Come Sbarazzarti dell'Acne se hai la Pelle Chiara

Scritto in collaborazione con: Laura Marusinec, MD

In questo Articolo:Trattare l'Acne Infiammatoria e ComedonicaTrattare l'Acne OrmonaleTrattare l'Acne CisticaPulire ed Esfoliare la Pelle27 Riferimenti

Non tutti i tipi di pelle sono uguali, ma tutti sono suscettibili all'acne. Con il termine "pelle chiara" si indica in genere una carnagione pallida, dalla tonalità molto tenue, tipica delle popolazioni caucasiche e dell'Asia orientale. Proprio come le persone con altri tipi di pelle (secca, grassa o mista), anche gli individui di pelle chiara possono soffrire di acne. Se rientri in questa categoria, dovresti scegliere il trattamento in base al tipo di brufoli che hai e a quello che si dimostra più efficace per il tuo incarnato. Collabora con il dermatologo per trovare le cure più adatte alla tua situazione.

1
Trattare l'Acne Infiammatoria e Comedonica

  1. 1
    Riconosci l'acne comedonica e/o infiammatoria. Si manifesta con una serie di piccoli punti bianchi causati dal sebo e dalle cellule cutanee morte che ostruiscono i pori. L'acne infiammatoria rappresenta la fase successiva a quella comedonica, durante la quale i punti neri e bianchi si infiammano, si circondano di un alone rosso, si formano brufoli e ponfi arrossati.[1]
    • Quella comedonica è di solito più comune su mento, naso e fronte.
  2. 2
    Prova degli antibiotici per via orale. Sono molto efficaci perché riducono la flogosi causata dai batteri che vivono sulla pelle. Alcuni però potrebbero non funzionare, se si è creata una resistenza ad essi; in tal caso, il medico cambierà la prescrizione.[2]
    • Tra gli effetti collaterali degli antibiotici orali si ricordano mal di stomaco e vertigini. Una delle reazioni che più preoccupa i pazienti dalla pelle chiara è una maggiore sensibilità alla luce solare.[3]
  3. 3
    Prova il perossido di benzoile. È disponibile sotto forma di lozione topica, creme e gel. Si tratta di un prodotto efficace per contrastare l'acne lieve e moderata perché promuove il ricambio dello strato superficiale dell'epidermide.
    • Quando viene applicato, il perossido di benzoile si scompone in acido benzoico e ossigeno, entrambi tossici per i batteri che causano i brufoli.[4]
    • Tratta le zone affette con questo prodotto dopo avere lavato il viso con un detergente delicato e acqua calda. Dovresti applicarlo due volte al giorno o in base alle indicazioni del dermatologo.[5]
    • Gli effetti collaterali comuni sono lieve irritazione cutanea, pizzicore e secchezza. In genere, queste reazioni sono più gravi se hai già la pelle secca.
  4. 4
    Usa un detergente con acido salicilico. I prodotti che contengono questo principio attivo sono molto utili contro l'acne comedonica e sono disponibili senza ricetta medica.[6] L'acido salicilico libera i pori e rallenta il distacco delle cellule cutanee.
    • Questo prodotto garantisce la massima efficacia quando viene usato con regolarità, ma leggi con attenzione le indicazioni per non abusarne e non incorrere in irritazioni.
  5. 5
    Prova delle pomate retinoidi per uso topico. Questi derivati della vitamina A sono dei trattamenti efficaci contro l'acne che vengono utilizzati da oltre trent'anni. Le creme con retinoidi riducono il numero di punti bianchi e neri, evitando che i follicoli piliferi si ostruiscano con le cellule morte e il sebo.[7]
    • Sono disponibili come trattamenti topici contro i brufoli (sotto forma di lozioni, pomate e creme) e sono associati a leggeri effetti collaterali, come irritazione cutanea, bruciore e lieve desquamazione.
    • I vari prodotti con retinoidi includono la tretinoina (Retin-A), il tazarotene (Zorac) e l'adapalene (Differin).[8]
    • Applica il trattamento retinoide topico secondo le indicazioni del dermatologo. Si inizia generalmente spalmando il prodotto tre volte a settimana, di sera, per poi passare ad applicazioni quotidiane, man mano che l'epidermide si abitua al principio attivo.[9]
    • Se hai la cute sensibile o ti sei scottato al sole, cosa molto frequente nelle persone dalla carnagione chiara, ci sono maggiori probabilità di manifestare gli effetti collaterali; in questo caso, contatta il dermatologo.
  6. 6
    Informati in merito a un trattamento combinato. I retinoidi e gli antibiotici possono essere usati in associazione per curare i casi gravi di acne comedonica e/o infiammatoria. I retinoidi topici vanno applicati alla sera e gli antibiotici assunti al mattino; in questo modo, si ottiene un'azione doppia contro il sebo e i batteri che causano i brufoli.[10]
    • Il dermatologo potrebbe anche consigliarti di associare la cura antibiotica con una crema di perossido di benzoile.[11]
    • Ti potrebbe inoltre prescrivere degli antibiotici topici. Questi sono di solito già combinati con i retinoidi o il perossido di benzoile per questioni di comodità d'uso.
  7. 7
    Non truccarti e non mettere il gel per capelli, perché possono peggiorare la situazione. Uno strato spesso di make-up e i prodotti per le acconciature possono aggravare l'acne. Dato che la pelle produce naturalmente il sebo nell'arco della giornata, i residui di trucco e gel si spostano sulla cute ostruendo i pori.
    • Applicane solo uno strato leggero oppure valuta l'idea di non truccarti affatto in alcuni giorni. Elimina ogni traccia di cosmetico prima di coricarti (leggi i consigli nell'ultima sezione dell'articolo).
    • Scegli dei prodotti senza oli e non comedogeni. Quelli a base d'acqua o minerali sono in genere una buona soluzione.

2
Trattare l'Acne Ormonale

  1. 1
    Informati in merito ai contraccettivi orali (solo per le donne). Le fluttuazioni ormonali correlate al ciclo mestruale causano spesso dei cambiamenti nella produzione di sebo e nell'alcalinità della cute; di conseguenza, si manifesta un'acne di tipo ormonale. I contraccettivi orali aiutano a regolare i livelli di progesterone ed estrogeni, il cui squilibrio può provocare l'acne.[12]
    • La pillola combinata che contiene sia estrogeni sia progesterone è efficace contro questi disturbi dermatologici; alcuni nomi commerciali sono: Cerazette, Estinette, Eve e Fedra.[13]
    • Le donne in sovrappeso o fumatrici non dovrebbero assumere i contraccettivi orali a causa del rischio di sviluppare trombi e soffrire d'ictus.[14]
  2. 2
    Chiedi lo spironolattone. È un farmaco utilizzato per curare l'acne, soprattutto nei pazienti che hanno superato l'adolescenza. La sua azione consiste nel ridurre la quantità di sebo prodotto dalle ghiandole bloccando l'ormone aldosterone.[15]
    • Lo spironolattone in origine era impiegato nel controllo dell'ipertensione e dell'insufficienza cardiaca congestizia. La sua efficacia contro i brufoli è stata scoperta durante gli studi clinici, quando le pazienti hanno riportato una diminuzione dell'acne. Sebbene non si tratti di un farmaco prodotto per uso dermatologico, molti medici lo prescrivono come medicinale fuori etichetta.[16]
    • I suoi effetti collaterali sono capogiri, aumento della minzione e dolenzia al seno.

3
Trattare l'Acne Cistica

  1. 1
    Riconosci l'acne cistica. Si tratta del caso più grave e si manifesta con sfoghi di brufoli incontrollati e infetti. L'acne cistica tende a ripresentarsi nei vari membri di una stessa famiglia e inizia durante la pubertà lasciando delle cicatrici.[17]
    • I brufoli associati a questa patologia sono rilevati, arrossati e colpiscono gli strati profondi della pelle.[18] Possono diventare molto grandi e penetrare in profondità.
    • Spesso non hanno l'aspetto dei punti bianchi.
    • Chi ne soffre ne percepisce la presenza prima che diventino visibili e prova sempre dolore nella zona colpita.
  2. 2
    Chiedi di essere sottoposto alla terapia fotodinamica. Si tratta di un trattamento ambulatoriale che il dermatologo esegue applicando dei farmaci che si attivano con la luce o il laser. In questo modo, si restringono le ghiandole sebacee limitando la produzione di sebo responsabile della formazione dei brufoli.
    • Il dermatologo ricopre le zone da trattare con una pomata fotosensibile che viene lasciata assorbire dalla pelle per minimo 30 minuti, fino a tre ore. In seguito, ti viene chiesto di sederti sotto una lampada o di sottoporti a una seduta laser per seccare e restringere le ghiandole sebacee. Di solito, sono necessarie da tre a cinque sedute con una pausa di alcune settimane tra l'una e l'altra.
    • Questa terapia è efficace per curare l'acne presente e come cura preventiva di mantenimento.
  3. 3
    Prova il trattamento fotopneumatico con Isolaz. Si tratta di una terapia laser che colpisce i batteri responsabili dell'acne. Viene eseguita in ambulatorio e durante la seduta il dermatologo usa uno strumento con un forte potere di aspirazione per eliminare ogni residuo dai pori, pulendoli in profondità; successivamente, si esegue una terapia laser per uccidere i batteri.[19]
    • Si tratta di una procedura non invasiva, ambulatoriale che ha due effetti: pulisce i pori e uccide i batteri che causano i brufoli.
    • Chiedi al dermatologo se sei un buon candidato a questa terapia.
  4. 4
    Cura l'acne cistica con l'isotretinoina. Questo è un farmaco su prescrizione molto forte in grado di eliminare l'acne che potrebbe causare delle cicatrici. Viene utilizzato in situazioni estreme a causa dei suoi numerosi effetti collaterali.[20]
    • L'isotretinoina è disponibile sotto forma di crema topica o compresse per via orale. Il dermatologo valuterà lo stato della pelle, la gravità dell'acne e ti consiglierà il prodotto migliore per il tuo caso.
    • I potenziali effetti collaterali sono pelle secca e screpolata, difficoltà di cicatrizzazione delle ferite, danno epatico, aumento dei livelli di trigliceridi, depressione e sindrome dell'intestino irritabile. Proprio a causa della gravità e del numero delle reazioni avverse, è necessaria in genere una valutazione dei rischi.[21]
    • Le donne devono presentare l'esito negativo del test di gravidanza prima di ottenere il medicinale, perché ha effetto teratogeno; inoltre, è necessario che utilizzino due tipi di contraccezione.
    • Se manifesti qualunque effetto collaterale, chiama il dermatologo e chiedi se devi apportare dei cambiamenti alle cure.

4
Pulire ed Esfoliare la Pelle

  1. 1
    Lava il viso. Il regime quotidiano di cura della pelle dovrebbe iniziare e finire con un lavaggio del viso. Usa un detergente specifico, delicato e acqua calda per rimuovere le impurità, il sebo e i batteri.[22]
    • Sebbene l'igiene sia importante, ricorda che troppi lavaggi possono irritare le imperfezioni acneiche e renderle ancora più arrossate. Non lavare eccessivamente il viso e non usare un panno ruvido che può peggiorare le condizioni della pelle.
    • Scegli un detergente neutro (come Cetaphil, Aveeno o un prodotto specifico) e usalo due volte al giorno. Se noti segni di irritazioni, interrompine l'utilizzo e prova qualcosa di alternativo.
    • Puoi trovare maggiori dettagli in questo articolo di wikiHow.
  2. 2
    Proteggi l'epidermide dal sole. La carnagione chiara deve essere protetta in modo particolare dai danni dei raggi solari. Applica quotidianamente una crema protettiva senza oli che abbia un SPF minimo pari a 30. Dovresti seguire questo consiglio anche se rimani al chiuso per la maggior parte della giornata. Molti prodotti contro l'acne aumentano la sensibilità cutanea al sole, causando arrossamenti e scottature che fanno peggiorare lo sfogo. Inoltre, esponendoti al sole senza un'adeguata protezione, aumenti il rischio di cancro e invecchiamento cutaneo.
    • Valuta di indossare un cappello a tesa larga, occhiali da sole e abiti lunghi per aggiungere un altro strato di protezione.[23]
    • Evita di uscire durante le ore in cui i raggi solari sono più intensi, tra le 10:00 e le 16:00.[24]
  3. 3
    Esfolia la pelle due volte a settimana. Questa procedura rimuove le cellule morte e i detriti che si sono accumulati sulla cute e che ostruiscono i pori. Proprio come gli eccessivi lavaggi, anche delle esfoliazioni troppo frequenti possono irritare l'epidermide; per questa ragione, limitati a due o tre sessioni a settimana.
    • Dopo avere lavato il viso, applica un piccola quantità di prodotto e strofinalo sulla pelle con movimenti circolari. Evita di esfoliare il contorno occhi. Risciacqua il viso e asciugalo tamponando.
    • Non usare prodotti aggressivi e non applicare troppa pressione, perché non faresti altro che irritare la pelle.
    • Chiedi consiglio al dermatologo in merito al migliore prodotto esfoliante per il tuo tipo di pelle.
    • Per saperne di più, leggi questo articolo.
  4. 4
    Spalma un prodotto per trattare l'acne (se è applicabile). Se il dermatologo ti ha prescritto o consigliato una crema contro i brufoli (come il perossido di benzoile, i retinoidi o la crema con tretinoina), applicala sulla zona interessata.
    • Usane solo piccole quantità secondo le istruzioni riportate sulla confezione o quelle del medico.
    • Se stai provando la terapia per la prima volta, presta attenzione ai segni di irritazione cutanea. Se provi un leggero fastidio (bruciore o dolore), potrebbe essere una reazione normale e dovrebbe risolversi in breve tempo. Tuttavia, se mostri segni più duraturi o gravi, come dolore, bruciore intenso o eruzioni cutanee, interrompi immediatamente la cura e contatta il medico.[25]
  5. 5
    Applica una crema idratante senza olio. Per portare a termine la tua routine quotidiana, idrata la pelle per evitare secchezza e irritazione.[26]
    • È importante usare un prodotto specifico per pelli chiare e con problemi d'acne. Gli idratanti oleosi ostruiscono i pori e peggiorano gli sfoghi di brufoli.
    • Chiedi consiglio al dermatologo per conoscere il prodotto idratante più adatto per la tua pelle. Se stai provando una nuova crema, presta attenzione ai segni di irritazione (arrossamento, secchezza, untuosità o bruciore); in tal caso, dovresti passare a un altro idratante.

Consigli

  • I trattamenti efficaci per le persone con pelle grassa o secca potrebbero non funzionare per chi ha la pelle chiara. Per tale motivo, è importante chiedere consiglio al dermatologo, in modo da trovare la soluzione più adatta a te.
  • Se la terapia che stai provando non porta a miglioramenti nel giro di poche settimane o mesi, rivolgiti al dermatologo. Potrebbe essere necessario fare diversi tentativi prima di trovare il rimedio adatto al tuo tipo di carnagione.
  • Informati sulle terapie per l'acne. I pilastri fondamentali di ogni trattamento sono l'igiene e una buona cura della pelle. Quando questi non sono sufficienti per gestire il disturbo, il dermatologo potrebbe consigliare dei farmaci topici o sistemici in base al tipo di acne che ti affligge.[27]

Avvertenze

  • Verifica di non usare prodotti che contengano ingredienti a cui sei allergico. Contatta il medico se manifesti un'irritazione cutanea.
  • Evita che i farmaci topici contro l'acne entrino in contatto con gli occhi e la bocca. Lava immediatamente le mani dopo averli applicati.
  • Se sei incinta o potresti esserlo, informa il medico prima di usare i medicinali. Molti prodotti contro l'acne non sono sicuri in gravidanza e ci sono delle valide alternative per la tua situazione.

Riferimenti

  1. http://www.webmd.com/skin-problems-and-treatments/acne/features/acne-right-treatment
  2. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/basics/treatment/con-20020580
  3. http://www.webmd.com/skin-problems-and-treatments/acne/features/acne-right-treatment?page=2
  4. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/meds/a601026.html
  5. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/meds/a601026.html
  6. http://www.webmd.com/skin-problems-and-treatments/acne/understanding-acne-treatment
  7. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3088940/
  8. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/basics/treatment/con-20020580
  9. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/basics/treatment/con-20020580
Mostra altro ... (18)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995.

Categorie: Disturbi della Pelle

In altre lingue:

English: Get Rid of Acne if You Have Fair Skin, Español: quitar el acné si tienes piel blanca, Русский: избавиться от угревой сыпи, если у вас светлая кожа, Português: Se Livrar da Acne se Tiver a Pele Clara, Français: traiter l'acné sur une peau claire, Deutsch: Akne bei heller Haut loswerden, Bahasa Indonesia: Menyingkirkan Jerawat pada Kulit yang Berwarna Cerah

Questa pagina è stata letta 2 052 volte.
Hai trovato utile questo articolo?