Come Scegliere un Cibo per Cani Sano

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Determinare il Fabbisogno Alimentare del CaneScegliere un Alimento Nutrizionale per Cani

Vuoi prenderti cura del tuo cane e desideri il meglio per lui. Un fattore importante per la sua salute è il cibo che mangia. Tuttavia, con l’infinità di prodotti tra cui scegliere presenti in commercio, come puoi trovare quello migliore per il tuo amico a quattro zampe? Ci sono alcune semplici linee guida che possono aiutarti a decidere qual è il cibo più adatto. Anche se non esiste in termini assoluti il "miglior" cibo per cani, ce ne sono sicuramente alcuni più indicati rispetto ad altri per quanto riguarda i valori nutrizionali.

Parte 1
Determinare il Fabbisogno Alimentare del Cane

  1. 1
    Tieni in considerazione l’età e il livello di attività del tuo animale domestico. Il fabbisogno energetico e nutrizionale dipende da molteplici fattori, tra cui la crescita, l'attività, lo stato riproduttivo e l'età. Gli alimenti per animali in genere sono specifici in base a determinate fasi della vita dell'animale. Un cucciolo che sta crescendo avrà bisogno di più calorie rispetto a un cane adulto. Anche una femmina incinta o che sta allattando richiede maggiori calorie rispetto alla sua omologa sterilizzata.
  2. 2
    Valuta le esigenze nutrizionali del tuo amico peloso. Devi sicuramente tenere in considerazione il suo fabbisogno calorico, ma ricordati anche che le calorie non dovrebbero provenire da un solo tipo di nutrienti, come solo da proteine o solo da carboidrati. Per esempio, un 20-25% di calorie provenienti dalle proteine è sufficiente per i cani sani e che stanno crescendo.
    • Se il tuo animale mantiene una corporatura sana, dove puoi vedere la vita e sentire facilmente le costole con il palmo della mano, significa che è in buona salute e in forma. Se invece è più pesante di quello che dovrebbe essere, riducigli le calorie del 10-25% per un mese e poi rivaluta la situazione. Se, all’opposto, ti sembra troppo magro, prova ad aumentare le calorie del 10-25% nella sua dieta e tieni monitorato il suo stato fisico. Quando vedi che il corpo raggiunge il peso e la forma desiderati, mantieni stabile la quantità di cibo che gli somministri.
    • Se gli dai troppe calorie, tende ad accumulare quelle in eccesso sotto forma di grasso, a prescindere che siano derivanti da grassi, proteine o carboidrati.
    • I cani possono soffrire di pancreatite se la loro alimentazione contiene alti livelli di grasso (e talvolta di proteine). Il grasso è una forma di energia concentrata. Il cibo secco per cani a basso contenuto di grassi in genere ne contiene il 6-8%, mentre una dieta con più grassi può anche raggiungere il 18%.
  3. 3
    Consultati con il veterinario in merito alla dieta del tuo animale domestico. Valuta i consigli che può darti sulla base dello stato di salute attuale del cane. Se ha un particolare problema che può essere condizionato dalla dieta (diabete, malattie renali, pancreatite, allergie alimentari, ecc.), il veterinario può proporti diverse opzioni e sviluppare un piano alimentare per l’animale.
    • Parla con il medico se hai delle preoccupazioni in merito alla diarrea cronica o a delle malattie della pelle che potrebbero essere correlate ad allergie alimentari. La diarrea nei cani può avere cause diverse (parassiti interni, infezione batterica), ma il cibo è sicuramente un fattore importante che può influire molto.
    • Se il cane produce occasionalmente delle feci molli che si risolvono in un giorno o due e comunque continua a comportarsi e mangiare normalmente, in genere non hai motivo di preoccuparti. Diversamente, se noti continui attacchi cronici di diarrea che non passano e/o riscontri altri sintomi problematici, come letargia e diminuzione dell'appetito, si tratta di una situazione che dovrebbe essere approfondita; sappi comunque che un cambiamento dell’alimentazione in questi casi può influire. Se soffre di un prurito cronico della pelle che non sembra mutare con le stagioni, potrebbe trattarsi di un’allergia alimentare.
    • Sono disponibili in commercio delle formule o delle diete specifiche già preparate che puoi farti consigliare rivolgendoti a un nutrizionista veterinario.

Parte 2
Scegliere un Alimento Nutrizionale per Cani

  1. 1
    Non farti ingannare dalla pubblicità. Ricordati che il marketing in televisione, nelle riviste e nei negozi si rivolge agli esseri umani. Anche il design dell’imballo o dell’etichetta sulla confezione è progettato per attirare l’attenzione e invogliare gli esseri umani all’acquisto. Quindi non lasciarti tentare dalle belle immagini e dagli spot simpatici: fai qualche ricerca se hai a cuore la salute del tuo amico a quattro zampe.
    • Le etichette che indicano termini di marketing come "premium", "naturale" o "gourmet" vanno bene per attirare l’acquisto, ma non significano che il cibo abbia una qualità nutrizionale garantita.
  2. 2
    Scegli tra il cibo in scatola e quello secco. Dargli il cibo umido in scatola anziché le crocchette, o viceversa, è una questione di scelta e di budget. La maggior parte dei cani mangia volentieri entrambi, ma, a volte, un cane potrebbe essere più sensibile verso uno dei due. In questo caso potrebbe sviluppare dei sintomi, come vomito o diarrea, che dimostrano che il suo sistema digerente non è in grado di elaborare correttamente il cibo.
    • Il cibo in scatola in genere è più costoso rispetto alle crocchette, ma contiene circa il 75% di acqua.
  3. 3
    Se puoi, scegli i cibi che riportano sull'etichetta il “sigillo d’oro” che attesta che si tratta di un alimento approvato dalla AAFCO (Association of American Feed Control Officials). Seppure si tratti un ente americano, viene comunque tenuto in considerazione anche in Europa. Aderire all’AAFCO è una scelta volontaria da parte dei produttori di cibo per animali, ma fornisce le linee guida per la formulazione e la produzione degli alimenti. Se il prodotto presenta questa etichetta offre una maggiore garanzia per il consumatore sul fatto che soddisfi i requisiti nutrizionali di base per il tipo di animale indicato sulla confezione.
  4. 4
    Controlla l'etichetta per vedere gli ingredienti presenti nel cibo. I cani sono onnivori e possono mangiare carne, cereali e ortaggi. Tuttavia, dovresti scegliere un prodotto che come ingrediente principale indica la carne, come "pollo" o "manzo", piuttosto che "prodotto a base di carne " o "farina di carne". Se leggi il termine "pollo" sull'etichetta degli ingredienti significa che la carne deriva principalmente dal tessuto muscolare, ma può anche includere il diaframma dell'animale o il cuore (o altre parti).
    • Devi anche accertarti che l’ingrediente principale non sia costituito da cereali, verdure o tuberi, a meno che per qualche motivo tu debba nutrire il cane con questi alimenti di origine vegetale.
  5. 5
    Confronta gli ingredienti tra le diverse marche di cibo. Gli ingredienti vengono elencati nell’etichetta in base al peso, a seconda della quantità presente nel prodotto. I cibi umidi di solito indicano la carne come principale ingrediente, quindi è la prima della lista.
    • Se vuoi confrontare le crocchette (con un 10-12% di umidità) con i cibi in scatola (con il 75% di acqua), per arrivare a determinare l’esatta percentuale di proteine presenti nel cibo, devi considerare la quantità di umidità contenuta. Per calcolare la "quantità a secco" di proteine presente in una scatoletta di cibo per cani, è necessario dedurre la quantità di acqua facendo un calcolo. Ad esempio, se l’etichetta indica che vi è il 12% di proteine e la scatoletta ha il 75% di acqua, dividi il 12% del 25% di cibo solido e otterrai il 48% di proteine, che è un valore piuttosto elevato (devi usare il valore del 25% nel denominatore per considerare solo la sostanza secca che rimane dopo avere tolto la percentuale dell'acqua del 75%). Questo calcolo ti può aiutare a confrontare tra loro i diversi alimenti per cani, anche se sono disponibili in diverse formulazioni.
  6. 6
    Controlla l'etichetta per l’“analisi approssimativa” che determina la quantità di proteine, grassi e fibre. Su quasi tutte le confezioni di cibo per cani puoi anche trovare l’indicazione della quantità corretta di ogni elemento nutrizionale in base al peso forma dell’animale.
    • Naturalmente, è impossibile per il produttore adattare la quantità di principi nutrizionali adatti per ciascun animale, quindi devi intendere queste informazioni come una linea guida di base e tenere controllato lo stato di salute e l’aspetto fisico del tuo cane.
    • È molto raro trovare riportato sulla confezione il contenuto calorico, pertanto sarà opportuno contattare direttamente il produttore per avere maggiori informazioni in merito, oppure potrai fare una ricerca in internet.
    • Puoi anche rivolgerti al veterinario se vuoi avere maggiori dettagli circa il peso del tuo animale domestico e il suo stato di salute.
  7. 7
    Opta per i prodotti più freschi. Una volta che hai scelto il tipo di cibo, devi essere certo che si tratti di alimenti ancora freschi. Verifica la data di scadenza (o, meglio ancora, di produzione) riportata sulla confezione. In particolare, il cibo secco viene spruzzato sulla superficie con delle sostanze grasse per aumentarne l'appetibilità, ma questo grasso tende a diventare rancido con il tempo e con l'esposizione all'aria e alla luce. Inoltre il calore aumenta le probabilità di irrancidimento.
    • Verifica anche che la confezione sia integra e che non ci siano buchi o perdite nel sacchetto prima di portarlo a casa.
    • Nei negozi di animali spesso il cibo più vecchio viene esposto in prima linea per renderlo di facile accesso al cliente e promuovere così la rotazione delle scorte (ovviamente vogliono vendere prima il cibo più vecchio, ed è anche logico). Assicurati comunque di controllare i cibi posti dietro, se riportano una data di scadenza o di produzione molto diversa, ed eventualmente scegli quelli.
    • Anche se acquistando una confezione maxi da 40 euro puoi risparmiare un po’, dovresti ugualmente scegliere quella più piccola da 10 euro dando priorità alla freschezza del prodotto, a meno che non riesci a conservarlo nel freezer ben sigillato per evitare che l'umidità e le ustioni da freddo possano comprometterne la qualità. Non dimenticare di mettere un’etichetta sulla confezione indicando la tipologia del prodotto, il numero di lotto (nel caso di un reclamo alimentare), la data di acquisto e di scadenza. L’importante è che ogni volta tu ne prenda solo la quantità necessaria da scongelare completamente il giorno precedente.
  8. 8
    Conserva accuratamente il cibo per cani. Puoi tenere le crocchette ancora nel sacchetto originale chiuso in un contenitore ermetico (plastica o metallo), in un luogo fresco e buio, come un armadio o la dispensa, o nel congelatore. Conserva gli eventuali avanzi ben coperti in frigorifero. Il cibo in scatola non aperto deve essere conservato in un luogo fresco e asciutto.
    • Il cibo secco dovrebbe essere consumato entro 6 settimane dall’apertura, purché ben conservato.

Consigli

  • Se stai valutando di nutrire il tuo cane con del cibo preparato a casa, cotto o crudo, devi assolutamente fare delle ricerche e seguire una ricetta affidabile. Una dieta squilibrata potrebbe creare seri problemi di salute al cane o portarlo a malattie pericolose per la vita. Le diete a base di cibo crudo richiedono adeguate misure di sicurezza alimentare per evitare la salmonella, la listeriosi, l’E.coli o altre intossicazioni alimentari.
  • Puoi fare delle ricerche online, andare in libreria o in biblioteca e trovare ottime fonti che ti aiuteranno a trovare le migliori soluzioni nutrizionali per il tuo amico fedele.


Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.

Categorie: Cani

In altre lingue:

English: Choose Healthy Dog Food, Español: elegir comida saludable para perro, Русский: выбрать здоровый корм для собаки, Deutsch: Gesundes Hundefutter auswählen, Français: choisir de la nourriture saine pour son chien, Bahasa Indonesia: Memilih Makanan Anjing yang Sehat, Tiếng Việt: Chọn thức ăn lành mạnh cho chó

Questa pagina è stata letta 44 290 volte.
Hai trovato utile questo articolo?