Scarica PDF Scarica PDF

Può essere doloroso sapere che un amico ci sta usando. Quando chi ci sta vicino si approfitta di noi ci sentiamo smarriti, vulnerabili e confusi. Poiché abbiamo la sensazione di essere feriti alle spalle, siamo inclini a perdere fiducia anche in altre persone.[1] A volte gli amici agiscono inconsciamente, ma altre volte ci usano intenzionalmente. Tuttavia esistono alcuni modi per capire se qualcuno ti sta sfruttando e se è arrivato il momento di mettere fine a un'amicizia.

Parte 1
Parte 1 di 2:
Esaminare lo Schema Comportamentale del Tuo Amico

  1. 1
    Nota se ti contatta solo quando ha bisogno di qualcosa. Se vuole parlare o stare con te solo quando ha bisogno di un aiuto o un consiglio, o se il vostro rapporto si basa esclusivamente sulle sue esigenze, è possibile che ti stia usando.[2]
    • Il tuo "amico" ti ha mai chiamato o inviato un messaggio per sapere come è andata la tua giornata? O lo ha fatto solo quando aveva bisogno di qualcosa? Che si tratti di una corsa in negozio, comprare le sigarette, un po' di pane, un posto dove passare la serata, si rivolge a te solo quando ha bisogno di una rapida soluzione.
    • Vedi se questo tipo di comportamento si verifica continuamente. Dopo tutto, fa parte dei rapporti di amicizia aiutare gli amici e chiunque può avere una giornata storta o bisogno di una mano. Tuttavia, se lo schema si ripete di frequente o è il vostro unico modo di interagire, allora è probabile che ti stia sfruttando.
  2. 2
    Valuta se il tuo amico è degno della tua fiducia. Un vero amico non va spiattellando i tuoi segreti in giro, soprattutto se questo comportamento potrebbe danneggiarti. Per vedere se frequenti una persona affidabile, prova a ricordare se in passato ha riferito ad altri informazioni private sul tuo conto, specialmente se per un interesse personali. In questo caso, è possibile che si stia servendo di te.[3]
    • Pensa ai suoi rapporti con altri amici. Tradisce la loro fiducia o in un modo o nell'altro li sfrutta? Se è così, questo comportamento potrebbe indicare che stia usando anche te.
  3. 3
    Vedi se ti esclude. Spesso ti esclude dagli eventi sociali? Se un amico ti frequenta in maniera disinteressata, dovrebbe coinvolgerti e invitarti in qualsiasi situazione, in particolare se sono presenti persone che conoscete entrambi.[4]
    • Tieni conto che gli amici non sono costretti in ogni occasione a estendere gli inviti ad altri, ma se il tuo amico non ti coinvolge mai da nessuna parte e ti chiama solo per le sue esigenze particolari, probabilmente ti sta sfruttando.
    • Se ti dice di avere in programma un incontro con persone che anche tu conosci, ma non sei stato invitato, prova a chiedere se puoi andare. Presta attenzione alla risposta: se ti rendi conto che non esistono impedimenti di natura logistica e il tuo amico ancora non ti invita o mette in piedi una scusa che fa acqua da tutte le parti, è possibile che ti stia usando e che non si tratta di una persona sincera.
    • Ecco l'esempio di una legittima preoccupazione di natura logistica: i tuoi amici vanno in campeggio, ma non c'è più posto in macchina.
  4. 4
    Osserva come si comporta. Le azioni sono più eloquenti di tante parole. Se il tuo amico ti dice sempre che ti restituirà un favore, ma non lo fa mai, è possibile che si stia approfittando di te.[5]
    • Ecco un esempio del modo in cui potrebbe usarti: lo porti a cena fuori un paio di volte perché è nervoso e agitato per qualcosa. Ti promette di ricambiare il favore, ma poi non lo fa mai e continua a lamentarsi dello stesso problema per il quale gli stavi dando una mano. Se questo schema si ripete troppo spesso, è probabile che ti stia solo sfruttando.
    • Chiediti se è riconoscente. Ti sembra veramente riconoscente quando lo aiuti? In questo caso non ti sta usando, ma ha solo bisogno del sostegno di un amico. Se non sembra preoccuparsi molto dell'aiuto che gli offri, il suo atteggiamento potrebbe indicare che si sta approfittando di te.
  5. 5
    Fai attenzione ai sensi di colpa. Se spesso cerca di manipolarti con qualche tattica, magari colpevolizzandoti per qualcosa che non vuoi fare, è possibile che ti stia usando.[6]
    • Chiediti se lo aiuteresti nel caso in cui non provasse a farti sentire male o in colpa per qualcosa. Se la risposta è sì, allora non è detto che si stia servendo di te. È più probabile, invece, che ti stia spronando.[7]
  6. 6
    Valuta se è un tipo autoritario. Se non smette mai di darti ordini e dirti cosa fare, soprattutto per il suo tornaconto personale o dei suoi amici, può essere che ti stia usando.[8]
    • Per sapere se è un tipo che vuole avere il controllo, considera i seguenti fattori: le persone autoritarie spesso hanno un carattere irascibile e se ne servono per ottenere quello che vogliono. Possono usare sentimenti come il senso di colpa o il dispiacere per assoggettarti alla loro volontà. Pertanto, osserva se esistono segnali che indicano che vieni manipolato emotivamente, perché possono dimostrarti che il tuo amico ti sta condizionando.[9]
    • Inoltre, può tentare di isolarti al fine di indebolire la tua rete sociale e spingerti ad assumere il comportamento che preferisce. Può raggiungere questo obiettivo criticando altri amici e i familiari, nel tentativo di farti trascorrere meno tempo con loro.[10]
  7. 7
    Fidati del tuo istinto. Se il più delle volte hai l'impressione che non sia sincero, probabilmente hai ragione. Per esserne sicuro, cerca un confronto con lui. Chiedigli se veramente pensa ciò che ti ha detto.[11]
    • Valuta il suo carattere. Cerca di essere assolutamente onesto con te stesso e domandati se in fondo è una brava persona che si preoccupa per te o se hai l'impressione che sia motivato da interessi personali.
    • Tra le qualità da apprezzare in un amico vi sono: l'onestà, l'integrità, la sincerità e l'affidabilità. Ripensa a tutto ciò che sai di lui e dei suoi rapporti, sia con te che con altre persone. Rifletti su come si comporta in relazione ai requisiti sopraindicati che caratterizzano una vera amicizia, ma anche su ciò che dice e in che misura è rapportabile a tali requisiti.[12]
    • Per esempio, se ti riferisce di aver promesso qualcosa ad altre persone, ma poi cambia idea, è molto probabile che anche con te si comporti nello stesso modo e che ti stia sfruttando.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 2:
Affrontare Direttamente il Tuo Amico

  1. 1
    Preparati. Se tieni alla sua amicizia, dovresti sincerarti che non ti stia usando prima di decidere di tagliare tutti i ponti con lui. Puoi farlo invitandolo a discutere in maniera pacifica, ma razionale.[13]
    • Tieni presente che, se a conti fatti è un buon amico, probabilmente non ti sta usando, ma agisce senza neanche rendersene conto e facilmente sarà disposto a cambiare. Se, invece, si innervosisce e alla fine del vostro confronto perdi la sua amicizia, probabilmente è anche meglio per te perché vuol dire che ti stava sfruttando.[14]
  2. 2
    Trova un posto tranquillo. Quando lo inviti a un confronto, assicurati di farlo in un luogo tranquillo, in modo che non si agiti. Assicurati di scegliere un posto in cui potrete parlare liberamente senza sentirvi a disagio. Evita i ristoranti affollati, con posta distanza tra i tavoli.
    • Prova a discutere con lui mentre fate una passeggiata in un bel parco.
  3. 3
    Cerca di stare da solo con lui. Non portare altri amici con te, anche se hanno lo stesso problema. Se ci siano altre persone intorno, potrebbe sentirsi oppresso, spaventarti o turbarsi particolarmente.
    • Di solito, se qualcuno ti critica per qualcosa, sei disposto a fare tesoro dei suoi consigli e cambiare. Se, invece, più persone ti criticano contemporaneamente, potresti sentirti minacciato e offeso. Dopo tutto, è frustrante trovarsi nella situazione in cui varie persone ti circondano e ti attaccano.[15]
  4. 4
    Parla con calma, ma in maniera assertiva. Spiega i motivi per cui sospetti che ti stia usando e vedi come reagisce. Esponi i particolari in modo che non abbia la possibilità di ignorarli, dirti che lo stai accusando o che sei un bugiardo.[16]
    • Tuttavia, non essere troppo puntiglioso sugli esempi che riporti: potrebbe ribaltare la situazione e accusarti di trattarlo in modo meschino.
    • Cerca di parlare dei suoi gesti e non del suo carattere. Se fai qualche esempio su come ha agito, rischi di contrariarlo. Se gli dici che è un opportunista, potrebbe arrabbiarsi e lasciare in fretta la conversazione.
    • Per esempio, prova a dirgli: "Ti ho dato numerosi passaggi quando avevi l'auto dal meccanico il mese scorso. Tuttavia, quando questa settimana la mia macchina si è rotta e ti ho chiesto un passaggio per andare al lavoro, hai ignorato la mia richiesta. Da qui ho capito che, quando ti chiedo una mano, non mi vieni incontro".
  5. 5
    Accetta le sue scuse. Se si scusa ed è disposto a modificare il proprio comportamento, e dal tuo canto noti un effettivo miglioramento, è molto probabile che non ti stesse usando, ma che non avesse coscienza del fatto che ai tuoi occhi si stava comportando da egoista. A volte le persone sono talmente prese dalla vita e dal loro mondo da non rendersi conto che gli altri possono scambiarli per opportunisti.[17]
  6. 6
    Considera la possibilità di troncare il rapporto, se hai l'impressione che ti stia sfruttando e che la sua amicizia non sia sincera. Spiega perché non puoi più essergli amico e smetti di frequentarlo. Non farti convincere dalla promessa che cambierà, soprattutto se già gli hai dato numerose possibilità. Continuerà ad approfittarsi di te, se glielo permetterai un'altra volta.
    Pubblicità

Consigli

  • Guarda il tuo amico dritto negli occhi quando discuti con lui.
  • Non scherzare quando vi state confrontando. Fagli capire che sei serio.
  • Individua i classici segnali della manipolazione, come incolpare e dare torto agli altri.
  • Prima di accusare le persone, cerca di capire che esiste davvero un problema e assicurati di non fare tanto rumore per nulla.
  • Vedi se ti reputa solo una sorta di contenitore in cui riversare le sue angosce quando ha un problema. Puoi accorgertene se, dopo averlo ascoltato e avergli dato il tuo parere numerose volte, cambia argomento o sembra disinteressato quando hai bisogno di sfogarti. Potrebbe anche arrivare a dirti senza mezzi termini che non gli importa nulla di come ti stai sentendo e ignorarti completamente. Questo comportamento indica una mancanza di empatia e, nel corso del tempo, rischia di trasformarsi in violenza emotiva.
  • Alcuni amici hanno problemi di udito selettivo. Ignorano non solo le preoccupazioni di cui li metti a parte, ma tutto ciò che non costituisce un loro interesse. Per poter stimolare una risposta, la conversazione deve vertere sulle loro esigenze o su qualcosa che li diverta. A volte girano attorno alle frasi e ti interrompono.
  • Studia il modo in cui ti cerca. Ti chiama solo per uscire, e neanche molto spesso. Se non ti cerca per avere tue notizie, vuol dire che ti considera esclusivamente quando ha voglia di svagarsi.
  • Se, ogni volta che vi confrontate, gira intorno ai tuoi discorsi, è probabile che stia tradendo la tua fiducia. Sii prudente quando provi a farti rispettare e fa la vittima mettendosi sulla difensiva.
  • In caso di dubbi, chiedi un secondo parere! Prova a rivolgerti a un amico stretto, un familiare o una persona che lo conosce. Ti aiuterà a capire se le tue reazioni sono esagerate o fin troppo pacate.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se non è d'accordo sul fatto di chiarirvi perché a quanto pare si crede meglio di te, non mostrarti contrariato, altrimenti si sentirà ancora più importante, ostenterà indifferenza o ti prenderà in giro.
  • Se non sei sicuro che si stia approfittando di te, fai passare un po' di tempo, chiedi ad altre persone e non cercare subito un confronto diretto, perché potresti sbagliarti: una falsa accusa potrebbe rovinare la vostra amicizia.
  • Nota se la maggior parte delle sue "battute" sono tese a mortificarti. Quando sono falsi, gli amici possono usarti non solo per scopi materiali, ma anche per danneggiare la tua autostima in modo da affermare la loro superiorità su di te. Se ti prende in giro in modo crudele e offensivo e se la cava dicendoti che stava scherzando, dovete chiarirvi.
  • Vedi se ti manca di rispetto. Se parla male delle persone a cui vuoi bene, ti calpesta, si approfitta di te, si comporta come una persona immatura o continua a commettere sempre gli stessi errori dopo essersi scusato, allora è arrivato il momento di troncare il rapporto con lui.
  • Non portare con te un altro amico, altrimenti si sentirà sotto accusa e in trappola. Cerca di confrontarti con lui a quattr'occhi in un posto in cui siete entrambi a vostro agio.
  • Fai attenzione ai cosiddetti amici che "dimenticano" le promesse o i gesti di amicizia più importanti. Questa sorta di "selezione dei ricordi" giova solo a loro, ma non a te sicuramente. Non farti manipolare.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Farsi degli AmiciFarsi degli Amici
Affrontare il Fatto di non Avere AmiciAffrontare il Fatto di non Avere Amici
Fare Amicizia in una Nuova ScuolaFare Amicizia in una Nuova Scuola
Scoprire Se una Ragazza Ti Ama o È Solo una Buona AmicaScoprire Se una Ragazza Ti Ama o È Solo una Buona Amica
Capire se un Tuo Amico è un Vero AmicoCapire se un Tuo Amico è un Vero Amico
Identificare i Pessimi AmiciIdentificare i Pessimi Amici
Tirare su il Morale a QualcunoTirare su il Morale a Qualcuno
Ravvivare un Rapporto di AmiciziaRavvivare un Rapporto di Amicizia
Essere di Conforto per Qualcuno che Sta Male o è MalatoEssere di Conforto per Qualcuno che Sta Male o è Malato
Fare Pace con un Amico dopo un LitigioFare Pace con un Amico dopo un Litigio
Risollevare il Morale a un Amico dopo una RotturaRisollevare il Morale a un Amico dopo una Rottura
Riconoscere un Falso AmicoRiconoscere un Falso Amico
Scegliere un Regalo per il tuo Miglior Amico MaschioScegliere un Regalo per il tuo Miglior Amico Maschio
Capire Se una Persona È una Vera AmicaCapire Se una Persona È una Vera Amica
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Trudi Griffin, LPC, MS
Co-redatto da:
Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 18 344 volte
Categorie: Amicizia
Questa pagina è stata letta 18 344 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità