Come Scongelare il Pane

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 20 Riferimenti

In questo Articolo:Scongelare il Pane a FetteScongelare il Pane InteroConservare il Pane nel Congelatore in Modo Corretto

Congelare il pane fresco è utile a conservarlo fino al momento in cui si è pronti a consumarlo. Per questo motivo, molte persone lo acquistano in grandi quantità per poi riporlo nel congelatore, talvolta per risparmiare denaro approfittando delle offerte, oppure per avere sempre del pane fresco a portata di mano. Il pane a fette può essere scongelato piuttosto facilmente, quello intero invece, come pagnotte, panini e baguette, richiede un po' più di attenzione. Imparare a conservare, congelare e scongelare il pane nel modo corretto ti consentirà di portare in tavola un alimento sempre fresco, croccante e delizioso.

Parte 1
Scongelare il Pane a Fette

  1. 1
    Scongela il numero di fette di cui hai bisogno. Se pensi di usarne solo una porzione singola, la cosa migliore da fare è scongelare solo quella. Scongelare un'intera pagnotta pur avendo bisogno solo di qualche fetta di pane ti costringerebbe a mangiare la parte restante in tempi brevi o a congelarla nuovamente.[1]
    • Ricorda che congelare lo stesso pezzo di pane più volte lo renderà secco, duro e/o poco appetibile.[2]
    • Tira fuori dal congelatore le fette di pane che intendi mangiare a breve, quindi rimetti a posto il resto della pagnotta.
    • Se le fette sono attaccate l'una all'altra, prova a usare una forchetta o un coltello pulito per separarle con delicatezza.
  2. 2
    Disponi le fette di pane in un piatto che possa essere usato nel microonde. Prendi le fette che hai deciso di scongelare, quindi sistemale su un piatto capiente.[3] La maggior parte dei piatti che usiamo comunemente in cucina sono adatti all'utilizzo nel microonde, ma se hai dei dubbi ispezionane la parte inferiore alla ricerca di eventuali scritte o marchi che lo confermino.
    • Non coprire il pane. Limitati a disporlo ordinatamente sul piatto, lasciando un po' di spazio tra una fetta e l'altra.
    • Alcuni panettieri consigliano di avvolgere il pane in un tovagliolo di carta, prima di scongelarlo nel microonde.[4]
    • Ancora una volta, ricordati di verificare che il piatto possa essere usato nel forno a microonde.
    • I piatti usa e getta – e più in generale quelli in plastica – non sono adatti a questo scopo.
  3. 3
    Usa il microonde per scaldare le fette di pane congelate. Il forno a microonde non è adatto a scongelare le comuni varietà di pane intero, ma è invece molto efficace quando si tratta di pane affettato. Mano a mano che il pane si scongela, le molecole di amido contenute in ogni fetta inizieranno a formare dei cristalli, estraendo tutta l'umidità precedentemente contenuta nel pane (questo fenomeno è chiamato retrogradazione). L'uso del microonde consente che i cristalli si rompano all'interno del pane, con il vantaggio di mantenerlo caldo e soffice.[5]
    • Imposta il microonde a una potenza elevata.
    • Scalda le fette di pane a intervalli di 10 secondi. Tra un intervallo e l'altro, testa il livello di scongelamento.[6]
    • Usando un comune forno a microonde, dovrebbero essere necessari al massimo 15-25 secondi per scongelare il pane a fette. Alcuni elettrodomestici, però, potrebbero fornire indicazioni e avere funzioni di scongelamento differenti.
    • Non scaldare il pane per più di un minuto; con buona probabilità rischieresti di surriscaldarlo eccessivamente.[7] Inoltre, assicurati che non sia troppo caldo prima di metterlo in bocca.
    • Sii cauto, perché un uso sbagliato del microonde potrebbe rendere il pane umido e molliccio o al contrario duro e stantio. Ciò accade perché scaldandosi il pane perde umidità, dato che il calore ne trasforma il contenuto di acqua in vapore.[8]
  4. 4
    In alternativa, puoi usare un fornetto scaldavivande. Se non hai il forno a microonde o se preferisci non usarlo per scongelare il pane, puoi utilizzare un comune fornetto scaldavivande. Questo metodo potrebbe non essere adatto alle pagnotte intere, pertanto è meglio usarlo solo per il pane già tagliato a fette.[9]
    • Imposta lo scaldavivande sulla funzione "defrost" o "frozen", quindi scalda le fette di pane subito dopo averle rimosse dal congelatore.
    • Anche in questo caso, assicurati che il pane non si scaldi in modo eccessivo, altrimenti finirà per tostarsi.

Parte 2
Scongelare il Pane Intero

  1. 1
    Tira fuori il pane dal congelatore, quindi lascialo riposare a temperatura ambiente. Se non hai a disposizione un forno o se non hai fretta di portare il pane in tavola, puoi lasciarlo scongelare lentamente a temperatura ambiente.[10] Il tempo necessario varia in base alle dimensioni e allo spessore della pagnotta. Quando ti sembra pronto all'uso, puoi ispezionare la parte interna tagliandone una fetta o testarne delicatamente la morbidezza con le mani.
    • Tira fuori il pane dal congelatore.
    • Riponi la pagnotta sul piano di lavoro della cucina senza estrarla dal sacchetto in cui è stata congelata.
    • Lasciar scongelare interamente una pagnotta a temperatura ambiente potrebbe richiedere anche 3-4 ore.
    • Una volta scongelato, pur essendo pronto per essere mangiato, il pane potrebbe essere un po' freddo. Inoltre, la crosta esterna potrebbe aver perso la sua originale croccantezza e, nel caso di un pane molto umido, il risultato potrebbe essere eccessivamente molliccio o stantio.
    • Molti panettieri ritengono che il modo migliore per scongelare il pane sia quello di riporlo nel forno.
  2. 2
    Scongela il pane intero usando un comune forno da cucina. Questo metodo è sicuramente più rapido ed efficiente rispetto a quello appena visto. Il risultato sarà una pagnotta calda, appetitosa e dal gusto delizioso, che ricorda quello del pane appena sfornato.[11]
    • Preriscalda il forno portandolo a 175 °C.
    • Estrai la pagnotta dal congelatore, quindi rimuovi il sacchetto o l'involucro in cui è stata conservata.
    • Riponi la pagnotta ancora congelata sul ripiano centrale del forno.
    • Imposta il timer della cucina per un tempo di 40 minuti. Dovrebbero essere sufficienti a scongelare e scaldare il pane dalla crosta fino al centro.
    • Sforna la pagnotta, quindi appoggiala sul piano di lavoro della cucina. Attendi qualche minuto perché raggiunga la temperatura ambiente.
  3. 3
    Ammorbidisci una pagnotta che si è indurita. Che sia stata scongelato a temperatura ambiente o nel forno, talvolta il pane intero potrebbe risultare stantio o con la crosta troppo dura. Non temere, però: con pochi e semplici passaggi potrai riportarlo alle sue condizioni di alimento croccante e delizioso.[12]
    • Inumidisci solo parzialmente la pagnotta con l'acqua. Puoi riporla per un breve istante sotto il getto di acqua corrente della cucina oppure tamponarla con un panno pulito bagnato.
    • Ora avvolgi la pagnotta inumidita nella carta di alluminio. Per evitare che l'umidità si disperda, dovrai assicurarti che il pane sia perfettamente avvolto nella carta.
    • Inforna la pagnotta posizionandola sul ripiano centrale del forno. Dato che il pane dovrà scaldarsi gradualmente, il forno non deve essere preriscaldato.
    • Accendi il forno impostandolo alla temperatura di 150 °C.
    • Le varietà di pane più piccole, come rosette e baguette, saranno pronte dopo circa 15-20 minuti, mentre quelle più grosse e voluminose potrebbero richiedere anche mezz'ora.
    • Sforna la pagnotta, rimuovila dalla carta di alluminio, quindi rimettila in forno per altri 5 minuti. Questo passaggio ti consentirà di ottenere una crosta perfetta.
    • Ricorda che questo metodo consente di ammorbidire una pagnotta stantia per non più di qualche ora. Cerca di mangiarla il prima possibile, per evitare che torni a essere dura e assai poco appetitosa.
  4. 4
    Ridona croccantezza a una pagnotta scongelata. Qualunque sia il colpevole che ha rovinato la crosta del tuo pane, un clima molto umido o il processo di scongelamento, grazie all'uso del forno non sarà difficile riportarla alle sue condizioni iniziali. Saranno sufficienti pochi minuti, pertanto non perderlo di vista per non correre il rischio di bruciarlo. In breve tempo dovresti poter gustare una pagnotta dalla crosta golosa e croccante.[13]
    • Preriscalda il forno portandolo alla temperatura di 200 °C.
    • Togli il pane scongelato dall'involucro per poi infornarlo. Mettere il pane a contatto diretto con il ripiano del forno consente di ottenere una crosta ancora più croccante, ma se lo desideri puoi usare una teglia.
    • Imposta il timer della cucina per un tempo di 5 minuti, quindi lascia scaldare la pagnotta nel forno.
    • Dopo 5 minuti, sforna il pane e lascialo riposare a temperatura ambiente per 5-10 minuti prima di tagliarlo. Affettando il pane quando è ancora caldo faresti fatica a ottenere delle fette precise e uniformi.

Parte 3
Conservare il Pane nel Congelatore in Modo Corretto

  1. 1
    Comprendi per quanto si possa conservare il pane. Il pane fresco o confezionato può essere conservato nel congelatore per un tempo similare. È importante notare, però, che, una volta superata la data di scadenza, la minore qualità del pane può influenzare negativamente sul risultato. Se hai conservato del pane in frigorifero, una volta raggiunta la data di scadenza è sconsigliabile riporlo nel congelatore.[14]
    • Di norma il pane acquistato in panetteria e conservato a temperatura ambiente è buono anche nei 2-3 giorni successivi alla data di scadenza. Al contrario, quando viene refrigerato, allo scadere della data di validità, è molto probabile che il pane abbia perso le sue qualità.
    • Se conservato correttamente nella dispensa, il pane confezionato (affettato) può essere considerato buono anche fino a 7 giorni dopo la data di scadenza. Al contrario, se riposto in frigorifero, non andrebbe mangiato oltre la data di validità.
    • Se avvolto e conservato in modo appropriato, sia il pane fresco acquistato in panetteria sia quello preconfezionato disponibile nei supermercati dovrebbe poter essere utilizzato fino a sei mesi dopo il congelamento.
  2. 2
    Usa dei sacchetti per congelare gli alimenti di alta qualità. Comunemente, i sacchetti per il freezer sono leggermente più spessi di quelli per la normale conservazione degli alimenti, allo scopo di prevenire le bruciature da freddo. Riporre il pane in un involucro di alta qualità ti aiuta a mantenerlo fresco più a lungo.[15] I sacchetti per congelare gli alimenti sono facilmente reperibili in tutti i supermercati.
    • Metti la pagnotta in un sacchetto per il freezer. Fai uscire tutta l'aria in eccesso avvolgendo il pane con attenzione prima di sigillare il sacchetto.
    • Inserisci il sacchetto sigillato in un secondo sacchetto uguale al primo. Un doppio confezionamento minimizza il rischio che il pane perda le proprie qualità.[16]
  3. 3
    Congela il pane nel modo appropriato per assicurarti che rimanga buono a lungo. Il modo migliore per portare sempre in tavola del pane di alta qualità, pur essendo scongelato e non fresco, è quello di conservarlo nel congelatore nel modo corretto. Con la giusta temperatura e le corrette regole di mantenimento, il pane dovrebbe conservarsi sempre in buone condizioni.[17]
    • Prova a congelare il pane intero subito dopo averlo acquistato per evitare che possa ammuffire, indurirsi o diventare molliccio prima di riporlo nel congelatore.
    • Controlla che il freezer sia impostato alla temperatura di -18 °C per esser certo che il pane venga conservato alle condizioni termiche appropriate per prevenirne il decadimento.
    • Annota la data di congelamento sul sacchetto per alimenti per sapere da quanto tempo conservi il pane nel freezer. Se hai l'abitudine di congelare diversi panini e pagnotte, riponi quelli più freschi nella parte posteriore del cassetto, in modo che il pane che è stato congelato da più tempo sia il primo a essere mangiato.
    • Conserva il pane nel congelatore fino al momento dell'uso. Evita di esporlo a sbalzi di temperatura eccessivi.
    • Se possibile, evita di confezionare e riporre il pane nel congelatore durante le giornate umide. L'umidità può ammorbidire e inumidire il pane.
  4. 4
    Conserva il pane nel modo corretto sia prima sia dopo il congelamento. Che tu stia per congelare o abbia recentemente scongelato una pagnotta, è importante sapere come trattarla in modo appropriato. Una conservazione adeguata ti consentirà di mantenerne inalterate le sue qualità, dandoti modo di mangiare sempre del buon pane.[18]
    • Conservare il pane fresco in frigorifero non è consigliabile. Sebbene le basse temperature aiutino a prevenire la formazione delle muffe, causano anche una disidratazione prematura del pane.
    • Pagnotte e panini di dimensioni piccole o medie andrebbero conservati in un sacchetto di carta e mangiati entro un giorno dalla preparazione. Le pagnotte più grandi sono le più adatte a resistere al processo di congelamento e scongelamento.
    • Il pane in cassetta andrebbe conservato a temperatura ambiente.
    • Inoltre, il pane in cassetta andrebbe riposto in un sacchetto di carta, di plastica o in un apposito contenitore per il pane, dotato di una ventilazione adeguata.
  5. 5
    Il consiglio è di non conservare troppo a lungo il pane congelato. Pur rimanendo relativamente fresco, il pane nel congelatore non manterrà le sue qualità all'infinito. Anche il pane conservato nel congelatore ha una durata massima: andrebbe quindi mangiato entro poche settimane dalla data di congelamento (se possibile).[19]
    • Alcuni panettieri consigliano di mangiarlo entro tre mesi da quando è stato congelato. Altri invece suggeriscono di usarlo al massimo entro un mese.[20]
    • I fattori che determinano la durata del pane congelato sono molteplici: la varietà, il tipo di conservazione antecedente al congelamento e la stabilità della temperatura del freezer.
    • Lasciare il pane nel congelatore troppo a lungo o sottoporlo ad ampi sbalzi di temperatura può avere un impatto negativo sulle sue qualità.

Consigli

  • Assicurati di conservare correttamente il pane prima, durante e dopo il congelamento per mantenere il più possibile inalterate le sue qualità.

Cose che ti Serviranno

  • Pane intero o a fette
  • Sacchetti per congelare gli alimenti
  • Pennarello indelebile
  • Nastro adesivo di carta (opzionale)
  • Congelatore
  • Forno
  • Carta di alluminio
  • Microonde o scaldavivande con funzione “defrost” (opzionale)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Pane & Pasta

In altre lingue:

English: Defrost Bread, Português: Descongelar Pães, Deutsch: Brot auftauen, Español: descongelar pan, Русский: разморозить хлеб, Français: décongeler du pain, Bahasa Indonesia: Mencairkan Roti, Nederlands: Brood ontdooien, العربية: إذابة الخبز المجمد, 中文: 解冻面包

Questa pagina è stata letta 84 554 volte.
Hai trovato utile questo articolo?