Non è mai piacevole scoprire che gli afidi hanno invaso il giardino. Fortunatamente, si possono tenere sotto controllo armandosi di pazienza ed efficaci metodi antiparassitari. Questi insetti dal corpo morbido usano il loro apparato boccale di tipo pungente-succhiante per suggere la linfa dalle foglie. Se hai a che fare con una piccola infestazione, puoi rimuoverli manualmente e provare una potatura selettiva; altrimenti, puoi nebulizzare una soluzione repellente biologica fatta in casa per un effetto più duraturo. Una volta risolto il problema, arricchisci lo spazio esterno con piante benefiche e introduci specie di insetti utili a tenere lontani gli afidi che non aspettano altro di invadere nuovamente il tuo giardino.

Parte 1 di 4:
Individuare gli Afidi

  1. 1
    Impara a riconoscere gli afidi a occhio nudo. Questi minuscoli insetti hanno un corpo arrotondato, dotato di lunghe antenne e due tubi sottili (chiamati sifuncoli) che si estendono posteriormente su entrambi i lati. A seconda della specie, possono avere diverse tonalità di colore che vanno dal verde al giallo, al grigio, al nero, al bianco o persino al rosa. Se visti da vicino, alcuni esemplari sembrano ricoperti da una sostanza pelosa, simile al cotone.[1]
    • Le ali, quando presenti, rendono questi insetti ancora più difficili da controllare. Alcuni di loro le fanno crescere una volta che la fonte di cibo si degrada per poter volare verso zone più verdi.[2]
    • Gli afidi sono parassiti diffusi in ogni parte del mondo e tendono a infestare ogni tipo di coltura, albero, arbusto o pianta fiorita.
  2. 2
    Ispeziona la parte retrostante delle foglie. Gira le foglie ed esaminale attentamente per individuare gli afidi. Sebbene piccoli, in genere sono visibili a occhio nudo. Per riconoscere un'infestazione di afidi, non esistono prove migliori che vederli con i propri occhi.[3]
    • Sebbene preferiscano banchettare con le succulenti foglie di frutti e ortaggi, si nutrono tranquillamente di tutto ciò che cresce nella terra.
    • Anche una piccola popolazione di afidi può diventare un grave problema per agricoltori e giardinieri.
  3. 3
    Presta attenzione alle foglie arricciate o scolorite. Nota tutte le volte che le piante sembrano appassirsi inspiegabilmente. L'attività dei voraci afidi nel corso del tempo indebolisce le piante, con il rischio di fare ammalare anche quelle in precedenza sane che inizieranno così a perdere vigore.[4]
    • Oltre ai sintomi più evidenti della malattia, potresti individuare piccoli segni di morsi lungo i bordi o le venature del fogliame.
    • Gli afidi proliferano maggiormente nei mesi più caldi.
  4. 4
    Nota la presenza della melata per individuare i punti in cui si nutrono. Quando gli afidi si cibano della linfa delle piante sane, espellono una sostanza zuccherina chiamata "melata". Se le foglie delle piante sono stranamente lucide e lisce o sembrano coperte da un materiale sottile, simile al muco, è molto probabile che ci siano afidi nei paraggi.[5]
    • La melata può anche assumere un colore marrone scuro o nero quando si ammuffisce.[6]
    • Lavando periodicamente le piante colpite, eliminerai non solo questi parassiti, ma anche i residui che lasciano.
  5. 5
    Tieni d'occhio la comparsa delle galle. Una volta ogni due settimane, ispezione le piante in giardino dalla radice alle punte, andando in cerca delle galle: si tratta di malformazioni a carattere escrescente che compaiono sulla superficie esterna delle piante infestate. Spesso compaiono a causa dell'irritazione prodotta dagli afidi quando si nutrono e depongono le uova.[7]
    • Le galle possono provocare un notevole scolorimento delle foglie, che si riempiono di escrescenze scure o macchie di muffa.
    • Se non trattate, le galle possono esporre la pianta a malattie più gravi.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Togliere gli Afidi con le Mani

  1. 1
    Elimina gli afidi manualmente se si tratta di una piccola infestazione. Con le mani prendi gli insetti che trovi sulle foglie e schiacciali tra le dita. Gli afidi dispongono di un morbido esoscheletro che si rompe con una leggera pressione. Se hai a che fare con più di una mezza dozzina di insetti, ti conviene usare un tovagliolo di carta umido per sbarazzarti di loro più facilmente.[8]
    • Se rimuovi gli afidi manualmente, indossa sempre un paio di guanti per proteggere la pelle da sostanze potenzialmente irritanti.[9]
    • Anche se gli afidi di solito migrano in colonie in cerca di cibo, possono presentarsi anche 1 o 2 alla volta.
  2. 2
    Bagna le foglie infestate con un tubo da giardino. Un forte getto d'acqua dovrebbe essere sufficiente per rimuovere i parassiti più ostinati. Dirigilo verso la parte inferiore delle foglie, dove gli afidi tendono a raccogliersi. Bagna le piante un paio di volte al giorno finché l'infestazione non comincia a scemare.[10]
    • Assicurati che la pressione dell'acqua non rischi di danneggiare le piante ed evita di innaffiarle eccessivamente.
    • Questo metodo è più efficace in caso di infestazioni di gravità moderata su piante robuste, con radici forti che le tengono ben salde al terreno.[11]
    • Lascia asciugare completamente le foglie tra un trattamento e l'altro. Se restano bagnate, il rischio di sviluppare alcune malattie come la ruggine è più alto per le piante sensibili all'umidità.[12]
  3. 3
    Pota la pianta se devi eliminare una colonia numerosa. Recidi le parti più infestate della pianta in cui è concentrato il maggior numero di afidi. Probabilmente, dovrai togliere foglie e frutti, tagliare steli o addirittura rimuovere interi rami. Non tralasciare nessun insetto su altri punti della pianta.[13]
    • Una volta tagliate le parti infestate, bagna la pianta accuratamente con l'acqua o una soluzione repellente contro gli afidi fatta in casa, come quelle elencate in questo articolo.
    • La potatura selettiva è più efficace quando gli afidi sono confinati in una zona particolare della pianta.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Usare Repellenti e Pesticidi

  1. 1
    Prepara una soluzione a base di sapone. Unisci 10-15 ml (2-3 cucchiaini) di detersivo liquido delicato per piatti in 30-60 ml di acqua calda all'interno di un flacone spray e agita bene. Applica la miscela liberamente sulle piante che mostrano segni di attività degli afidi. I tensioattivi contenuti nel detersivo disidrateranno gli insetti senza rovinare la pianta.[14]
    • Per rendere la soluzione ancora più efficace, aggiungi un pizzico abbondante di pepe di Cayenna.[15]
    • Conserva il flacone spray in garage o vicino al giardino in modo da tenerlo sempre a portata di mano in caso di bisogno.
    • Questa soluzione uccide anche gli insetti benefici, quindi cerca di selezionare accuratamente le piante da trattare. Per evitare che l'ugello del nebulizzatore si ostruisca, preparala ogni volta che ti serve.
  2. 2
    Prova un amalgama di oli essenziali. Aggiungi 4-5 gocce di olio di rosmarino, chiodi di garofano, cedro, arancia o menta (oppure crea una miscela a piacere tuo con ciascuno di questi ingredienti) in un flacone spray pieno d'acqua. Nebulizza la soluzione sulle piante infestate, dalle foglie alle radici. Gli oli essenziali sono repellenti naturali contro gli afidi, quindi tutti gli insetti che l'antiparassitario non uccide tenderanno a scappare.[16]
    • Gli oli essenziali non hanno nessuna controindicazione, tengono lontani gli insetti e diffondono un piacevole profumo.
    • Diluisci sempre le tue miscele a base di oli essenziali perché gli oli possono bruciare le piante se lasciate in quantità abbondanti sulle foglie. Usa sempre lo stesso flacone spray per questo utilizzo perché l'olio lascerà residui nella bottiglia.
  3. 3
    Compra una bottiglia di olio di neem. L'olio di neem è un composto oleoso di origine vegetale, utile per eliminare gli afidi. Puoi acquistarlo nella sua forma pura e diluirlo con l'acqua in modo da ottenere una soluzione al 2% e vaporizzarlo ovunque vedi insetti indesiderati. Soffocherà gli afidi, uccidendoli in poche ore.[17]
    • Puoi trovare l'olio di neem in tutti i più grandi centri di giardinaggio. Non è tossico e si decompone rapidamente una volta esposto all'aria, quindi non è nocivo per le persone e le piante.[18]
    • Un altro vantaggio di questo prodotto è la sua efficacia contro una miriade di parassiti comuni, tra cui cocciniglie farinose, coleotteri e bruchi. Detto questo, uccide insetti benefici e parassiti, quindi seleziona con cura le piante su cui usarlo.
  4. 4
    Applica un sapone insetticida. Come l'olio di neem e altri pesticidi naturali, i saponi insetticidi agiscono soffocando gli afidi. Puoi acquistare questo genere di prodotti nei centri per il giardinaggio, nei vivai e in negozi di forniture per esterni. Di solito sono già pronti per l'uso, quindi non dovrai preoccuparti di diluirli.[19]
    • Il sapone insetticida può essere tossico per alcuni tipi di piante, quindi leggi attentamente le istruzioni per l'uso riportate sulla confezione prima di applicarlo in giardino.[20]
  5. 5
    Usa gli insetticidi commerciali come ultima risorsa. Se i rimedi che hai provato non ti hanno dato nessun risultato o hai a che fare con una vera e propria invasione di afidi, ti serve un pesticida più potente. Opta per un prodotto conosciuto per la sua efficacia contro questi parassiti. Alcuni vengono confezionati in comodi flaconi spray, mentre altri vanno miscelati e applicati utilizzando un nebulizzatore.[21]
    • Tieni presente che i pesticidi chimici possono essere dannosi per le piante e i predatori utili. Segui sempre le istruzioni che accompagnano il prodotto e utilizza solo le quantità indicate.
    • Il National Sustainable Agriculture Information Service (ATTRA) ha elaborato un database di pesticidi a basso rischio (tra cui diverse opzioni naturali) a beneficio di agricoltori e giardinieri.[22]
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Prevenire Ulteriori Infestazioni

  1. 1
    Introduci in giardino alcune specie di insetti utili. Le coccinelle, i sirfidi e i crisopidi sono solo alcuni degli insetti che vanno a caccia di afidi. Se aggiunti strategicamente in giardino, ti aiuteranno a ridurre le colonie di parassiti più distruttivi e ripristinare l'ordine nelle zone danneggiate dall'infestazione.[23]
    • In genere, è possibile acquistare le uova, le larve e persino esemplari vivi dei predatori utili nei principali negozi di articoli per il giardinaggio.
    • Le coccinelle e i sirfidi possono a loro volta diventare un problema. Quando metti una specie contro un'altra, introduci i nuovi insetti benefici in piccole quantità e tienili d'occhio affinché non diventino un problema a loro volta.
  2. 2
    Scegli piante che attirano le coccinelle. Fai spazio ad alcune specie vegetali preferite da questi insetti, come il geranio, la lobularia maritima, il girasole, la carota (daucus carota) e il prezzemolo. Con le scelte giuste, potrai attirare le coccinelle in giardino senza preoccuparti di acquistarle, introdurle e monitorarle.[24]
    • Rifletti bene prima di eliminare gli ultimi cespugli di piante infestanti. Lasciandone qualcuno sparso qui e là, contribuirai a promuovere la biodiversità in giardino. Inoltre, alcune varietà, come il dente di leone e la bugola, sono particolarmente attraenti per alcune specie di coccinelle.[25]
    • Installa una fonte d'acqua, come un sistema di irrigazione automatico, una piccola fontana o un abbeveratoio per uccelli, in modo da soddisfare tutte le esigenze degli insetti utili. Posiziona una piccola roccia al centro della fontana in modo che gli insetti possano arrampicarsi ed evitare di annegare accidentalmente.
  3. 3
    Utilizza le piante aromatiche come deterrente. Intorno alle piante invase dagli afidi, coltiva le specie appartenenti al genere allium, come l'aglio e la cipolla, ma anche altre piante aromatiche, come la radice di zenzero, l'origano e la salvia. Il loro odore pungente è un deterrente per i parassiti che alla fine si allontaneranno.[26]
    • Se stai cercando una soluzione più rapida, puoi tagliare le piante di allium fresche e spargerle lungo il perimetro del giardino invece di aspettare che crescano.
  4. 4
    Distruggi tutte le colonie di formiche che vedi. Sbarazzatene usando un formicida commerciale e distruggi i cumuli o i nidi che costruiscono per impedire il loro ritorno. Le formiche uccidono molti insetti che si nutrono di afidi, quindi più sono in giro, più tempo potrebbe durare il problema in giardino.[27]
    • Inoltre, è risaputo che le formiche proteggono gli afidi creando dei veri e propri allevamenti di questi parassiti sfruttando le loro secrezioni naturali (la melata zuccherina) come fonte di cibo.[28]
    Pubblicità

Consigli

  • Una volta che ti sei sbarazzato degli afidi, ispeziona regolarmente le tue piante per evitare che possa verificarsi una nuova infestazione.
  • Alcuni fiori, come il crescione d'acqua, la calendula e il fiorrancio, costituiscono una forte attrattiva per gli afidi. Se vuoi tenerli in giardino, posizionali a distanza di sicurezza dalle piante che stai cercando di proteggere per evitare che questi parassiti si avvicinino troppo.

Pubblicità

Avvertenze

  • Evita l'uso di pesticidi chimici contro le infestazioni di afidi. Possono uccidere o avvelenare non solo questi insetti, ma anche i loro predatori naturali e le specie impollinatrici utili all'ecosistema, causando un problema più grande di quello iniziale.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Guanti da giardino
  • Cesoie
  • Tubo da giardino
  • Acqua
  • Sapone liquido delicato
  • Olio di neem o alcol denaturato (facoltativo)
  • Specie di insetti utili
  • Piante appartenenti al genere allium, erbe e altre piante aromatiche
  • Insetticida per formiche in spray
  • Flacone spray

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

Lauren Kurtz
Co-redatto da
Orticoltrice
Questo articolo è stato co-redatto da Lauren Kurtz. Lauren Kurtz è una Naturalista e Specialista in Orticoltura nella città di Aurora, in Colorado. Gestisce attualmente il Water-Wise Garden presso il Centro Comunale di Aurora per il Dipartimento di Conservazione dell’Acqua. Questo articolo è stato visualizzato 8 821 volte
Categorie: Disinfestazione
Questa pagina è stata letta 8 821 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità