Come Sbarazzarsi dei Crampi alle Dita dei Piedi

Scritto in collaborazione con: Jasper Sidhu, DC

In questo Articolo:Trovare SollievoPrevenire i CrampiOttenere Aiuto Medico16 Riferimenti

I crampi alle dita dei piedi possono svegliarti nel bel mezzo della notte e provocare disagio durante tutto il giorno. Questo disturbo può verificarsi per numerosi motivi, dalla disidratazione alla gravidanza; se dura più di un paio di settimane o se non noti segni di miglioramento, devi farti visitare da un medico. Tuttavia, se si tratta di crampi occasionali, esistono alcuni semplici rimedi casalinghi che possono aiutarti.

1
Trovare Sollievo

  1. 1
    Massaggia i piedi, dita comprese. Per alleviare i crampi puoi massaggiare i muscoli delle estremità inferiori; durante la procedura presta particolare attenzione agli archi plantari e ai muscoli tra le singole dita che percorrono tutta la punta dei piedi.[1]
    • Se percepisci un nodo in uno dei muscoli dei piedi o delle dita, usa il pollice per applicare pressione sull'area specifica per 3-5 secondi e poi rilascia.
    • Ripeti il massaggio 2-3 volte o fino a quando il crampo non scompare.
    • Puoi anche utilizzare un rullo per massaggi e farlo scorrere sui piedi; puoi scegliere un semplice rullo di legno oppure una bottiglia d'acqua. Metti preventivamente la bottiglia in freezer e poi falla scorrere sull'area da trattare, applicando in questo modo anche la terapia del freddo.
  2. 2
    Allunga e muovi le dita. Puoi eseguire dei semplici allungamenti seguiti da un po' di ondeggiamento delle dita per liberarti dei crampi e rilassare nel contempo i muscoli che hanno innescato il dolore.[2]
    • Per fare un po' di stretching, siediti sul pavimento o sul letto con le gambe distese in avanti.
    • Fletti le dita in avanti e mantieni la posizione per alcuni secondi, dopodiché tirale indietro e lasciale così per qualche altro secondo.
    • In seguito, distanzia quanto più possibile le dita tra loro e allungale; cerca di allargarle al punto che non si tocchino.
    • Successivamente, ripeti la procedura piegandole in avanti e indietro, allargale ancora una volta e falle ondeggiare; continua in questo modo finché i crampi non scompaiono.
    • A volte, è utile anche allungare i muscoli del polpaccio per alleviare un po' la rigidità di piede e dita. Mettiti semplicemente davanti a una parete tenendo i piedi l'uno di fronte all'altro – quello sofferente dovrebbe trovarsi dietro. Fai un affondo piegandoti in avanti: dovresti percepire un allungamento nel polpaccio dell'arto posteriore; mantieni la posizione per 30 secondi e ripeti 4-5 volte.
  3. 3
    Distendi piede e dita finché il crampo non scompare. Se trovi difficile o inefficace fare un po' di stretching e muovere le dita avanti e indietro, devi provare una strategia più incisiva; puoi usare le mani per aiutarti a estenderle e liberarti in questo modo della contrattura.[3]
    • Per procedere, siediti con il piede sofferente appoggiato sopra l'altro ginocchio; afferra le dita e tirale leggermente indietro in modo da percepire l'allungamento.
    • Mantieni la tensione per 3-5 secondi e poi allentala; ripeti finché il crampo non se ne va.
  4. 4
    Immergi le dita in acqua calda. Si tratta di un altro metodo utile per il tuo scopo, dato che il calore rilassa i muscoli delle estremità inferiori e aiuta a migliorare il flusso sanguigno; se lo desideri, puoi anche aggiungere i sali di Epsom per incrementare la sensazione di rilassamento.[4]
    • Per procedere con questo metodo, fai un bagno o un pediluvio caldo.
    • Se opti per la vasca da bagno, puoi aggiungere 100 o 200 g di sali di Epsom; se invece preferisci il pediluvio, versane un paio di cucchiaiate.
    • Immergi i piedi nell'acqua per circa 15-20 minuti, in modo da rilassarli e alleviare i crampi.
  5. 5
    Fai una passeggiata. Mantenerti attivo può aiutarti a prevenire la formazione di crampi agli arti inferiori, oltre ad alleviarli quando si sviluppano. Quando provi un crampo a un dito del piede, prova a camminare velocemente e vedrai che il malessere scompare.[5] Cerca di inserire alcune brevi passeggiate nella routine quotidiana per evitare o trattare i crampi.

2
Prevenire i Crampi

  1. 1
    Mantieniti idratato. La disidratazione è un altro fattore responsabile dei crampi, assicurati quindi di bere sempre molta acqua;[6] per garantirti una corretta idratazione, dovresti berne almeno 6-8 bicchieri da 250 ml ogni giorno, ma se sei una persona fisicamente attiva, dovresti consumarne anche di più.
  2. 2
    Prendi gli integratori multivitaminici. Potresti soffrire di crampi anche a causa di una carenza di minerali.[7] Una maniera efficace per garantirti un apporto adeguato di questi preziosi elementi è quella di prendere ogni giorno degli integratori che costituiscano il 100% del fabbisogno quotidiano di minerali e vitamine.
    • Verifica che il prodotto che scegli contenga sodio, magnesio, calcio e potassio, dato che una carenza di uno di questi quattro minerali può portare allo sviluppo di crampi alle gambe.[8]
    • Attieniti alle indicazioni riportate sulla confezione per quanto riguarda la posologia e rivolgiti al medico se vuoi avere consigli migliori in merito al prodotto più adatto per la tua situazione specifica.
    • Per prevenire i crampi devi anche seguire un'alimentazione bilanciata che includa frutta, verdure, cereali integrali e proteine magre.[9]
  3. 3
    Indossa calzature comode. Tenere scarpe scomode ai piedi può provocare crampi in alcune persone. Cerca di scegliere modelli con tacchi bassi e punta larga; evita quelli stretti nell'area delle dita, dato che ne impediscono o ne limitano il movimento,[10] e opta invece per quelle scarpe che ti permettono di far ondeggiare le estremità.
  4. 4
    Allunga quanto più spesso possibile dita e piedi. Si tratta di un'altra soluzione per cercare di prevenire i crampi;[11] fai in modo di allungare piedi, dita, polpacci e gambe prima di fare qualsiasi attività fisica e prima di andare a dormire.
  5. 5
    Prova a usare i divaricatori. Se tendi a soffrire di crampi nel sonno, puoi indossare questo tipo di tutore durante la notte; si tratta di un'ortesi che permette di mantenere le dita separate l'una dall'altra, aiutando ad allungare nel contempo i piccoli muscoli che le circondano.
    • Puoi trovarli nelle farmacie, nei negozi di ortopedia e anche nei reparti di cosmesi dei supermercati; mantengono separate le dita durante la pedicure, ma aiutano anche a prevenire i crampi.
  6. 6
    Esegui degli esercizi di stretching. Possono irrobustire piedi, tendini e muscoli che agiscono direttamente sulle dita; tra questi considera il sollevamento dei talloni. Mettiti in posizione eretta con le mani appoggiate saldamente a una parete o una sedia; solleva quindi i talloni e mantieni la posizione per 5 secondi, dopodiché torna alla posizione di partenza. Ripeti 8-10 volte.
    • Puoi anche eseguire dei curl delle dita con un asciugamano. Mettine uno sul pavimento, appoggiavi sopra il piede e cerca di arrotolarlo usando le dita; a questo punto, usa tutta l'estremità inferiore per distenderlo nuovamente. Ripeti l'esercizio 3-4 volte a settimana.
  7. 7
    Tieni i piedi al caldo. Anche il freddo può innescare i crampi. Indossa quindi le calze o metti le pantofole quando cammini per casa e metti dei calzettoni caldi con delle scarpe appropriate quando vai all'aperto.
    • Se le calze non sono sufficienti, puoi utilizzare uno scaldino elettrico.[12]

3
Ottenere Aiuto Medico

  1. 1
    Vai dal medico se soffri di crampi cronici o non si riducono. Questo disturbo potrebbe essere sintomo di qualche patologia di fondo di cui soffri; pertanto, se vedi che persiste per più di due settimane o non noti miglioramenti con gli esercizi di allungamento o con altri rimedi, devi recarti quanto prima dal medico. Le principali malattie che possono provocare crampi ai piedi sono:[13]
    • Disturbi della tiroide;
    • Danni ai nervi;
    • Morbo di Parkinson;
    • Sclerosi multipla;
    • Carenza di vitamina D;
    • Diabete;
    • Neuropatia periferica.
  2. 2
    Esegui il test per la gravidanza. Crampi a piedi, gambe e dita dei piedi sono disturbi tipici della gravidanza; se hai notato un aumento di questi sintomi, dovresti sottoporti a un test per capire se sei incinta.[14] In tal caso, rivolgiti al ginecologo per sapere come gestire il disturbo.
  3. 3
    Chiedi maggiori informazioni in merito ai farmaci. Alcuni medicinali sono responsabili di crampi ai piedi, quindi rivolgiti al medico se temi che quelli che assumi possano essere la causa del tuo problema;[15] il dottore potrà trovare dei principi attivi alternativi o consigliarti di assumerli in dosaggi diversi per minimizzare questo sintomo collaterale.
    • Alcuni dei farmaci tipici che annoverano i crampi tra i loro effetti collaterali sono i diuretici e quelli per ridurre il colesterolo, come le statine.[16]

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jasper Sidhu, DC. Vantando oltre 20 anni di esperienza, il Dottor Sidhu lavora come Chiroterapeuta a Toronto. Ha conseguito il titolo di chiroterapeuta al Canadian Memorial Chiropractic College nel 1994 e ha poi completato un corso di 3 anni per ottenere una Certificazione in Riabilitazione.

Categorie: Disturbi Muscolari

In altre lingue:

English: Get Rid of Toe Cramps, Português: Eliminar Cãibra no Dedo do Pé, Español: librarte de los calambres en los dedos de los pies, Français: se débarrasser d'une crampe aux orteils, Deutsch: Zehenkrämpfe bekämpfen

Questa pagina è stata letta 22 517 volte.
Hai trovato utile questo articolo?