Quando progetti di cucinare un tacchino surgelato per celebrare una festività o qualunque altra occasione, la regola generale vuole che venga fatto scongelare in frigorifero per almeno 24 ore ogni 2 kg di peso.[1] Se ti sei dimenticato di tirarlo fuori dal congelatore per tempo, non hai abbastanza spazio in frigorifero o se hai acquistato un tacchino surgelato proprio all'ultimo minuto, mettiti subito all'opera, ma non temere, otterrai comunque un risultato perfetto. Puoi lasciarlo in ammollo nell'acqua per fare in modo che si scongeli rapidamente. Se lo metti sotto l'acqua corrente si scongelerà in modo ancora più rapido. In alternativa, puoi scegliere un metodo ancora più veloce, ma un po' più laborioso che richiede la tua presenza costante.

Metodo 1 di 3:
Scongelare il Tacchino nell'Acqua (Metodo Rapido)

  1. 1
    Riempi il contenitore prescelto. Versa l'acqua fredda in una pentola, una bacinella o in un qualsivoglia contenitore grande pulito. Devi usarne una quantità sufficiente a sommergere completamente il tacchino. Per questo metodo, la forma del contenitore non ha importanza. Tieni presente che la temperatura dell'acqua non deve superare i 4 °C per prevenire la proliferazione batterica.[2]
    • Se occorre, metti dei sacchetti pieni di ghiaccio nell'acqua per mantenerla fredda.[3]
  2. 2
    Sommergi il tacchino. Mettilo nel contenitore senza estrarlo dalla sua confezione, con il petto rivolto verso il basso. Assicurati che sia completamente sommerso.[4]
    • Se il tacchino non è più nella sua confezione originale, mettilo in un sacchetto sigillabile a tenuta stagna.
    • In questo modo preverrai una contaminazione incrociata degli alimenti.[5]
    • Usa una teglia o un altro oggetto pesante pulito per tenere il tacchino sul fondo, in modo che rimanga completamente sommerso nell'acqua.
  3. 3
    Rimuovi il tacchino dall'acqua dopo 30 minuti.[6] Quando è trascorsa mezz'ora, estrai il tacchino dall'acqua e appoggialo su una superficie vicina cercando di non bagnare dappertutto. Anche se il sacchetto è sigillato, l'acqua potrebbe essere contaminata dai batteri.
  4. 4
    Getta via l'acqua e riempi nuovamente il contenitore. Svuotalo e riempilo nuovamente con l'acqua fredda. Assicurati che abbia una temperatura inferiore ai 4 °C e all'occorrenza aggiungi altro ghiaccio.[7]
  5. 5
    Ripeti il processo. Rimetti il tacchino nell'acqua e lascialo a bagno per altri 30 minuti.[8]
  6. 6
    Ripeti il processo altre volte, se occorre. Questo metodo farà scongelare la carne a un ritmo di 30 minuti ogni 500 g di peso. Per fare un esempio, se il tacchino pesa 5 kg, dovrai lasciarlo scongelare approssimativamente per 5 ore.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Scongelare il Tacchino Sotto l'Acqua Corrente (Metodo Più Rapido)

  1. 1
    Posiziona correttamente il tacchino. Mettilo nel lavandino o nella vasca. Questo metodo ti sarà di aiuto se non hai un contenitore abbastanza grande per tenere il tacchino sommerso nell'acqua.[9] In questo caso, il petto deve essere rivolto verso l'alto per venire irrorato dall'acqua corrente.
  2. 2
    Apri il rubinetto. Assicurati che l'acqua sia fredda. Anche in questo caso la temperatura non deve superare i 4 °C, per prevenire la proliferazione batterica.[10]
  3. 3
    Colloca il tacchino sotto l'acqua. Assicurati che il getto lo colpisca bene al centro e gli ricada tutto intorno, per evitare sprechi. Non preoccuparti se si accumula un po' d'acqua sul fondo della vasca o del lavandino, assicurati semplicemente che ci sia un ricambio continuo.
  4. 4
    Gira il tacchino. Cambiagli posizione ogni 5 minuti circa: capovolgilo, giralo su un lato o fallo ruotare. Assicurati che rimanga sotto un getto d'acqua lento e continuo.[11]
  5. 5
    Ripeti a seconda delle necessità. Devi ripetere le operazioni finché il tacchino non è completamente scongelato. Non esiste una formula specifica come per gli altri metodi, quindi dovrai valutare tu stesso. Più il tacchino è piccolo e migliore è il flusso d'acqua e più si scongelerà rapidamente. Prova a perforare le parti più spesse e carnose, come il petto e le ali, per determinare se si sono scongelate.[12]
  6. 6
    Esegui dei test. Anche se la carne ti sembra morbida, è meglio eseguire altre verifiche.[13] Il metodo più semplice è quello di esaminare la cavità del petto e rimuovere le frattaglie. Se nella cavità sono ancora presenti dei cristalli di ghiaccio o se le interiora sono ancora congelate, significa che il tacchino ha bisogno di altro tempo per scongelarsi completamente.[14]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Scongelare il Tacchino con il Sale (Metodo Rapidissimo)

  1. 1
    Riempi il contenitore. Versa l'acqua fredda in una pentola, una bacinella o in un altro contenitore pulito. Ricorda che deve poter contenere comodamente il tacchino e l'acqua che serve per sommergerlo. Per questo metodo è preferibile utilizzare un recipiente di forma rotonda. La temperatura dell'acqua non deve superare i 4 °C per prevenire la proliferazione batterica.[15]
    • Un contenitore rotondo ti consentirà di mescolare più facilmente.
  2. 2
    Aggiungi il sale. Il sale contribuisce a ridurre la temperatura di congelamento dell'acqua. Le ragioni chimiche che spiegano questo fenomeno sono le stesse per cui si usa il sale nel periodo invernale per impedire che si formi il ghiaccio sulle strade. Aggiungi 100 g di sale ogni 4 litri di acqua.
  3. 3
    Sommergi il tacchino. Immergilo nell'acqua con il petto rivolto verso il basso. Se lo estrai dalla sua confezione originale si scongelerà ancora più velocemente, dato che l'acqua potrà penetrare nella cavità del petto. Dato che non dovrai cambiarla, non dovrai preoccuparti che sgocciolando contamini le superfici circostanti con i batteri.
  4. 4
    Mantieni l'acqua in movimento. Puoi mescolarla o far ruotare il tacchino usando un mestolo o un grosso cucchiaio di legno. In questo modo accelererai il trasferimento di calore.[16] Se il contenitore è di forma rotonda, dovrai fare molti meno sforzi per mantenere l'acqua in movimento.
  5. 5
    Esamina il tacchino. Il tempo necessario perché si scongeli dipende dal peso e dalle tua abilità nel mescolare. Prova a premere il petto per capire se si è ammorbidito.[17] Se la carne sembra scongelata, esamina la cavità del petto ed estrai le interiora. Se nella cavità sono ancora presenti dei cristalli di ghiaccio o se le interiora sono congelate, ricomincia a mescolare.[18]
    Pubblicità

Consigli

  • Il sale ha il beneficio aggiunto di insaporire, intenerire e disinfettare la carne.
  • Se sei in estremo ritardo, puoi cuocere il tacchino ancora congelato, ma tieni presente che ci vorrà il 50% di tempo in più.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non usare mai l'acqua calda, altrimenti la carne si scongelerà rapidamente all'esterno, ma rimarrà congelata all'interno aumentando il rischio di una proliferazione batterica.
  • Cuoci il tacchino non appena si è scongelato per prevenire la proliferazione batterica.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Cuocere un Hamburger in Padella

Come

Capire se il Pollo è Andato a Male

Come

Riconoscere la Carne Andata a Male

Come

Riconoscere la Carne di Manzo Macinata Andata a Male

Come

Cucinare le Braciole di Maiale in Padella

Come

Scongelare la Carne

Come

Marinare la Carne di Maiale

Come

Preparare la Carne Essiccata

Come

Cucinare una Bistecca in Padella

Come

Cucinare in Maniera Sicura il Pollo Congelato

Come

Scongelare un Pollo

Come

Bollire un Petto di Pollo

Come

Cucinare una Bistecca nel Forno

Come

Cuocere il Bacon
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Carne
Questa pagina è stata letta 8 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità