Come Scegliere un Cucciolo di Shiba

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

Lo Shiba è una razza canina nativa del Giappone. Veniva originariamente allevato per dare la caccia al cinghiale nelle aree montuose del paese. Malgrado la taglia piuttosto piccola, era noto anche per inseguire gli orsi. Inoltre, si distingue per il fatto di essere molto fedele e affettuoso. Tuttavia, come capita in altre razze, gli Shiba hanno problemi di temperamento che non vanno sottovalutati. Se stai pensando di prendere un cucciolo, i consigli che seguono ti aiuteranno a decidere se è il cane più adatto alle tue esigenze.

Parte 1 di 3:
Stabilire se è il Cane Giusto per Te

  1. 1
    Considera l'istinto di caccia di questa razza. Gli Shiba furono originariamente allevati come cani da caccia per stanare animali di piccole dimensioni (come gli uccelli) e occasionalmente quelli più grandi e pericolosi (come i cinghiali).[1] Tuttavia, oggi sono principalmente animali da compagnia. Eppure, nonostante le piccole dimensioni (pesano tra gli 8 e i 12 chili), sono cani forti e veloci con un notevole istinto predatorio.[2] Gli Shiba sono rinomati per la loro tendenza a "evadere" dalle recinzioni e correre via senza guinzaglio se vedono qualcosa da inseguire. Sono agili e più forti di quanto non sembri, per cui devono essere addestrati a obbedire.
  2. 2
    Tieni presente che può essere difficile addestrarli.[3] Gli Shiba sono animali molto intelligenti, ma a differenza di altre razze, spesso usano la loro intelligenza a proprio vantaggio nel tentativo di eludere il controllo del padrone. Secondo alcuni proprietari, sembra che questi cani "tramino" ed escogitino sistemi per sfuggire al comando o evitare i divieti e le regole della disciplina. In altre parole, non è sempre facile educare uno Shiba. Tuttavia, se hai dimestichezza con i cani e non disdegni le sfide, addestrarlo può essere un'esperienza appagante. Potresti dilettarti a osservare come mette a frutto il suo acume.
    • Il padrone ideale dello Shiba deve avere molta pazienza e tempo da dedicare all'addestramento. Si tratta di una razza che fin dalle origini è stata destinata al lavoro, e che spesso impiega tutte le sue energie in modo distruttivo quando si annoia. Pertanto, preparati ad addestrare il tuo cagnolino a non masticare gli oggetti né a fuggire dai luoghi recintati.
    • Tieni presente che, proprio come le persone, esistono cani che non corrispondono ai criteri generali. Alcuni Shiba sono più docili e si ambientano con più facilità.
  3. 3
    Renditi conto che hai a che fare con una razza piuttosto indipendente.[4][5] Lo Shiba ha la reputazione di avere un carattere più simile a un gatto che a un cane. Non ha problemi a stare da solo e possiede uno spirito indipendente. Dal momento che, a differenza di altre razze, non sente il bisogno di cercare l'attenzione dell'uomo, anche il fatto di non essere motivato ad assecondare le persone può complicare l'addestramento.
    • Lo spirito indipendente di questa razza è una caratteristica molto apprezzata da chi ne possiede un esemplare. Non sono cani servili che ronzano intorno alle persone, ma animali che trasmettono un'aura di dignità e compostezza.[6]
  4. 4
    Rinuncia a questa razza se vuoi un cane da coccolare.[7] La maggior parte degli Shiba ha un comportamento molto particolare riguardo alle percezioni fisiche. Poiché reagiscono in maniera spropositata di fronte a un piccolo problema di salute, possono esagerare e lanciare guaiti penetranti persino quando soffrono di un lieve malessere. Oltre al fatto di avere bassa una soglia del dolore, molti Shiba non gradiscono essere toccati o presi in braccio e la maggior parte di loro non si rannicchia sul divano vicino al padrone per coccolarlo, come fanno altre razze.
    • Gli Shiba costituiscono un'ottima scelta per i padroni che non vogliono un contatto fisico costante con i loro cagnolini, come può capitare con altre razze più affettuose. Sono animali fedeli e amorevoli, che non invadono lo spazio fisico altrui.
  5. 5
    Fai attenzione alla sua fama di essere un animale aggressivo. Come già detto, preferisce essere lasciato in pace. Tende a mordere e a mostrare la sua aggressività se viene invaso il suo spazio personale. Pertanto, non è la razza migliore se hai figli piccoli. Inoltre, non tollera la presenza di altri animali domestici e ha la fama di inseguire e incalzare i cani che percepisce più deboli di quanto non siano realmente.[8] Di solito è molto possessivo verso le sue cose e il cibo e va tenuto sotto controllo, soprattutto se in casa vivono altri animali domestici o bambini piccoli.
  6. 6
    Considera se desideri un maschio o una femmina.[9] I maschi di Shiba sono in genere più giocherelloni e interattivi delle femmine. Queste ultime, invece, tendono a essere più discrete e meno bisognose di attenzioni rispetto alla controparte. Scegli il sesso in base a quello che cerchi in un animale da compagnia.
  7. 7
    Preparati a prenderti cura del suo mantello.[10] Anche se la maggior parte degli Shiba non perde il pelo tutto l'anno, lo cambia sempre in primavera e in autunno, nell'arco di un paio di mesi alla volta, perciò in questi periodi preparati a raccogliere una valanga di peli. È un cane che ha un doppio strato piuttosto folto. Pertanto, è preferibile spazzolarlo ogni settimana, in modo da diffondere uniformemente il sebo e conservare il manto superiore in buono stato. Se sei disposto a fare un piccolo sforzo e a tollerare la caduta dei peli, potrai apprezzare il suo splendido mantello.
  8. 8
    Rifletti sulle aspettative di vita e sui problemi di salute di questa razza. Lo Shiba vive complessivamente dai 12 ai 15 anni circa.[11] Tra i più grandi problemi di salute vi sono le allergie croniche, che producono forti pruriti. Non esiste una cura contro le allergie, ma è possibile tenerle sotto controllo. Tuttavia, i trattamenti possono essere costosi. Inoltre, è una razza soggetta a sviluppare ipotiroidismo e cataratta. Anche se alcuni Shiba possono soffrire di displasia all'anca, non sono così sensibili a questa patologia come alcune razze più grandi. Si pensa anche che lo Shiba sia più predisposto a convulsioni e crisi epilettiche rispetto alla media dei cani. Se stai valutando questa razza, assicurati di avere i mezzi per poter curare il tuo cagnolino in caso di problemi di salute.
  9. 9
    Non trascurare le qualità caratteriali di questo animale. L'elenco delle caratteristiche presente in questo articolo potrebbe dare un'immagine negativa dello Shiba, ma ha il semplice scopo di metterti in guardia contro eventuali problemi. Questi cani hanno un carattere molto forte e sono compagni estremamente leali quando si legano al padrone. I sostenitori di questa razza sono letteralmente innamorati di loro.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Scegliere un Cucciolo Sano

  1. 1
    Trova un allevatore di fiducia. Un buon allevatore ti permetterà di vedere tutti i cuccioli e i cani in qualsiasi momento. Dovrebbe essere lieto, se non fiero, di mostrarti le sue cucciolate e la sua struttura. Inoltre, dovrebbe proporti la restituzione del cane: se per qualsiasi motivo non ti dà questa possibilità, vuol dire che non agisce in maniera responsabile nei confronti degli animali che alleva. Se è serio, inoltre, non permette alle femmine di rimanere incinte diverse volte all'anno.
    • Assicurati che la madre sia in regola con le vaccinazioni e che i cuccioli abbiano cominciato le terapie antiparassitarie a 4 settimane di età.[12]
    • Consulta il registro degli allevatori reperibile sul sito dell'ENCI, Ente Nazionale per la Cinofilia d'Italia.[13]
  2. 2
    Riconosci gli allevatori di Shiba poco affidabili. Dovresti fare attenzione agli allevatori che di solito danno in adozione i cuccioli prima che raggiungano 8 settimane di età. Al contrario, infatti, sono troppo piccoli per essere svezzati dalla madre senza correre pericoli e nessun allevatore serio e responsabile si azzarderebbe a tanto.[14] Anche la sporcizia e il sovraffollamento di una struttura possono indicare pratiche e standard di allevamento deplorevoli.
    • Escludi gli allevatori che non sanno fornirti informazioni sulle condizioni di salute dei loro cuccioli.
    • Allo stesso modo, lascia perdere quelli che non ti permettono di vedere la madre. Indipendentemente da quanto sia plausibile il motivo per cui non possono accontentare la tua richiesta, non tenerne conto. È il classico stratagemma degli allevatori fraudolenti e dei cosiddetti "puppy mill" (allevamenti intensivi di cuccioli). Comprando un cucciolo da loro, non fai altro che incoraggiare questo commercio disonesto.
  3. 3
    Valuta le condizioni di salute di ogni cucciolo. Anche se hai a che fare con un allevatore affidabile, tieni gli occhi aperti in caso dovessi vedere cuccioli malati o che non godono di ottima salute. Le principali caratteristiche esteriori da prendere in considerazione sono:[15]
    • Vitalità: il cucciolo non dovrebbe sembrare pigro, ma vigile ed energico.
    • Occhi e narici pulite: non dovrebbe esservi nessuna secrezione o crosta intorno a questi organi.
    • Respirazione: il cucciolo non deve starnutire o tossire eccessivamente; la respirazione non deve essere accelerata.
    • Pulizia: il cucciolo dovrebbe avere le zone genitali pulite, prive di sostanze fecali, pus visibile o cattivo odore.
    • Peso: il cucciolo dovrebbe avere un aspetto leggermente paffuto, con un po' di adipe sopra la gabbia toracica.
    • Pelo: deve essere pulito e lucido, non opaco e privo di forfora. Se si presenta unto o rado in alcuni punti, considera questo aspetto come un campanello d'allarme.
    • Udito: batti le mani dietro la testa del cucciolo per assicurarti che reagisca, girandosi verso il rumore.
    • Vista: fai rotolare lentamente una palla vicino al cucciolo (all'interno del suo campo visivo) per assicurarti che si accorga del suo movimento.
    • Zampe: osserva il cucciolo camminare e correre per escludere sintomi che indicano un andatura claudicante, ferite o postura rigida nella deambulazione.
  4. 4
    Valuta l'aspetto dei genitori. È importante che il cucciolo sia conforme ai criteri della sua razza soprattutto se hai intenzione di iscriverlo alle mostre canine. Può essere difficile sapere a chi somiglierà da grande, ma guardando i genitori, ti farai un'idea più chiara dell'aspetto che avrà da adulto. Ecco un riepilogo parziale degli standard fisici che riguardano la razza degli Shiba:[16]
    • Taglia: i maschi misurano 37-41 cm e pesano circa 10 kg al garrese. Le femmine misurano 34-39 cm e pesano 8 kg.
    • Testa: lo Shiba dovrebbe avere uno sguardo sicuro, con l'iride di colore marrone scuro, cerchiato di nero. La fronte è ampia, piatta e leggermente rugosa, mentre il muso è dritto. I denti, superiori e inferiori, non dovrebbero essere sporgenti.
    • Corpo: la parte posteriore è dritta e segue la linea che parte dalla base del collo e arriva alla coda. Il corpo è muscoloso, con il torace largo (dal garrese al punto più basso dello sterno) quasi metà dell'altezza che va dal garrese a terra. La coda deve formare un ricciolo solo, senza dividersi in due.
    • Pelo: gli unici colori accettati sono il rosso, il beige e il nero.[17] Il pelo esterno è rigido e dritto, mentre il sottopelo è morbido e folto.
    • I cani che presentano denti sporgenti sull'arcata superiore o inferiore, i maschi oltre i 41 cm o sotto i 36 cm e le femmine oltre 39 cm o sotto i 34 cm vengono squalificati dalle mostre.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Valutare il Carattere del Cucciolo

  1. 1
    Esamina la cucciolata nel suo insieme.[18] Quando adotti un cagnolino, è importante osservare l'intera cucciolata e valutare come i fratellini interagiscono tra loro. I cuccioli di Shiba dovrebbero essere curiosi e non avere paura delle persone. Valuta anche se c'è una buona interazione mentre giocano e scarta i cagnolini che sembrano timidi e diffidenti. In genere, è opportuno scegliere un cucciolo con un temperamento non troppo aggressivo né troppo timido.
    • Se uno Shiba è litigioso e prepotente quando è ancora un cucciolo, da adulto può diventare aggressivo.
  2. 2
    Non farti distrarre dall'aspetto adorabile. Quando è piccolo, lo Shiba può sembrare un tenero orsacchiotto. Tuttavia, al momento di valutare il carattere, non farti ingannare dall'aspetto.
  3. 3
    Trova un cucciolo che mostri curiosità verso le persone. Nota se si avvicina di sua spontanea volontà e quanto tempo passa vicino a te. In questo modo potrai capire quanto è affettuoso e se gli piace la compagnia dell'uomo.
  4. 4
    Assicurati che il cagnolino abbia già socializzato.[19] La socializzazione è un processo che consiste nell'esporre i cuccioli a una serie di esperienze da 3 a 18 settimane di età. Infatti, durante questo periodo accettano più volentieri tutto quello in cui si imbattono, diventando più equilibrati e sicuri di sé. La socializzazione è fondamentale per qualsiasi cucciolo, ma ancora di più per lo Shiba, che ha un carattere forte e incline a imporsi. L'ultima cosa che un padrone desidera è un cane pauroso o ansioso, capace di usare la sua irrequietezza in modo distruttivo.
    • I cuccioli dovrebbero interagire almeno un'ora e mezza al giorno con l'uomo.
    • L'ideale sarebbe scegliere un cucciolo allevato in casa anziché in un canile. È un vantaggio perché vuol dire che fin dalla nascita si è abituato ai rumori, agli odori e allo scenario della vita domestica.
    • Un cucciolo allevato in un canile all'aperto non ha dimestichezza con la normale vita domestica. Poiché lo Shiba è per sua natura un animale indipendente, chi lo addestra dovrà lavorare sodo affinché impari a socializzare fin da piccolo.
  5. 5
    Verifica la predisposizione del cane all'addestramento. Anche se è difficile stabilire come sarà da adulto, è possibile farsi un'idea più precisa già da quando è un cucciolo. Porgigli un giocattolo e vedi se ha difficoltà a prenderlo. Prova a offrirgli un bocconcino in cambio del giocattolo. In questo modo hai l'opportunità di capire come potrebbe reagire quando dovrai addestrarlo o se rischi una battaglia dura e faticosa.
  6. 6
    Sottoponilo a un semplice test per valutare la sua aggressività.[20] Fai rotolare il cucciolo sulla schiena e tienilo dolcemente in questa posizione. Anche se non esiste un parere unanime sull'utilità di questo test, molti esperti lo usano per stimare l'eventuale aggressività di un cagnolino quando diventerà adulto. Se ringhia e cerca di scacciarti, probabilmente svilupperà un carattere prepotente. Se giace passivamente a terra (improbabile per uno Shiba!), allora è possibile che sarà piuttosto remissivo. Una reazione sana dovrebbe essere una via di mezzo tra questi due estremi: divincolarsi cercando di raddrizzarsi, senza ringhiare o scattare.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.
Categorie: Cani
Questa pagina è stata letta 22 442 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità