Una infezione alla gola è una malattia dolorosa e fastidiosa ma, purtroppo, comune. Questa rende difficile la deglutizione a causa del gonfiore dei tessuti. In alcuni casi si sviluppa anche una tonsillite (infezione delle tonsille), mal di orecchi e di collo. Si tratta di un’afflizione che colpisce indiscriminatamente soggetti giovani e anziani e può essere sia di origine virale che batterica. Per liberarti di una infezione alla gola, puoi provare delle cure mediche di comprovata efficacia o dei rimedi casalinghi.

Metodo 1 di 2:
Rimedi Verificati

  1. 1
    Prendi del paracetamolo (Tachipirina) o dell’ibuprofene (OKI) per ridurre la febbre e il dolore. Il paracetamolo è antipiretico e antidolorifico, si rivela utile sia nelle infezioni batteriche che virali.
    • Il paracetamolo, vendibile senza ricetta medica, è disponibile in dosaggio da 325 mg o 500 mg.
    • Puoi assumere una o due compresse ogni 4 ore per ridurre la febbre, ma non superare le 4 dosi in 24 ore e non eccedere oltre i 3 grammi in 24 ore.
    • I nomi commerciali di prodotti a base di paracetamolo sono Tachipirina, Efferalgan, e altri generici.
    • L’ibuprofene viene venduto in compresse da 200 mg ed è disponibile senza ricetta medica.
    • Puoi prendere una o due compresse ogni 4 ore ma non più di 4 dosi nelle 24 ore.
    • L’assunzione di ibuprofene può, a volte, creare problemi di stomaco sia negli adulti che nei bambini quindi è sempre buona norma prenderlo dopo i pasti.
    • Il paracetamolo e l’ibuprofene solitamente non danno effetti collaterali, ma ci sono soggetti allergici ai principi attivi. Assicurati quindi di non avere mai avuto reazioni avverse a questi farmaci o ai loro componenti.
  2. 2
    Prova delle pasticche per la gola ad azione balsamica per intorpidire il dolore lieve. Spesso queste pasticche contengono benzocaina, fenolo e lidocaina. Si acquistano in farmacia liberamente e donano temporaneo sollievo.
    • Prendi una pasticca e succhiala come se fosse una caramella finché si è sciolta in bocca. Non ingoiarla intera.
    • Il medico saprà consigliarti quante di queste “caramelle” potrai mangiare nell’arco di 24 ore ma non assumerne mai più di 2 alla volta.
    • Non dare le pasticche per la gola ai bimbi sotto i 3 anni di età.
  3. 3
    Prendi gli antibiotici per trattare un’infezione batterica. Circa il 10% delle infezioni alla gola negli adulti e una percentuale leggermente maggiore nei bambini, è di origine batterica che deve essere trattata con antibiotici.
    • Se sei positivo per lo streptococco, il tuo medico curante ti darà un ciclo di antibiotici della durata di 7-10 giorni.
    • Per accelerare e agevolare la guarigione, la terapia antibiotica deve essere somministrata entro 1-2 giorni dall’insorgenza dei sintomi per evitare lo sviluppo di pus sulle tonsille.
    • Dovresti notare dei miglioramenti entro 3-4 giorni dall’inizio della terapia antibiotica.
    • Se, in un anno, hai più di 6 infezioni alla gola, potrebbe esserti consigliata una tonsillectomia.
    • Il trattamento del dolore, della febbre e del gonfiore è simile anche nel caso di infezione virale e prevede l’uso dei FANS.
  4. 4
    Prendi della penicillina V per via orale se devi combattere una infezione batterica. Il medico ti prescriverà questo tipo di antibiotico indicandoti quello presente in commercio più adatto alle tue specifiche esigenze.
    • La penicillina V uccide i batteri e previene la loro moltiplicazione nell’organismo.
    • Il tuo curante sceglierà quale tipo di farmaco somministrarti, in capsule, compresse o sospensione.
    • Inoltre ti comunicherà l’esatta posologia.
    • L’amoxicillina si usa al posto della penicillina V nei bambini poiché il suo sapore, in sospensione, è meglio tollerato.
    • Continua a prendere la penicillina V per tutti i 10 giorni che il medico ti ha prescritto, anche se comincerai a stare meglio dal quarto o quinto giorno di terapia. Devi essere certo che il farmaco abbia ucciso tutti i batteri pericolosi presenti nella gola.
    • Se interrompi la terapia a metà ci sono grandi possibilità che qualche batterio sopravviva all’interno del corpo, sviluppando così un ceppo resistente al farmaco.
    • In genere, puoi prendere l’amoxicillina o la penicillina sia a stomaco pieno che vuoto.
  5. 5
    Assicurati di seguire la posologia corretta se vuoi ottenere i risultati sperati. Le forme liquide possono essere misurate con un contagocce o un tappo graduato che è spesso incluso nella confezione. Non usare mai un cucchiaio da tavola, non è sufficientemente preciso.
    • Di solito gli antibiotici si prendono 4 volte al giorno ogni 6 ore.
    • Non superare le 4 dosi nell’arco di 24 ore.
    • Gli adulti, gli adolescenti e i bambini che pesano più di 44 kg dovrebbero assumere 250-500 mg di amoxicillina (sotto forma di capsule, compresse o sospensione orale) ogni 8 ore.
    • I neonati di 3 mesi o più e i bambini con un peso corporeo inferiore ai 44 kg dovrebbero assumere una quantità di farmaco in relazione al peso come prescritto dal pediatra.
    • Se si tratta di penicillina V in sospensione orale, gli adulti e adolescenti dovrebbero assumere 200.000-500.000 unità ogni sei-otto ore.
    • Per i bambini, la posologia è di 100.000-250.000 unità ogni 6-8 ore, ma è sempre necessario tenere in considerazione il peso.
  6. 6
    Sottoponiti a una tonsillectomia per i casi gravi e cronici di infezione. Questa è un’operazione chirurgica che rimuove le tonsille per combattere le infezioni croniche.
    • È considerato un intervento maggiore anche se la procedura è rapida e dura circa mezz’ora.
    • Verrai ricoverato in ospedale e preparato per la sala operatoria.
    • Verrai sottoposto ad anestesia generale e dormirai durante la chirurgia, per cui non proverai alcun dolore.
    • La tecnica più usata dal chirurgo è quella definita “dissezione a bisturi in acciaio freddo”, in pratica le tonsille vengono semplicemente recise.
    • Quando tutto sarà finito, ti ritroverai in una stanza di risveglio dove la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca sono monitorate da medici esperti.
    • La maggior parte delle persone viene dimessa il giorno seguente.
    • La guarigione avviene in circa 2 settimane durante le quali proverai un po’ di dolore residuo.
  7. 7
    Riposa per concedere al tuo corpo il tempo di guarire. Se hai l’infezione alla gola, è importante stare a letto e riposare per dare all’organismo tutte le energie di cui ha bisogno per combattere la malattia.
    • Evita un’attività fisica faticosa e permetti al corpo di lenire la gola.
    • Quando il corpo è completamente riposato, il sistema immunitario si rafforza e quindi aumentano le possibilità di combattere i batteri e i virus.
  8. 8
    Bevi dei liquidi freddi per alleviare il dolore. L’acqua o il tè freddo ti aiutano a calmare l’infiammazione e l’irritazione.
    • Ricorda che durante i primi 2-3 giorni è meglio bere liquidi freddi invece di tisane calde.
  9. 9
    Bevi molto per evitare la disidratazione. L’acqua e altri liquidi mantengono la gola umida e il corpo idratato.
    • L’acqua ti consente anche di espellere l’infezione dall'organismo. Cerca di berne più di un litro al giorno durante la malattia.
    • Se non ti piace il sapore dell’acqua naturale, aggiungi una fetta di limone o un cucchiaino di miele per migliorarne il gusto.
    • Devi bere almeno 8-10 bicchieri di acqua al giorno.
  10. 10
    Smetti di fumare. Il fumo di sigaretta è direttamente correlato all’irritazione e all’infezione alla gola, smettere ti sarà solo di aiuto.
    • Ridurre la quantità di fumo e secchezza nella bocca inumidisce i tessuti e combatte l’infezione.
  11. 11
    Evita l’inquinamento atmosferico. Cerca di proteggerti dalla contaminazione dell'aria per evitare l’infiammazione dei tessuti durante l’infezione.
    • L’inquinamento atmosferico è peggiore nei giorni caldi e nel pomeriggio, quindi pianifica le tue attività all’aperto al mattino presto o molto tardi la sera.
    • Evita di camminare o di andare in bicicletta, per quanto possibile, su strade trafficate, con traffico pesante o dove i gas di scarico si accumulano.
    • Indossa una mascherina per proteggere i polmoni.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Rimedi non Verificati

  1. 1
    Fai dei gargarismi con acqua salata per ridurre il dolore. Lascia che la soluzione stacchi il materiale batterico o virale dai tessuti della gola.
    • Prendi un bicchiere alto e versaci dell’acqua calda, circa 240 ml sono sufficienti.
    • Aggiungi 1-2 cucchiai di sale e mescola.
    • Reclina indietro la testa, metti in bocca un sorso e muovilo per poi fare dei sonori gargarismi.
    • Picchietta delicatamente la gola per essere sicuro di staccare il materiale infetto.
    • Ripeti la procedura finché hai finito tutto il bicchiere e l’irritazione e il dolore sono spariti.
    • Puoi farlo due volte al giorno.
  2. 2
    Bevi una tisana di aceto di sidro di mele per uccidere i batteri. Un altro metodo efficace è quello di scaldare una tazza di questa tisana per dissolvere i batteri nocivi.
    • Aggiungi dell’aceto di sidro di mele in una bevanda oppure usalo per fare dei gargarismi e ridurre l‘infezione.
    • Mescola un cucchiaio di miele con uno di aceto e una tazza di acqua calda. Sorseggialo quanto vuoi.
  3. 3
    Prendi una miscela di puro succo di limone e lime. Entrambi hanno delle proprietà antibatteriche simili all’aceto di sidro di mele e ti aiutano a sbarazzarti dell’infezione in gola.
    • Bere il succo di lime e limone elimina i batteri.
    • Puoi unire un cucchiaio di miele e uno di succo di lime o limone. Aggiungi una tazza di acqua calda e bevila più volte al giorno.
  4. 4
    Fai dei suffumigi per idratare la gola. Prepara una ciotola capiente di acqua bollente e appoggiala sul tavolo.
    • Siediti di fronte alla ciotola con la faccia proprio sopra di essa e copri la testa con un grande asciugamano per intrappolare il vapore.
    • Inala il vapore caldo che sale dal liquido.
    • Questa procedura ammorbidisce il rivestimento dei passaggi nasali, della bocca e idrata e purifica la gola.
  5. 5
    Mantieni l’aria della stanza umida per evitare l’irritazione, Utilizza un umidificatore o una ciotola di acqua bollente per umidificare la stanza in cui rimani spesso.
    • Questo ti aiuta a prevenire future irritazioni e a eliminare l’infezione.
    • Le infezioni batteriche e virali prosperano nell’aria secca, quindi concentrati sul fatto di umidificare l’ambiente con un umidificatore a freddo.
    • Ricordati di pulire regolarmente i filtri per mantenere alta la qualità dell’aria.
  6. 6
    Mangia alimenti ricchi di vitamine e minerali essenziali per aiutare il corpo ad affrontare l’infezione. Questi cibi rafforzano il sistema immunitario e ti consentono di guarire meglio.
    • Mangia regolarmente vari tipi di frutta e verdura per aiutare l’organismo a recuperare dall’infezione.
    • Consuma frutta ricca di vitamina C come arance e limoni.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Eliminare il Catarro dalla Gola senza Medicinali

Come

Liberare la Gola dal Muco

Come

Capire se Hai un'Infezione da Streptococco alla Gola

Come

Indossare una Mascherina Medica

Come

Curare Velocemente un Mal di Gola

Come

Far Passare il Raffreddore in 2 Giorni

Come

Far Scendere la Febbre

Come

Recuperare la Voce

Come

Far Passare Velocemente la Tosse

Come

Forzare uno Starnuto

Come

Liberarsi del Muco

Come

Sbarazzarsi della Secchezza della Gola

Come

Liberare il Naso Chiuso

Come

Curare il Singhiozzo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 9 646 volte
Categorie: Vie Respiratorie
Questa pagina è stata letta 9 646 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità