Il callo dello scrittore è una spessa protuberanza di pelle morta che si forma sulle dita per proteggere la pelle sensibile da pressione e frizione provocate dallo sfregamento di penna o matita. In genere non è doloroso né pericoloso; si tratta semplicemente di una reazione di difesa dell'organismo. Ci sono svariati metodi per rimuoverlo, semplici e indolore.[1]

Metodo 1 di 2:
Prendersi Cura del Callo dello Scrittore a Casa

  1. 1
    Riduci la quantità di pressione che applichi sulle dita quando scrivi. Dato che il callo non è altro che un meccanismo di difesa del corpo per evitare di irritare la pelle sensibile, puoi sbarazzartene semplicemente riducendo l'attrito quando scrivi.
    • Allenta la presa della penna o della matita. Se la stai stringendo troppo forte, è molto probabile che prema e strofini troppo contro la pelle. Fai delle brevi pause quando scrivi e allunga un po' le dita e la mano per ricordarti di non contrarle eccessivamente e di non stringere troppo intensamente la biro.
  2. 2
    Proteggi ulteriormente la mano indossando un guanto morbido o usando un cerotto salvapelle come imbottitura. Questo ti permette di attutire l'impatto dello sfregamento diretto sulla pelle.
    • Se il clima è troppo caldo per indossare comodamente un guanto sottile, proteggi la zona mettendo un cerotto o un dispositivo salvapelle sul callo quando scrivi.
    • Puoi anche realizzare un'imbottitura a forma di ciambella piegando a metà il cerotto salvapelle e ritagliando al centro un semicerchio. Ciò ti permette di ridurre la pressione sul callo.[2]
    • In alternativa, puoi applicare il cerotto direttamente sulla penna per rendere più morbido il contatto con la pelle.
  3. 3
    Fai un bagno e immergi la mano in acqua calda saponata per ammorbidire lo spesso strato di pelle morta.[3]
    • Tieni la mano sott'acqua finché la pelle attorno al callo non si raggrinsisce, quindi massaggia delicatamente la zona dell'ispessimento.
  4. 4
    Usa dei rimedi naturali per tenere in ammollo la mano. Tali rimedi ti consentiranno di ammorbidire ed esfoliare il callo. Provane diversi finché non trovi quello più efficace per te. Immergi la mano nella soluzione per almeno 10 minuti, in maniera da ottenere risultati migliori.
    • Immergi il callo in acqua calda e sale di Epsom. Segui le indicazioni riportate sulla confezione per trovare la giusta concentrazione di sale nell'acqua.[4]
    • Prepara una soluzione di acqua calda e bicarbonato di sodio, che è un esfoliante naturale.
    • Un'alternativa consiste nell'immergere la mano in un infuso caldo di camomilla. La camomilla ha delle proprietà antinfiammatorie che aiutano a lenire l'irritazione causata dall'attrito della penna o della matita.
    • Puoi anche provare una miscela di olio di ricino e aceto di sidro di mele. L'olio agisce come idratante, mentre l'aceto di mele aiuta ad ammorbidire la pelle favorendone la guarigione.
  5. 5
    Strofina la pelle morta con una limetta per unghie, una di cartone, la pietra pomice o un asciugamano in spugna.[5] Non dovresti provare dolore, perché la pelle è già morta. Fai comunque attenzione a non grattare troppo in profondità, per evitare di raggiungere il sottostante strato di pelle sensibile. Potrebbe essere necessario ripetere la procedura per diversi giorni.
  6. 6
    Applica una crema idratante per ammorbidire l'ispessimento. Massaggiala delicatamente sul callo e sulla pelle circostante. Puoi usare un prodotto idratante che trovi in commercio oppure preparare una soluzione a casa con i seguenti ingredienti:
    • Olio di vitamina E;
    • Olio di cocco;
    • Olio di oliva;
    • Aloe. Puoi applicarla acquistando una crema commerciale oppure, se hai una pianta di aloe vera in casa, puoi aprire una foglia ed estrarre direttamente il gel viscoso per applicarlo sul callo.
  7. 7
    Applica delle sostanze naturalmente acide, che usi normalmente in casa, per ammorbidire il callo e staccare la pelle morta. Puoi tenerle appoggiate al callo usando un cerotto. Lasciale in posa almeno per qualche ora o anche tutta la notte, per dare loro il tempo di agire meglio. Alcune prove includono:
    • Bagnare un batuffolo di cotone con il succo di limone;
    • Un pezzo di ovatta imbevuta di aceto;
    • Una fetta di cipolla immersa in succo di limone e sale o aceto.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Applicare i Farmaci e Cercare Cure Mediche

  1. 1
    Prova dei farmaci da banco per togliere il callo. Esistono dei cerotti contenenti acido salicilico che puoi applicare direttamente sull'area ispessita.[8]
    • Segui le indicazioni riportate sulla confezione e attieniti alle raccomandazioni del medico per sapere con quanta frequenza cambiare il cerotto.[9] Fai molta attenzione quando applichi questi principi attivi, perché il loro contatto con la cute sana e viva che circonda il callo provoca delle ustioni chimiche.[10]
    • Non usare questi rimedi se soffri di diabete, di scarsa circolazione del sangue o tendi a manifestare insensibilità cutanea. In questi casi rivolgiti al medico.[11]
  2. 2
    Applica l'aspirina come fonte alternativa di acido salicilico. Rompendo una compressa puoi preparare una medicina topica da applicare sulla zona callosa.[12]
    • Frantuma cinque compresse di aspirina fino a polverizzarle, aggiungi mezzo cucchiaino di succo di limone e mezzo di acqua. Mescola i tre ingredienti per formare un impasto.
    • Applica la miscela sul callo, non sulla pelle sana circostante.
    • Avvolgi la zona del callo con della pellicola trasparente e coprila con un telo caldo per 10 minuti. In seguito togli l'impasto e strofina tutta la pelle morta che si è ammorbidita.
  3. 3
    Recati dal medico, se questo metodo non funziona. Il dottore avrà modo di osservare la zona di pelle interessata e confermarti se si tratta effettivamente di un callo.
    • Potrebbe prescriverti dei farmaci più aggressivi per sbarazzarti dell'ispessimento.
    • In casi estremi potrebbe anche rimuoverlo con un bisturi.[13]
  4. 4
    Contatta uno specialista dermatologo, se il callo mostra segni di infezione. In genere questo tipo di alterazione cutanea non provoca infezione, quindi se vedi alcuni dei seguenti segni, recati dal medico affinché esamini la pelle:[14]
    • Arrossamento;
    • Dolore;
    • Infiammazione
    • Fuoriuscita di sangue o pus.
    Pubblicità

Consigli

  • Non applicare pomate a base di idrocortisone, perché sono indicate per gli sfoghi cutanei e non sono utili in questo caso.[15]

Pubblicità

Avvertenze

  • Se hai il diabete o altri problemi di salute che possono causare cattiva circolazione del sangue, rivolgiti al medico prima di iniziare una cura casalinga.[16]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Sbarazzarsi dei Calli

Come

Prevenire il Callo dello Scrittore

Come

Togliere un Anello Incastrato

Come

Rimuovere lo Smalto senza usare l'Acetone

Come

Far Crescere le Unghie in 5 Giorni

Come

Riparare un’Unghia Rotta

Come

Togliere i Calli

Come

Togliere un'Unghia Morta del Piede

Come

Rimuovere le Unghie in Gel

Come

Raschiare la Pelle Morta dai Piedi

Come

Favorire la Ricrescita delle Unghie dei Piedi

Come

Trattare un'Unghia del Piede Lacerata

Come

Far Crescere le Unghie Velocemente

Come

Smettere di Mangiare le Unghie
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Chris M. Matsko, MD
Co-redatto da
Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato co-redatto da Chris M. Matsko, MD. Il Dottor Matsko è un Medico in pensione che vive in Pennsylvania. Si è laureato presso la Temple University School of Medicine nel 2007. Questo articolo è stato visualizzato 38 017 volte
Questa pagina è stata letta 38 017 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità