Scarica PDF Scarica PDF

Le cipolline sono piccole, ma molto saporite. La buccia di questo tipo di cipolle è più sottile e più difficile da sbucciare rispetto alle cipolle più grandi. A seguire troverai diversi metodi per sbucciare perfettamente e in modo semplice queste delizie.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Sbollentare e Sbucciare

  1. 1
    Fai bollire dell'acqua in una pentola. Riempi per metà una pentola con acqua. Mettila sul fuoco alto e aspetta che inizi a bollire.
    • Nel frattempo, prepara una ciotola con del ghiaccio. Metti circa un bicchiere di ghiaccio (250 ml) in una ciotola media, poi riempila per metà con acqua fredda. Lascia che il ghiaccio abbassi la temperatura ulteriormente mentre procedi con i passaggi successivi.
  2. 2
    Taglia la punta delle radici. Con un coltello affilato, taglia la punta delle radici di ogni cipollina. Se mentre tagli, la buccia comincia a venire via da sola, usa le tue dita per rimuoverne il più possibile.
    • A questo punto, non preoccuparti di rimuovere altra buccia che non si è ancora staccata da sola.
    • Nota la differenza fra punta della radice e quella del gambo; quest'ultima è caratterizzata da un sottilissimo grappolo di buccia che si estende fino alla cima della cipolla. La punta della radice, invece, presenta una radice spessa visibile sopra lo strato della buccia della cipolla. Per questo metodo, e per questo passaggio, devi rimuovere solamente la punta della radice.
  3. 3
    Fai bollire le cipolline[1] . Mettile nell'acqua bollente e lasciale cuocere per due-tre minuti.
    • Le cipolline dovranno bollire solo fino a quando la buccia ai lati della cima dello strato commestibile non si sarà ammorbidita. Se lasci le cipolle nell'acqua per più di tre minuti, inizieranno a cuocersi e ad ammorbidirsi.
    • Non mettere il coperchio sulla pentola mentre le cipolle si scaldano.
  4. 4
    Sposta le cipolle nella ciotola con il ghiaccio[2] . Usa un cucchiaio bucherellato per rimuovere le cipolle dall'acqua bollente. Immergile velocemente nella ciotola con il ghiaccio e lasciale per due, tre minuti.
    • Se non hai un cucchiaio bucherellato, puoi anche scolare l'acqua usando uno scolapasta o un setaccio.
  5. 5
    Strizza la buccia dalle cipolline. Prendi ogni cipollina raffreddata dal lato del gambo. Strizza la buccia sottile come la carta, spingendo verso la cipolla mentre lavori. Le cipolline dovrebbero uscire gradualmente dalla buccia mentre le strizzi.
    • Ripeti questo passaggio per le volte necessarie a rimuovere tutta la buccia.
    • Mentre spremi le cipolle, assicurati di orientarle verso una ciotola o un contenitore per farle cadere.
  6. 6
    Asciuga le cipolline. Se le cipolle sono umide, assorbi l'acqua strofinandole con della carta da cucina pulita.
    • Questo passaggio completa il processo.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Mettere a Bagno e Sbucciare

  1. 1
    Metti le cipolle in una ciotola grande. Mettile tutte in una grossa ciotola resistente al calore. Assicurati che ci sia abbastanza spazio in cima perché restino circa 2,5 cm di acqua.
    • Accertati che la ciotola che utilizzerai possa sopportare temperature molto elevate. Molte ciotole di vetro, metallo e di plastica spessa sono sicure, ma altre, ad esempio, di plastica sottile, possono sciogliersi o rompersi se esposte a temperature elevate. Non usare ciotole in polistirolo e ricorda che metallo e vetro diventeranno roventi durante il processo, quindi tieni a portata di mano dei guanti da forno.
  2. 2
    Fai bollire l'acqua[3] . Riempi un bollitore o una pentola con una quantità sufficiente d'acqua per coprire le cipolle. Metti la pentola sul fuoco forte e lascia bollire.
    • Fare bollire l'acqua con il microonde è sconsigliato perché l'acqua tende a diventare troppo bollente, facendo esplodere il contenitore. Tuttavia, se preferisci usare comunque il microonde, usa il piatto apposito e metti un bastoncino o un cucchiaio non di metallo nel piatto per ridurre la tensione di superficie. Riscalda l'acqua a brevi intervalli di 30 secondi fino a quando non raggiungerà la temperatura di 100°C.
  3. 3
    Versa l'acqua sulle cipolle. Lascia nell'acqua calda per due-tre minuti.
    • Assicurati che tutte le cipolle siano completamente immerse.
    • L'acqua calda aiuterà ad ammorbidire la buccia, semplificandone la rimozione. Il fatto che l'acqua non stia più bollendo riduce il rischio di cucinare le cipolle per sbaglio; per questo motivo, questo metodo è spesso usato al posto del primo.
  4. 4
    Scola. Versa il contenuto della ciotola dentro uno scolapasta per drenare l'acqua. Rimetti poi le cipolle di nuovo nella ciotola.
    • Usa della carta da cucina pulita e asciutta per asciugare sia le cipolle sia la ciotola dopo avere scolato l'acqua.
    • In alternativa, puoi togliere le cipolle dall'acqua con un cucchiaio bucherellato. Quando hai finito, mettile su un tagliere.
  5. 5
    Taglia entrambe le punte. Con un coltello affilato, taglia una fetta sottile sia dalla radice sia dal gambo di ogni cipollina.
    • Mentre tagli, noterai che una parte della buccia si staccherà con la fetta tagliata. Usa le dita per rimuovere più buccia che puoi.
  6. 6
    Rimuovi la buccia rimasta. A questo punto, la buccia rimasta sarà morbida abbastanza per essere staccata agevolmente con le dita. Continua fino a sbucciarle completamente.
    • Per facilitare il processo, puoi sollevare la buccia con la punta di un coltello. Dopo avere ammorbidito il lato di una sezione di buccia, prendilo con le mani e sbuccialo.
    • Al termine di questo passaggio, il processo sarà completo.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Tagliare e Sbucciare

  1. 1
    Rimuovi una striscia di buccia[4] . Metti uno sbucciatore affilato sotto una sezione della buccia all'altezza del gambo e taglia una fetta sottile. Fai scivolare lo sbucciatore sulla striscia di buccia, facendola staccare dal gambo alla radice.
    • Nota la differenza fra punta della radice e punta del gambo; quest'ultima è caratterizzata da un sottilissimo grappolo di buccia che si estende fino alla cima della cipolla. La punta della radice, invece, presenta una radice spessa visibile sopra lo strato della buccia della cipolla.
    • Contrariamente ai metodi precedenti, questo metodo non richiede l'uso dell'acqua calda.
  2. 2
    Ripeti se necessario. Continua a sollevare e sbucciare delle strisce sottili di buccia dalla cipolla con lo sbucciatore. Ripeti il passaggio iniziale fino alla rimozione totale della buccia.
    • Visto che la buccia è molto sottile, rimuoverla a mano può essere difficile. Usare il coltello è più semplice, ma se preferisci prova comunque con le mani.
  3. 3
    Taglia entrambe le punte. Con un coltello affilato, taglia delle fette sottili dalla punta della radice e del gambo.
    • Le punte dei gambi e delle radici sono duri e senza sapore, quindi è consigliato rimuoverli prima di cucinare le cipolle.
    • Questo è l'ultimo passaggio del processo.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Sbollentare e Sbucciare

  • Una pentola piccola
  • Una ciotola di dimensioni medie
  • Cucchiaio bucherellato o scolapasta o setaccio
  • Carta da cucina

Immergere e Sbucciare

  • Ciotola grande
  • Bollitore o pentola piccola
  • Guanti da forno (facoltativi)
  • Scolapasta o cucchiaio bucherellato
  • Tagliere
  • Coltello affilato

Tagliare e Sbucciare

  • Sbucciatore

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 25 286 volte
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 25 286 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità