Quando si sviluppa una pressione che va a insistere eccessivamente in una regione non lontana da un nervo o un gruppo di nervi, può conseguirne una compressione o uno schiacciamento dei nervi interessati che provoca dolore diffuso, formicolio, sensazione di intorpidimento e debolezza muscolare. Questo fenomeno può verificarsi in qualsiasi zona del corpo, ma quelle più comuni sono schiena, collo e polsi. Tuttavia, i medesimi sintomi possono avere altre cause. Come capire se si tratta di un nervo compresso? La combinazione dei sintomi e dei fattori di rischio è il segnale principale a cui fare attenzione. In ogni caso, non è possibile saperlo averne la certezza a meno che non sia un medico a esaminarti; quindi, se i sintomi non scompaiono nel giro di qualche giorno, fissa un appuntamento per avere una diagnosi precisa.

Parte 1 di 3:
Riconoscere i Sintomi

  1. 1
    Fai attenzione alla debolezza muscolare. È un sintomo frequente della compressione nervosa. Quando è improvvisa, potrebbe indicare questo tipo di infiammazione, quindi non ignorarla se non scompare spontaneamente.[1] Nota eventuali alterazioni nella forza muscolare per capire se hai un nervo compresso.
    • La compressione nervosa compromette la funzionalità dei muscoli circostanti. Se per esempio interessa il polso, potrebbe indebolire le mani e le dita o ridurne la forza prensile.
  2. 2
    Fai caso al "formicolio". Il termine tecnico è "parestesia" ed è caratterizzata dalla sensazione di pizzicore o prurito cutaneo nell'area interessata. Se avverti formicolio o una leggera percezione di punture di spilli, potrebbe dipendere da un nervo compresso.[2]
    • In genere, i pazienti lamentano una sensazione di intorpidimento a carico della regione colpita.
    • Dato che i nervi si diramano lungo gli arti, il formicolio si verifica più comunemente alle braccia e alle gambe.[3]
  3. 3
    Nota se hai dolore acuto, bruciante o lancinante. Potresti percepirlo in maniera localizzata o diffusa, ovvero che si irradia dal sito d'origine della compressione fino a raggiungere altre zone. In altre parole, il dolore viene trasmesso in regioni più periferiche rispetto al punto in cui ha origine.[4] P
    • Per esempio, se la compressione colpisce la zona cervicale, il dolore potrebbe interessare solo questa area o irradiarsi a partire da questa regione.
    • Il dolore acuto nella zona lombare può diffondersi ai glutei e alle gambe. Al contrario, se prende la parte superiore della schiena, può arrivare alle spalle e persino alle braccia. Peggiora se ti pieghi, ti sforzi e sollevi pesi.
    • Se all'improvviso senti un dolore acuto e lancinante quando ti pieghi o fai una torsione del corpo, soprattutto se accompagnato da intorpidimento, molto probabilmente hai un nervo compresso.[5]
  4. 4
    Fai attenzione alla sensazione di intorpidimento localizzata. La parte del corpo interessata può diventare insensibile o pizzicare. È un altro segno che indica compressione nervosa.[6]
  5. 5
    Osserva se i sintomi peggiorano durante la notte. È normale che le tue condizioni si aggravino di notte. Se noti un aumento di formicolio, intorpidimento o dolore quando sei a letto, vuol dire che hai un nervo compresso.[8] Il dolore potrebbe anche impedirti di trovare una posizione comoda per dormire.
    • Alcune posizioni aiutano ad alleviare la pressione sui nervi e favorire il sonno. Se il dolore scompare una volta trovata una posizione antalgica, è molto probabile che sia dovuto a una compressione nervosa.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Valutare Cause e Fattori di Rischio

  1. 1
    Considera l'obesità. Il sovrappeso rischia di infiammare le vie nervose perché esercita una pressione eccessiva sui nervi fino a interferire con il loro funzionamento.[9]
    • Anche se il sovrappeso non è la causa principale della compressione nervosa, può peggiorare questa neuropatia a seguito della pressione esercitata sui nervi.
    • Fortunatamente, il dimagrimento è in grado di alleviare questa patologia.[10]
  2. 2
    Tieni presente il sesso. Le donne sono più esposte al rischio di compressione nervosa, soprattutto quella che interessa il polso (sindrome del tunnel carpale). Presumibilmente è dovuto al fatto che hanno vie nervose più sottili e, quindi, la probabilità che siano soggette a compressione è maggiore.[11]
    • La sindrome del tunnel carpale provoca sensazione di intorpidimento e formicolio a pollice, indice e medio.
    • Il rischio aumenta durante la gravidanza.[12]
  3. 3
    Non trascurare le attività ripetitive o faticose. I nervi si comprimono più facilmente dopo movimenti ripetuti o un uso eccessivo. Ad esempio, la dattilografia o il lavoro a maglia può provocare una pressione eccessiva e reiterata sui nervi. Se hai un hobby o un lavoro che comporta questo tipo di movimenti, il rischio di compressione nervosa aumenta.[13]
    • Anche il riposo a letto prolungato, dovuto a una disabilità o un grave incidente, può favorire questa neuropatia.[14]
    • Se fai un'attività ripetitiva, puoi ridurre il rischio di compressione nervosa interrompendo regolarmente il lavoro, muovendoti e facendo stretching in modo da mantenere la flessibilità muscolare.[15]
  4. 4
    Tieni d'occhio l'artrite reumatoide. L'infiammazione e il gonfiore articolare associati all'artrite reumatoide spesso provocano compressione nervosa. Se soffri di artrite, fai molta attenzione a qualsiasi sintomo in modo da riconoscere precocemente questa causa.[16]
    • Se soffri di artrite, il modo migliore per ridurre il rischio di compressione nervosa consiste nel seguire la terapia prescritta dal medico e assumere tutti i farmaci indicati per gestire questa patologia.
  5. 5
    Prendi in considerazione gli speroni ossei. Si tratta di escrescenze di tessuto osseo che possono formarsi a seguito di lesioni o altre patologie. Sono in grado di comprimere le vie nervose, producendo formicolio, dolore e intorpidimento.[17]
    • Quando si formano nella schiena, possono arrivare a comprimere anche il midollo spinale.
    • L'ispessimento delle ossa provocato dall'osteoartrite potrebbe, a sua volta, causare compressione nervosa.
  6. 6
    Controlla la postura. L'abitudine di stare con la schiena curva può esercitare una pressione eccessiva sui nervi, specialmente nella zona della schiena e del collo. In questi casi, può arrivare a comprimere i nervi.[18]
    • Evita inoltre di accavallare le gambe quando ti siedi. Anche questa è una postura sbagliata.
    • Fortunatamente, puoi correggere gli atteggiamenti scorretti del corpo. Se pensi che abbiano a che fare con questo problema, cerca di migliorare la tua postura.
  7. 7
    Considera il diabete. È meno frequente, ma l'aumento della glicemia associato a questa malattia può mettere il sistema nervoso sotto stress e nel corso del tempo favorire lo sviluppo di disturbi da compressione nervosa.[19]
    • Se soffri di diabete, segui tutte le raccomandazioni del medico in modo da tenere sotto controllo questa malattia. È il modo migliore per proteggere il sistema nervoso.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Diagnosi

  1. 1
    Rivolgiti al medico se i sintomi durano più di una settimana. A volte, i nervi compressi guariscono spontaneamente senza ulteriori trattamenti. Tuttavia, se i sintomi si protraggono per una settimana e non si alleviano con l'automedicazione, è necessario consultare il medico. In questo modo, otterrai una diagnosi precisa e saprai con certezza se si tratta di compressione nervosa.[20]
  2. 2
    Fatti visitare. Il medico procederà a un esame fisico in cerca di eventuali segni che indichino un problema di salute. Riferiscigli quali sono le zone indolenzite e quando sono iniziati i sintomi. Per esempio, se l'intorpidimento e il formicolio interessano una parte della gamba, mostragli il punto in cui li avverti. Esaminerà l'area e utilizzerà le tue informazioni per determinare se si tratta di compressione nervosa.[23]
    • Riportagli anche altri dati importanti, per esempio se svolgi un lavoro ripetitivo o stai seduto per lunghi periodi di tempo. Questi fattori aumentano il rischio di sviluppare un disturbo da compressione nervosa.
    • Poiché a lungo andare un nervo compresso può causare gonfiore, tensione e cicatrici, è opportuno che il medico effettui un controllo. Informalo se ha notato uno di questi sintomi.
  3. 3
    Sottoponiti a ulteriori indagini per confermare la diagnosi. È possibile che il medico non sia in grado di emettere una diagnosi basandosi esclusivamente sui sintomi e sull'esame fisico. In questi casi, potrebbe prescriverti alcuni esami, tra cui:[24]
    • Risonanza magnetica (RMN): è un accertamento diagnostico basato sull'utilizzo di un campo magnetico e onde elettromagnetiche a radiofrequenza per generare immagini interne del corpo;
    • Elettroneurografia: consiste nel posizionare sul corpo del paziente una serie di elettrodi per misurare il modo in cui i nervi rispondono quando vengono attraversati da impulsi elettrici a bassa intensità.
    • Elettromiografia (EMG): per eseguire questo esame, si inserisce un elettrodo ad ago nei muscoli in cui sono localizzati i sintomi per valutare la loro reazione e determinare se sono presenti lesioni ai nervi.
    • Radiografia: permette di individuare principalmente la presenza di speroni ossei o forme di ispessimento delle ossa.
  4. 4
    Segui il consiglio del medico per trattare la compressione nervosa. Di solito questa patologia è semplice da curare, ma dipende dal punto in cui è localizzata e dal grado di compressione del nervo. Generalmente i trattamenti includono riposo, fisioterapia, iniezioni di steroidi e assunzione di antidolorifici FANS. Affinché il trattamento risulti efficace, segui le istruzioni del medico e risolverai il problema.[25]
    • Raramente si ricorre alla chirurgia. In genere si rende necessaria in caso di sindrome del tunnel carpale, speroni ossei ed ernia del disco.
    • Probabilmente dovrai modificare il tuo stile di vita, per esempio perdendo peso o aumentando l'attività fisica. Di solito questi cambiamenti aiutano a prevenire ulteriori episodi di compressione nervosa.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Consulta il medico se i sintomi persistono. Una pressione continua su un determinato nervo o gruppo di nervi potrebbe causare danni permanenti e dolore cronico.[26]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Curare un Nervo Compresso

Come

Eliminare il Mal di Testa

Come

Fermare gli Attacchi di Panico

Come

Riconoscere i Segni dell'Autismo

Come

Parlare con un Bambino Autistico

Come

Alleviare i Sintomi dell'Epilessia in Modo Naturale

Come

Curare la Paralisi di Bell

Come

Simulare un Mal di Testa

Come

Trattare l'Emicrania Durante la Menopausa

Come

Diagnosticare la Sindrome della Cauda Equina

Come

Diagnosticare una Lesione del Nervo Vago

Come

Liberarti Velocemente di un'Emicrania

Come

Diagnosticare le Cause del Tremore Essenziale

Come

Calmare una Persona Autistica
Pubblicità
  1. https://www.cedars-sinai.org/health-library/diseases-and-conditions/r/radiculopathies.html
  2. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pinched-nerve/symptoms-causes/syc-20354746
  3. https://www.aanem.org/Patients/Muscle-and-Nerve-Disorders/Pinched-Nerve
  4. https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/6481-pinched-nerves
  5. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pinched-nerve/symptoms-causes/syc-20354746
  6. https://www.cedars-sinai.org/health-library/diseases-and-conditions/r/radiculopathies.html
  7. https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/6481-pinched-nerves
  8. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pinched-nerve/symptoms-causes/syc-20354746
  9. https://www.cedars-sinai.org/health-library/diseases-and-conditions/r/radiculopathies.html
  10. https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/6481-pinched-nerves
  11. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pinched-nerve/basics/tests-diagnosis/con-20029601
  12. https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/6481-pinched-nerves/management-and-treatment
  13. Joshua Grahlman, PT, DPT, FAFS. Fisioterapista e Imprenditore. Intervista all'Esperto. 8 September 2020.
  14. https://orthoinfo.aaos.org/en/diseases--conditions/cervical-radiculopathy-pinched-nerve/
  15. https://orthoinfo.aaos.org/en/diseases--conditions/cervical-radiculopathy-pinched-nerve/
  16. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pinched-nerve/diagnosis-treatment/drc-20354751
  17. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pinched-nerve/symptoms-causes/syc-20354746

Informazioni su questo wikiHow

Joshua Grahlman, PT, DPT, FAFS
Co-redatto da
Fisioterapista e Imprenditore
Questo articolo è stato co-redatto da Joshua Grahlman, PT, DPT, FAFS. Il Dottor Joshua Grahlman è il fondatore e Chief Athlete Mechanic della Clutch PT + Performance, una clinica privata di fisioterapia specializzata in sport e ortopedia che si trova a New York. Con oltre 10 anni di esperienza, il Dottor Grahlman è specializzato nel trattamento di dolori e lesioni acute e croniche, nell'ottimizzazione delle prestazioni sportive e nella riabilitazione post-operatoria. Si è laureato in Fisioterapia al Columbia University College of Physicians and Surgeons. È uno dei pochi fisioterapisti di New York riconosciuti come "Fellow of Applied Functional Science" attraverso il Gray Institute for Functional Transformation (GIFT). È certificato in Tecnica di Rilascio Attivo e Manipolazione Spinale ed è uno Specialista di Allenamento in Sospensione TRX. Ha dedicato la sua carriera al trattamento di atleti di tutti i livelli, dai campioni di Ironman e olimpionici alle mamme maratonete. Lavora come consulente per Triathlete, Men's Health, My Fitness Pal e CBS News. Questo articolo è stato visualizzato 97 713 volte
Questa pagina è stata letta 97 713 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità