Come Sbarazzarsi della Tosse Secca con Rimedi Casalinghi

Scritto in collaborazione con: Luba Lee, FNP-BC, MS

Tossire è il modo attraverso cui il corpo espelle il catarro o il muco, ma in caso di tosse secca non è in grado di produrre tali secrezioni. Può essere un disturbo frustrante, ma esistono diversi rimedi naturali per riuscire a sbarazzarsene; puoi preparare tu stesso uno sciroppo calmante con miele e limone, provare varie soluzioni naturali o semplicemente prenderti cura di te stesso. Assicurati di contattare il medico se la tosse secca non migliora entro due settimane, se è particolarmente grave o se è accompagnata da altri sintomi, come febbre, senso di spossatezza, perdita di peso o secrezioni sanguinolente; se presenti questi ultimi sintomi, è meglio cercare immediatamente cure mediche.

Parte 1 di 3:
Preparare uno Sciroppo Naturale di Miele e Limone

  1. 1
    Procura i materiali. Alcune persone hanno riscontrato che il miele è un rimedio più efficace dei farmaci antitussivi; uno sciroppo sedativo che lo contenga può quindi alleviare il problema.[1] Si tratta di una preparazione semplice e probabilmente hai già gli ingredienti necessari in cucina. Per realizzarlo ti servono:
    • 250 ml di miele;
    • 3-4 cucchiai di succo di limone appena spremuto;
    • 2-3 spicchi d'aglio (facoltativo);
    • 4 cm di radice di zenzero (facoltativo);
    • 60 ml di acqua;
    • Pentolino;
    • Cucchiaio di legno;
    • Barattolo di vetro con coperchio.
  2. 2
    Mescola il miele con il limone. Scalda 250 ml di miele e aggiungi 3 o 4 cucchiai di succo di limone appena spremuto; se hai solo il succo già pronto, usane 5 cucchiai.
    • Se vuoi utilizzare solo questi due ingredienti, aggiungi semplicemente i 60 ml di acqua nella miscela e mescola mentre la riscaldi a fuoco basso per circa 10 minuti.
    • Se vuoi migliorare le proprietà curative dello sciroppo, puoi evitare di aggiungere l'acqua e di riscaldarlo, ma puoi invece incorporare altri ingredienti, come l'aglio e lo zenzero.
  3. 3
    Aggiungi l'aglio. Questa pianta ha proprietà antibatteriche, antivirali, antiparassitarie e antimicotiche; pertanto aiuta a combattere qualsiasi fattore responsabile della tosse.[2] Sbuccia 2-3 spicchi, tritali più finemente possibile e aggiungili alla miscela di miele e limone.
  4. 4
    Unisci un po' di zenzero. Questa radice viene spesso usata per migliorare la digestione e tenere sotto controllo nausea e vomito, ma può anche sciogliere il muco, riducendo quindi il riflesso della tosse.[3][4]
    • Taglia e sbuccia circa 4 cm di radice fresca, grattugiala e aggiungila allo sciroppo lenitivo.
  5. 5
    Versa 60 ml d'acqua e riscalda il composto. Misurane la quantità esatta e aggiungila alla soluzione di miele e limone; riscaldala quindi a fuoco basso per circa 10 minuti, avendo cura di mescolare in modo da amalgamare e scaldare uniformemente gli ingredienti.
  6. 6
    Trasferisci lo sciroppo in un barattolo di vetro. Una volta terminato di scaldarlo, versalo nel vasetto; procedi lentamente e gratta i bordi del pentolino con il cucchiaio per non tralasciare alcun ingrediente. Infine copri il vaso con il coperchio.
  7. 7
    Conservalo al fresco. Mettilo in frigorifero per evitare che si deteriori; trascorso un mese devi eliminare quello che non hai consumato.[5] Prendi 1-2 cucchiai di questo sciroppo naturale in base al bisogno.
    • Non dare mai il miele ai bambini che hanno meno di un anno.[6]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Rimedi Casalinghi Naturali

  1. 1
    Sorseggia una tazza di tisana alla menta. Questa pianta può alleviare la tosse secca, inoltre aiuta a liberare i passaggi nasali e a sciogliere il muco.[7] Bevine alcune tazze durante tutto il giorno per lenire il disturbo; puoi trovare questo tipo di tisana in tutti i supermercati.
    • Per prepararla, metti la bustina nella tazza e versa 250 ml di acqua bollente; lascia in infusione circa 5 minuti e aspetta che si raffreddi un po', in modo da berla a una temperatura gradevole.
  2. 2
    Prendi la radice di altea comune.[8] Il nome scientifico è "Althaea officinalis" e viene tradizionalmente utilizzata per sedare la tosse; produce una pellicola che copre la gola e si ritiene che tale rivestimento sia in grado di alleviare il disturbo.[9] Puoi trovarla sotto forma di tisana, compresse e gocce nei negozi di prodotti naturali.
    • Puoi bere diverse tazze di tisana, assumere 30-40 gocce di tintura in un bicchiere d'acqua o prendere compresse da 6 g di polvere di radice ogni giorno.[10]
    • Indipendentemente dalla formulazione che scegli, assicurati di leggere e seguire le indicazioni riportate sulla confezione per quanto riguarda la posologia e la modalità d'uso.
    • Prima di assumere l'altea devi però chiedere conferma al medico, soprattutto se stai seguendo una cura farmacologica.
  3. 3
    Prova l'olmo rosso. È una pianta in grado di alleviare la tosse secca aumentando la produzione di muco e rivestendo le pareti della gola.[11] È disponibile in diversi formati, ma chiedi prima al medico se è sicuro per il tuo caso e segui le istruzioni del produttore.
    • Puoi bere alcune tazze di tisana al giorno, assumere 5 ml di tintura tre volte al giorno, prendere compresse da 400-500 mg da 3 fino a 8 volte al giorno oppure succhiare le caramelle balsamiche all'olmo rosso durante tutta la giornata.[12]
    • Se sei incinta o stai assumendo altri farmaci, chiedi conferma al medico prima di usare questo rimedio.
  4. 4
    Prepara degli infusi di timo. È un'altra pianta medicinale tradizionale contro la tosse secca. Puoi bere degli infusi come antitussivi; per prepararli, metti un cucchiaino di foglie essiccate di timo in una tazza e ricoprile con dell'acqua bollente; lascia in infusione per circa 5 minuti, filtra le foglie e bevi l'infuso una volta che si è raffreddato un po'.[13]
    • Tieni presente che l'olio di timo è tossico per ingestione, non prenderlo quindi per bocca.
    • Questa pianta può interagire con alcuni farmaci, tra cui i fluidificanti e gli ormoni; se sei incinta o stai assumendo altri medicinali, parla con il medico prima di scegliere questo rimedio.
  5. 5
    Mastica un pezzo di radice di zenzero. Aiuta le persone affette da asma perché favorisce la broncodilatazione (apre le vie aeree);[14] dato che contribuisce a rilassare i muscoli e i passaggi respiratori, aiuta anche a ridurre la tosse secca. Mastica 2 cm circa di radice sbucciata e vedi se è di aiuto per il tuo disagio.
    • Puoi anche assumerlo in forma di tisana; metti un cucchiaino di zenzero tritato in una tazza e versa 250 ml di acqua bollente. Lascia macerare la radice per circa 5 o 10 minuti e bevi l'infuso, una volta che si è raffreddato un po'.
  6. 6
    Prepara una miscela di curcuma e latte. Si tratta di un rimedio tradizionale contro la tosse e alcuni studi hanno riscontrato che la curcuma è effettivamente utile per questo disturbo;[15] aggiungine un po' in una tazza di latte caldo per gestire la tosse secca.
    • Mescola mezzo cucchiaino di curcuma in un bicchiere di latte vaccino caldo, in alternativa puoi usare quello di soia, di cocco o di mandorle.
  7. 7
    Fai i gargarismi con una soluzione salina. Una miscela d'acqua calda e sale aiuta a lenire il mal di gola o l'irritazione e l'edema causati dalla tosse secca. Versa mezzo cucchiaino di sale marino in circa 250 ml di acqua e mescola per scioglierlo; procedi quindi con i gargarismi.[16]
    • Ripeti ogni 2 ore circa durante tutto il giorno.
  8. 8
    Sfrutta il vapore. Mantenere un ambiente umido aiuta ad alleviare questo disturbo; usa un vaporizzatore o fai una doccia molto calda, con molto vapore, per idratare la gola e controllare la tosse secca.[17]
    • Se hai un vaporizzatore, puoi anche aggiungere qualche goccia di olio di menta o di eucalipto per ottenere ulteriore sollievo dal disagio; queste fragranze aiutano ad aprire le vie aeree e ridurre il malessere alla gola.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prenderti Cura di Te

  1. 1
    Bevi molta acqua. Una corretta idratazione è fondamentale per mantenersi in salute, ma è ancora più importante quando sei ammalato. L'acqua aiuta ad alleviare la tosse secca inumidendo la gola; cerca di berne 8 bicchieri da 250 ml (2 litri in totale) al giorno per garantirti una buona idratazione.[18]
    • Sono utili anche i liquidi caldi; bevi tè, tisane, brodi, zuppe chiare per lenire la tosse ed evitare di disidratarti.
  2. 2
    Riposa molto. Quando sei malato, il riposo sostiene il corpo durante il processo di guarigione;[19] fai in modo di dormire almeno 8 ore ogni notte. Se hai il raffreddore o altre malattie contagiose, dovresti prenderti un giorno libero dal lavoro e riposare per guarire bene.
  3. 3
    Mangia alimenti ricchi di nutrienti. Anche una buona dieta è importante per recuperare la salute, quindi scegli cibi sani. Evita il cibo spazzatura e opta invece per frutta, verdura, cereali integrali, latticini poveri di grassi e proteine magre per garantirti le sostanze nutritive essenziali.
  4. 4
    Smetti di fumare. A volte la tosse secca può essere causata dal fumo o può aggravarsi a causa di questo vizio; se sei un fumatore, dovresti smettere. Parla con il medico per trovare farmaci o programmi terapeutici che possano rendere più facile il processo di disintossicazione.
    • Tieni presente che una volta smesso di fumare potresti manifestare tosse secca; si tratta di un fenomeno normale, che indica che il corpo sta guarendo espellendo il muco accumulato, ma sappi che si riduce con il tempo.[21]
  5. 5
    Succhia caramelle dure o balsamiche per la tosse. Possono aiutare a controllare la tosse, perché aumentano la produzione di saliva e contribuiscono a idratare la gola secca. Anche gli altri ingredienti presenti nelle caramelle balsamiche svolgono un'azione sedativa per la tosse.
  6. 6
    Vai dal medico se il problema è persistente o grave. Molte volte, la tosse secca scompare entro una o due settimane; se però non migliora o si aggrava, devi chiamare il medico. Contattalo non appena manifesti i seguenti sintomi:[22]
    • Catarro denso e/o di colore giallo/verdastro;
    • Dispnea (respirazione difficoltosa);
    • Un fischio all'inizio e alla fine dell'atto respiratorio;
    • Difficoltà di respiro o fiato corto;
    • Febbre oltre i 38 °C;
    • Tracce di sangue nel catarro o muco quando tossisci;
    • Gonfiore addominale;
    • Improvvisi colpi di tosse violenta.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Luba Lee, FNP-BC, MS. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.
Categorie: Vie Respiratorie
Questa pagina è stata letta 3 626 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità