Un vetro satinato è fondamentale per la privacy della tua casa, soprattutto in bagno. Il processo prevede l’uso di un prodotto spray che produce un "effetto nebbia" da applicare sul vetro per renderlo opaco. Questo permette alla luce naturale di entrare nella stanza, pur impedendo la visione di ciò che avviene all’interno. Satinare un vetro non è difficile, ma richiede concentrazione e attenzione ai dettagli per ottenere un buon risultato. Ecco alcuni metodi per realizzare questa operazione.

Metodo 1 di 3:
Satinare una Finestra Grande

  1. 1
    Lava accuratamente la finestra con uno straccio e un detergente apposito. Strofina per rimuovere tutta la polvere e lo sporco dalla superficie.
    • Dopo il lavaggio, asciuga bene il vetro. Assicurati che non ci siano residui di tessuto o carta sulla superficie che possano interferire con il risultato finale.
  2. 2
    Copri il bordo interno del telaio della finestra con il nastro adesivo. In questo modo eviti di “sporcare” le zone che non vuoi satinare.
    • Usa del nastro adesivo da imbianchino, dato che è studiato per resistere alle soluzioni liquide e ha una colla debole che non lascia residui.
    • Per le finestre con delle transenne lavorate o i serramenti di tipo inglesina (striscioline di legno che si incrociano sul vetro) dovrai lavorare minuziosamente per coprire con il nastro adesivo tutte le strutture non in vetro.
    • Se il nastro adesivo da 2,5 cm di spessore non basta, stendine più strati per coprire tutte le superfici degli infissi. Usa un metro per accertarti che tutte le bordature siano simmetriche fra loro; un bordo irregolare rovina il risultato estetico finale.
    • Se la tua finestra non ha un telaio, semplicemente stendi il nastro adesivo lungo il bordo per creare una cornice.
  3. 3
    Copri le pareti interne vicino alla zona di lavoro con del nastro adesivo o dei fogli di plastica. Tagliali con le forbici e fissali con il nastro adesivo.
    • Assicurati di non lasciare fessure o buchi attraverso i quali lo spray potrebbe insinuarsi.
    • Quando lavori all’interno, apri le porte e le altre finestre e accendi un ventilatore per permettere la circolazione dell’aria. Valuta di indossare una maschera anti-particolato per proteggere il naso e la bocca. I fumi dello spray non hanno un odore pungente, ma sono comunque dannosi per la salute.
    • Porta la finestra all’esterno, se puoi. In questo modo sei certo di lavorare in una zona ben ventilata e diminuisci le probabilità di "spruzzare eccessivamente", cioè di satinare anche altri oggetti presenti in casa.
  4. 4
    Agita la bomboletta di prodotto come suggerito dall’etichetta. Solitamente bisogna scuoterla per 1-2 minuti.
    • Puoi trovare questi prodotti per satinare nei colorifici e nei negozi di bricolage.
    • Quando agiti la lattina, dovresti sentire la pallina all’interno che sferraglia. Fai una prova spruzzando su un pezzo di cartone. Se il prodotto fuoriesce correttamente, puoi prepararti a satinare il vetro. Se il liquido non esce a una velocità costante, continua ad agitare e fai delle prove a intervalli di un minuto.
  5. 5
    Spruzza la finestra con dei movimenti ampi da sinistra a destra, ricoprendo l’intera superficie. Tieni la bomboletta a 30 cm di distanza dal vetro per evitare macchie e sgocciolii.
    • Applica per prima cosa uno strato leggero. È semplice applicare una seconda o terza mano leggera se il vetro non è sufficientemente opaco, ma è molto complicato eliminare il prodotto se ne hai messo troppo.
    • Ricorda che dovrai aspettare circa 5-10 minuti prima che l’effetto satinato sia visibile sul vetro.
  6. 6
    Applica una seconda mano quando la prima è completamente asciutta. Usa la stessa tecnica, con movimenti ampi, per un effetto uniforme.
    • Se necessario, spruzza un terzo strato o anche un quarto, fino a che raggiungi l’effetto desiderato. Segui scrupolosamente le istruzioni riportate sulla lattina per i tempi di posa fra una mano e l’altra.
  7. 7
    Spruzza un sigillante acrilico sul vetro quando la vernice satinata è del tutto asciutta. Se sei completamente soddisfatto del lavoro, applica il sigillante per proteggere la superficie.
    • I sigillanti acrilici proteggono il vetro dall’umidità e dallo sporco. Si tratta di una finitura lucida che, a volte, è permanente.
    • Se il risultato non ti soddisfa una volta che il sigillante è asciutto, dovrai raschiare il vetro con la lama di un taglierino.
  8. 8
    Rimuovi il nastro adesivo con delicatezza, una volta che la vernice satinata è asciutta. Lavora lentamente per evitare di eliminare per errore anche la vernice.
    • Se hai svolto il lavoro in casa, togli il nastro adesivo dalle pareti, sempre con estrema cautela per non scrostare la pittura dai muri.
    • Usa dell’acquaragia per pulire gli oggetti spruzzati accidentalmente. Non applicare l’acquaragia su oggetti verniciati o smaltati perché potresti danneggiarli.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Satinare una Porta-finestra

  1. 1
    Togli la porta dai cardini e appoggiala su dei sacchi di plastica. La superficie che vuoi satinare deve essere rivolta verso l’alto.
    • Per questo lavoro è meglio trasferire la porta in garage o nel patio sul retro. In questo modo eviti di inalare i fumi dello spray e limiti i rischi di sporcare oggetti presenti in casa.
  2. 2
    Pulisci il vetro con un panno e un detergente specifico. Ogni residuo sarà ancora più evidente a lavoro ultimato, che apparirà poco professionale.
    • Anche se non ci sono tracce di sporco sul vetro, puliscilo accuratamente e accertati che sia asciutto. La vernice satinata non aderisce su superfici umide o unte.
  3. 3
    Applica il nastro adesivo da imbianchino sui bordi esterni di ciascun pannello in vetro. Un lato del nastro dovrebbe essere sempre contro la griglia del serramento (le strisce di legno che separano i pannelli in vetro).
    • Dato che i vetri singoli sono di solito piuttosto piccoli, puoi usare tranquillamente un nastro adesivo da 2,5 cm. Se utilizzi un nastro troppo spesso, avrai dei bordi troppo larghi che permetteranno alla luce di filtrare di più, ma ridurrai la zona opaca.
  4. 4
    Copri il telaio della porta e i listelli singoli con il nastro adesivo. Le uniche zone visibili della porta devono essere di vetro.
    • Assicurati di sovrapporre le varie strisce di nastro adesivo e di premere bene per evitare fessure e di sporcare il legno.
  5. 5
    Agita la bomboletta di vernice opacizzante per 1-2 minuti. Segui i tempi indicati sull’etichetta del prodotto, anche se di solito un paio di minuti sono sufficienti.
    • Fai uno spruzzo di prova su un pezzo di plastica trasparente prima di usare la vernice sul vetro. Assicurati che l’ugello spruzzi in modo costante e uniforme, così sei certo di un risultato ottimale.
  6. 6
    Spruzza il prodotto sul vetro con movimenti lenti e continui. Tieni la bomboletta a circa 30 cm di distanza, in modo da stendere una mano leggera e uniforme.
    • Presta attenzione alla pressione che eserciti sull’ugello, dato che determina la quantità di vernice e la velocità con cui fuoriesce dalla bomboletta. Cerca di mantenerla costante e di non lavorare con spruzzi brevi e incostanti. Questo ti permette di applicare una mano leggera, che a sua volta può essere ricoperta da un’altra mano, nel caso si rendesse necessaria.
    • Aspetta che il primo strato sia del tutto asciutto prima di stendere il secondo. Cerca di spruzzare ogni mano nel modo più leggero possibile, anche se dovrai metterne tre o quattro. Questa tecnica graduale ti consente di limitare le imperfezioni e le macchie.
  7. 7
    Togli il nastro adesivo dal telaio, dalla griglia e dal vetro. Assicurati che la vernice satinata sia asciutta prima di procedere a questa fase, così non la danneggerai.
    • Solitamente sono necessari 5 minuti affinché lo spray si asciughi, sebbene sia opportuno attendere qualche minuto in più per sicurezza. Ricorda anche che più mani hai applicato e più vernice hai spruzzato, e più lungo sarà il tempo di asciugatura.
    • Se non sei certo dei tempi, aspetta almeno mezz’ora: in 30 minuti la maggior parte delle vernici opache è asciutta.
    • Non toccare la zona satinata per testare la vernice. Creerai delle sbavature difficili da sistemare, se non con numerosi strati successivi di vernice.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Decorare il Vetro Satinato

  1. 1
    Copri la zona che vuoi satinare con un grande foglio di carta. Fissalo con del nastro adesivo da imbianchino.
  2. 2
    Traccia le linee della decorazione sul foglio con una matita. Ricorda che con la vernice spray è difficile realizzare dei disegni complessi, sebbene sia possibile con molto tempo e molta pazienza a disposizione.
  3. 3
    Togli il foglio con il disegno e appoggialo su una superficie piana resistente ai graffi. Con un taglierino ritaglia le decorazioni assicurandoti che i bordi restino intatti.
    • Ricorda che stai creando un grande stencil e che l’immagine deve essere invertita, se desideri che appaia dritta una volta spruzzata la vernice.
  4. 4
    Pulisci il vetro accuratamente con un detergente a base di ammoniaca e un panno che non lascia pelucchi. In questo modo elimini ogni detrito che rovinerebbe il tuo progetto.
    • Se la finestra ha una pellicola di rivestimento, puliscila con aceto per eliminare ogni traccia di unto. La vernice opaca non aderisce alle superfici oleose.
  5. 5
    Attacca lo stencil alla finestra con dello scotch di carta. Assicurati che la posizione sia corretta.
    • Metti il nastro tutto attorno allo stencil per una tenuta forte. Se lo stencil dovesse scivolare mentre la vernice asciuga, rovinerebbe il lavoro.
  6. 6
    Spruzza il vetro che è rimasto esposto con la vernice opacizzante. Più l’ugello è vicino alla superficie, più spessa e opaca sarà la vernice.
    • Se utilizzi vernici di diversi colori, spruzzane uno alla volta e aspetta che asciughi prima di passare al successivo.
  7. 7
    Aspetta che la decorazione sia asciutta completamente prima di togliere lo stencil.
    • Puoi accelerare il processo di asciugatura dirigendo un ventilatore verso la finestra. Impostalo alla velocità minima per evitare che lo stencil si stacchi.
  8. 8
    Togli lo stencil quando l’immagine è completamente asciutta. Procedi lentamente quando stacchi il nastro adesivo, per evitare di strisciare sulla decorazione. Solleva lo stencil con un movimento fluido.
    Pubblicità

Consigli

  • Quando sei pronto a cambiare il tipo di decorazione satinata delle tue finestre, usa il bordo non tagliente di un taglierino ed elimina il prodotto. Poi pulisci accuratamente il vetro con acqua calda e sapone.
  • Se possibile, fatti aiutare da un amico che sa come satinare il vetro, se ti accingi a farlo per la prima volta. In questo modo ti sentirai meno frustrato durante il processo di apprendimento e la realizzazione delle rifiniture.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Foglio di carta grande
  • Nastro adesivo di carta
  • Taglierino
  • Detergente per vetri a base di ammoniaca
  • Panno che non lascia pelucchi
  • Aceto
  • Spray per effetto satinato


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 28 548 volte
Categorie: Lavorare il Vetro
Questa pagina è stata letta 28 548 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità