Scarica PDF Scarica PDF

I file torrent sono uno dei metodi più diffusi al mondo per condividere file in rete. Tramite torrent viene condiviso praticamente qualsiasi tipo di contenuto e rappresenta un ottimo strumento per passare file anche ad amici e parenti. All'interno dei file in formato TORRENT non c'è in realtà il contenuto che cerchi, ma solo le informazioni necessarie per connettersi ai computer degli utenti che condividono in rete i file effettivi. In questo modo, sarà possibile scaricare tale contenuto direttamente dagli altri utenti che stanno usando i client BitTorrent.

  • Riscontri dei problemi nell'aprire il file che hai scaricato? Clicca qui.
  • Hai problemi nel trovare il file che vuoi scaricare? Clicca qui.
  • I file vengono scaricati a una velocità troppo bassa? Clicca qui.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Scaricare i File Torrent

  1. 1
    Per poter scaricare dei file tramite la rete di BitTorrent è necessario usare i file in formato TORRENT. Si tratta di file di dimensioni ridottissime contenenti le informazioni necessarie per potersi connettere ai computer che condividono il file reale che si vuole scaricare. Il download del contenuto richiesto avverrà da ognuno dei computer a cui ci si è connessi sotto forma di piccoli frammenti di file. Il client provvederà poi a unire questi piccoli frammenti, rispettando l'ordine corretto, fino a ottenere il file completo. Dato che permettono di collegarsi a molteplici fonti contemporaneamente, i client BitTorrent sono il metodo più veloce e sicuro per condividere archivi di grandi dimensioni. Offrono inoltre un altro vantaggio: avere una struttura di rete decentrata che non prevede l'utilizzo di server, come avviene invece nel caso dei siti web o del protocollo FTP.[1]
    • I file torrent caratterizzati dall'estensione .torrent non contengono i dati del contenuto richiesto, ma solo un riferimento a quest'ultimo e ai computer degli utenti che lo stanno condividendo.
  2. 2
    Scarica e installa un client di BitTorrent. Per poter scaricare i contenuti tramite i file torrent, occorre utilizzare un programma apposito denominato "client". Si tratta di un software in grado di gestire connessioni multiple ad altri computer e il processo di download dei dati da questi ultimi. Esiste a disposizione un'ampia varietà di client BitTorrent. Di seguito trovi una selezione dei più diffusi e usati:[2]
    • qBittorent (Windows, Mac, Linux) – www.qbittorrent.org;
    • Deluge (Windows, Mac, Linux) – www.deluge-torrent.org;
    • Transmission (Mac, Linux) – www.transmissionbt.com
    • Flud (Android).
  3. 3
    Configura il client di BitTorrent. Prima di poter iniziare a scaricare i contenuti tramite i torrent, occorre verificare alcune impostazioni del programma. La procedura da seguire varia in base al client in uso, ma generalmente le opzioni di configurazione sono molto simili fra loro. Sulla barra dei menu troverai il menu "Opzioni" o "Preferenze".
    • Accedi alla sezione "Connessione" del menu e verifica che il pulsante di spunta relativo al protocollo di rete "UPnP" sia selezionato. In questo modo, il computer sarà in grado di connettersi a un numero maggiore di client.
    • Esamina la sezione "Bandwidth" o "Velocità" e imposta un limite alla velocità di upload. Normalmente, dovrai impostare un limite pari all'80% della velocità di upload massima della tua connessione a internet. In questo modo eviterai che il client possa saturare la banda di rete della connessione mentre condividi i file.
    • Accedi alla sezione "Download" o "Scaricamenti" e seleziona la cartella del computer in cui dovranno essere trasferiti i file una volta completato il download.
  4. 4
    Individua il file torrent che vuoi scaricare. Il modo più semplice per eseguire questa operazione è quello di usare i cosiddetti siti "tracker" di file torrent. Questi siti web pubblicano essenzialmente un elenco di tutti i file torrent relativi ai contenuti che vengono condivisi tramite la rete di BitTorrent. Per ogni file viene inoltre specificato il numero di utenti che lo stanno attualmente condividendo. Puoi trovare dei siti "tracker" eseguendo una semplice ricerca nel web: usa il nome del file che desideri scaricare e la parola chiave "torrent". I "tracker" offrono spesso commenti e rating lasciati dagli altri utenti che ti saranno di aiuto nell'individuare la versione migliore del file richiesto.
    • Fai sempre attenzione al numero di "seeder" (spesso indicato con la sigla "S") rispetto al numero di "leecher" (spesso indicato con la sigla "L"). I "seeder" sono tutti gli utenti che hanno completato il download del file in oggetto e che lo stanno condividendo, mentre i "leecher" sono gli utenti che lo stanno scaricando, ma che non l'hanno ancora condiviso. Se il numero dei "leecher" è molto alto e il numero dei "seeder" è basso, probabilmente impiegherai diverso tempo per completare il download. Al contrario, se il numero dei "seeder" è alto e quello dei "leecher" è più contenuto, dovresti riuscire a scaricare il file completo in breve tempo sfruttando appieno la velocità della tua connessione a internet.
    • Controlla la sezione dedicata ai commenti degli utenti prima di scaricare il file. In questo modo, sarai in grado di determinare la qualità del file (fattore molto importante per i contenuti video) e, soprattutto, se si tratta di un virus o di un malware (fattore determinante soprattutto quando desideri scaricare programmi e software).
    • Sono moltissimi i file che vengono condivisi tramite torrent in modo legale, dato che non occorre configurare un server di condivisione. Tuttavia, è bene precisare che nella maggior parte dei Paesi del mondo è illegale scaricare file di cui non si dispone l'autorizzazione.
  5. 5
    Scarica il file torrent che ti interessa. La maggior parte dei client viene configurata automaticamente per aprire il file con estensione ".torrent". Se nel tuo caso non fosse così, puoi risolvere il problema aprendo il file direttamente all'interno del programma tramite il menu "File" oppure trascinando il file torrent all'interno della finestra del client. Se la coda dei download è vuota, il client proverà automaticamente a connettersi ad altri computer per avviare il download del file richiesto. Puoi monitorare lo stato di avanzamento del download direttamente dalla finestra principale del client.
  6. 6
    Attendi che il download sia completo. La velocità di trasferimento dei dati viene influenzata da molti fattori diversi, come la velocità della connessione a internet, la configurazione delle impostazioni del client e lo stato del torrent. Ricorda che non potrai utilizzare il file richiesto finché il download non sarà completato.
  7. 7
    Condividi il file quando il download è completo. La rete di condivisione dei torrent può sopravvivere solo se gli utenti condividono in prima persona i dati che scaricano. La maggior parte delle comunità private di contenuti torrent pretende dai propri utenti il rispetto di un rapporto minimo fra i file scaricati e quelli condivisi. Questa regola normalmente non viene applicata dai "tracker" pubblici, ma è comunque considerata una buona pratica quella di condividere almeno tutti i contenuti che si scaricano tramite i torrent.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Riprodurre un File Scaricato Tramite Torrent

  1. 1
    Trova il file che hai scaricato. Lo troverai all'interno della cartella di destinazione che hai impostato tramite il client. Se non hai personalizzato questo parametro, normalmente i file che scarichi verranno memorizzati nella cartella "Download".
    • Per accedere direttamente alla cartella dei download, clicca con il tasto destro del mouse sul nome di uno dei file all'interno della finestra del client, quindi scegli l'opzione "Apri cartella contenente" (o similare).
  2. 2
    Per aprire i file compressi (per esempio in formato ZIP, RAR o7z) usa un programma apposito. È molto frequente che i file condivisi tramite torrent siano conservati in archivi compressi. In questo modo chi crea i torrent può condividere un gran numero di file sotto forma di un singolo archivio. Questo metodo viene utilizzato anche per ridurre le dimensioni dei file, in modo da renderne più semplice la condivisione. I formati compressi che vengono usati con più frequenza sono i seguenti: ZIP, RAR, 7Z e TAR.
    • I file ZIP possono essere aperti nativamente con qualsiasi sistema operativo basterà un semplice doppio clic. Dopo aver aperto un archivio ZIP occorre trascinare tutti gli elementi che contiene in un'altra cartella del computer per avviare il processo di decompressione dei dati.
    • Per aprire un file RAR, 7z o TAR occorre usare un software di terze parti. 7-Zip è uno dei programmi di decompressione più utilizzato dagli utenti ed è in grado di gestire praticamente qualsiasi tipo di archivio compresso. Puoi scaricare il file di installazione di 7-Zip dal link 7-zip.org. Dopo che avrai installato il programma, clicca sul nome del file compresso che desideri aprire con il tasto destro del mouse, individua la voce "7-Zip" dal menu contestuale che apparirà e scegli l'opzione "Estrai file".
    • Alcuni file vengono condivisi tramite torrent sotto forma di archivi compressi a più volumi, cioè suddivisi in più parti. In questo caso i nomi dei singoli file o volumi saranno caratterizzati da un numero progressivo. La procedura di estrazione deve essere eseguita partendo dal primo file della sequenza, dopodiché il processo di estrazione dei file dovrebbe avvenire automaticamente.
  3. 3
    Installa un lettore multimediale che ti permetta di riprodurre i video in modo semplice e veloce. Il formato video più diffuso e utilizzato per condividere i file video tramite i torrent è il formato MKV, che non è compatibile con i normali lettori multimediali, come Windows Media Player o iTunes. Puoi risolvere il problema e avere un'esperienza ottimale quando guarderai i video che scarichi installando un lettore multimediale di terze parti, come VLC o MPC-HC. Entrambi questi programmi sono gratuiti e open-source, oltre ad essere in grado di riprodurre praticamente qualsiasi formato audio e video.
    • È possibile scaricare il file di installazione di VLC dal link videolan.org. È disponibile per Windows, Mac e Linux. Su alcune distribuzioni di Linux, VLC è uno dei programmi preinstallati.
    • Puoi scaricare il file di installazione di MPC-HC dal link mpc-hc.org. Si tratta di un programma disponibile solo per Windows.
    • Dopo aver installato il nuovo lettore multimediale che hai scelto, clicca sul file video che vuoi riprodurre con il tasto destro del mouse, quindi scegli la voce "Apri con" dal menu che apparirà. A questo punto scegli il nuovo programma dalla lista delle opzioni disponibili.
  4. 4
    Esegui il "mount" di un file ISO oppure usalo per masterizzare un CD/DVD. I file ISO sono dei file immagine, cioè rappresentano una copia esatta, perfetta, di un disco originale (CD, DVD, eccetera). Questi file possono essere usati direttamente mediante "mount" (processo che crea sul computer un'unità ottica virtuale) oppure possono essere masterizzati su un supporto ottico adeguato e utilizzati con qualsiasi computer dotato di lettore ottico. Normalmente i file ISO vengono usati per copiare i film distribuiti tramite DVD o per creare delle copie esatte dei dischi di installazione di programmi e videogiochi.
    • Se stai usando Windows 8 o una versione successiva, clicca con il tasto destro del mouse sull'icona del file ISO e scegli l'opzione "Monta" per poter riprodurre il suo contenuto utilizzando un'unità ottica virtuale. Questo processo simula l'inserimento di un disco fisico all'interno del lettore ottico del computer. Anche il sistema operativo dei Mac supporta nativamente i file ISO. Se invece stai usando Windows 7 o una versione precedente, dovrai installare un software apposito per poter eseguire i file ISO. Leggi questo articolo per avere maggiori dettagli in merito.[3]
    • Se stai usando Windows 7 o una versione successiva, puoi masterizzare un file ISO su un disco vergine (CD o DVD) cliccando con il tasto destro sull'icona del file ISO e scegliendo l'opzione "Masterizza immagine disco". Se stai usando un Mac, puoi utilizzare il programma "Utility Disco" per masterizzare un file ISO su CD o DVD. Se stai usando Windows Vista o una versione precedente, dovrai installare un programma di terze parti che supporti la masterizzazione di file ISO. Clicca su questo link per avere maggiori dettagli.
    • Esistono anche altri formati di file immagine, per esempio i formati BIN, CDR, NRG e altri. Per masterizzare questi file occorre utilizzare un programma dedicato, indipendentemente dal sistema operativo.
  5. 5
    Esegui la scansione dei file EXE alla ricerca di virus prima di eseguirli. Eseguire un file EXE che è stato scaricato dai torrent è molto pericoloso e, generalmente, non è una pratica consigliata a meno che non si sia certi della fonte da cui proviene. In ogni caso, dovresti sempre eseguire una scansione di questo tipo di file usando un programma antivirus così sarai certo che tali file siano sicuri. Se la sicurezza è la tua preoccupazione maggiore, puoi eseguire i file EXE usando una macchina virtuale in modo che, in caso di presenza di un virus, quest'ultimo non possa infettare il sistema operativo del computer.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Risoluzione dei Problemi

  1. 1
    Esegui una ricerca online per scoprire il significato delle estensioni di file specifici. Se hai scaricato un file tramite torrent e non riesci ad accedere al contenuto, esegui una ricerca nel web usando l'estensione corrispondente. In questo modo, scoprirai cosa ti serve per poter aprire il file e se è compatibile con il sistema operativo del tuo computer. Per esempio, i file EXE non possono essere eseguiti su Mac e i file DMG non possono essere eseguiti su PC.
  2. 2
    Cerca file torrent che abbiano un gran numero di "seeder" se vuoi eseguire il download velocemente. Se stai scaricando un file a una velocità non soddisfacente, prova a usare un altro torrent che abbia però un elevato numero di "seeder". È bene precisare che il vero limite alla velocità di trasferimento dei dati dal web al computer è rappresentato dalla velocità massima della tua connessione a internet che non può essere superata in alcun modo.
  3. 3
    Riavvia gli apparati di rete se stai avendo dei problemi di connessione. In alcuni casi, utilizzare i client BitTorrent può generare dei problemi agli apparati di rete (router e modem). Il modo più semplice e veloce per risolvere il problema consiste nel riavviare questi dispositivi, scollegando i relativi cavi di alimentazione e ricollegandoli dopo circa un minuto. Eseguendo questa procedura, la connessione a internet dovrebbe risultare stabile e perfettamente funzionante.
    • Assicurati che l'opzione "UpnP", del router o del modem, sia attiva. La troverai nel menu del router o del modem "Option" o "Preference".
    • Se stai usando un sistema Windows e ti viene chiesto di consentire al firewall di permettere l'accesso a internet al client BitTorrent, assicurati di accettare tale modifica delle impostazioni.
  4. 4
    Evita di installare programmi e videogiochi che non hai acquistato legalmente. Quando si installa uno di questi programmi "piratati" occorre utilizzare un apposito programma che generi una chiave di autenticazione o di attivazione per aggirare le protezioni del copyright. Questi programmi possono essere molto pericolosi e, spesso, installano virus e malware. Anche i software pirata possono essere modificati in modo da arrecare danno ai computer su cui verranno installati.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Ricorda che scaricare contenuti protetti da copyright è illegale.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Visualizzare le Statistiche di Ascolto di SpotifyVisualizzare le Statistiche di Ascolto di Spotify
Creare un Rientro Sporgente in Google PresentazioniCome creare un rientro sporgente in Google Presentazioni La guida completa
Iniziare una Conversazione OnlineIniziare una Conversazione Online
Eseguire uno Screenshot su NetflixCome effettuare uno screenshot dei contenuti di Netflix su qualsiasi dispositivo
Risolvere il Problema di non Riuscire ad Accedere a un Determinato Sito WebRisolvere il Problema di non Riuscire ad Accedere a un Determinato Sito Web
Guardare Netflix Insieme agli AmiciCome guardare Netflix insieme agli amici direttamente online. La guida completa
Scoprire se sei nella Lista Restrizioni su FacebookScoprire se sei nella Lista Restrizioni su Facebook
Sapere se Qualcuno ti ha Bloccato su Facebook o ha Disattivato il Suo ProfiloSapere se Qualcuno ti ha Bloccato su Facebook o ha Disattivato il Suo Profilo
Parlare con le Ragazze su TinderParlare con le Ragazze su Tinder
Cambiare la Data su Google MapsCambiare la Data su Google Maps
Riconoscere Spam e Truffe su TinderRiconoscere Spam e Truffe su Tinder
Scaricare i Video da PinterestScaricare i Video da Pinterest
Contattare Elon MuskContattare Elon Musk
Chattare Solo con le Ragazze su OmegleChattare Solo con le Ragazze su Omegle
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Gonzalo Martinez
Co-redatto da:
Specialista Riparazioni Apple e Presidente di CleverTech
Questo articolo è stato co-redatto da Gonzalo Martinez. Gonzalo Martinez è il Presidente di CleverTech, un centro riparazione per dispositivi tecnologici che ha fondato più di 5 anni fa. CleverTech Srl è specializzata nella riparazione di dispositivi a marchio Apple, come iPhone, iPad, Macbook e iMac. Leader nell'ambito della responsabilità ambientale, l'azienda ricicla alluminio, componenti dello schermo e anche i micro componenti della scheda madre per riutilizzarli in vista di riparazioni future. In media, mettono da parte 1-1,5 kg di scarti elettronici, superando i tipici centri di riparazione. Questo articolo è stato visualizzato 5 092 volte
Categorie: Software | Internet
Questa pagina è stata letta 5 092 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità