Come Scoprire se una Valvola è in Buono Stato

I tubi a elettroni — chiamati ‘valvole’ in Inghilterra e nel resto dell’Europa, ma del tutto coincidenti — sono quasi obsoleti, ma una volta si trovavano in ogni pezzo di hardware che riceveva o trasmetteva segnali a radiofrequenza o aveva qualche altra funzione elettronica, come l’amplificazione del suono. Sono anche detti ‘ tubi a vuoto’. Hanno la stessa funzione, sono la stessa cosa, ma hanno solo una diversa nomenclatura. Come discuteremo, questi tubi elettronici — o comunque li si chiami — hanno costituito un gigantesco passo in avanti nelle trasmissioni wireless dei primi anni della radio.

Passaggi

  1. 1
    I nomi delle valvole derivano dal numero di elettrodi che contengono. Tutti i comuni tubi usano un filamento o riscaldatore, simile al filamento utilizzato nelle lampade ad incandescenza. La funzione di tale filamento è di riscaldare e rilasciare elettroni liberi, che sono poi controllati da altri elettrodi nel tubo. I tubi con un catodo "direttamente riscaldato" utilizzano il filamento come catodo. I tubi con catodi a "riscaldamento indiretto" hanno il filamento racchiuso all'interno di un tubo di metallo, che funge da catodo. I triodi hanno 3 elettrodi: catodo, griglia e piastra. I tetrodi hanno 4 elettrodi: catodo, controllo griglia, griglia e piastra. I pentodi hanno 5 elettrodi: catodo, tre griglie – griglia di controllo, griglia schermo e griglia soppressore – e piastra.
  2. 2
    A volte le griglie si rompono, vanno in corto e a volte il filamento si incurva, tocca uno delle griglie ... e la valvola diventa inutilizzabile. Se non hai costruito una sorta di circuito di protezione, anche molte altre parti possono andare in fumo.
  3. 3
    Indaga sui sigillanti. Il 572B veniva impiegato normalmente, ma, dal momento che veniva prodotto in maniera molto spartana, nessun isolante veniva inserito tra il filo di alimentazione proveniente dalla parte superiore del tubo per il collegamento della piastra. Quando diventava abbastanza caldo, scioglieva la connessione di saldatura e si staccava, rendendo questo tubo inutilizzabile finché il tappo non veniva nuovamente saldato ad alta temperatura. Il modo in cui erano fatti i perni sul fondo della base del tubo e il tappo sulla parte superiore lo rendevano altamente suscettibile di rottura precoce. I materiali che venivano utilizzati per sigillare l'ampolla dall’aria esterna e per legare il vetro al filo si deterioravano con il tempo e potevano lasciare entrare dell’aria causando una rottura prematura. I sigillanti ad alta temperatura sono comunque utilizzati su tutti i tubi, ma tutti questi sigillanti, nel tempo, si guastano, lasciando entrare dell’aria nell’ampolla. Per le valvole mal fatte, come queste, non utilizzavano i migliori sigillanti quindi erano anche le più suscettibili di deterioramento precoce.
  4. 4
    Cerca di capire come sono fatti i tubi a elettroni. Indipendentemente dal tipo specifico, seguono tutti la stessa regola base. Alcuni tubi, anziché avere il filamento, presentano catodi riscaldati indirettamente che emettono elettroni. Il catodo viene riscaldato ad alta temperatura ed emette elettroni. È un'idea complessa, ma le basi di una valvola sono semplici.
  5. 5
    Studia dei modelli specifici. Per motivi di facilità di questa discussione, potremo parlare di semplici tubi a triodo utilizzati dai radioamatori e di un tubo di trasmissione commerciale del passato, il vecchio ‘stand by’, il cavallo da battaglia di quei giorni!! Ma, per divertimento, dobbiamo anche includere un tubo di ceramica. La foto è di una valvola 4CX800A7 (8877). Parliamo di 4CX800A, simile alla 4CX800A7. La foto mostra solo lo stile dei tubi in ceramica. Praticamente si basavano tutti sullo stesso schema, fatta eccezione per la maggiore potenza del KLYSTRON e per i tubi di trasmissione ad alta potenza elettrica! Avevano anche dei manici, perché erano molto pesanti e ingombranti. Per la maggior parte erano raffreddati ad acqua o tramite circolazione forzata d’aria.
    • Ricordiamo l’Eimac 3-500Z e gli adorabili tubi a bottiglia, l’811A, con il 572B, utilizzato da trasmettitori e amplificatori per i radioamatori e l’833A, che è stato usato nei primi trasmettitori Gates, Collins, Westinghouse, RCA e General Electric AM.
    • Questi tubi sono tutti TRIODI: significa che hanno 3 parti funzionanti che sono necessarie per la loro funzionalità e operatività principale. Iniziamo prima con la valvola Eimac 3-500Z. Il 3 significava che era un triodo, tre parti. Il 500 era la potenza di dissipazione del tubo e la "Z" indicava lamiera zincata, ora sostituita con la grafite. Così, se hai una bella valvola 3-500Z, ti ritrovi con un anodo placcato di zinco (piastra). Se fosse un 3-500G, la piastra sarebbe fatta di grafite.
    • Il filamento era una bobina di filo di tungsteno trattata, arrotolata in una bobina di filo di tungsteno stesso, rivestito di torio o radio, avvolto da un isolante ceramico. Necessitava di 6 volt a 25 ampere! Questo piccolo tubo era potente ed emetteva molto calore, come ci si potrebbe aspettare utilizzando 25 ampere di corrente! Doveva avere un flusso costante di aria fresca e, se non era raffreddato ad aria forzata attraverso la console, i perni saldati sul fondo della provetta si staccavano dal fondo. Alcuni amplificatori RF ad alta potenza utilizzavano delle ampolle di vetro Pyrex e delle ventole per forzare l'aria intorno ai tubi e mantenerli freddi. Assomigliavano molto al globo di vetro della classica lanterna. Il design di questo tubo era diverso da qualsiasi altro ed era un pezzo forte per l'hobby del radioamatore. È ancora facilmente reperibile, come discuteremo più tardi. Si è scoperto che il radio era un po' troppo forte nel rilasciare elettroni, quindi fu tolto rapidamente dai tubi e da quel momento venne usato raramente, se non nei tubi sperimentali in laboratorio. Il radio è stato ed è ancora usato in alcuni tubi di raggi x ad alte prestazioni per scopi medici, insieme al cesio.
    • Uno dei primi tubi utilizzati per servizio amatoriale, l’811A, è apparso sin dai primi giorni della radio. Il suo filamento era disposto a M e ricoperto di torio per migliorare l’emissione degli elettroni; correva lungo l'intera lunghezza della piastra fino ai sostegni e nel reticolo. È davvero bello quando si è illumina. Questa valvola dapprima fu usata come un amplificatore audio in alcuni sistemi di altoparlanti dai 30 ai 50 watt, amplificando decisamente il suono, poi qualche ingegnere brillante vide qualcos'altro in questo tubo e decise di farne un amplificatore RF. La sua affidabilità sotto stress e le alte prestazioni di uscita, al momento, l’hanno resa una scelta eccellente per i trasmettitori da radioamatori e per i circuiti dell’amplificatore di potenza RF. La valvola 811A aveva solo uno svantaggio: la quantità di tensione e di corrente della piastra che era in grado di gestire. Corrente e tensione della piastra sono i fattori chiave di quanta potenza si può ottenere da qualsiasi valvola. La dissipazione della 811A a piastra RF andava dai 150 ai 200 watt al massimo.
  6. 6
    Se osservi un’immagine della piccola 811A, può sembrare grande, ma è una delle più piccole valvole originali per un amplificatore radioamatoriale. Il tubo in questa foto è ancora buono, ma ha anche alcuni problemi che lo rendono non proprio perfetto per un uso normale. Ha bisogno di essere sottoposto a gettering e testato prima di essere reinserito nell'amplificatore o nel trasmettitore. A servizio costante, la tensione di targa non può superare i 1.000 volt D.C. Nelle radio amatoriali e commerciali di grandezza intermedia, potresti avere quattro 811 che vanno dai 1200 ai 1500 Volt D.C. con circa 300 milliampere di corrente di piastra senza ancora danneggiare il tubo. Collins è stato probabilmente il primo a utilizzare questo tubo in una classe di amplificatori di potenza per radioamatori. Il produttore RCA ha portato avanti il modello 572B super robusto e incredibilmente potente che ha sostituito l’811 per avere più potenza, con il nuovo tubo di ricambio. Potrebbe adattarsi bene nella stessa presa del modello 811A e potrebbe gestire da 2500 a 2800 Volt D.C. con circa 0,375 milliampere di corrente sulla piastra. Potresti avere una tensione di targa molto più alta e aumentare la corrente a circa 0,375 milliampere senza danneggiare il tubo. In determinate circostanze potrebbe funzionare come un 811A. Si dovettero apportare alcune modifiche a questo tubo per poterlo utilizzare permanentemente a bassa tensione di targa.
  7. 7
    Considera come sono costruite le mini valvole. Come puoi concludere da questi primi esempi, i tubi a elettroni dovevano rimanere al fresco per evitare una rottura e un conseguente guasto che sarebbe stato inevitabile. C'erano alcuni tubi di struttura minuscola, specificamente realizzati in questo modo per occupare meno spazio e fornire un'adeguata amplificazione con un design compatto. Ne parliamo in termini generali.
    • I primi televisori usavano molti tipi di valvole, dai piccoli amplificatori audio - mezzo pollice di diametro e un pollice di lunghezza - ai tubi di sweep - un pollice e tre quarti di diametro e cinque pollici di lunghezza - specificamente progettati e realizzati per il cinescopio, con migliaia di oscillazioni al secondo. Qualche ingegnere brillante fatto il collegamento tra tubi di sweep e amplificazione RF e molte di queste unità di amplificatori sweep a buon mercato venivano usate con il pretesto di fare un amplificatore radioamatoriale e poi convertite per uso illegale sugli 11 metri (BANDA CB). Infatti, questa banda fu utilizzata per anni dai radioamatori prima che la FCC la scegliesse per l’uso pubblico. I radioamatori non hanno protestato per questa azione, visto che questa banda era piena di frequenze armoniche e interferiva con i canali TV locali, ma era ottimale per i contatti DX a lunga distanza. Ora purtroppo questa banda non è regolamentata, ma permane una limitazione data dalla FCC: non è possibile avere più di 4 watt in uscita, ma, anche così, la maggior parte dei radioamatori utilizza un amplificatore RF sul proprio ‘baracchino’ a casa o su di un veicolo in movimento. Inoltre, la maggior parte degli amplificatori CB ora sono transistorizzati.
  8. 8
    Impara a conoscere gli amplificatori a valvola sweep. Sono ancora in giro, anche se la loro produzione verrà presto interrotta e alcuni costano più di un buon 572B. La maggior parte di quelli più popolari – cioè i modelli 6JE6C/6LQ6, 6JS6C, 6LB6 e6DQ6 – si possono trovare presso i rivenditori affidabili.
    • Le valvole sweep, che erano usate per i televisori, sono state utilizzate per rendere performanti gli amplificatori lineari. Utilizzavano i modelli 6LR6, 6LB 6, 6LM6. 6RB6, 6MJ6, 6JT6 e il popolare 6LQ6, che era esattamente uguale al 6JE6C, tanto che i produttori hanno combinato questi due modelli, 6JE6C / 6LQ6. Gli ultimi tre – i numeri 6JS6C, 6LB 6 e 6DQ6 – sono stati utilizzati nelle radio amatoriali Yaesu, Hallicrafters e Drake. La maggior parte di quelli nuovi sono fatti e importati dalla Cina o Taiwan. Quelli realizzati in Francia e in Inghilterra sono ad alte prestazioni, tubi di alta qualità. L’azienda Eimac ha smesso di fare i tubi a busta di vetro.
  9. 9
    Cerca di capire che cosa può portare ad una rottura all'interno del tubo. C'erano molte possibilità di causarne la rottura e tutto poteva rovinarlo. L’involucro di vetro poteva scoppiare. Uno dei perni poteva andare avere in corto e fondersi. La valvola poteva illuminarsi ma non funzione a causa di accumulo di gas nell'ampolla. Il filamento stesso poteva bruciarsi – un avvenimento comune nei tubi a vuoto – oppure poteva durare per anni. È anche interessante notare che gli insetti potevano causare un corto tra la tensione di placca del circuito e la terra del telaio. Ragni e scarafaggi friggi non emanano un buon odore. Questo temporaneo cortocircuito può causare danni, ma raramente succede se tutto il quadro elettrico è intatto.
    • Il vuoto del tubo potrebbe perdersi solo in seguito ad alcuni eventi. A volte potrebbe sembrarti che il vuoto sia andato perso guardando al lato di un tubo quello che viene chiamato getter, che deve raccogliere e immagazzinare il gas che il tubo emette mentre è in funzione. Il getter può sembrare argentato durante il funzionamento, ma, se diventa bianco o grigio, significa che non c’è più vuoto e che non si accenderà. Se dovesse accendersi, si ossiderebbe subito e brucerebbe.
    • L‘811A è uno dei quattro tubi che, per oltre 15 anni, erano soliti comporre un amplificatore di potenza. Nell'uso normale e caricandoli attentamente, i tuoi tubi dureranno molto tempo. I tubi più utilizzabili sono stati creati anche per il governo durante la seconda guerra mondiale. Nei magazzini hanno trovato ancora dei tubi a elettroni fatti negli anni 40 e 50. Spesso li puoi trovare in vendita tra il materiale militare rimasto.
  10. 10
    Acquisisci familiarità con le aziende che facevano valvole. Ecco alcune che le producevano tutte in America. RCA, G.E., Raytheon, CBS, Tung-Sol, Westinghouse, Phillips, Audiovon, Amperex, Taylor, Eimac, White Electric, Sylvania, Klytronics, American Electronic Development ( AED ) ( la A era scirtta in rosso,la E in bianco e la D in blu ... azienda senza dubbio patriottica), Philco e Zenith. Aggiungine altre, se ne conosci. Poco dopo che le valvole cominciarono ad essere rimpiazzate con i transistor, la Philco è stato venduta alla Ford Motor Company. La Amperex è passata a un'industria francese che ne ha mantenuto il nome, la Phillips ha comprato la Westinghouse e poi la White Electronics ha inglobato la Phillips / Westinghouse, la Raytheon ha acquistato la Audiovon e poi la Klytronics è passata a produrre altra elettronica. Zenith, Sylvania, Tung-Sol e RCA si sono buttate nella produzione di transistor. I disegni e i modelli delle valvole sono stati dati alle aziende giapponesi che ne hanno prodotte a bizzeffe e le hanno vendute in America, per poi passare ai transistor. La tecnologia è migliorata da quando è stata progettata e costruita da Marconi la prima valvola. Marconi ha avuto l'idea giusta ed è durata per quasi un secolo.
  11. 11
    Nota come la tensione può influenzare il tubo. Sottoponendo il filamento di un tubo a un aumento della linea di sovratensione DC o a una tensione di picco, l’alta corrente potrebbe distruggere immediatamente il catodo o il filamento del tubo, rendendolo inutilizzabile. Le griglie a schermo erano fatte di tungsteno e di altri fili molto resistenti, ma anche queste sarebbero potute crollare o avrebbero potuto sciogliersi in qualsiasi momento, toccando la piastra o il filamento, causando l’inarcamento del tubo e provocando danni ad altre parti del dispositivo. Un tubo con molto gas potrebbe inarcarsi e causare danni.
  12. 12
    Impara la storia della nascita dei tubi. I primi produttori di valvole le facevano tutte a mano e il posizionamento delle schermate, della piastra e del filamento era cruciale per le loro prestazioni. Era molto difficile trovare le giuste distanze per non comprometterne la funzionalità. Raytheon era un grande distributore e produttore di valvole ad alte prestazioni e di ottima qualità per i militari e per l'industria della radio. Phillips/Westinghouse aveva un processo intero di assemblaggio per costruire e testare tutti i tubi che erano fatti a mano in quegli anni.
  13. 13
    Cerca segnali che indichino che questi tubi non funzionano. Il filamento non si accenderà se ci fosse un alone blu all'interno dell'ampolla durante l’uso – indica la presenza di gas – o se la potenza di uscita fosse inferiore ai normali intervalli. La valvola verrebbe considerata non funzionante e sarebbe chiamata "soft" per la sua incapacità di funzionare all'uscita normale. I modelli 811 e 572 hanno dei getter per assorbire letteralmente il gas all'interno di un tubo, ma con un limite di assorbimento. La sensazione peggiore, però, è quella di osservare del nero sui lati del tubo. Si tratta di carbonio e può segnalare che il guasto della valvola è eminente. Il modello 811 costava 5 euro. Ora, sempre che si riesca a trovare quello fatto in Cina, è venduto per 15. I 572 valevano 11 euro non molto tempo fa e ora quelli fatti in Cina, sicuramente di qualità inferiore rispetto a quelli americani, costano 38 euro presso dei rivenditori affidabili. Il modello 3-500Z o i tubi G, un tempo venduti dalla Eimac per 50 euro, ora ne costano 160 con un generico marchio cinese chiamato Cosmoz. Piuttosto costoso, ma parte necessaria se sei un radioamatore che usa valvole di stile 3-500.
  14. 14
    I tubi gassosi a volte potrebbero essere ripristinati dal getter presente all'interno. Per agire in fretta e degassare il tubo, si dovrebbe rimuovere l'alta tensione sulla piastra, permettendo al tubo di riscaldarsi applicando l'alimentazione del filamento e lasciandolo stare e "cuocere" per diverse ore. La valvola Eimac 3-500Z o G non aveva il getter. La piastra assorbirebbe nuovamente il poco gas, "cuocendo" questo tubo come descritto. La maggior parte delle valvole di sweep aveva dei piccoli getter e assorbiva il gas prodotto all'interno del tubo con un uso normale.
  15. 15
    Infine parliamo del triodo 833A. I costruttori dei migliori trasmettitori, ma ormai obsoleti, utilizzavano questa valvola come uscita finale nel loro amplificatore di potenza. Erano stati progettati specificamente per funzionare ad alte tensioni e a corrente di griglia da moderata a medio alta e per sopportare un notevole calore. Le ventole, posizionate sopra o sulle parti inferiori della bacchetta che teneva il tubo, forzavano aria fredda attraverso l’intero blocco del trasmettitore per poi soffiare aria calda dai tubi, raffreddandoli quel tanto che bastava per il corretto funzionamento. Se un 833A si raffreddava troppo, la sua efficienza diminuiva drasticamente. Forzando l'aria attraverso il blocco, questa si riscaldava quanto bastava per mantenere il tubo in ottima forma senza raffreddarlo eccessivamente. Mentre altri tubi dovevano usare l’aria forzata, l’833A, per come era stato progettato, doveva funzionare a caldo.
    • Il modello 833A non si usava nell’ambito radioamatoriale, poiché era stato progettato per la banda di trasmissione commerciale (da 500 Khz a 1.700 Khz) e non per le bande amatoriali. Un radioamatore potrebbe avere un successo limitato utilizzando la banda dei 160 metri, poiché le sue frequenze vanno da 1.800 Khz a 2.000 Khz. (o, in gergo radioamatoriale, da 1.800 Megahertz a 2.000 Megahertz).
  16. 16
    Considera i vantaggi dei tubi in ceramica, che hanno sostituito e soppiantato i tubi in vetro anni fa. È difficile provare e fare il getter di questi tubi se non hai un tester che svolga questo lavoro in un unico passaggio. Anche se non puoi vedere il filamento in un tubo di ceramica, fa il suo lavoro lo stesso. Le valvole 4CX800A della linea di produzione russa Svetlana offrono prestazioni eccezionali con soli due tubi, che possono generare oltre 2 kilowatt di potenza RF. Il radioamatore negli Stati Uniti non può eccedere una potenza PEP (Peak Envelope Power) di 1.500 watt. QRO Technologies produce un modello a 3 valvole, ma può essere solo esportato. Non è stato approvato per la vendita negli Stati Uniti. Il modello a 2 valvole sembra buono e alla maggior parte dei dilettanti piacerebbe un giorno averne uno sul loro banco da radioamatore. I prodotti di QRO Technologies sono ottimi, ma i prezzi sono giustamente alti. Un amplificatore di questa qualità sarebbe un vero investimento per la vita.
    • Se utilizzi un'altra serie di valvole in ceramica a buon mercato, assicurati che siano testate e abbiano subito il guttering, in modo che non distruggano il tuo amplificatore. Un arco attraverso il gas in questi tubi causerà gravi danni ad altri componenti della tua attrezzatura. Distruggerà anche l'interno in pochi millisecondi! Certo! Sono estremamente sensibili! Procurati una relazione scritta che attesti la prestazione delle valvole e come sono state testate.
    • Tornando indietro ai bei tempi delle valvole, RKO vendeva un tester in molti supermercati, nelle drogherie e anche nelle concessionarie auto. Erano in vendita molte marche diverse, ma la maggior parte erano ’made in USA’. Per sicurezza, i venditori, prima di vendertele, le controllavano per vedere che fossero utilizzabili. Quelli sì che erano i giorni! Non dovevi comprarle così com’erano, sperando che fossero ‘buone’. Una valvola amplificatore di potenza di una normale TV in bianco e nero costava solo pochi spiccioli. Sono cambiati i tempi e, allo stesso modo, anche l'elettronica.
  17. 17
    Il gruppo di valvole 4CX800A è probabilmente tutto ciò che hai sempre desiderato, a meno che non si sovraccarichi la griglia di controllo caricandole e bruciandole. Sono TETRODI, quattro parti: filamento, piastra, griglia di controllo e griglia schermo. Sono caricate in milliampere da un condensatore variabile sulla griglia di controllo. Hanno ancora un’ampolla robusta e sono adatte per l’uso radioamatoriale, ma ora è difficile provare e sostituire i tubi in ceramica se non hai un dispositivo per provare il tubo in ceramica e per insufflare il gas nel vuoto.
  18. 18
    Il riscaldamento è un must per tutte le valvole. C'è un ritardo nella maggior parte dei dispositivi a tubo prima che emettano un suono, quindi è ovvio che qualsiasi radio commerciale o valvola da radioamatore nell'apparecchiatura deve essere riscaldata prima dell'uso. Alcuni tubi partono a freddo. La serie Eimac 3-500 si avvia a filamento freddo, ma lasciarla scaldare per alcuni minuti prima di usarla non è una cattiva idea. I tubi a bottiglia già citati, gli 811A e i 572B hanno un tempo minimo di riscaldamento di 10 secondi prima dell'uso, ma lasciarli riscaldare può aumentare la vita del tubo che sarà pronto a funzionare a piena potenza, quando necessario. Il tubo di ceramica ha un tempo di riscaldamento non inferiore ai 3 minuti. I tubi sweep devono essere riscaldati per almeno 5-8 minuti per impedire loro di essere troppo freddi e di danneggiarsi.

Consigli

  • I tubi dei ceramica erano stati progettati in modo che, teoricamente, fossero operativi se si fosse verificato uno scambio nucleare. Se, dopo un'esplosione nucleare, i tubi di vetro normale non dovessero funzionare, quelli di ceramica, teoricamente, sarebbero ancora in uso. Il tubo di ceramica più grande disponibile per uso commerciale doveva essere raffreddato da acqua circolante. Aveva un radiatore come una macchina e veniva raffreddato mediante scambio di freon. Il numero riportato su questo tubo era125CX50000ACW: aveva un'uscita da 50.000 watt!
  • Guarda se c'è un alone blu quando è in funzione. Una valvola con un elevato volume di gas può persino sembrare violetta. Tieni presente anche questo. Alcuni tubi contengono mercurio, come parte necessaria della loro funzione. Questi sono spesso diodi o raddrizzatori che cambiano la corrente alternata (AC) in continua (DC) e avranno un alone blu quando sono in funzione, come una lampada accesa dalla mattina alla sera. Questa è una funzione normale per questi tubi, anche se sembrano gassosi. La maggior parte di questi tubi è stata sostituita nei tardi anni 70 da diodi con inserti in ceramica, con maggiori prestazioni e più efficienti nell’uso, ma ci sono ancora alcune tubi rettificatori ad alta tensione a vapore di mercurio.
  • I vecchi tubi hanno spesso degli altri elementi, come i rivestimenti al torio e al radio sui filamenti del tungsteno che sono leggermente radioattivi, ma non in quantità pericolose. Piccole quantità di questi elementi sono stati utilizzate per decenni per facilitare l'emissione di elettroni. Se si rompono, non ti preoccupare. Basta stare attenti quando li si maneggia e non buttarli nel cestino.
  • Smaltisci questi tubi correttamente portandoli in un centro di riciclaggio per materiale elettronico. Per favore non solo buttarli nel cestino, perché il mercurio è un metallo pesante tossico e inquina le discariche. Le valvole a vapor di mercurio sono le 866A, 8008, 6967 e WX88. Questi modelli erano popolari nei primi periodi delle radio commerciali e nei trasmettitori e nei piccoli amplificatori per uso radioamatoriale.
  • Utilizza guanti e occhiali protettivi quando maneggi tubi di qualsiasi tipo. I frantumi di vetro potrebbero tagliarti e ferire la mano e soprattutto conviene sempre mettere una protezione tra le provette e gli occhi!
  • Esamina qualsiasi tubo che desideri utilizzare. Le valvole usate mostreranno depositi carboniosi, deboli filamenti cadenti e/o punti caldi sulla piastra se sono state usate eccessivamente. I contenitori di vetro sono pompati a vuoto e talvolta si frantumano inaspettatamente, riempendoti di vetro, per cui devi utilizzare degli occhiali protettivi quando lavori con involucri di vetro. * All’inizio le valvole avevano un involucro metallico. Il vetro è seguito poco dopo, rendendo più facile il controllo visivo della presenza di difetti dei tubi.

Avvertenze

  • Le valvole sono sensibili al voltaggio, mentre i transistor sono sensibili alla corrente.
  • Non cercare mai di regolare la posizione o sostituire un oggetto metallico su un tubo quando è caldo o appena è stata disattivato. Sulla piastra potrebbero essere ancora presenti delle tensioni letali.
  • L’azoto è utilizzato anche per impedire la gassazione di alcuni piccoli tubi. L’azoto non lascerà che le parti si ossidino facilmente e quindi potrà permettere un pompaggio moderato di vuoto.
  • L'alta tensione sarà collocata nella parte superiore del tubo. Il tappo di metallo sulla parte superiore serve per il collegamento dell’alta tensione alla piastra del tubo nelle valvole di trasmissione. Non toccare mai la parte superiore di un tubo di trasmissione che è in funzione. Farlo può essere fatale.
  • Ad alte prestazioni, i tubi ad alta corrente sono stati pompati ad un alto stato di vuoto. Questa evacuazione dell'aria è necessaria per evitare l’ossidazione e la rottura precoce del tubo che potrebbe frantumarsi in qualsiasi momento. Non toccare mai a dita e mani nude un tubo che è appena stato usato. Sicuramente sarà troppo caldo al tatto e non si potrà sapere da una semplice osservazione se il vetro è caldo o no.
  • I tubi di trasmissione si basano su una fornitura costante di corrente DC ad alta tensione priva di ripple e completamente rettificata per i loro compiti. L’alta tensione è presente quando sono in funzione. I grandi condensatori conservano un'enorme carica di energia e appianare le increspature nella tensione e corrente D.C. Fai attenzione a un condensatore che è stato caricato: potrebbe avere ancora una carica di alta tensione all'interno.
  • Non provare mai a "forzare" un tubo di vetro in una presa. C'è sempre un motivo se non entra facilmente.
  • Utilizzare guanti e occhiali protettivi quando si maneggiano i tubi a vuoto ad alte prestazioni. Buste di vetro possono rompersi, invio pericolosi frammenti di vetro che volano in aria.
  • I tubi a vapore di mercurio hanno gocce di mercurio all'interno del loro involucro vetrato. Non agitare la provetta per raccogliere il mercurio in un unico luogo. Non buttarla in un cestino. Portala in un’isola ecologica per un corretto smaltimento e riciclaggio.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Computer & Elettronica

In altre lingue:

English: Find out if an Electronic Tube Is Good, Español: averiguar si funciona una válvula de vacío, Русский: узнать, хорошая ли электронная лампа, Português: Verificar se uma Válvula Eletrônica Ainda Funciona

Questa pagina è stata letta 8 564 volte.
Hai trovato utile questo articolo?