Come Sbarazzarsi del Virus Gastrointestinale

Un virus gastrointestinale raramente è qualcosa di serio, ma ti può mettere ko per un paio di giorni. Il tuo organismo è in grado di sbarazzarsene da solo, ma ci sono alcune cose che puoi fare per aiutarlo a combattere il virus e nel frattempo farti sentire meglio. Continua a leggere per saperne di più.

Parte 1 di 3:
Parte prima: Cure Essenziali

  1. 1
    Idratati con cubetti di ghiaccio e liquidi puri. Il rischio più grande associato a qualsiasi virus allo stomaco è la disidratazione. Pertanto, restare il più possibile idratato è la cosa più importante che devi fare.
  2. 2
    Inizia con una dieta leggera. Non appena il tuo stomaco si sente pronto a ingerire nuovamente dei cibi solidi, dovresti ricominciare a mangiare per ripristinare i nutrienti persi. Anche se non ci sono prove scientifiche per dimostrare che i cibi leggeri sono intrinsecamente più facili da digerire rispetto a quelli più pesanti, la maggior parte delle persone sembra sopportarli meglio quando la nausea è ancora piuttosto forte.
    • Una dieta tradizionalmente moderata è quella BRAT[2], che comprende banane, riso, mele e pane tostato. Le patate al forno senza burro, le ciambelle, i salatini e i cracker sono ottime alternative.
    • Dovresti seguire questa dieta solo per un giorno o due. I cibi leggeri sono certamente meglio di niente, ma se ti affidi completamente a questi alimenti durante il recupero, privi il corpo delle sostanze nutrienti di cui ha bisogno per combattere il virus.
  3. 3
    Torna alla dieta normale il più presto possibile. Dopo essere sopravvissuto a una dieta minima per un giorno o poco più, dovresti tornare alla consueta alimentazione. I cibi leggeri non ti creano problemi allo stomaco, ma se mangi solo quelli, non fornisci al tuo organismo tutti i nutrienti necessari per combattere il virus.
  4. 4
    Fai attenzione all'igiene. I virus dello stomaco sono forti e possono sopravvivere al di fuori del corpo umano per parecchio tempo. Ancora peggio, puoi prendere lo stesso virus da qualcun altro dopo essere già guarito una volta. Per evitare il contagio più e più volte, cura la tua igiene e mantieni pulito l’ambiente in cui vivi.
  5. 5
    Stai a riposo. Come per ogni malattia, il riposo è un rimedio prezioso. Permette al corpo di dedicare più energie per combattere il virus.
  6. 6
    Lascia che la malattia faccia il suo corso. In definitiva, l'unica cosa che puoi davvero fare per sbarazzartene è aspettare. A meno che tu non soffra di una patologia che potrebbe compromettere il sistema immunitario, il corpo dovrebbe essere in grado di combattere il virus naturalmente.
    • Detto questo, seguire delle cure essenziali resta comunque fondamentale. I consigli indicati qui di seguito sono tutti volti a dare al tuo organismo ciò di cui ha bisogno per combattere il virus. Se non ti prendi cura del tuo corpo, lui da solo avrà difficoltà a guarire.
    • Se il tuo sistema immunitario ha una qualche forma di deficit, devi rivolgerti al medico ai primi sintomi.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Parte seconda: Rimedi Alternativi Casalinghi

  1. 1
    Prendi lo zenzero.[5] Viene usato tradizionalmente come trattamento contro la nausea e i crampi allo stomaco. Il ginger ale e il tè allo zenzero sono i trattamenti più utilizzati quando si combatte un virus allo stomaco.
    • Puoi farti un tè allo zenzero facendo bollire pezzettini di zenzero fresco grandi 3-5 cm in 250 ml di acqua per 5-7 minuti. Lascialo raffreddare a una temperatura accettabile e sorseggialo.
    • Puoi trovare facilmente il ginger ale e le tisane allo zenzero in bustine nei negozi.
    • Oltre alle bevande allo zenzero, puoi anche usare le capsule di zenzero e gli oli, che di solito si trovano nei negozi di alimenti naturali o nel reparto degli integratori nelle farmacie.
  2. 2
    Allevia i sintomi con la menta piperita. Ha delle proprietà anestetizzanti che vengono comunemente utilizzate per calmare la nausea allo stomaco e gli spasmi. Puoi usare la menta piperita come trattamento topico, o ingerirla.
    • Puoi assumere la menta piperita sorseggiando un tè, masticandone una foglia, o prendendola in forma di capsula come integratore. Puoi trovare i tè a base di menta nei negozi, o puoi prepararlo facendo bollire alcune foglie in 250 ml di acqua per 5-7 minuti.
    • Per un trattamento topico con la menta piperita, immergi il panno in un tè freddo alla menta o metti 2-3 gocce di olio di menta piperita su un panno imbevuto di acqua fredda.
  3. 3
    Prova le capsule di carbone attivo.[6] Alcuni negozi di alimenti naturali lo vendono nel reparto degli integratori. Si ritiene che il carbone attivo elimini le tossine e possa aiutare a inibirle nello stomaco.
    • Segui le istruzioni riportate sulla confezione, per evitare un sovradosaggio accidentale. Di solito, però, si possono prendere diverse capsule in una volta e diverse dosi nello stesso giorno.
  4. 4
    Immergiti in un bagno di senape.[7] Per quanto strano possa sembrare, un bagno tiepido con un po' di polvere di senape potrebbe portare un po' di sollievo. Secondo l’usanza popolare, la senape ha la capacità di attirare le impurità dal corpo, migliorando la circolazione sanguigna.
    • Puoi usare l'acqua calda se non hai la febbre, ma se ce l’hai, mantieni l'acqua tiepida per evitare di aumentare ulteriormente la tua temperatura.
    • Aggiungi 30 ml di senape in polvere e 60 ml di bicarbonato di sodio in una vasca piena d'acqua. Mescola delicatamente con le mani finché la senape e il bicarbonato di sodio si sono sciolti completamente prima di entrare nell'acqua e stai in ammollo per 10 o 20 minuti.
  5. 5
    Metti un asciugamano caldo sullo stomaco. Se i muscoli dello stomaco hanno lavorato così tanto da farti soffrire di crampi, un asciugamano o un cuscino caldo potrebbero alleviare il dolore.
    • Se hai la febbre alta, tuttavia, questo trattamento può aumentare ulteriormente la temperatura, quindi devi evitarlo.
    • Rilassare i muscoli dello stomaco può alleviare i sintomi del virus, ma per provare meno dolore il tuo corpo dovrebbe rilassarsi di più in generale. Così facendo consenti al tuo sistema immunitario di concentrarsi maggiormente nella lotta contro il virus e guarire più velocemente.
  6. 6
    Pratica la digitopressione per ridurre la nausea. Secondo le teorie riguardanti la digitopressione e l’agopuntura, si possono manipolare alcuni punti nelle mani e nei piedi per alleviare il dolore e il disagio allo stomaco e all’intestino.
    • Una tecnica che puoi provare è il massaggio ai piedi che può contribuire ad alleviare la nausea e limitare le tue corse disperate al bagno.
    • Se il virus allo stomaco ti ha causato mal di testa, pratica la digitopressione sulla mano. Prendi il dito indice e il pollice di una mano e pizzica l’area tra le due dita con l’altra mano. Questa tecnica può ridurre in modo molto efficace il mal di testa.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Parte terza: Cure Mediche Professionali

  1. 1
    Non perdere tempo chiedendo un antibiotico. Gli antibiotici sono efficaci contro i batteri, ma purtroppo non lo sono contro i virus. Un virus allo stomaco causato da un’infezione virale non può essere trattato in modo efficace con un antibiotico.
    • Lo stesso principio si applica anche ai farmaci antifungini.
  2. 2
    Valuta di prendere un farmaco antiemetico. Se la nausea grave dura da 12 a 24 ore, il medico potrebbe consigliarti un farmaco contro la nausea per cercare di trattenere i liquidi e una piccola quantità di cibo nello stomaco.
    • Nota, tuttavia, che il farmaco antiemetico allevia solo i sintomi. Non ti libera del virus. Dal momento che questo farmaco ti aiuta a trattenere i liquidi e i cibi, però, puoi almeno fornire al tuo corpo le sostanze nutritive di cui ha bisogno per combattere il malessere.
  3. 3
    Evita di prendere i farmaci antidiarroici da banco. A meno che, naturalmente, tu abbia l'approvazione del medico. Questi farmaci sono molto efficaci, ma potrebbero diventare parte del problema. Nelle prime 24 ore o giù di lì, devi permettere al tuo corpo di fare tutto il possibile per espellere il virus. Purtroppo, diarrea e vomito sono parti naturali del processo.
    • Quando il virus è stato espulso dall’organismo, il medico può indicarti di prendere un farmaco contro la diarrea per trattare i sintomi residui.
    Pubblicità

Consigli

  • Quando sai che c’è un’epidemia di virus gastrointestinale, prendi le dovute precauzioni per evitare di essere contagiato. Lavati le mani regolarmente e accuratamente, usa il disinfettante per le mani ogni volta che non hai acqua calda e sapone a disposizione. Pulisci frequentemente le superfici della casa, soprattutto il bagno, se qualcuno nella tua famiglia ha già preso il virus.
  • Se ci sono dei bambini nella tua famiglia, parla con il medico circa i vaccini che possono proteggerli contro alcune forme di virus allo stomaco.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se il vomito e la diarrea non si riducono un po’ dopo 48 ore, consulta un medico.
  • Dovresti rivolgerti al medico anche se hai febbre alta o vedi sangue o pus nelle feci.
  • Parla con un pediatra se un bambino sotto i 3 mesi di età soffre di virus allo stomaco o se un bambino oltre i 3 mesi non smette di vomitare dopo 12 ore o soffre di diarrea per più di due giorni.
  • La complicanza più comune è la disidratazione. Se diventa piuttosto grave, forse è necessario andare in ospedale, dove verranno somministrati liquidi per via intravenosa.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Liquidi puri con elettroliti
  • Cubetti di ghiaccio
  • Alimenti leggeri
  • Cibi normali
  • Yogurt
  • Sapone
  • Disinfettante per le mani
  • Zenzero
  • Menta piperita
  • Carbone attivo
  • Bagno di senape e bicarbonato di sodio
  • Asciugamano caldo
  • Farmaci antiemetici (come indicati dal medico)
  • Farmaci da banco antidiarroici (come indicati dal medico)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 219 885 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità