Scarica PDF Scarica PDF

Che tu sia un principiante o un futuro campione di tennis, scegliere una racchetta piuttosto che un'altra avrà un forte impatto sul tuo stile di gioco. Le racchette da tennis non sono tutte uguali, ognuna ha i suoi pro e i suoi contro. Se sei intenzionato a giocare frequentemente a tennis, in qualsiasi veste, vale sicuramente la pena investire le tue energie nella ricerca della racchetta giusta.

Metodo 1 di 2:
Scegliere la Racchetta Giusta

  1. 1
    Scegli un manico delle giuste dimensioni. Un manico da adulto misura tra i 10 e gli 11,5 cm; per trovare quello più adatto a te, traccia una linea immaginaria a metà del palmo della tua mano e calcola la distanza esistente tra questa linea e la punta del dito medio (questa dovrà essere la taglia del tuo manico in pollici).[1]
    • Un metodo semplice per scegliere la misura adatta a te consiste nel tenere la racchetta in mano, come faresti mentre giochi, e infilare il dito indice dell'altra mano tra la punta delle dita e il palmo della mano che stringe la racchetta. Se non c'è abbastanza spazio per infilare l'indice, il manico della racchetta è troppo piccolo.
    • Se c'è troppo spazio, il manico è troppo grande.
    • Se la misura risultante è a metà strada tra due valori, scegli quello minore: potrai adattare il manico aggiungendo altro grip (un nastro morbido e imbottito da avvolgere intorno al manico).[2]
  2. 2
    A meno che tu non voglia una racchetta estremamente lunga, per dare più potenza ai tuoi colpi, scegli una racchetta normale, lunga 68 cm circa. Le racchette tradizionali sono lunghe tra i 68 e i 71 cm, ma esistono racchette lunghe addirittura 73 cm circa. Più la racchetta è lunga, maggiore è la potenza che si può imprimere ai colpi (questo grazie alla leva più lunga).
    • La conseguenza, è che le racchette lunghe sono meno manovrabili e rendono più difficile direzionare il colpo.
    • I principianti dovrebbero iniziare con una racchetta lunga 68 cm circa.
  3. 3
    Impara a conoscere i tre tipi principali di racchette. A seconda della tua abilità e stile di gioco (e dei tuoi bisogni), ti servirà una determinata racchetta per esprimere il tuo pieno potenziale. I tipi principali di racchetta sono:
    • Racchette potenti che hanno un piatto corde largo, la forma allungata e un peso limitato. Sono adatte ai giocatori principianti/intermedi o a chiunque voglia dare più potenza ai propri colpi.
    • Racchette “Tweener” che sono racchette ben bilanciate, progettate per giocatori di qualsiasi livello; garantiscono potenza ed equilibrio, controllo e manovrabilità.
    • Racchette dal controllo elevato che sono progettate per i professionisti. Queste racchette hanno un piatto corde molto piccolo, che garantisce un controllo estremo; inoltre, contribuiscono a dare potenza al tiro. Possono essere lunghe o corte e generalmente sono più pesanti delle altre racchette.[3]
  4. 4
    Se sei un principiante, acquista una racchetta larga e ben bilanciata. Se stai iniziando a giocare, ti servirà una racchetta facile da usare, che ti aiuti a dare potenza senza avere un'ampiezza di colpo particolarmente elevata. Scegli un manico adatto a te e procurati una racchetta con le seguenti caratteristiche:
    • Piatto corde da 106-118 pollici quadrati;
    • Lunghezza da 68 cm circa;
    • Peso da 255-283 g (racchetta leggera);
    • Bilanciata in cima, con testa pesante.[4]
  5. 5
    Acquista una racchetta meno potente, se sei particolarmente forte o atletico (o se colpisci con molta potenza). Anche i principianti possono avere difficoltà usando racchette grandi e dalla testa pesante, soprattutto se si tratta di persone forti e atletiche. Se hai questo genere di problema, acquista una racchetta con il piatto corde più piccolo, lasciando le altre misure come indicato. Se cerchi un maggiore controllo, una racchetta leggera e con la testa pesante può fare al caso tuo.[5]
  6. 6
    Impara a conoscere le differenze tra i vari materiali. La maggior parte delle racchette è realizzata in grafite, un materiale leggero che garantisce una certa potenza ai colpi (l'ideale per un principiante!). Altre racchette adatte ai principianti vengono realizzate in alluminio o titanio, che assicurano potenza e manovrabilità. Le racchette in boro o in kevlar sono le più leggere sul mercato, ma sono piuttosto rigide, quindi non concedono il minimo errore.
    • I principianti dovrebbero utilizzare racchette in alluminio o in grafite, ma l'importante non è tanto il materiale di cui è fatto l'attrezzo, quanto la sua maneggevolezza (oltre al fatto di potersi permettere o meno l'acquisto).
    • Le racchette in alluminio sono le più economiche e solitamente sono pesanti; comunque sia, sono affidabili oltre a essere robuste.
    • Le racchette in boro, kevlar e fibra di carbonio sono generalmente più costose di quelle in grafite.[6]
  7. 7
    Prova diverse racchette prima di acquistarne una. In negozio, prova qualche colpo per verificare la maneggevolezza della racchetta. Scegli tra un gran numero di racchette differenti, andando da quelle lunghe e larghe, che garantiscono maggiore potenza, a quelle dal piatto corde più piccolo. Per scegliere al meglio, chiedi ai tuoi amici di farti provare le loro racchette quando giocate e fai qualche scambio per capire qual è la racchetta più giusta per te. Ognuno ha il suo modo di giocare ed è per questo motivo che sul mercato ci sono tante racchette differenti.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Riconoscere le Caratteristiche di una Racchetta

  1. 1
    Valuta le dimensioni del piatto corde. Più il piatto corde è ampio, maggiore è la potenza generata dal colpo (posto che lunghezza della racchetta e ampiezza di colpo, oltre ad altre caratteristiche, siano le stesse). Questa è una delle scelte più importanti quando si acquista una racchetta, dato che maggiore potenza significa minore controllo. Tendi a colpire la pallina con forza eccessiva? Oppure vuoi dare più potenza senza dovere cambiare il tuo modo di colpire la palla? Considera la larghezza del piatto corde della tua racchetta attuale e trai le debite conclusioni.
    • I piatti corde più grandi misurano 106-118 pollici quadrati, ma possono arrivare a 120-130 pollici quadrati nelle racchette più potenti.
    • Le racchette più piccole, che garantiscono un controllo maggiore, hanno un piatto corde di 85-94 pollici quadrati.
    • I principianti dovrebbero scegliere racchette con piatti corde di circa 100 pollici quadrati (o più).[7]
    Consiglio dell'Esperto
    Peter Fryer

    Peter Fryer

    Tennista Professionale e Scrittore
    Peter Fryer è uno scrittore e istruttore di tennis che vive a Derry, nell'Irlanda del Nord. Ha conseguito la qualifica di istruttore professionale di tennis subito dopo la laurea e insegna da più di 13 anni. Peter ha aperto il blog Love Tennis nel 2010, inoltre collabora con la BBC e organi di stampa nazionali.
    Peter Fryer
    Peter Fryer
    Tennista Professionale e Scrittore

    Anche le dimensioni della testa della racchetta influiscono sul tuo gioco. Molti giocatori amatoriali o agli inizi tendono a usare racchette con una testa più grande, e questo è perfettamente a posto: l'obiettivo è di avere la migliore opportunità possibile per colpire la palla. Il rovescio della medaglia di queste racchette con testa più grande è che non sono manovrabili come quelle con una testa più piccola, quindi potresti non avere lo stesso controllo.

  2. 2
    Per avere maggiore potenza e stabilità, scegli una racchetta con il peso distribuito verso la testa. Questo tipo di bilanciamento va molto bene per i principianti e spesso viene trovato nelle racchette più potenti (che sono leggermente appesantite sulla sommità e quindi meno maneggevoli). I giocatori intermedi e quelli esperti preferiscono usare racchette dalla testa leggera, oppure bilanciate.
    • Se giochi sotto rete, usa una racchetta dalla testa leggera, che garantisce maggiore manovrabilità.
    • Se non sai esattamente cosa acquistare (o giochi vari stili di tennis), compra una racchetta bilanciata, dal peso distribuito equamente.[8]
  3. 3
    Prendi in considerazione lo schema corde. Lo stile di gioco di un tennista non è condizionato esclusivamente dalla racchetta: potenza, controllo e rotazione sono condizionati dallo schema corde (aperto o chiuso che sia).
    • Schema aperto: garantisce una rotazione maggiore, il che permette di dare più potenza al colpo in top spin; è più probabile che le corde si rompano, però.
    • Schema chiuso (o fitto): offre un maggiore controllo sulla traiettoria della pallina ed è più indicato per i principianti.[9]
  4. 4
    Usa una racchetta rigida per dare maggiore potenza (a scapito del controllo). La flessibilità di una racchetta va da 1 a 100 (con 100 che esprime la rigidità massima). La maggior parte delle racchette ha un valore di rigidità compreso tra 45 e 75.
    • I valori minori garantiscono più controllo e rotazione, meno potenza e maggiore maneggevolezza.
    • I valori più elevati assicurano più potenza, ma anche maggiori vibrazioni all'interno della racchetta. Certi principianti le trovano più maneggevoli e precise perché, flettendosi meno, hanno un comportamento più “naturale”.[10]
  5. 5
    Controlla lo spessore del telaio per misurare il potenziale della racchetta in termini di potenza. Un profilo più spesso conferisce più potenza allo strumento; il che ha senso, considerato che le racchette più grandi hanno un telaio più spesso. Le racchette che garantiscono maggiore controllo hanno telai di vario spessore, che conferiscono più o meno potenza ai colpi.
    • Le racchette indicate per i principianti hanno un telaio spesso 23-27 mm.[11]
    Pubblicità

Consigli

  • Usa uno smorzatore per assorbire le vibrazioni e sollecitare meno polso e gomito.
  • Puoi sempre rendere l'impugnatura più spessa, ma difficilmente la rimpicciolirai. Se non sai quale racchetta scegliere, prendine una dall'impugnatura più piccola che grande.
  • Spesso le racchette vengono giudicate o consigliate in base alla velocità di braccio di chi le impugna, perciò è importante valutare questo aspetto prima di scegliere una racchetta. Spesso i principianti hanno una velocità di braccio e una ampiezza di colpo minori, per questo hanno bisogno di racchette che garantiscono più potenza (o contraccolpo). I giocatori esperti, viceversa, hanno un braccio molto veloce e un'ampiezza di colpo maggiore, perciò, in genere, scelgono racchette che offrono più controllo (meno contraccolpo equivale infatti a più precisione).
  • Al posto di quelle sintetiche, puoi optare per delle corde in budello naturale, che sollecitano meno gomito e spalla.
Pubblicità

Avvertenze

  • Scegliere la racchetta sbagliata può favorire i tipici infortuni legati al tennis, come il gomito del tennista (epicondilite laterale) e sollecitare eccessivamente il legamento collaterale ulnare.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Nuotare Correttamente a Stile Libero
Imparare i "Punti di Pressione" nelle Arti MarzialiImparare i "Punti di Pressione" nelle Arti Marziali
Giocare a BowlingGiocare a Bowling
Mettere le Fasce da Boxe
Vincere a Braccio di FerroVincere a Braccio di Ferro
Riconoscere le Cinture del KarateRiconoscere le Cinture del Karate
Fare un Buon Allenamento con il Sacco da PugileFare un Buon Allenamento con il Sacco da Pugile
Imparare a Nuotare
Dare Pugni Più Forti
Diventare un Pugile ProfessionistaDiventare un Pugile Professionista
Imparare il Tai ChiImparare il Tai Chi
Correre Senza StancarsiCorrere Senza Stancarsi
Imparare a Stare a Galla
Giocare a Biliardo come un Professionista
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Peter Fryer
Co-redatto da:
Tennista Professionale e Scrittore
Questo articolo è stato co-redatto da Peter Fryer. Peter Fryer è uno scrittore e istruttore di tennis che vive a Derry, nell'Irlanda del Nord. Ha conseguito la qualifica di istruttore professionale di tennis subito dopo la laurea e insegna da più di 13 anni. Peter ha aperto il blog Love Tennis nel 2010, inoltre collabora con la BBC e organi di stampa nazionali. Questo articolo è stato visualizzato 134 352 volte
Categorie: Sport Individuali
Questa pagina è stata letta 134 352 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità