Come Sapere se hai una Carie

Scritto in collaborazione con: Cristian Macau, DDS

In questo Articolo:Definire una CarieIndividuare i Segnali di AvvertimentoRivolgersi al Dentista8 Riferimenti

Pensi di avere una carie? Non sai se dirlo a qualcuno in caso si tratti di un falso allarme? Ci sono alcuni segnali che possono aiutarti a capire se soffri di questo disturbo, ma solo un dentista è in grado di confermarlo con sicurezza. Se vuoi prevenire altri danni ai denti e al cavo orale, è importante trattare la carie quanto prima; questo significa prima di tutto capire se è effettivamente presente.

Parte 1
Definire una Carie

  1. 1
    La carie è un buco nel dente. Può essere visibile o meno ed è causata dal degrado dello smalto dentale; se non viene trattata, può diventare molto dolorosa, oltre a danneggiare denti, ossa, gengive e farti stare molto male. Se inizia a infettarsi, devi recarti dal dentista per evitare possibili ascessi e la diffusione dell'infezione.[1]
  2. 2
    Ricorda che una carie è un danno permanente. Sebbene esistano dei modi per trattarla, non ci sono però delle tecniche per rigenerare il materiale del dente. Il medico può trapanare le zone danneggiate e riempire il foro con del materiale sicuro, ma non potrai recuperare la sostanza naturale che hai perso.[2]
  3. 3
    Gestisci le cause di fondo. Una scarsa igiene orale, un'alimentazione sbagliata e cattive abitudini, come il fumo, sono tutti fattori che contribuiscono alle carie; se vuoi evitare questo problema, devi limitare o eliminare del tutto tali aspetti, in modo da favorire la salute del cavo orale in generale e ridurre le probabilità che si presenti.[3]

Parte 2
Individuare i Segnali di Avvertimento

  1. 1
    La carie potrebbe anche non avere dei sintomi evidenti.[4] Per questo motivo, il dentista può essere la prima persona ad accorgersene; dato che la carie può provocare altri danni, è fondamentale sottoporsi a regolari visite odontoiatriche per evitare che se ne formino alcune senza che tu ne sia consapevole.
    • Vai dal dentista ogni sei mesi in maniera che possa controllare ogni possibile variazione all'interno della bocca. Alcuni pazienti possono avere dei difetti di mineralizzazione dello smalto, che porta alla formazione di carie in maniera più rapida.
  2. 2
    Presta attenzione al dolore. Potrebbe indicare la presenza di una carie. Mal di denti, sensibilità dentale, dolore moderato o acuto quando mangi o bevi qualcosa di dolce, caldo o freddo, dolore quando mastichi: sono tutti segni di una possibile carie.[5] Se manifesti questi sintomi costantemente, devi farti visitare da un odontoiatra.
  3. 3
    Controlla i denti. Fori o puntini visibili, macchie marroni, nere o bianche sulla superficie possono essere tutti indizi di una carie;[6] tuttavia, dato che ogni bocca è differente, può essere difficile saperlo con certezza. Il dentista o un altro medico esperto del cavo orale può diagnosticare il problema e quantificare la gravità della situazione. Se pensi di vedere una carie, devi cercare cure mediche.

Parte 3
Rivolgersi al Dentista

  1. 1
    Trova un dentista. Chiedi consiglio alle persone di cui ti fidi o fai una ricerca online per trovare un buon medico. È probabile che ti troverai bene con i professionisti consigliati da amici e parenti; poiché non sei qualificato per stabilire se hai effettivamente una carie, devi andare da un odontoiatra per averne la conferma. Fai in modo di sottoporti a regolari controlli ed evitare così ulteriori danni ai denti.
  2. 2
    Descrivi al medico i problemi che hai riscontrato. In questo modo, può concentrarsi meglio sui punti specifici; se la causa del tuo timore o disagio non è una carie, il dentista è comunque in grado di aiutarti. Cerca di essere quanto più specifico possibile e spiegagli con cura che tipo di dolore provi e in quale zona; fagli sapere se provi un dolore acuto mentre esamina la bocca.
  3. 3
    Sottoponiti a un sondaggio dentale. Grazie a questo esame, il medico può capire se hai delle carie; picchietta e punzecchia diversi punti per valutare la resistenza e gli eventuali danni in ogni zona del cavo orale. Assicurati che esegua un esame accurato di ogni dente che ti crea problemi; così facendo, si portano alla luce carie e altre patologie odontoiatriche.[7]
  4. 4
    Fai una radiografia. Quando le carie sono localizzate tra un dente e l'altro, non sono sempre facilmente diagnosticabili; in questi casi, il dentista non può eseguire un sondaggio con uno strumento, perché non è in grado di inserirlo nello spazio interdentale, rendendo in tal modo necessaria una radiografia.[8] Se credi di avere una carie, chiedi al dentista di eseguire una lastra per valutare la gravità del danno.

Consigli

  • Se hai dei dubbi, rivolgiti al dentista.
  • Non ritardare la visita dall'odontoiatra, il dolore non sparisce finché non fai qualcosa per trattarlo.
  • Lavati regolarmente i denti per prevenire le carie.
  • Non mangiare e non bere troppi alimenti o bevande zuccherati.
  • Se la carie ti provoca dolore, cerca di non pensarci finché non puoi andare dal dentista, ad esempio leggi un libro o ascolta della musica.

Avvertenze

  • Se non curi una carie, potresti perdere il dente.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Cristian Macau, DDS. Il Dottor Macau lavora come chirurgo orale, periodontista e dentista estetico presso la Favero Dental Clinic di Londra. Ha conseguito un Dottorato di Odontoiatria presso la Carol Davila University of Medicine nel 2015.

Categorie: Denti & Bocca

In altre lingue:

English: Know if You Have a Cavity, Español: saber si tienes caries, Русский: понять, что у вас кариес, Português: Saber se Você Tem uma Cárie, Bahasa Indonesia: Mengetahui Apakah Gigi Anda Berlubang, Français: savoir si vous avez une carie, Nederlands: Erachter komen of je gaatjes hebt, العربية: التحقق من وجود تسوس الأسنان

Questa pagina è stata letta 26 181 volte.
Hai trovato utile questo articolo?