Scarica PDF Scarica PDF

Oltre a essere un luogo di relax e ritrovo famigliare, il divano è generalmente il pezzo forte di una stanza. Solitamente risalta agli occhi grazie alle sue dimensioni e alla posizione che occupa, indipendentemente dal colore o dallo stile. Tuttavia, scegliere il giusto colore per il divano può non solo dare un senso d’insieme alla stanza, ma anche rappresentare una dichiarazione di personalità. Tutto ciò che devi fare è decidere se intendi optare per qualcosa di pratico e allo stesso tempo versatile, oppure giocarti il tutto per tutto con un elemento d’arredo dal colore vivace e audace.

Parte 1 di 2:
Scegliere la Tonalità Perfetta

  1. 1
    Cerca ispirazione prima di fare l’acquisto. Prendi alcune riviste d’arredamento come Home Decor e Elle Decor per farti un’idea di partenza. Non ti daranno soltanto suggerimenti utili per la scelta dei colori, ma saranno anche ricche di immagini di stanze arredate professionalmente che potranno aiutarti a chiarirti le idee riguardo a ciò che desideri. Puoi anche fare una ricerca online su siti come HGTV o Pinterest per qualche idea e ispirazione.
    • Puoi anche recarti in alcuni negozi di arredamento e di design d’interni per controllare le novità del momento.
  2. 2
    Per un look d’insieme opta per colori che si abbinano all’arredamento esistente. Un modo semplice di scegliere il divano è ispirarsi agli altri colori della stanza. Fare buon uso dei colori complementari ti darà un abbinamento perfetto e ti risparmierà un bel po’ di pensieri alla ricerca della tonalità giusta.[1]
    • Per esempio, se nella stanza sono già presenti lampade, tappeti o dipinti arancioni, un divano di una tonalità blu sarà un ottimo abbinamento. Se invece è presente della tappezzeria viola, prova un divano di colore giallo chartreuse o verde.
    • Potresti anche scegliere colori della stessa famiglia dell’arredamento esistente. Nel caso di un pavimento di legno di un colore freddo, prova con un divano sullo stesso tono: un divano nero starà a pennello su un pavimento grigio.
    • Se stai arredando una stanza nuova o vuota, potrebbe essere meglio scegliere un divano di un colore neutro, in modo da poterlo usare come punto di partenza per decorare il resto dello spazio.
  3. 3
    Fai una scelta audace con un divano di un colore acceso o a fantasia. Dal momento che si tratta del pezzo forte della stanza, cerca di farlo risaltare. Scegli un colore di una tonalità gioiello come giada, rubino, zaffiro o di un colore contrastante che lo faccia risaltare. Per esempio, se hai un tappeto di un bianco candido, scegli un divano grigio scuro o nero; per esaltarlo ancora di più puoi anche scegliere una fantasia a fiori grandi o un motivo a zigzag.[2]
    • Se opti per una fantasia particolare, sii consapevole che tessuti non comuni possono alla lunga far lievitare il costo del divano.
  4. 4
    Scegli un colore neutro che sia adatto a qualsiasi stanza. Un divano di un colore come panna, grigio o blu scuro sarà perfetto ovunque: potrai anche variarne il look molto facilmente con l’aggiunta di un copridivano o dei cuscini.
    • Per esempio potresti ravvivare un divano grigio con una coperta rossa e alcuni cuscini con un motivo rosso e bianco. Se ti stufassi di questo look, sostituisci la coperta con un’altra con un motivo a zigzag color foglia di tè e blu scuro e i cuscini con altri a tinta unita degli stessi colori.
  5. 5
    Per ravvivare la stanza accordare il colore con il paesaggio esterno. Se la stanza ha molte finestre, prova ad abbinare il divano con la vegetazione esterna. Per esempio, se vivi in una zona ricca di foreste, le tonalità di terra come il verde o il marrone chiaro e scuro sono un ottimo abbinamento. Altrimenti se hai un giardino grande, puoi abbinare il divano alle tonalità delle piante o dei fiori.
    • Se vivi in città, fai entrare un po’ del colore degli edifici circostanti. Controlla per esempio le tonalità dei mattoni o il grigio scuro lucente delle strutture di metallo circostanti.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Osservare gli Influssi Esterni

  1. 1
    Considera chi userà il divano. Prima di sceglierne il colore, prendi in considerazione gli altri membri della famiglia. Se hai un coinquilino, dei bambini o un animale domestico, potrebbe essere preferibile optare per un colore neutro di una tonalità scura o medio scura come il grigio, in modo da nascondere eventuali macchie.
    • I bambini piccoli tendono a fare disastri: l’ultima cosa che desideri è arrivare a casa e trovare un divano chiaro coperto di sporcizia e di residui di cibo.
    • Allo stesso modo, gli animali domestici come i cani e i gatti cambiano solitamente il pelo, pertanto potrebbe essere una buona idea abbinare il colore alla loro pelliccia: ti risparmierai continue preoccupazioni e pulizie.
  2. 2
    Prendi in considerazione la posizione del divano. Pensa a dove vuoi collocarlo e a come la posizione potrebbe influenzare la scelta. Per esempio, se hai intenzione di sistemarlo davanti a una finestra panoramica, considera che il sole potrebbe sbiadirne il colore, con il passare del tempo. Scegli una tonalità che non si scolori in modo evidente come il grigio o il crema.
  3. 3
    Considera lo scopo generale della stanza. È dedicata al relax, all’intrattenimento o è semplicemente di rappresentanza? Se c’è un tema nella stanza o se ha uno scopo ben preciso, potrebbe essere meglio che il colore del divano lo rifletta. Per esempio, se hai intenzione di usarla per l’intrattenimento, potresti scegliere un colore acceso e vivace come il rosso o il viola.[3]
    • Nel caso in cui il divano venga messo in una stanza che usi spesso, scegli una tonalità di cui non ti stuferai facilmente, come un grigio classico.
    • Se la stanza è un luogo tranquillo per il relax, opta per un colore chiaro, minimalista: il verde pallido o il beige sono un’ottima scelta.
  4. 4
    Prendi in considerazione la tua personalità. Se sei una persona che cambia stile in continuazione, potresti optare per un colore neutro a tinta unita. Anche se può sembrare sorprendente, scegliere un colore banale e abbellirlo con degli accessori come dei cuscini è un’ottima idea per una persona dallo stile mutevole. Un divano grigio, nero o blu scuro è come una tela bianca e si abbina praticamente con qualsiasi colore tu voglia aggiungere.[4]
    • Puoi anche scegliere un divano con diversi copridivani, in modo da poterli cambiare quando hai voglia di qualcosa di diverso.
    • Le persone con uno stile più tradizionale e costante possono scegliere qualsiasi colore preferiscano, nonostante quelli a tinta unita siano più raccomandati rispetto a quelli a fantasia, in quanto più versatili.
  5. 5
    Scegli un tessuto che rispecchi il tuo stile di vita. A seconda dei familiari e degli amici che ti circondano, scegli uno specifico tipo di tessuto: per esempio, se non ti preoccupano né lo sporco né i resti di cibo, puoi provare un divano di lino. Tuttavia, se ti aspetti molti danni da usura, potresti preferire un tessuto più duraturo come la pelle o la lana, tenendo a mente che ogni tessuto ha un prezzo diverso.[5]
    • La pelle può essere pulita sia con l’aspirapolvere sia con lo straccio bagnato, mentre la lana non fa grinze, non scolorisce e non fa pelucchi.
    • I tessuti come il velluto, la ciniglia, il tweed e la seta non rappresentano la scelta migliore se hai bambini o animali domestici. In questo caso meglio optare per tessuti e modelli più duraturi in grado di nascondere lo sporco.
    • Se non sei sicuro di quale potrebbe essere la scelta migliore per la tua stanza, prova a portare a casa un paio di campioni di tessuto: puoi averne qualcuno gratis nei negozi di artigianato o puoi addirittura trovare dei cataloghi di tessuti online.
    Pubblicità

Consigli

  • Assicurati di includere nel tuo budget il colore o il tessuto del divano, in quanto tessuti inusuali costeranno più di quelli comuni.
  • Usa sempre uno spray protettore di rivestimenti per mantenere il tono acceso a lungo.
  • Evita di scegliere qualcosa all’ultimo grido di cui ti stuferai e che vorrai cambiare nell’arco di un paio di anni.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Disegnare una Planimetria in ScalaDisegnare una Planimetria in Scala
Appendere i Quadri senza Usare i Chiodi
Appendere un Quadro
Arredare la Camera da Letto con il Feng ShuiArredare la Camera da Letto con il Feng Shui
Illuminare una Stanza BuiaIlluminare una Stanza Buia
Stimare i Mobili UsatiStimare i Mobili Usati
Far Sembrare il Soffitto Più AltoFar Sembrare il Soffitto Più Alto
Decorare la Tua Camera da LettoDecorare la Tua Camera da Letto
Spostare un FrigoriferoSpostare un Frigorifero
Appendere un Tappeto a una PareteAppendere un Tappeto a una Parete
Rinnovare una Camera da Letto Piccola (per Ragazze Adolescenti)Rinnovare una Camera da Letto Piccola (per Ragazze Adolescenti)
Arredare una Camera da Letto con TumblrArredare una Camera da Letto con Tumblr
Appendere Uno SpecchioAppendere Uno Specchio
Scegliere i Colori del SoggiornoScegliere i Colori del Soggiorno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Katherine Tlapa
Co-redatto da:
Interior Designer
Questo articolo è stato co-redatto da Katherine Tlapa. Katherine Tlapa è la Principale Designer e Titolare di Honey Bee Interior Design Srl, nella Carolina del Nord. Si è laureata in Belle Arti con Specializzazione in Architettura d’Interni all’Ohio University nel 2016. Questo articolo è stato visualizzato 4 791 volte
Categorie: Arredamento
Questa pagina è stata letta 4 791 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità