ignorare il dolore o i problemi dentali. Potresti aver letto articoli e pubblicazioni in merito alla diffusione di procedure odontoiatriche non necessarie e decidere che nessun dentista è meritevole di fiducia.[1] Tuttavia, è indispensabile sottoporsi regolarmente a delle visite di controllo per assicurarsi una buona salute orale e generale; i segnali di dolore o disagio non andrebbero mai ignorati. Se lo ritieni opportuno, rivolgiti a diversi dentisti, ma ricorda di sottoporti alle loro cure quando è necessario.[2]
    • Solo un odontoiatra abilitato è in grado di diagnosticare e trattare i problemi del cavo orale. Per quanto riguarda le otturazioni, sono quasi sempre la prima opzione per risolvere la situazione quando soffri di: dolore al nervo (della polpa dentale), grave disagio (ad esempio a causa del bordo seghettato di un dente), problemi funzionali (difficoltà di masticazione) o evidenti inestetismi.
    • Questo articolo offre buoni consigli e alcuni rimedi casalinghi per gestire temporaneamente il dolore, ma nessuno di questi sostituisce l'intervento del medico.
  2. 2
    Sottoponiti regolarmente a delle visite di controllo. È vero che una minoranza di esperti sostiene che le tradizionali due visite all'anno siano eccessive e che sia invece sufficiente andare una volta ogni 3-5 anni.[3] Tuttavia, un controllo ogni sei mesi resta lo standard e, se non altro, in queste occasioni puoi ottenere delle informazioni aggiornate in merito alla salute dei denti. Il dentista può eseguire delle radiografie per controllare eventuali carie, devitalizzazioni e impianti; in questa maniera, puoi prendere delle decisioni consapevoli nel caso ci siano dei segnali di deterioramento dentale.[4]
    • Rimandare le visite odontoiatriche finché non sopraggiunge il dolore comporta quasi sempre la necessità di procedere con delle otturazioni o altre cure. Sottoporti regolarmente a dei controlli ti permette di scegliere fra le varie opzioni per gestire potenziali problemi o carie in via di sviluppo.
    • Esiste anche un ampio dibattito per quanto riguarda le pulizie dentali professionali, ma si tratta di una componente quasi sempre standard di una visita. Se hai dubbi o domande su pulizia e ablazione del tartaro, discutine con l'odontoiatra.
    • La prevenzione è sempre meno costosa e invasiva rispetto alle cure; fissa degli appuntamenti regolari!
  3. 3
    Informati sulle procedure preventive. Il modo migliore per evitare le otturazioni è mantenere i denti sani e puliti lavandoli regolarmente, usando il filo interdentale e facendo delle scelte alimentari sagge, limitando l'apporto di acidi e zuccheri. Se il dentista individua una possibile carie o una in via di sviluppo, hai ancora a disposizione dei trattamenti per evitare il trapano e l'otturazione.[5] [6]
    • Quando il medico ti consiglia di procedere con la chiusura della cavità, non temere mai di chiedere se è possibile valutare prima soluzioni meno drastiche.
    • Sebbene alcuni odontoiatri suggeriscano frettolosamente l'otturazione ai pazienti senza fornire informazioni complete, ci sono però altri professionisti più aperti ad approcci alternativi per gestire i rischi. Questo significa sottoporsi a visite di controllo a scadenze regolari e a trattamenti che si concentrano sulla neutralizzazione degli acidi, sull'eliminazione dei batteri del cavo orale e sul rafforzamento dello smalto.
    • A volte, vengono utilizzati dei sigillanti di resina per fermare la progressione della carie sulle superfici masticatorie.[7]
  4. 4
    Documentati sulle nozioni di base in merito alle carie e alle otturazioni. In termini molto semplici, la carie è un foro causato dal deterioramento dei denti (a sua volta generato dai batteri, dagli acidi e via dicendo). Questo foro attraversa sia lo smalto protettivo sia la dentina sottostante, raggiungendo la camera interna del dente. Le lesioni incipienti, a volte definite "microcarie", non raggiungono la dentina e rappresentano il primo stadio di deterioramento, quando il danno coinvolge solo lo smalto.[8]
    • Per procedere con un'otturazione si deve pulire la cavità con il trapano, interessando spesso il materiale circostante per creare un'apertura priva di batteri che viene riempita. Viene spesso eseguita un'anestesia locale e l'otturazione ha lo scopo di sigillare la camera interna, oltre a sostituire la dentina e lo smalto danneggiati e asportati. Si possono utilizzare diversi materiali, come oro, leghe metalliche, ceramica o altri composti che dovrebbero durare almeno diversi anni.[9]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Collaborare con il Dentista

  1. 1
    Chiedi al dentista qual è il suo approccio in merito alle carie. Come in tutti i campi della medicina, la strumentazione diagnostica più sofisticata permette agli odontoiatri di individuare le potenziali carie in maniera molto più tempestiva e semplice rispetto al passato. Di conseguenza, alcuni professionisti hanno sviluppato un approccio "aggressivo" per intervenire e fermare le lesioni incipienti (o anche solo quelle potenziali) prima che evolvano in qualcosa di più grave.[10] [11]
    • Altri invece seguono la direzione opposta, sfruttando queste maggiori informazioni sullo sviluppo delle carie per creare un protocollo di "attesa controllata". In pratica, si tratta di decidere se è opportuno "uccidere la carie sul nascere" oppure aspettare per capire se evolve in un problema vero e proprio. Al giorno d'oggi alcuni odontoiatri usano il laser per curare il deterioramento attraverso procedure poco invasive.
  2. 2
    Sii consapevole delle pratiche non necessarie (ma non dare per scontato che tutte le siano). L'aumento dell'atteggiamento "aggressivo" ha sollevato alcuni dubbi in merito alle motivazioni dei dentisti. Dopotutto, questi professionisti vengono pagati dai pazienti e dalle compagnie assicurative per il lavoro effettivamente svolto e la decisione sulla necessità di tali procedure viene lasciata ai medici stessi; si può quindi ipotizzare che l'odontoiatra abbia un interesse economico a praticare delle otturazioni non indispensabili e in certi casi si è dimostrato che è vero.[12]
    • Tuttavia, molti, se non tutti, i dentisti che preferiscono otturare immediatamente le piccole carie credono onestamente nel valore di eliminare tempestivamente e in modo proattivo il deterioramento sul nascere. Se il tuo odontoiatra preferisce questo approccio, hai tutto il diritto di chiedere delle spiegazioni chiare sulle motivazioni e di capire se è davvero convinto che sia il trattamento più adatto alla situazione; devi sostanzialmente decidere se credere o meno nel medico e nella sua opinione.
  3. 3
    Decidi se puoi aspettare e valutare l'evolversi della situazione. Se l'odontoiatra consiglia di procedere con l'otturazione, ma non provi dolore o disagio, puoi chiedere se vale la pena aspettare e vedere se la carie progredisce. Il deterioramento dentale non rispetta sempre uno schema predefinito e universalmente valido, e alcune lesioni incipienti non si trasformano mai in un foro conclamato.[13] [14]
    • Le prove attuali dimostrano che le carie si sviluppano più lentamente di quanto spesso si creda, impiegando da 4 a 8 anni per formarsi completamente. Tuttavia, se vai dal dentista ogni sei mesi, dovresti in teoria avere tutto il tempo per individuarle e trattarle prima che si trasformino in un problema grave che richiederebbe una devitalizzazione o un'estrazione.
    • Dovresti anche chiedere di essere sottoposto a un controllo con videocamera intraorale per controllare se la lesione ha attraversato lo smalto e può diventare un problema.
    • Dopotutto, si tratta della tua bocca e di una tua scelta. Non farti spaventare dal dentista per prendere una decisione, ma accetta il fatto che è un professionista esperto del campo. Documentati, poni domande e sii pronto a soppesare i rischi e i benefici di un approccio attendista.
  4. 4
    Chiedi un secondo parere. Eseguire un'otturazione non è in genere troppo costoso, doloroso o invasivo, ma questo non significa che tu debba procedere senza chiedere una seconda opinione. Proprio come per qualunque altra procedura medica, se hai dubbi o preoccupazioni, dovresti essere pronto a cercare dei pareri professionali alternativi.[15] [16]
    • Se hai la sensazione che il dentista si arrabbi o si offenda per questa tua decisione, è forse meglio cercare un nuovo odontoiatra.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Rimuovere Calcoli TonsillariRimuovere Calcoli Tonsillari
Raddrizzare i Denti senza Usare l'ApparecchioRaddrizzare i Denti senza Usare l'Apparecchio
Curare un Labbro GonfioCurare un Labbro Gonfio
Riprendersi Dopo l'Estrazione del Dente del GiudizioRiprendersi Dopo l'Estrazione del Dente del Giudizio
Riconoscere i Segni del Carcinoma OraleRiconoscere i Segni del Carcinoma Orale
Togliere un Dente in Maniera IndoloreTogliere un Dente in Maniera Indolore
Fermare il Dolore dei Denti del GiudizioFermare il Dolore dei Denti del Giudizio
Gestire un Espansore del PalatoGestire un Espansore del Palato
Sapere se i Denti del Giudizio Stanno per SpuntareSapere se i Denti del Giudizio Stanno per Spuntare
Far Guarire le Gengive dopo l'Estrazione di un DenteFar Guarire le Gengive dopo l'Estrazione di un Dente
Controllare se hai l'Alito PesanteControllare se hai l'Alito Pesante
Rimuovere il Cibo dai Buchi dei Denti del Giudizio EstrattiRimuovere il Cibo dai Buchi dei Denti del Giudizio Estratti
Curare un Taglio in BoccaCurare un Taglio in Bocca
Eliminare l'Alito di SigarettaEliminare l'Alito di Sigaretta
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pradeep Adatrow, DDS, MS
Co-redatto da:
Dentista e Chirurgo Orale Iscritto all’Albo
Questo articolo è stato co-redatto da Pradeep Adatrow, DDS, MS. Il Dottor Pradeep Adatrow è l'unico dentista, parodontologo e protesista iscritto all’albo nel sud degli Stati Uniti. Con oltre 15 anni di esperienza, è specializzato in impianti dentali, trattamenti di ATM, chirurgia plastica parodontale, parodontologia chirurgica e non chirurgica, rigenerazione ossea, trattamenti laser e procedure di innesto di tessuti molli e gengive. Si è laureato in Epidemiologia e Biostatistica presso la University of Alabama e si è poi specializzato in Chirurgia Dentale alla University of Tennessee College of Dentistry. Ha successivamente completato un programma triennale post-laurea in parodontologia e implantologia alla Indiana University e ha completato un altro programma triennale post-specializzazione in prostodonzia avanzata presso la University of Tennessee. È anche professore a tempo pieno e Direttore di Odontoiatria Protesica Chirurgica alla University of Tennessee. Ha ricevuto i riconoscimenti Dean's Junior Faculty Award e John Diggs Faculty Award, inoltre è stato invitato a essere membro della Deans Odontological Society. È stato abilitato dall'American Board of Periodontology ed è membro del prestigioso International College of Dentistry – un traguardo che solo altri 10.000 professionisti di tutto il mondo possono vantare. Questo articolo è stato visualizzato 1 187 volte
Categorie: Denti & Bocca
Questa pagina è stata letta 1 187 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità