Come Scegliere i Ferri per Lavorare a Maglia

Lavorare a maglia è un hobby rilassante, portatile e creativo, ma scegliere i ferri giusti potrebbe fare la differenza tra un piacevole passatempo o una grande frustrazione. Esistono molte forme diverse di ferri a seconda del progetto, e ci sono di dimensioni e materiali differenti. Come scegliere quelli giusti?

Passaggi

  1. 1
    Tieni in considerazione l'oggetto che stai creando. Anche se tutti i ferri per lavorare a maglia svolgono praticamente lo stesso scopo, esistono tipi e modelli diversi. Alcuni ferri sono specifici per un determinato tipo di lavoro a maglia (ad esempio lavorare con i ferri circolari o fare la treccia), mentre altri possono creare una varietà di oggetti fatti a maglia.

    • I ferri per lavorare a maglia più comuni hanno una estremità appuntita per creare i nuovi punti, mentre l'altra ha un tappo o un pomello per evitare che i punti cadano. I ferri dritti o a una punta vengono usati in coppia per lavorare pezzi piatti.
    • I ferri circolari sono due ferri dritti connessi con un cavo di plastica flessibile. I cavi sono disponibili in lunghezze diverse, di solito tra i 30 e i 150 cm, misurato dalla punta del ferro). Questi ferri possono essere usati sia per lavori piatti che circolari, pertanto alcuni maglieristi pensano che siano un investimento migliore rispetto ai ferri dritti. Se stai progettando di fare un lavoro circolare, ti occorrerà un ferro che ha una circonferenza appena inferiore rispetto a quella dell'oggetto che stai creando. A meno che tu stia programmando di usare una delle tecniche seguenti dove gli aghi circolari vengono usati per cucire in tondo senza giunte: il Magic Loop (servirà un cavo lungo), 2 Cerchi (si usano due ferri della stessa dimensione) o il Travelling Loop o Cerchio Singolo (si tira fuori un anello di cavo come extra).
    • I ferri a due punte, o gioco di ferri, hanno entrambe le estremità appuntite e vengono di solito venduti in pacchi di 4 o 5 ferri. Vengono utilizzati per lavorare oggetti circolari senza giunti come ad esempio i calzini.
    • I ferri per le trecce sono molto corti e possono essere dritti (come i ferri a due punte) o uncinate. Questi servono un ruolo specifico nel lavorare i punti a treccia.
    • Kit di ferri intercambiabili sono esattamente quello che dice il nome—un set di ferri e di cavi di lunghezze variabili che si possono collegare e scollegare come si preferisce per creare molte dimensioni di ferri differenti. Se stai progettando di lavorare tanto a maglia, questo potrebbe essere un ottimo investimento. Si possono trovare i set di plastica su knitdenise.com, mentre knitpicks.com offre set sia in legno che in metallo.
  2. 2
    Scegli la grandezza giusta per i ferri. Visto che i ferri per lavorare a maglia esistono di molti diametri e lunghezze differenti, questi fattori dovrebbero essere tenuti in considerazione quando si scelgono i ferri per lavorare ad un progetto.
    • Diametro. Lo spessore dei ferri determina l'aspetto e la dimensione del progetto finito. Più spessi sono i ferri, più larghi saranno i punti e più elastici e lento il risultato finale. Più piccoli i ferri, più piccoli saranno i punti e il tessuto finale sarà di solito più stretto e spesso. Esistono molti sistemi diversi di misura, ma i ferri sono abbastanza paragonabili tra un sistema e l'altro. Consulta la tavola di seguito per capire i vari sistemi di misura.
    • Lunghezza. Nonostante i punti possono essere compressi in quasi tutte le lunghezze di ferri, è importante scegliere una lunghezza che permette di lavorare facilmente i ferri tra una riga e un'altra. Un progetto molto grande di solito richiederà dei ferri o un cavo molto lungo. Un piccolo progetto piatto può essere lavorato su ferri di qualsiasi lunghezza, ma un progetto circolare richiederà un piccolo ferro circolare, ferri a due punte o una tecnica usata per evitare pezzi di filo troppo lunghi su un ferro circolare. Un altro fattore è la lana che viene scelta per il progetto (con un filo più spesso vuol dire che meno punti entreranno sul ferro). La maggior parte dei ferri dritti sono lunghi tra i 25 e i 40 cm, e i cavi dei fili circolari variano tra i 30 e i 150 cm.
  3. 3
    Scegli il materiale. I ferri sono fatti di molti materiali diversi, tra cui i più comuni sono bambù, plastica e alluminio. Il livello di abilità del maglierista e il filo usato devono essere presi in considerazione quando scegli il materiale per i ferri. Per i principianti è meglio scegliere dei ferri che non siano troppo scivolosi e che facciano cadere i punti. Un maglierista più esperto, d'altra parte, potrebbe preferire una superficie liscia per i ferri per permettere ai punti di scivolare più velocemente.

    • I ferri in bambù. Il bambù è caldo al tatto, resistente ed è più leggero rispetto all'alluminio. Visto che il bambù ha una superficie leggermente ruvida, i punti rimangono al loro posto, facendo del bambù una scelta ideale per i principianti. Inoltre questo materiale si presta bene per mani con problemi di artrite. I ferri in bambù sono più flessibili del metallo, ma meno rispetto a quelli di plastica. Con un diametro troppo sottile però il bambù potrebbe piegarsi o spezzarsi facilmente.
    • I ferri di metallo sono quelli più pesanti, ma anche quelli più resistenti e non si piegano facilmente. I ferri di metallo sono freddi al tatto e scivolosi. I maglieristi più esperti li preferiscono perché i punti si muovono velocemente sulla superficie fine. Non sono i ferri migliori per i principianti, visto che i punti cadono molto facilmente dalla punta. I ferri di metallo vanno bene per tutti i tipi di filo, specialmente lana, misto lana e acrilico. I tipi di metallo usati più comunemente sono alluminio, acciaio e placcati al nichel.
    • I ferri di plastica sono molto facili da trovare e molto popolari. Sono lisci, scivolosi e i punti si muovono velocemente. I ferri di plastica sono molto flessibili. I ferri più larghi sono spesso fatti di plastica per ridurne il peso. I ferri di plastica sono eccellenti per tutti i tipi di filo.
    • I ferri di legno sono lisci ma non scivolosi, rendendoli un'ottima scelta per i principianti e per fili scivolosi. Le rifiniture sono diverse a seconda della marca. Questi ferri esistono in molte varietà di legno, anche se i migliori sono quelli di legno duro. Se di dimensioni troppo piccole, come quelli in bambù, i ferri di legno possono spezzarsi molto facilmente.
    • I ferri quadrati sono particolarmente adatti per i principianti e per chi ha dei problemi alle mani in quanto creano dei punti più consistenti e necessitano di meno tensione nelle mani per tenerli fermi.
  4. 4
    Scegliere il calibro giusto. Ti servirà un campione del calibro prima di iniziare a lavorare a maglia. Un campione dovrebbe essere lungo circa 2,5 cm in più rispetto al calibro esatto visto che sui bordi i punti vengono distorti, preparati pertanto ad avviare qualche punto in più su ogni lato del campione. Visto che la grandezza dei punti cambia da maglierista a maglierista, la grandezza di ferri specificata in un progetto potrebbe non essere necessariamente del calibro giusto (anche se stai usando il tipo di filo suggerito). È meglio quindi avere tanti ferri di dimensioni diverse.

Consigli

  • Se il filo che stai usando è molto intricato, potrebbe essere meglio usare dei ferri più lisci, mentre se il filo è molto liscio e scivoloso, si consiglia di scegliere dei ferri con un minimo di resistenza. Osserva bene i ferri prima di acquistarli e pensa al filo che userai per capire quale potrebbe essere meglio.
  • I ferri per lavorare a maglia sono un ottimo investimento. Possono durare molto a lungo e possono essere tramandati per generazioni. Non buttare mai i ferri per lavorare a maglia, a meno che non siano danneggiati o piegati così tanto da non poter essere usati. Se davvero non pensi che lavorerai mai più a maglia, regalali.
  • I ferri, come i calzini, hanno il brutto vizio di rimanere spaiati, quindi metti un elastico intorno alle coppie di ferri. Ad ogni modo, gli elastici potrebbero lasciare un residuo gommoso sui ferri se non li usi troppo di frequente. Legali insieme con del filo per conservarli più a lungo. Alternativamente, potresti fare o acquistare un astuccio per i ferri simile a quelli consigliati per i ferri dritti.
  • Tieni i tuoi ferri in un posto sicuro. Un ottimo modo per conservarli è quello di fare o acquistare un astuccio. I ferri dritti possono anche essere tenuti in secchielli decorati o in portapenne. I ferri circolari che non hanno la grandezza stampata sopra, dovrebbero essere conservati in modo da poter essere identificati facilmente—spesso i sacchetti che li contenevano al momento dell'acquisto sono perfetti per questo scopo.
  • Consulta questa tabella per comprendere i sistemi di misura:Template:Needlesizes
  • Esamina le punte dei tuoi ferri per controllare che non siano piegate o danneggiate. Se è così, allora è giunto il momento di buttarli via e di comprarne di nuovi.

Avvertenze

  • Tieni i ferri lontano dai bambini piccoli. Sono appuntiti e se ci giocano, potrebbero farsi male.
  • Non acquistare tutte le dimensioni e lunghezze di ferri in un solo materiale prima di sapere se ti piace lavorare con quel materiale. Alcuni maglieristi amano i ferri in bambù; altri pensano che siano troppo fragili o che possano danneggiare il loro progetto. Prima capisci ciò che ti piace.

Riferimenti

  • VideoJug Original video source of this information. Used with permission.
  • Knitting Source of information

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Hobby & Fai da Te

In altre lingue:

English: Choose Knitting Needles, Español: elegir palillos para tejer, Português: Escolher Agulhas de Tricô, Русский: выбрать вязальные спицы, Français: choisir ses aiguilles à tricoter, Deutsch: Stricknadeln auswählen

Questa pagina è stata letta 18 904 volte.
Hai trovato utile questo articolo?