Come Scrivere e Pubblicare un Libro

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 11 Riferimenti

In questo Articolo:Scrivere un LibroModificare il Tuo Libro e Prepararti alla PubblicazionePubblicare il Tuo Libro

Scrivere e pubblicare un libro non è un'impresa facile. Tuttavia, con la giusta dedizione e con l'aiuto di alcune persone, come editori o agenti e grazie alla tua creatività, puoi farcela. Comincia ponendoti degli obiettivi quotidiani che puoi raggiungere. Quando hai finalmente terminato il tuo libro, pensa a come pubblicarlo. Poniti aspettative realistiche e scrivi per passione. Vedere il proprio libro pubblicato non è l'unica cosa che conta nel mondo della scrittura. Goditi ogni istante del processo creativo!

1
Scrivere un Libro

  1. 1
    Comincia a formulare delle idee. Scrivile da qualche parte, poi seleziona le migliori.
    • Alcune persone cominciano con una sola frase di ispirazione. Altri dedicano mesi o anni al progetto di una storia, prima di mettere una sola parola nero su bianco.
    • Qualunque tipo di scrittura ti si addica, puoi ottenere buoni risultati. Il segreto è seguire un'idea fin nella proverbiale tana del coniglio.
    • Stephen King, uno degli autori contemporanei più famosi, ha dichiarato di non avere l'abitudine di scrivere le sue idee in un quaderno. Secondo lui, "un quaderno delle idee è il modo migliore per immortalare delle pessime idee".[1] Questo non significa che sia un errore scrivere le proprie idee in un taccuino. Se questo metodo funziona per te, adottalo pure. Fai attenzione, però, a quali idee metti nero su bianco. Chiediti: "Se non scrivessi questo spunto adesso, lo ricorderei anche domani o non è abbastanza brillante?".
    • Quando trovi l'ispirazione per un'idea che vuoi sviluppare, comincia a scrivere.
  2. 2
    Non preoccuparti degli errori, puoi correggere la forma in seguito. Per sviluppare le storie migliori non devi fermarti a guardare lo schermo, lasciandoti ossessionare da ogni piccolo dettaglio. Se continuassi a esitare, probabilmente cambieresti subito tutto ciò che hai scritto, invece di concentrarti sulla stesura della storia.
    • Quando scrivi un libro e speri di vederlo pubblicato, completerai molte bozze prima di terminare la versione finale del manoscritto. Alcune bozze includeranno, probabilmente, importanti cambiamenti nella storia. In principio, però, cerca solo di creare un mondo, trasferendo i tuoi pensieri su carta o su schermo.
    • Concentrati sullo sviluppo dei personaggi. Alcuni libri danno molta importanza alla trama e non si tratta di un errore. I testi di maggiore successo, però, sono quelli che parlano dei personaggi e che spiegano l'importanza delle situazioni che li coinvolgono.
    • Anche se la trama fa progredire la storia, sono i momenti tra i personaggi che fanno vendere i libri. Questo vale sia per i libri fantasy, come Harry Potter, sia per i romanzi realistici come Freedom di Jonathan Franzen.
    • Concentrati su "Chi" interpreta la tua storia. Il "Quando", il "Cosa, il "Dove", il "Perché" e il "Come" arriveranno spontaneamente.[2]
  3. 3
    Poniti ogni giorno degli obiettivi di scrittura. Non dovresti importi un limite massimo per quanto riguarda ciò che puoi scrivere in un giorno, ma dovresti prevederne uno minimo. Questo ti aiuterà a concentrarti sulla storia.
    • Che tu ti ponga l'obiettivo di scrivere 300 parole al giorno o di lavorare al libro per un'ora, questa abitudine ti aiuterà a non perdere il ritmo giusto. Non sono molte 300 parole al giorno, ma per cominciare sono sufficienti. Se sei un principiante o se hai molti impegni, poniti un obiettivo più alla tua portata.
    • Degli obiettivi troppo ambiziosi sono difficili da raggiungere e spesso ti porteranno a non scrivere. Fai un passo alla volta: alla fine, completerai il tuo libro.
    • Se ti trovassi ad avere più tempo libero, potresti dedicare più spazio ogni giorno alla scrittura. Assicurati solo di porti ambizioni ragionevoli. Anche quando ti senti bloccato, insisti e raggiungi il tuo obiettivo di scrittura. Non puoi mai sapere quando arriverà l'ispirazione.
    • Lavora in un luogo tranquillo o isolato. Per scrivere, è molto importante trovare un posto sereno, dove tu possa concentrarti. Anche se decidi di scrivere in un caffè, trova un angolo dove non sarai distratto.
  4. 4
    Non perdere la motivazione. Molti scrittori cominciano bene, ma presto si lasciano sconfiggere dalla frustrazione, dalla distrazione o dalla noia. Uno dei modi più semplici per evitare questo problema è sforzarsi di sedere davanti al foglio bianco.
    • Raggiungendo ogni giorno il tuo obiettivo minimo di scrittura, riuscirai a rimanere sulla buona strada. Sedendoti davanti al computer o a un foglio bianco, trasformerai la tua ambizione in realtà.
    • Cerca di scrivere tutti i giorni alla stessa ora, oltre a porti degli obiettivi quotidiani. John Grisham ha pubblicato molti best seller e ha cominciato la sua carriera di scrittore mentre lavorava come avvocato. Si alzava molto presto ogni mattina e scriveva una pagina.
    • Rendi la scrittura un'abitudine a cui tu non possa rinunciare. Trova un luogo unico dove scrivere e fallo tutti i giorni alla stessa ora.
  5. 5
    Chiedi un parere sul tuo libro nelle prime fasi del suo sviluppo. Anche se potresti avere la tentazione di proteggere il tuo lavoro e tenerlo nascosto finché non "sarà pronto", non farlo. Chiedi spesso e fin da subito un'opinione su ciò che hai scritto alle persone di cui ti fidi.
    • Considera di entrare in un gruppo di scrittori locali se non lo hai già fatto. I tuoi colleghi possono aiutarti a dare corpo alle tue idee, possono offrirti consigli utili e spingerti a non mollare.
    • Usa internet. Se mostrare il tuo lavoro a qualcuno che conosci ti rende nervoso, puoi trovare dei forum online dove ricevere un parere e scambiare le tue idee con altri utenti. Su siti come /r/Writing di Reddit.com troverai molte persone disposte ad aiutarti a creare la tua opera (in inglese). [3]

2
Modificare il Tuo Libro e Prepararti alla Pubblicazione

  1. 1
    Assegna una categoria al tuo libro. Quando hai finito di scrivere la tua storia, assicurati che segua le linee guida degli editori Allen e Unwin.
    • Racconti di fantasia per bambini:
      • Per lettori principianti, dai 5 agli 8 anni, 5.000-10.000 parole di lunghezza.
      • Per lettori più abili, dai 7 ai 10 anni, 10.000-30.000 parole di lunghezza.
      • Per lettori delle scuole medie, dagli 11 ai 14 anni, 30.000-35.000 parole di lunghezza.
    • Romanzi per giovani adulti:
      • Per lettori adolescenti, dai 13 ai 16 anni, 40.000-60.000 parole di lunghezza.
      • Per lettori adolescenti maturi o più grandi di 15 anni, 40.000-100.000 parole di lunghezza.
    • Per consultare un elenco completo e trovare maggiori informazioni sulla scrittura e sulla pubblicazione dei libri, puoi leggere le "Submission Guidelines" (in inglese) sul sito web di Allen e Unwin: [1].
  2. 2
    Rileggi e modifica la tua storia. Non pensare che dopo un certo periodo tu non debba più esaminare la trama del tuo racconto. Fai tutte le correzioni che ritieni necessarie.
    • Anche se dovresti dedicare al processo di revisione la stessa attenzione che hai riservato alla scrittura, ricorda che meriti una pausa. Hai vissuto per lungo tempo all'interno della storia che hai creato ed è giunto il momento di prenderti una vacanza. Aspettando qualche giorno, riuscirai a correggere meglio il manoscritto perché, in qualità di editore, dovrai osservare la tua opera con occhio critico, essere pronto a compiere tagli ed effettuare delle modifiche.
    • Quando inizi la fase di revisione, fai tutte le modifiche necessarie, ma non continuare a mettere le mani sul testo prima di aver identificato il problema. Se cominciassi a correggere l'opera senza avere ben chiara una soluzione, faresti a pezzi la storia e non sapresti come ricomporla.
    • Un rischio possibile è quello di modificare troppo il tuo testo originale. Chiedi perciò ad altre persone di controllare la tua opera. Un aiutante può notare dei punti critici che tu hai trascurato perché sei troppo coinvolto dal tuo lavoro.
    • Chiedi a una persona di cui ti fidi di leggere il testo e di commentarlo. Fino ad ora, hai lavorato in completo isolamento. Ci saranno degli errori che non riuscirai a trovare da solo.
    • Leggi gli appunti della persona che ti sta aiutando, poi mettili via. Probabilmente non ti piaceranno le sue critiche. Perciò, dopo aver letto i commenti, rilassati; dopo qualche tempo rifletti e metti in pratica quelli più utili, scartando quelli che non ritieni importanti.
  3. 3
    Chiedi a un editore di leggere il tuo libro. Dopo aver corretto una o più volte la tua opera, è il momento di chiedere a un vero editore di esaminarla. Revisionare un testo è un'attività molto diversa dalla scrittura. Hai bisogno dell'aiuto di qualcuno che sia in grado di decostruire il testo, trovare i problemi e darti dei consigli su come ricomporre le parti da conservare.[4]
    • L'aiuto di un editore professionista è particolarmente prezioso se hai intenzione di pubblicare da solo il tuo libro. L'ultima cosa che vorresti è trovare un pacchiano errore di ortografia nella tua opera, dopo tutto il tuo duro lavoro.
    • I migliori editori sono in grado di rendere la tua narrazione più chiara e più fluida senza modificare il tono e lo stile della scrittura.[5]
    • L'editore guarderà il tuo libro con un occhio obiettivo e ti aiuterà non solo a correggere gli errori più piccoli, ma anche a far emergere la vera storia, tra tutti i dettagli inutili.
    • Un editore, inoltre, darà un aspetto più professionale al tuo libro.
  4. 4
    Esegui un controllo finale per assicurarti che il testo sia pronto alla pubblicazione. Dopo che tu e l'editore avrete realizzato la versione finale del libro, assicurati che tutto sia in ordine.
    • Assicurati di trovare un buon titolo per il libro.
    • Comincia a promuovere il libro sui social network. Crea una pagina Facebook e un profilo Twitter per la tua opera. Pubblica aggiornamenti su ciò che riguarda la pubblicazione e su altre informazioni che possono interessare i lettori.

3
Pubblicare il Tuo Libro

  1. 1
    Prendi in considerazione l'idea di assumere un agente. Si tratta di una figura professionale che lavorerà per te, aiutandoti a pubblicare e vendere il tuo libro. In genere gli agenti hanno anche contatti nel mondo dell'editoria, che possono rivelarsi molto utili. Tuttavia, se sei un autore sconosciuto, non sarà facile trovarne uno.[6]
    • Non sempre avrai bisogno di un agente. Se hai intenzione di pubblicare da solo il tuo libro, potresti farne a meno.
    • Puoi cercare degli agenti su siti come PublishersMarketplace.com (in inglese). Potrai visualizzare molti profili e controllare quali tipi di libri sono pubblicati.[7]
    • Assicurati di leggere le istruzioni per proporre un libro a un agente, prima di inviare il tuo materiale. Nella maggior parte dei casi avrai bisogno di:
      • Lettera di richiesta, ossia una lettera di una pagina in cui descrivi e promuovi il tuo libro.
      • Sinossi del libro, ovvero un breve riassunto della storia.
      • Proposta di saggistica (se non stai scrivendo un romanzo di fantasia), cioè un documento molto dettagliato, di solito di 20-30 pagine, che descrive la tua tesi e spiega perché il tuo libro merita di essere pubblicato.[8]
      • Capitolo d'esempio o manoscritto intero.
  2. 2
    Fai delle ricerche sui vari editori. Puoi decidere di pubblicare da solo il tuo libro, ma se vuoi raggiungere il grande pubblico, la scelta migliore è rivolgersi a una casa editrice importante.[9]
    • Alcuni editori pubblicano o leggono solo materiali che hanno richiesto e che sono arrivati tramite un agente.
    • Gli agenti e gli editori hanno una marcata preferenza per i materiali prodotti da autori e scrittori già noti. Questo, però, non significa che tu non possa attirare la loro attenzione. Per farlo, devi dimostrare che hai un seguito e che sai come promuovere la tua immagine sui social network.
    • Alcuni editori come Penguin o Allen & Unwin sono disposti a leggere il tuo manoscritto, anche se non sei rappresentato da un agente.
    • Valuta le opzioni di auto-pubblicazione.[10] Pubblicare da solo il tuo libro può sembrarti un'alternativa valida per evitare tutte le persone che non faranno altro che dirti di no. Si tratta, però, di un'impresa faticosa e se esistono professionisti dell'editoria, probabilmente sanno come procedere in questo campo senza fare errori. Se decidi di pubblicare da solo il tuo libro e hai intenzione di stampare delle copie cartacee, devi trovare un buon distributore. In alternativa, puoi scegliere di pubblicare la tua storia come e-book sul sito di auto-pubblicazione di Amazon.[11]
  3. 3
    Restringi le opzioni di pubblicazione. Quando hai scelto alcuni editori (più sono meglio è), comincia a fare delle ricerche più approfondite su ognuno di essi.
    • Alcune case editrici pubblicano solo libri per adulti o di generi specifici, mentre altre accettano manoscritti molto diversi tra loro.
    • Dovresti trovare tutte le informazioni che cerchi sui siti web degli editori. Alcuni richiedono limiti di parole e formati diversi di pubblicazione, mentre altri accettano solo le proposte richieste da loro.
    • Quasi tutti gli editori richiedono una copia cartacea (stampata) manoscritta della tua storia. Inoltre, non dimenticare le indicazioni sul formato. Alcuni editori preferiscono la doppia spaziatura, oppure un tipo di font specifico in una certa dimensione.
    • Rispetta tutte le indicazioni. Non inviare il tuo manoscritto via e-mail e non spedirlo su CD, se non ti viene richiesto di farlo.
    • Non inviare mai la copia originale, o l’unica copia della tua opera. Non riceverai il materiale indietro.
  4. 4
    Valuta se auto-pubblicare il tuo libro online. Si tratta di una scelta possibile da percorrere, piuttosto popolare. Il metodo più usato per pubblicare e-book è il Kindle Direct Publishing di Amazon. Ti basterà caricare il tuo manoscritto sul programma per cominciare a venderne delle copie.
    • Il servizio KDP è gratuito, ma Amazon trattiene fino al 70% dei tuoi profitti.
    • Se vuoi auto-pubblicare un tuo libro online, è meglio far leggere l'opera a un editore professionista e far disegnare la copertina da un grafico.
    • Il compito della promozione del libro ricadrà interamente su di te, se userai questo metodo.
    • Sii realista. Probabilmente il tuo primo libro non sarà un successo. Non diventerai famoso in pochi giorni. Nella maggior parte dei casi servono molte opere e anni di duro lavoro per sviluppare una reputazione solida.
  5. 5
    Aspetta e sii paziente. Spedisci copie della tua opera a tutti gli editori disposti a valutare il tuo lavoro.
    • Possono servire fino a quattro mesi affinché il tuo libro sia valutato.
    • Se ricevi un "sì" da un editore, ben fatto! Troverai il tuo libro tra gli scaffali delle librerie. Non sempre la casa editrice si occuperà della promozione e per questo può essere importante l'aiuto di un agente. La buona notizia è che trovare un agente è molto più facile dopo aver firmato un contratto di pubblicazione. Ricorda, però, che in molti casi sarai tu a dover promuovere il tuo libro.

Consigli

  • Ricorda: qualunque sia la tua età, se la tua storia merita di essere pubblicata, quasi tutti gli editori ti offriranno un contratto. Preparati ad accogliere le critiche e sfruttale con saggezza.
  • Rileggi sempre la tua opera prima di presentarla agli editori. Nessuna casa editrice accetta manoscritti zeppi di errori di ortografia e di grammatica o con molte imprecisioni. Valuta se chiedere aiuto a un editore professionista.
  • Continua a scrivere! Anche se tutte le persone hanno stili di correzione diversi, spesso il metodo più efficace è scrivere il più possibile finché hai l'ispirazione, dedicandoti solo in un secondo momento alla revisione.
  • Non dare peso alle "regole della scrittura". Ogni stile prevede delle regole a cui attenersi: punteggiatura, struttura delle frasi, sintassi, ecc. Tuttavia, non lasciare mai che ciò che hai letto online influenzi la tua scrittura, soprattutto se si tratta di regole quali "non scrivere mai in forma passiva" o "evita di abusare degli avverbi". Potrai sempre occuparti della revisione in un secondo momento.
  • Rispetta l'etichetta degli editori e degli agenti. Segui sempre le regole per proporre un manoscritto e ricorda di essere paziente. Dopo un mese o due senza ricevere una risposta, puoi provare a rivolgerti ad altre persone. Ricorda, le opere non richieste sono spesso lasciate per ultime e vengono lette dopo diversi mesi.
  • Non sempre le case editrici promuovono un libro. Questo compito spetta a te, l'autore. Spesso gli editori fanno pubblicità ai propri libri solo sul loro sito web. Parla con amici e familiari, poi distribuisci dei volantini nella tua città. Crea delle pagine sui social media per generare interesse. In alcuni casi, potresti persino recarti in una libreria locale per fare pubblicità al tuo libro.
  • Prova a rivolgerti a più case editrici. Alcune saranno interessate al tuo lavoro, altre no.
  • Se hai un'idea, comincia a scrivere e non fermarti, anche se ti senti abbattuto. Sederti e iniziare a muovere la penna può essere la parte più difficile del processo creativo.
  • Segui la storia che stai scrivendo al momento. Se hai un'idea diversa, annotala da qualche parte e valuta attentamente se puoi inserirla nella tua storia attuale senza stravolgerla.
  • Non pensare se al pubblico possa piacere la tua opera. Non tutti i lettori gradiscono gli stessi generi letterari e le stesse storie.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Scrittura

In altre lingue:

English: Write and Publish a Book, Español: escribir y publicar un libro, Português: Escrever e Publicar um Livro, Deutsch: Ein Buch schreiben und veröffentlichen, Русский: написать и опубликовать книгу, Français: écrire et publier un livre, Bahasa Indonesia: Menulis dan Menerbitkan Buku, العربية: تأليف ونشر كتاب, Nederlands: Een boek schrijven en uitgeven

Questa pagina è stata letta 14 379 volte.
Hai trovato utile questo articolo?