Nella scelta di un compressore ad aria potresti non sapere dove sbattere la testa, se non sai esattamente cosa cercare. Il motivo è che tali compressori azionano diversi tipi di strumenti, oltre a coprire una vasta gamma di utilizzi. Per ottenere un'erogazione d'aria adeguata alle tue necessità, dovrai armarti delle giuste conoscenze. Ecco come imparare a conoscere e distinguere i vari tipi di compressori.

Parte 1 di 2:
Conoscere le Basi

  1. 1
    Analizza i fabbisogni degli apparecchi ad aria che intendi utilizzare. Utilizzerai il compressore a livello industriale, dunque per alimentare macchinari pesanti, o ne limiterai l'uso in ambito casalingo, ad esempio per azionare una pistola per silicone o gonfiare gli pneumatici? Se prevedi un utilizzo industriale, probabilmente avrai bisogno di un compressore a pistoni dotato di serbatoio; in caso contrario ne sarà sufficiente uno portatile e senza serbatoio.
    • Considera in particolare il fabbisogno di volume e pressione di ogni strumento che andrai a utilizzare. Ovviamente i macchinari pesanti richiedono molta più pressione e, di conseguenza, più volume. Se il compressore che hai scelto è troppo piccolo in rapporto all'uso che avevi pianificato, ti troverai periodicamente ad aspettare che il serbatoio si riempia, diminuendo così l'efficienza di lavoro.
    • Se, ad esempio, hai bisogno di un compressore ad aria portatile per l'aerografia, un serbatoio da 5 litri e una pressione costante da circa 30 psi sono sufficienti.
  2. 2
    Scegli fra compressori a pistoni e portatili. Essenzialmente, ci sono due diversi tipi di compressori ad aria. Quelli a pistoni funzionano grazie ad un motore che accumula la pressione dell'aria una volta che questa si sarà esaurita (in pratica l'aria compressa viene immagazzinata nel serbatoio). I compressori portatili, invece, non hanno serbatoi, e per erogare l'aria devono rimanere costantemente in funzione.
    • Ci sono due tipi di compressori a pistoni. I compressori monostadio usano un solo pistone per comprimere l'aria e raggiungono una pressione corrispondente a circa 150 psi[1]. I compressori bistadio invece usano due pistoni per erogare un flusso d'aria costante, e si aggirano attorno ai 200 psi. [2]
    • I compressori monostadio sono adatti a utilizzi consistenti ma pur sempre in un contesto casalingo. Quelli bistadio vengono più spesso usati all'interno di stabilimenti industriali, dove è richiesto un utilizzo continuativo.
    • I compressori ad aria portatili sono utili in ambito domestico: azionare pistole per silicone, aerografi, pistole per colla, così come gonfiare pneumatici e piccoli gommoni.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Compiere Decisioni Specifiche

  1. 1
    Controlla la potenza del compressore. Un range di potenza comune è compreso fra gli 1,5 hp e i 6,5 hp. Esistono anche compressori dalla capacità più ampia, ma di solito sono riservati all'uso industriale e offrono un'erogazione molto più notevole[3]. Utilizzi su piccola scala non richiedono una potenza simile a quella necessaria per i macchinari industriali.
    • Sebbene la potenza sia un fattore importante nella scelta del compressore, non rappresenta comunque l'unico parametro da considerare. Ancora più importante è il valore corrispondente ai metri cubi al secondo (mc/s). Continua a leggere per una spiegazione dettagliata a proposito di questo parametro.
  2. 2
    Trova il valore corrispondente ai metri cubi al secondo, o mc/s. Mc/s è l'unità di misura della portata volumetrica. Abbastanza semplice, no? La parte difficile sta nel fatto che questo valore cambia a seconda della pressione dell'aria erogata, di conseguenza la portata volumetrica di due strumenti aventi psi differenti non sarà intuitivamente stimabile. Ecco dove le cose iniziano ad essere complicate. Proviamo a renderle più semplici:
    • Quando valuti alcuni compressori, chiedi informazioni a proposito degli standard metri cubi al secondo (SMC). L'SMC viene misurato ad una pressione di 14,5 psi, alla temperatura di 20°C e con umidità relativa dello 0%[4] — se scegli di non utilizzare il metodo degli standard metri cubi, assicurati di usare valori mc/s con un identico valore di psi.
    • Quando hai trovato l'SMC di tutti gli strumenti che utilizzerai simultaneamente, sommali e poi aumenta del 30% il valore trovato in modo da tenere un margine di sicurezza. Ciò ti dovrebbe dare il fabbisogno massimo di SMC necessario per completare il lavoro. Quando scegli un compressore ad aria, dovrai cercare di avvicinarti a questo numero così da non perdere tempo con un'unità troppo piccola o sprecare soldi per una troppo grande.
    • Diciamo, per esempio, che vuoi utilizzare una pistola per grasso (circa 4 mc/s a 90 psi), una chiodatrice pneumatica (circa 2 mc/s a 90 psi) e una levigatrice doppia (circa 11 mc/s a 90 psi) più o meno nello stesso momento. Sommando tutti gli SMC otterrai 17 SMC a 90 psi, ossia la potenza massima richiesta.
  3. 3
    Tieni conto dello spazio e della portabilità. Ad esempio, riuscirai a ruotare il compressore o di sollevarlo da terra, se sarà necessario? I compressori possono essere piccoli e portatili, oppure possono essere apparecchiature ingombranti e potenti. La portabilità è vantaggiosa, ma se sai che il compressore rimarrà in un angolo del garage potresti sacrificarla in favore di una capacità più elevata, e limitarti a utilizzare semplicemente un tubo flessibile più lungo. In definitiva, il compressore che cerchi dovrà alimentare una chiodatrice pneumatica da usare sul tetto o semplicemente gonfiare gli pneumatici in garage?
  4. 4
    Considera anche la fonte di energia. Hai la possibilità di disporre sempre di elettricità, o ti capiterà di trovarti in ambienti che possono esserne privi? Se avrai modo di trovare sempre una presa di corrente, è meglio scegliere un compressore dotato di sistema di trasmissione con motore elettrico. Altrimenti, dovrai orientarti verso uno dotato di motore a benzina.
    • La maggior parte dei compressori ad aria funziona a 110/220 v, ma quelli più grandi arrivano anche a 240 V. Scoprilo prima di procedere con l'acquisto.
  5. 5
    Se usi un compressore a pistoni, determina quanto il serbatoio debba essere grande. Se prevedi di utilizzare il compressore per brevi periodi di tempo – ad esempio per caricare una chiodatrice – un piccolo serbatoio è sufficiente. Se invece lo userai per periodi più lunghi, dovrà necessariamente essere più grande. La dimensione del serbatoio viene generalmente misurata in litri.
    Pubblicità

Consigli

  • Punta a un prodotto leggermente superiore rispetto a quello che pensavi di procurarti.
  • I compressori lubrificati con dell'olio tendono a durare di più rispetto a quelli privi d'olio, e sono più silenziosi.
  • Raccogli le informazioni utili a proposito dei fabbisogni richiesti, poi cerca un prodotto che li rispetti.
  • Non tralasciare la lunghezza del tubo. Qual è la posizione del compressore in relazione all'area di lavoro? Se il compressore è nel garage e il lavoro avviene sulla strada, comportati di conseguenza.
  • I compressori “a forma di pancake” hanno una pressione elevata, ma un basso volume. A meno che non necessiti della massima portabilità, un compressore con contenitore può avere un volume migliore.
  • Compressori senza olio possono sembrare ottimi in negozio, ma saranno piuttosto rumorosi nel tuo garage, dunque tienine conto prima di acquistarli. Essi tuttavia erogano un'aria più pura rispetto a quelli lubrificati con l'olio.

Pubblicità

Avvertenze

  • I macchinari ad aria possono essere pericolosi. Leggi attentamente i manuali d'uso e utilizzali con cura.
  • Evita di posizionare compressori ad aria in luoghi dove potrebbero cadere.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Controllare l'Aria Condizionata Prima di Chiamare il Tecnico

Come

Costruire il Proprio Condizionatore d'Aria

Come

Pulire una Tastiera

Come

Gonfiare le Gomme dell'Automobile

Come

Verniciare a Spruzzo con il Compressore

Come

Rimuovere una Placca Antitaccheggio

Come

Liberare lo Scarico della Doccia

Come

Verniciare una Bicicletta

Come

Verniciare il Cemento

Come

Tingere il Poliestere

Come

Chiudere l'Impianto Idraulico Facilmente e Velocemente

Come

Autoprodurre Argilla Polimerica

Come

Rimuovere la Ruggine dalla Bicicletta

Come

Sistemare un Letto che Cigola
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 14 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 48 402 volte
Categorie: Fai da Te
Questa pagina è stata letta 48 402 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità