Scarica PDF Scarica PDF

La malaria è una malattia trasmessa da zanzare. Se hai visitato di recente una zona del mondo dove la malaria è diffusa e non hai preso nessun medicinale per prevenirla e non hai utilizzato nessun repellente per insetti, allora dovresti fare attenzione al manifestarsi dei possibili sintomi della malattia e sapere come puoi combatterla. Continua a leggere dal primo passaggio per saperne di più sulla malaria, sui suoi sintomi e su come curarli.

Metodo 1 di 4:
Individuare i Primi Sintomi

  1. 1
    Quanto tempo impiegano i sintomi della malaria a manifestarsi. Puoi essere stato infettato da una zanzara portatrice di un parassita conosciuto come Plasmodium. Di solito i primi sintomi della malattia si manifestano tra i 7 e i 30 giorni dalla puntura dell'insetto. [1]
  2. 2
    Fai attenzione ai cambi improvvisi di temperatura. Il primo sintomo sarà l'avere freddo. Potresti cominciare a tremare e, in particolare, le mani e i piedi potrebbero diventare molto freddi. Poi avrai molto caldo, il che potrebbe portarti a sudare molto e ad avere la febbre. L'aumento della temperatura potrebbe avvenire poche ore o alcuni giorni dopo la fase in cui soffrirai il freddo.
    • Dopo alcuni giorni la tua temperatura tornerà normale ma ti sentirai molto affaticato e sarai dolorante.
  3. 3
    Fai attenzione a improvvisi mal di testa o nausee. Se hai preso la malaria potresti avere la febbre, i mal di testa, la nausea e i conati di vomito. Questi sintomi possono accompagnare gli sbalzi di temperatura. Potresti anche cominciare a tossire in maniera insistente.
  4. 4
    Stai attento alla tempistica e ai cicli dei sintomi. La malaria causa dei sintomi a cicli che, tecnicamente, vengono chiamati parossismi. Prima di tutto sentirai un freddo improvviso, poi avrai molto caldo e questo sarà lo stadio in cui comincerai ad avere la febbre , infine comincerai a sudare. Queste fasi si ripeteranno ogni due giorni. Si hanno questi cicli (parossismo malarico) perchè il parassita della malaria ha diversi effetti sul corpo. [2]
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Individuare i Sintomi

Se non ti sottoponi alle cure subito potresti manifestare anche degli altri sintomi che compaiono in un secondo momento quando si passa al secondo stadio della malaria che è irreversibile e mortale. Vai subito al pronto soccorso se manifesti alcuni di questi sintomi.

  1. 1
    Quello che succede quando il parassita della malaria matura. Le prime due cose che il parassita infetta sono il fegato e il sangue. Quando il parassita entra nel flusso sanguineo riesce a raggiungere il fegato dove comincia a moltiplicarsi. Mentre si trova nel fegato il parassita lo infetta e, con la maturazione, distrugge le cellule ospiti e ricomincia a viaggiare nel flusso sanguigno e da lì si diffonde agli altri organi.[3]
  2. 2
    Controlla se la tua pelle diventa giallastra. L'itterizia o il colore giallastro di pelle ed occhi possono essere sintomi causati da bassi valori di emoglobina. Potresti provare prurito e irritabilità della pelle se si secca a causa dell'itterizia.
  3. 3
    Fatti visitare da un dottore immediatamente se diventi anemico. La malaria può causare una grave forma di anemia perchè distrugge i globuli rossi. Avere un minor numero di globuli rossi significa avere meno cellule che possono trasportare le sostanze nutritive e l'ossigeno agli organi e agli altri tessuti. L'anemia si manifesta con un generale senso di debolezza e dei riflessi rallentati.
    • L'anemia può causare problemi respiratori. Quando si soffre di anemia il sangue non è in grado di trasportare ossigeno a sufficienza e questo può portare a delle difficoltà nella respirazione.
  4. 4
    Vai immediatamente in ospedale se pensi di avere la malaria celebrale. La malaria celebrare è un altra manifestazione degli ultimi stadi di questa malattia. Il parassite della malaria è in grado di passare dal sangue al cervello. Se questo accade potresti andare in coma, avere le convulsioni, stati alterati di coscienza, comportamenti insoliti o altri cambiamenti nelle tue percezioni sensoriali. [4]
  5. 5
    Fai controllare a un medico se hai il fegato ingrossato. Il tuo fegato potrebbe essere ingrossato a causa dell'infezione causata dal parassita. Nel tentativo di cercare di combattere l'infezione il fegato si infiammerà e, di conseguenza, si ingrosserà. Questo provocherà ulteriori problemi e altre funzioni del fegato, come la regolazione del glucosio nel sangue, potrebbero essere compromesse.
  6. 6
    Controlla se la milza si è ingrossata. Anche la milza potrebbe ingrossarsi. I globuli rossi infettati entrano nella milza la milza li riconoscerà e cercherà di combatterli uccidendo molti globuli e causando l'ingrossamento dell'organo.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Trattare la malaria a casa

I rimedi casalinghi dovrebbero essere usati assieme alle terapie mediche. Se non assumi farmaci e noti un riacutizzarsi dei sintomi dopo un giorno vai immediatamente a farti visitare da un dottore.

  1. 1
    Usa degli impacchi freddi per ridurre la febbre. Uno dei maggiori sintomi della malaria è la febbre. Per combatterla usa impacchi freddi. Immergi un panno in una ciotola con dell'acqua fredda, strizzalo e mettilo direttamente sulla fronte o sul tronco. Rimuovi il panno quando non è più freddo e ripeti il processo. [5]
  2. 2
    Mangia del pompelmo o succo di pompelmo. Il pompelmo contiene chinino che interferisce con la crescita del parassita della malaria. Mangia del pompelmo o prepara del succo facendo bollire un quarto di pompelmo in acqua. Cerca di separare la polpa e bevi il succo.[6]
  3. 3
    Bevi succo di limone per contrastare l'infezione. Il limone stimola la produzione di globuli bianchi. I globuli bianchi sono le cellule del sistema immunitario che combattono le infezioni. Estrai il succo di limone da una fetta di limone e aggiungi una tazza di acqua tiepida.
  4. 4
    Mangia basilico. Questa erba contiene del chinino che aiuta a combattere il parassita della malaria. Estrai il succo di 12-15 foglie di basilico e aggiungi 1-2 cucchiaini di pepe nero all'estratto.[7]
  5. 5
    Usa la Caesalpinia bonducella per combattere la febbre. Questa pianta può essere comprata in erboristeria. Procurati sei grammi di questa pianta e aggiungila a una tazza d'acqua. Bevila due ora prima della febbre (ricordati che nel caso della malaria il ciclo dei sintomi tende ad essere regolare). Bevine un'altra tazza un'ora dopo che la febbre è cominciata.
  6. 6
    Digiuna, bevi solo acqua e succo d'arancia. Quando la malaria viene diagnosticata digiunare può essere utile a patto che tu assuma comunque acqua e succo d'arancia. A seconda della febbre puoi mantenere il digiuno 1-3 giorni.
    • Dopo il digiuno dovresti mangiare della frutta. La frutta di aiuterà a recuperare parte delle funzionalità del sistema immunitario grazie alle vitamine e ai minerali che contiene.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Curare la malaria con le medicine

I medicinali qui elencati sono quelli prescritti normalmente per il trattamento della malaria, ma la cura può comunque dipendere da condizioni particolari del paziente ed è meglio consultare un medico.

  1. 1
    Assumi farmaci che derivati dall'Artemisia. Questi farmaci antimalarici non dovrebbero essere assunti da soli ma in combinazione con altri. L' artemisinina è una componente di questi farmaci e attacca le proteine dei parassiti uccidendo i parassiti stessi. Dovresti parlarne con il tuo dottore se decidi di prendere questo tipo di farmaci
    • La dose per un adulto è di due pastiglie da 400 mg al giorno.
    • Ai bambini tra i 15kg e i 45kg viene di solito prescritta una pastiglia da 400 mg al giorno.
    • Ai bambini che pesano meno di 15kg viene di solito prescritta mezza pastiglia da 400mg al giorno.
  2. 2
    Prendi delle precauzioni. Alcune medicine preventive possono essere assunte se devi recarti in viaggio in aree dove potresti prendere la malaria. Se vivi in una di queste aree non è consigliato assumere questi medicinali ma, piuttosto, prendere altri tipi di precauzioni.
    • L'assunzione di clorochina è il più diffuso metodo di profilassi per la malaria. Ha effetto contro il Plasmodium vivax, P malariae, e P. ovale. Ci sono dei posti in cui i parassiti della malaria hanno sviluppato una certa resistenza alla clorochina e, di conseguenza, assieme a questo farmaco dovresti prendere anche il proguanil.
    • Altri farmaci profilattici possono essere la meflochina o and atovaquone. Questi farmaci vengono anche usati per trattare i sintomi della malaria già diagnosticata.
  3. 3
    Assumi Artemether-lumefantrine (Coartem). Questo farmaco interferisce con la crescita del parassita malarico. Può causare effetti collaterali come insonnia, debolezza e dolori muscolari. Informa il tuo medico dell'acutizzarsi o del prolungarsi degli effetti collaterali.
    • Per un paziente adulto che pesi più di 35kg la dose raccomandata è di 4 pillole seguite da altre 4 pillole dopo 8 ore e poi 4 pillole due volte al giorno.
  4. 4
    Assimi Mefloquine (Lariam). Questo medicinale interferisce con la crescita dei parassiti. Può causare effetti collaterali come diarrea, nausea e dolori di stomaco. Informa il tuo medico dell'acutizzarsi o del prolungarsi degli effetti collaterali. La dose è di 1250 mg, presi per via orale, in un'unica volta.[8]
    • I dosaggi raccomandati dal CDC (Centers for Disease Control and Prevention) per infezioni dovute a parassiti resistenti alla clorochina è di 750 mg, per via orale come dose iniziale. Questa dose dev'essere seguita poi da un'altra dose di 500mg sempre per via orale 6-12 ore dopo la prima assunzione.
  5. 5
    Assumi chinino. Questo farmaco uccide i parassiti e previene la loro diffusione. Può causare effetti collaterali come diarrea, nausea e vomito. Informa il tuo medico dell'acutizzarsi o del prolungarsi degli effetti collaterali. La dose normalmente prescritta è di 648 mg, per via orale, ogni 8 ore per 7 giorni.[9]
    Pubblicità

Consigli

  • Prendi le medicine per l'intera durata del trattamento. Se smetti prima perchè ti senti meglio la malaria riprenderà il suo corso.
  • Assumi pillole che possano combattere la malaria se intendi viaggiare in un paese dove questa è diffusa.
  • Utilizza repellenti per gli insetti se ti trovi in un'area dove ci sono zanzare che possono essere portatori del parassita.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se pensi di avere la malaria o se pensi che le medicine che stai assumendo non facciano effetto, vai immediatamente dal tuo dottore o al pronto soccorso.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Crescere più Velocemente il SenoFar Crescere più Velocemente il Seno
Crescere In AltezzaCrescere In Altezza
Fumare una Sigaretta
Diventare Più Alti NaturalmenteDiventare Più Alti Naturalmente
Usare un Preservativo
Distinguere il Dolore Renale dal Dolore LombareDistinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare
Farsi un ClistereFarsi un Clistere
Fare Sesso Durante il CicloFare Sesso Durante il Ciclo
Fare una Iniezione IntramuscolareFare una Iniezione Intramuscolare
Fluidificare il Sangue in Modo NaturaleFluidificare il Sangue in Modo Naturale
Stimolare la MinzioneStimolare la Minzione
Ingoiare una PillolaIngoiare una Pillola
Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al CuoreCapire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore
Renderti Emotivamente InsensibileRenderti Emotivamente Insensibile
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 8 095 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 8 095 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità