Le fistole che si formano sulle gengive possono essere molto dolorose e rendere difficili azioni semplici come mangiare, bere e parlare. Possono svilupparsi senza inviare alcun segnale premonitore e sono spesso ostinate, ma esistono dei metodi per sbarazzarsene e poi trattare la zona in modo da evitare recidive.

Parte 1 di 3:
con Soluzioni Professionali

  1. 1
    Falla rimuovere chirurgicamente. Se hai una fistola cronica o che è esteticamente imbarazzante, puoi optare per questa soluzione; la procedura minimizza moltissimo il rischio di recidive. Devi rivolgerti a un esperto di problemi del cavo orale, come un parodontologo, per vedere cosa ti consiglia.[1]
    • Il dentista o lo specialista in problemi gengivali può raccomandarti di drenare semplicemente la fistola anziché rimuoverla, a seconda della posizione in cui si trova e della complessità dell'asportazione; in questo caso, può prescriverti degli antibiotici da prendere per almeno cinque giorni dopo il drenaggio.
  2. 2
    Informati in merito alle terapie parodontali. Molte fistole sono causate da malattie gengivali o da altri tipi di disturbi del cavo orale che portano ad ascessi. Se questo è anche il tuo caso, è importante procedere con una pulizia approfondita da parte del dentista per rimuovere ogni batterio attivo all'interno della bocca che potrebbe contribuire al tuo disturbo.[2]
    • Se pensi che tale procedura possa esserti di aiuto, devi sottoporti a regolari e costanti pulizie per tenere sotto controllo i batteri e mantenere il cavo orale in salute.
    • Valuta di procedere con un intervento chirurgico alla gengiva, se il parodontologo ritiene che questo sia il metodo migliore per evitare future infezioni o altre fistole gengivali.
  3. 3
    Prendi in considerazione la devitalizzazione. A volte, la fistola è la conseguenza di un ascesso dentale; in tal caso, è necessario procedere con questo tipo di trattamento per sbarazzarti dell'infezione e dello smalto deteriorato. Una volta eseguita la procedura, viene inserita una corona o un'otturazione per proteggere il dente e la bocca da ulteriori infezioni.[3]
    • La terapia canalare può essere piuttosto costosa e richiede diverse sessioni nell'ambulatorio del dentista; assicurati quindi di poterne sostenere il costo prima di sottoporti al trattamento.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
con Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Usa un collutorio salino. Questo rimedio riduce il gonfiore e prosciuga o drena eventuali infezioni presenti nella fistola. Riempi mezzo bicchiere con acqua tiepida, aggiungi un cucchiaino di normale sale da tavola e mescola finché non si è sciolto; non importa se ne rimane un po' sul fondo. Usa questa soluzione come un collutorio qualsiasi, ma durante lo sciacquo concentrati soprattutto sull'area infetta; ricorda di non ingerire la miscela.[4]
    • Continua a fare sciacqui con l'acqua salata una o due volte al giorno per una settimana; in questo modo, riduci le probabilità che la fistola possa formarsi nuovamente. Allo stesso tempo, assicurati di mantenere una buona routine di igiene orale.
    • Questo rimedio viene raccomandato dai professionisti della salute della bocca e la sua efficacia è clinicamente dimostrata, ma è importante sapere che non sostituisce una visita dal dentista.
  2. 2
    Applica gli oli essenziali. Puoi spalmarli sulla gengiva malata per ridurre la quantità di batteri presenti e migliorare la salute in generale delle mucose. La loro azione combinata può ridurre la fistola senza bisogno di chiedere aiuto medico; aggiungi semplicemente alcune gocce di olio essenziale in un bicchiere d'acqua e fai degli sciacqui accurati in bocca.[5]
    • Tra i più adatti a tale scopo considera l'olio di menta romana o di menta piperita.
    • Assicurati di non ingerire la miscela di oli essenziali.
    • Ricorda che si tratta di un rimedio casalingo che viene consigliato per trattare tale disturbo, ma non è stata dimostrata la sua efficacia dal punto di vista scientifico.
  3. 3
    Mangia cipolle crude. Si tratta di una maniera molto efficace per trattare le fistole gengivali. Questo alimento contiene una quantità piuttosto elevata di zolfo, che può riscaldare e prosciugare la lesione presente in bocca.[6]
    • Questo rappresenta un metodo casalingo meno indicato rispetto ad altre soluzioni che sono state verificate da medici professionisti.
    • Se non ti piace il sapore delle cipolle crude, puoi mangiarle con altri alimenti, per esempio in un'insalata o in un panino, in modo da mescolare i diversi sapori.
    • Non devi però cucinarle, altrimenti si riduce il contenuto di zolfo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prevenire le Fistole

  1. 1
    Lava i denti ogni giorno. Una pulizia regolare (almeno due volte al giorno) è probabilmente la cosa più importante per prevenire questo disturbo e favorire la salute del cavo orale in generale. Lavare i denti riduce i batteri presenti in bocca, oltre a rimuovere la placca e i residui di cibo.[7]
    • Usa uno spazzolino a setole morbide e chiedi al dentista di indicarti la tecnica corretta.
  2. 2
    Usa il filo interdentale ogni giorno. Questo tipo di pulizia rappresenta il modo migliore di ridurre la placca e i batteri accumulati nella bocca. Dato che è fondamentale garantire una buona igiene complessiva del cavo orale per prevenire le fistole, è di estrema importanza usare il filo regolarmente, soprattutto se il disturbo è cronico o ricorrente.[8]
    • La maggior parte dei dentisti consiglia di utilizzarlo due volte al giorno.
  3. 3
    Fai sciacqui orali con un collutorio antibatterico. Considerato che una delle cause principali delle fistole è l'accumulo di batteri, devi fare tutto il possibile per ridurre la quantità di microrganismi nocivi; vale quindi la pena inserire gli sciacqui nella tua routine di igiene della bocca subito dopo aver usato il filo interdentale e prima di andare a letto.
    • Non è importante la marca di collutorio che scegli, ma verifica che riporti sull'etichetta le indicazioni "antibatterico" e "approvato dall'Associazione Medici Dentisti", per assicurarti di acquistarne uno di qualità.[9]
  4. 4
    Rivolgiti regolarmente al dentista. Il modo migliore per prevenire la formazione di fistole gengivali è mantenere un'appropriata e costante igiene orale; questo prevede anche di sottoporti a puntuali visite dall'odontoiatra per controlli e pulizie. Il medico o l'igienista dentale può rimuovere la placca che si è accumulata in bocca, ti può informare se è sorto qualche problema ai denti o consigliarti qualche terapia specifica.[10]
    • Il dentista è anche in grado di riconoscere eventuali carie o altri problemi parodontali molto più facilmente di quanto potresti fare tu, aiutandoti quindi a rilevare precocemente i sintomi o le cause delle fistole.
    • Se possibile, dovresti rivolgerti al dentista due volte all'anno (ogni sei mesi).
    Pubblicità

Consigli

  • Alcune marche di prodotti per l'igiene orale propongono dei gel antisettici che agiscono come anestetici per un po' di tempo; chiedi al farmacista se può venderti qualche articolo di questo tipo che possa fornirti un sollievo localizzato migliore di quanto possano fare gli antidolorifici per uso orale.
  • Per ottenere un doppio effetto lenitivo, puoi assumere contemporaneamente l'ibuprofene o il paracetamolo.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se hai già avuto delle fistole gengivali in precedenza o continui ad averne, significa che c'è qualche problema odontoiatrico di fondo e dovresti farti visitare dal dentista il prima possibile.
  • Non ingerire la soluzione salina che utilizzi per gli sciacqui, altrimenti potresti provare nausea o vomitare.
  • È sempre meglio rivolgersi a uno specialista prima di tentare di curare un'infezione di questo tipo da solo.
  • Attieniti alla posologia riportata sul bugiardino per conoscere la frequenza con cui prendere l'ibuprofene o il paracetamolo.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Rimuovere Calcoli Tonsillari

Come

Raddrizzare i Denti senza Usare l'Apparecchio

Come

Riconoscere i Segni del Carcinoma Orale

Come

Far Guarire le Gengive dopo l'Estrazione di un Dente

Come

Curare un Labbro Gonfio

Come

Riprendersi Dopo l'Estrazione del Dente del Giudizio

Come

Togliere un Dente in Maniera Indolore

Come

Sapere se i Denti del Giudizio Stanno per Spuntare

Come

Controllare se hai l'Alito Pesante

Come

Gestire un Espansore del Palato

Come

Fermare il Dolore dei Denti del Giudizio

Come

Stimolare la Crescita delle Gengive

Come

Alleviare il Dolore Causato dall'Apparecchio Ortodontico

Come

Applicare la Cera Protettiva sull'Apparecchio
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pradeep Adatrow, DDS, MS
Co-redatto da:
Dentista e Chirurgo Orale Iscritto all’Albo
Questo articolo è stato co-redatto da Pradeep Adatrow, DDS, MS. Il Dottor Pradeep Adatrow è l'unico dentista, parodontologo e protesista iscritto all’albo nel sud degli Stati Uniti. Con oltre 15 anni di esperienza, è specializzato in impianti dentali, trattamenti di ATM, chirurgia plastica parodontale, parodontologia chirurgica e non chirurgica, rigenerazione ossea, trattamenti laser e procedure di innesto di tessuti molli e gengive. Si è laureato in Epidemiologia e Biostatistica presso la University of Alabama e si è poi specializzato in Chirurgia Dentale alla University of Tennessee College of Dentistry. Ha successivamente completato un programma triennale post-laurea in parodontologia e implantologia alla Indiana University e ha completato un altro programma triennale post-specializzazione in prostodonzia avanzata presso la University of Tennessee. È anche professore a tempo pieno e Direttore di Odontoiatria Protesica Chirurgica alla University of Tennessee. Ha ricevuto i riconoscimenti Dean's Junior Faculty Award e John Diggs Faculty Award, inoltre è stato invitato a essere membro della Deans Odontological Society. È stato abilitato dall'American Board of Periodontology ed è membro del prestigioso International College of Dentistry – un traguardo che solo altri 10.000 professionisti di tutto il mondo possono vantare. Questo articolo è stato visualizzato 54 118 volte
Categorie: Denti & Bocca
Questa pagina è stata letta 54 118 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità