Come Sbarazzarsi dei Nei sul Viso

In questo Articolo:Osservare i NeiAffidarsi a una Rimozione ProfessionaleUsare Rimedi Casalinghi non Verificati

La maggior parte dei nei non è una minaccia per la salute, ma se la macchia si trova sul viso potrebbe rappresentare un fastidio di carattere estetico. Il trattamento di queste "imperfezioni" è anche piuttosto complesso, perché alcune procedure potrebbero lasciare delle cicatrici. Sebbene le soluzioni mediche siano le più efficaci e sicure per sbarazzarsi di un neo, ci sono però alcuni rimedi casalinghi non verificati che puoi provare per primi, in modo da non avere alcun segno sul viso.

Parte 1
Osservare i Nei

  1. 1
    Esegui un autoesame della cute. In questo modo puoi capire se è cresciuto un nuovo neo. Dovresti anche verificare che i vecchi nei non siano aumentati di dimensioni o abbiano cambiato colore.
  2. 2
    Contali. Se ne hai più di 100, allora sei a rischio di cancro alla pelle e dovresti fissare un appuntamento presso il dermatologo.[1]
  3. 3
    Riconosci i diversi tipi di nevi. Prima di valutare l'idea di toglierlo, devi capire di quale tipo si tratti e quali sono i suoi sintomi; alcuni possono essere tolti in tutta sicurezza, ma altri no.
    • Nevo atipico: questo tipo di neo, chiamato anche displastico, ha colore e dimensioni sospette.[2] A volte può essere più grande di una gommina da matita, avere una forma anomala o diversi colori. Se hai questo tipo di neo, fatti visitare dal dermatologo, per essere certo che non sia canceroso.
    • Nevo congenito: si tratta di un neo che possiedi fin dalla nascita. Circa una persona su cento nasce con dei nei. Questi possono assumere diverse dimensioni, che vanno da una capocchia di spillo fino a superare il diametro di una gommina da matita. I medici sospettano che le persone nate con un neo congenito molto grande corrano un rischio molto alto di tumore alla pelle.[3]
    • Nevo di Spitz: si tratta di un neo rosa, sollevato e dalla forma a cupola. Ha spesso l'aspetto di un melanoma; a volta trasuda liquidi, prude o sanguina. Il nevo di Spitz è poco comune, ma in genere è benigno.[4]
    • Nevo acquisito: con questo termine si indicano i nei comparsi dopo la nascita. Spesso vengono definiti "nei comuni".
  4. 4
    Identifica i segni di melanoma. Una maniera molto semplice per procedere al riconoscimento di un melanoma è quello di rispettare la regola "ABCDE".[5] Se sospetti che il tuo neo sia in realtà un melanoma, fissa immediatamente un appuntamento presso un dermatologo.
    • Asimmetria: il neo ha un aspetto non uniforme oppure una metà non combacia con l'altra in termini di forma, dimensione o colore.
    • Bordi irregolari: il neo ha dei contorni frastagliati, indefiniti oppure non uniformi.
    • Colore non uniforme: il neo mostra diverse sfumature e colori, inclusi il nero, il marrone, il marrone chiaro o il blu.
    • Diametro: il nevo ha un diametro grande, in genere attorno ai 6 mm.
    • Evoluzione: il neo cambia forma, dimensione e/o colore nell'arco di settimane o mesi.

Parte 2
Affidarsi a una Rimozione Professionale

  1. 1
    Sottoponiti a un intervento per la rimozione. I nevi che si trovano sul viso possono essere tolti grazie a un taglio chirurgico. Il dermatologo può asportarlo usando la tecnica "shaving" (una sorta di rasatura a filo con la pelle) oppure tramite escissione, a seconda della natura del neo stesso.[6]
    • Se si tratta di un piccolo neo sopra la superficie della pelle, il chirurgo opterà quasi sicuramente per un'asportazione a "shaving". Per prima cosa ti somministrerà un anestetico locale, quindi con un bisturi sterile taglierà la cute circostante e sotto il nevo. Non sono necessari dei punti di sutura, ma al termine potresti avere una cicatrice piana con un colore diverso rispetto al resto dell'incarnato. Tale cicatrice potrebbe essere più o meno visibile rispetto al neo rimosso.[7]
    • Se il nevo è piatto o ha delle cellule che entrano in profondità negli strati del derma, allora il chirurgo procederà con una escissione. Durante la procedura viene asportato sia il neo sia una porzione di pelle normale grazie a un bisturi o uno strumento affilato perforante. Verranno applicati dei punti di sutura per chiudere la ferita e con ogni probabilità resterà una cicatrice dalla forma di una linea sottile chiara. Dato che questo tipo di intervento lascia una cicatrice, non viene spesso consigliato per i nevi sul viso.
  2. 2
    Chiedi al dermatologo di congelare il neo. Questa procedura viene anche definita "criochirurgia". Il medico applica una piccola quantità di azoto liquido direttamente sul nevo con l'aiuto di un cotton fioc oppure con un dispositivo a spruzzo. L'azoto liquido è talmente freddo da distruggere le cellule del neo.[8]
    • Questa procedura di solito lascia una piccola vescica che sostituisce il neo e che guarirà da sola nel giro di qualche giorno o settimana.
    • Una volta guarita la lesione, c'è il rischio che possa restare una cicatrice leggera. Se dovesse accadere, però, il segno dovrebbe essere comunque molto più chiaro e meno evidente del neo originale. Per tale ragione questa tecnica può essere impiegata anche sul viso.
  3. 3
    Verifica se il tuo neo può essere cauterizzato. Il dermatologo può decidere di bruciare il nevo usando un laser oppure con una procedura chiama "elettrochirurgia".
    • Durante la procedura laser, il chirurgo usa un piccolo laser specifico per colpire il nevo. Non appena il raggio entra in contatto con i tessuti epiteliali, li distrugge uccidendone le cellule. In genere si forma una piccola vescica che guarisce da sola e non lascia alcuna cicatrice. Solitamente la tecnica laser non viene usata per i nei facciali molto profondi, dato che il raggio non ha un'adeguata forza di penetrazione.
    • In una procedura di elettrochirurgia, il medico asporta la parte superiore del neo usando un bisturi e con un ago elettrificato distrugge il tessuto sottostante. Un cavo trasmette la corrente elettrica all'ago, scaldandolo, e a sua volta l'ago brucia gli strati superiori della cute. In genere sono necessarie più sessioni, ma questa procedura lascia cicatrici davvero minime e quindi è perfetta per le imperfezioni del viso.
  4. 4
    Sottoponiti a un trattamento con gli acidi. Gli acidi deboli possono essere usati per eliminare i nei, purché siano preparati e diluiti a questo scopo. Puoi provare uno di questi kit da banco oppure chiedere al dermatologo che ti prescriva la versione più concentrata.
    • Segui sempre le istruzioni riportate sull'etichetta per evitare di danneggiare la pelle sana che circonda il neo. Come regola generale devi applicare l'acido direttamente sul nevo ed evitare che entri in contatto con il resto della cute.
    • L'acido salicilico è uno dei più usati a questo scopo.
    • I trattamenti con acidi sono disponibili sotto forma di lozioni, liquidi, stick, creme e batuffoli detergenti.
    • In certi casi l'acido riesce a eliminare del tutto il nevo, ma i kit più blandi riescono solo a scolorirlo.
  5. 5
    Informati in merito a un trattamento erboristico piuttosto famoso. L'unico rimedio a base di erbe che viene usato occasionalmente dai dermatologi è il BIO-T. Si tratta di una crema non disponibile in Italia, ma negli Stati Uniti è piuttosto diffusa. La pomata viene semplicemente spalmata sul neo e agirà da sola facendo scomparire l'imperfezione nel giro di cinque giorni circa.
    • Si tratta di una soluzione delicata che non lascia alcuna cicatrice, quindi è molto utile per i nevi facciali.
    • L'utilità di questo rimedio è ancora argomento di dibattito da parte di alcuni medici, quindi il tuo dermatologo potrebbe anche non consigliartelo. Se il medico non menziona questa soluzione, prendi l'iniziativa e fagliene cenno, per ottenere così la sua opinione professionale.

Parte 3
Usare Rimedi Casalinghi non Verificati

  1. 1
    Comprendi limiti e rischi dei rimedi casalinghi. La maggior parte dei rimedi casalinghi si basa su prove aneddotiche (o sull'esperienza personale) e hanno scarsa o nessuna evidenza medica a sostegno della loro efficacia. C'è inoltre la possibilità che possano provocare danni permanenti alla pelle del viso, lasciando una cicatrice o un segno di scolorimento. Parla con il tuo medico prima di provare uno di questi rimedi.
  2. 2
    Prova l'aglio. Gli enzimi contenuti in questa pianta sembrano in grado di "sciogliere" il neo distruggendo i grappoli di cellule che lo compongono. Possono inoltre ridurne la pigmentazione e, in qualche caso, eliminare del tutto il nevo.
    • Taglia una sottile fetta di aglio, mettila direttamente sull'imperfezione e coprila con un cerotto. Questa procedura deve essere ripetuta due volte al giorno per sette giorni o fino alla scomparsa del neo.
    • In alternativa puoi tritare uno spicchio d'aglio con un robot da cucina finché non diventa una pasta. Mettine un po' sul neo e copri il tutto con un cerotto. Lascia che agisca per tutta la notte prima di risciacquare il viso al mattino. Ripeti il processo per una settimana al massimo.
  3. 3
    Bagna il neo con un succo. Ci sono diversi succhi di frutta e di verdura che puoi applicare su questo tipo di imperfezione.[9] In genere i composti acidi o astringenti di questi liquidi attaccano le cellule del neo facendolo sbiadire e infine scomparire.
    • Applica del succo di mela acerba tre volte al giorno per un massimo di tre settimane.
    • Tampona il succo di cipolla sul nevo da due a quattro volte al giorno per due o quattro settimane. Lavati il viso 40 minuti dopo l'applicazione del succo.
    • Cospargi un po' di succo di ananas sul nevo e lascia che agisca per tutta la notte prima di risciacquare al mattino. Puoi anche provare ad applicare alcune fette del frutto direttamente sulla cute. Ripeti il trattamento una volta al giorno per un paio di settimane.
    • Trita delle foglie di coriandolo finché non ne esce il succo. Mettine una piccola quantità sul neo, aspetta che si asciughi e infine lava la zona. Segui questo procedimento una volta al giorno per un paio di settimane.
    • Mescola del succo di lime con una pari quantità di melograno arrostito fino a formare una pasta. Applica il composto sul nevo durante la notte proteggendolo con un cerotto. Al mattino elimina la pasta con acqua. Ripeti la procedura per una settimana.
  4. 4
    Crea un impasto di bicarbonato di sodio e olio di ricino. Mescola un pizzico di bicarbonato con una goccia o due di olio di ricino e usa uno stuzzicadenti per ottenere una consistenza pastosa. Applica il composto sul neo poco prima di coricarti e copri la zona con un cerotto. Al mattino lava il viso come al solito.
    • Ripeti la procedura per circa una settimana o fino a quando il neo non scompare o non si schiarisce.
  5. 5
    Fai un tentativo con le radici di tarassaco. Taglia una radice a metà e strizzala finché non ne fuoriesce un liquido lattiginoso. Tampona il liquido sul neo e lascia che agisca per 30 minuti prima di lavare la pelle. Ripeti il trattamento una volta al giorno per almeno una settimana.
    • Non esistono prove scientifiche a sostegno di questo rimedio, ma si crede che il liquido lattiginoso che si trova all'interno delle radici di tarassaco sia in grado di schiarire i nei facciali piatti.
  6. 6
    Applica un impasto di semi di lino. Mescola dell'olio di semi di lino e del miele in parti uguali. Gradatamente, aggiungi dei semi di lino macinati finché non si forma una pasta. Applica quest'ultima sul neo e lascia che agisca per un'ora prima di lavarti. Puoi ripetere la procedura una volta al giorno per una settimana circa.
    • Anche in questo caso non c'è una spiegazione scientifica a sostegno del metodo, ma i semi di lino sono un rimedio popolare molto diffuso per diverse imperfezioni della pelle.
  7. 7
    Prova l'aceto di mele. Questo è un acido naturale molto delicato. Proprio come i kit per il trattamento con gli acidi, si ritiene che sia in grado di bruciare gradatamente le cellule del nevo e di ucciderle portando alla scomparsa dell'imperfezione.
    • Lava il neo per 15-20 minuti con acqua calda, in questo modo ammorbidisci la cute.
    • Immergi un batuffolo di cotone nell'aceto di mele e applicalo con delicatezza sul nevo per 10-15 minuti.
    • Alla fine lava di nuovo la zona con acqua e asciuga con cura la pelle.
    • Ripeti questi passaggi quattro volte al giorno per una settimana circa.
    • Di solito il nevo diventa nero e forma una crosta che alla fine dovrebbe cadere lasciando dietro di sé una cute pulita e senza neo.[10]
  8. 8
    Strofina il nevo con dello iodio. È diffusa la credenza che lo iodio sia in grado di degradare le cellule di un neo e quindi di eliminarlo con una semplice reazione chimica delicata.
    • Applica un po' di iodio proprio sul nevo prima di coricarti e proteggi l'area con un cerotto. Al mattino risciacqua la zona.
    • Ripeti la procedura per due o tre giorni. Il neo dovrebbe iniziare a sparire durante questo periodo.
  9. 9
    Tratta il neo con l'Asclepias. Lascia in infusione l'estratto di questa pianta per dieci minuti. In seguito applica la "tisana" sul neo che si trova sul viso e lascia che agisca per tutta la notte. Al mattino lavati come al solito.
    • Segui questo consiglio ogni sera per una settimana.[11]
  10. 10
    Applica il gel di aloe vera. Puoi usare un batuffolo di cotone per spalmare il prodotto direttamente sul neo. Coprilo con una garza o benda in cotone e lascia che agisca per tre ore. In questa maniera la cute assorbe il gel completamente. Alla fine metti una nuova fasciatura pulita.
    • Ripeti il trattamento una volta al giorno per diverse settimane. In teoria il nevo dovrebbe sparire nell'arco di questo periodo.

Consigli

  • Se dal neo cresce un pelo antiestetico, puoi tagliarlo con grande attenzione vicino alla superficie della cute usando un paio di forbici molto piccole. Un dermatologo potrebbe anche rimuoverlo permanentemente.
  • Se non vuoi togliere un neo completamente a causa dei rischi e dei costi correlati, allora puoi nasconderlo con dei prodotti cosmetici. Esistono dei make-up formulati specificamente con lo scopo di nascondere i nei e le imperfezioni analoghe.

Cose che ti Serviranno

  • Cotton fioc
  • Bende di cotone
  • Aglio
  • Succo di mela acerba
  • Succo di cipolla
  • Succo d'ananas
  • Foglie di coriandolo
  • Bicarbonato di sodio
  • Olio di ricino
  • Radici di tarassaco
  • Olio di semi di lino
  • Semi di lino macinati
  • Miele
  • Aceto di mele
  • Iodio
  • Estratto di Asclepias
  • Gel di aloe vera

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Cura della Pelle

In altre lingue:

English: Get Rid of Moles on Your Face, Español: deshacerte de los lunares en la cara, Русский: избавиться от родинок на своем лице, Português: Remover Marcas de Nascença no Rosto, Deutsch: Muttermale im Gesicht entfernen, 中文: 去除脸上的痣, Français: se débarrasser des grains de beauté sur le visage, Bahasa Indonesia: Menghilangkan Tahi Lalat di Wajah, Nederlands: Van moedervlekken in je gezicht afkomen, Čeština: Jak se zbavit znamének na obličeji, العربية: إزالة شامات الوجه, Tiếng Việt: Loại bỏ nốt ruồi trên mặt, 한국어: 얼굴의 점 제거하는 방법, हिन्दी: चेहरे के मस्सों से छुटकारा पायें, 日本語: 顔のホクロを除去する, ไทย: กำจัดไฝบนใบหน้า

Questa pagina è stata letta 93 439 volte.
Hai trovato utile questo articolo?