Come Scrivere un Elogio Funebre per un Nonno

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 18 Riferimenti

In questo Articolo:Pianificare l'ElogioImpostare il TonoPreparare l'Elogio Funebre

Un elogio funebre è un discorso tenuto in omaggio di una persona defunta, di solito pronunciato durante il suo funerale. Durante il rito possono essere tenuti diversi discorsi, da parte di colleghi, vicini di casa, compagni di scuola, ecc. Per scrivere un elogio dedicato a un nonno, dovresti concentrarti sul rapporto che avevi con lui in qualità di nipote, piuttosto che cercare di illustrare tutta la sua vita. Un funerale può essere un momento difficile per tutti coloro che conoscevano il defunto, ma se sai scrivere un elogio coinvolgente, potrai offrire a tutti gli intervenuti un senso di pace e armonia.

Parte 1
Pianificare l'Elogio

  1. 1
    Raccogli le idee e pianificale. Quando rifletti sul tuo discorso, dovrai lasciare perdere alcune idee. Non puoi inserire tutto quello che vuoi nel tuo elogio, quindi cerca di non creare una biografia dettagliata dell'intera vita di tuo nonno. Rifletti su alcuni ricordi: pensa ai momenti che avete trascorso insieme, alle circostanze più toccanti che ti hanno rivelato la sua personalità e così via. Metti per iscritto ogni cosa, ma non sentirti costretto a includere tutto ciò che hai elencato.[1]
    • Chiediti quali sono le qualità che descrivono meglio la sua persona.[2]
    • Considera ciò che distingue tuo nonno dalle altre persone che conosci.[3]
    • Se coltivava hobby o passioni particolari, è preferibile menzionarli. Tuttavia, non è necessario incentrare l'elogio su questi aspetti, dal momento che sarebbe meglio mettere in risalto il suo ruolo di nonno.
  2. 2
    Chiedi ad altre persone quali ricordi hanno di lui. L'elogio dovrebbe essere imperniato su quanto è stato premuroso con te. Tuttavia, non vuol dire che non puoi considerare le confidenze di altre persone che lo conoscevano. Potresti cominciare domandando ai tuoi genitori, zie o zii qual era il loro rapporto con tuo nonno o anche rivolgerti ai suoi amici più stretti per sapere quali sono i ricordi più belli che serbano del defunto. Questa ricerca potrebbe offrirti qualche idea sul modo in cui era conosciuto da altre persone e sul motivo per cui era apprezzato da quanti non appartengono alla tua famiglia.[4]
    • Quando parli con gli altri di tuo nonno, considera la possibilità di chiedere come e quando lo hanno conosciuto (se non sono parenti), quali sono i ricordi più belli che hanno di lui e quali erano i suoi pregi. In base al rapporto che avevano con lui (amicizia o parentela), le risposte potrebbero scostarsi notevolmente dalle idee che hai appuntato: questa divergenza, tuttavia, può portarti ad approfondire nell'elogio il modo in cui gli altri lo consideravano.
  3. 3
    Cerca i ricordi più illuminanti. Man mano che passi al setaccio tutti i ricordi che hai di tuo nonno, cerca i momenti che lo caratterizzano meglio. Ha mai detto o fatto qualcosa che ti ha portato a credere "Questo è il vero animo di mio nonno"? Non deve essere un momento colossale, capace di cambiare la vita. Spesso i ricordi più belli che mettono in luce una persona sono le piccole cose che ha detto o fatto, le sue qualità, in quanto contribuiscono a rivelare giorno per giorno la sua personalità e il suo carattere.[5]
    • Quando cominci a mettere per iscritto quanto ricordi, concentrati su una serie di piccole verità. Evita frasi ampollose e generiche, ma concentrati sui particolari che descrivono tuo nonno o il vostro rapporto.[6]
  4. 4
    Cerca di essere concreto. Non ti basta scrivere che avevi un nonno premuroso. Dai una testimonianza precisa che illustri quanto era amorevole. Se aveva un fantastico senso dell'umorismo, non limitarti a dire che era un tipo spiritoso. Parla della sua vena ironica, descrivendo magari quella volta in cui aveva organizzato uno scherzo o raccontato un aneddoto divertente. Ricorda che non tutti avranno i tuoi stessi ricordi. Pertanto, il tuo elogio dovrebbe spiegare a coloro che intervengono al funerale qual era il vostro rapporto e che nonno è stato.[7]

Parte 2
Impostare il Tono

  1. 1
    Regala un sorriso senza fare battute. Ricorda che non devi parlare della sua quotidianità come se fossi un cabarettista. Tuttavia, tieni conto che spesso gli elogi funebri suscitano qualche risata tra i presenti, confortando tutti coloro che sono stati colpiti dal lutto. Non creare una buffonata, ma cerca di raccontare qualche piccolo aneddoto che faccia ridere chiunque conoscesse tuo nonno e pensare: "Era davvero così!". In alternativa, puoi scegliere di raccontare un episodio concludendolo in maniera inaspettata, ma mettendo in luce qualche sua stravaganza. In qualunque modo tu scelga di scrivere l'elogio, ricorda che una risata dà conforto alle persone, ma non esagerare se vuoi che abbia successo.[8]
    • Non scrivere barzellette. Ricorda che è pur sempre un funerale, anche se un paio di aneddoti divertenti collocati al momento opportuno possono contribuire ad alleggerire l'atmosfera e ricordare a tutti i momenti più felici e piacevoli che hanno condiviso con tuo nonno.[9]
  2. 2
    Personalizza il discorso per tuo nonno. È importante tenere conto della personalità del defunto man mano che scrivi l'elogio. Se nella vita era molto serio, ti conviene evitare aneddoti divertenti. Se era un fervido credente, sentiti libero di riportare quale ruolo ha giocato la fede nel corso della sua vita. Non esistono regole rigide per scrivere un elogio, all'infuori dello sforzo di cogliere lo spirito e la personalità del defunto. Concentrati su ciò che tuo nonno avrebbe voluto sentire e su ciò che è più appropriato e importante per onorare la sua memoria.[10]
  3. 3
    Non essere protagonista. È meglio se la prima bozza si concentri su ciò pensi e sui tuoi sentimenti, ma ricorda che l'elogio non deve essere incentrato su di te. È assolutamente comprensibile che tu parli del rapporto che avevi con tuo nonno, ma cerca di non soffermarti troppo sul tuo stato d'animo o su ciò che stai pensando. Tutti sanno che tenevi a lui e che stai soffrendo per la sua mancanza, ma ciò che realmente vogliono sentire è un affettuoso omaggio alla sua memoria.[11]
    • Considera la possibilità di far leggere il tuo elogio a qualcun altro per chiedergli se parli eccessivamente di te. Il parere di un'altra persona può aiutarti a individuare il modo migliore per concentrarti su tuo nonno e sul vostro rapporto anziché sulla descrizione di quanto stai provando.[12]

Parte 3
Preparare l'Elogio Funebre

  1. 1
    Scrivi una breve introduzione. Se la tua famiglia è piuttosto numerosa o se tuo nonno aveva una marea di amici, è probabile che non tutti ti conoscano come suo nipote. Fai in modo che l'introduzione sia molto breve: sarà sufficiente una sola frase molto concisa, che ti presenti indicando il tuo nome e il rapporto che avevi con il defunto.
  2. 2
    Coordinati con le altre persone che terranno un discorso. Se altri parenti o amici pronunceranno il loro elogio durante il funerale, ti conviene contattarli in anticipo. Organizza ciò che ognuno intende dire in modo da non riportare le stesse qualità o raccontare le stesse storie.[13]
  3. 3
    Tieni presente che hai un limite di tempo. A volte, quando ci sono più persone che pronunciano un discorso durante un funerale, è possibile che venga stabilito per ognuna un determinato limite di tempo. Anche se non è stato stabilito esplicitamente, è importante ricordare che non bisogna procedere all'infinito. Sii rispettoso e sappi in che misura ridurre la durata del tuo elogio.[14]
    • Anche se non ti è stato esplicitamente imposto alcun limite di tempo, cerca di far durare il tuo discorso meno di cinque minuti. In genere, dopo cinque minuti le persone hanno difficoltà a continuare ad ascoltare, soprattutto se sono sopraffatte dal dolore.[15]
  4. 4
    Evita di dare un senso alle cose. Non farai un favore a tuo nonno cercando di dare un senso alla sua morte. Né sarai in grado di inquadrare un'intera esistenza in un elogio funebre. Quindi, invece di dire a tutti cosa devono pensare della vita e della morte di chi se n'è andato, faresti meglio a concentrarti su ciò che ha reso la sua esistenza così importante. Non c'è bisogno di sottolineare quanto sarà difficile riempire il vuoto che ha lasciato, perché tutti probabilmente penseranno la stessa cosa. Invece di dire frasi ovvie e scontate, concentrati per rendere l'elogio un tributo d'amore al defunto.[16]
  5. 5
    Esercitati a pronunciare l'elogio a casa. In genere è una buona idea ripassare un discorso prima del giorno in cui dovrai tenerlo e un elogio non fa differenza. Molto probabilmente piangerai mentre lo pronunci, ma non è un problema. È naturale piangere durante un funerale, soprattutto quando richiami alla memoria tutti i meravigliosi ricordi che serbi del defunto. Tuttavia, cerca di non farti sopraffare troppo dall'emotività rischiando di rovinare il tuo affettuoso omaggio tra singhiozzi e lacrime irrefrenabili. Esercitandoti, avrai l'opportunità di sfogarti un po' quando sei da solo. È importante in quanto potrebbe essere la prima volta che parli apertamente della morte di tuo nonno. Non avere paura di mostrarti in lacrime, ma concediti un bel pianto prima di parlare davanti a tanta gente.[17]
  6. 6
    Informati sull'organizzazione. È importante conoscere i particolari di carattere organizzativo prima del funerale. Pertanto, una volta che avrai deciso di offrire un elogio, è fondamentale sapere dove dovrai pronunciarlo, se ci sono ostacoli da attraversare per arrivare alla tua postazione e se c'è un microfono. Non dimenticare di portare con te una copia scritta della bozza finale. Anche se pensi di averlo memorizzato, non è una cattiva idea avere a disposizione una copia cartacea, per ogni evenienza.[18]

Consigli

  • Inizia a scrivere l'elogio non appena ti viene chiesto. Probabilmente avrai a disposizione solo un paio di giorni, ma più tempo gli dedicherai, meglio sarà.
  • Cerca di non agitarti se ti viene chiesto di offrire un elogio. Nessuna delle persone che interverrà al funerale si aspetta di avere di fronte un esperto oratore. Apprezzeranno i ricordi che vorrai condividere con loro, indipendentemente dal modo in cui li esporrai.

Avvertenze

  • Non trasformare l'elogio in una poesia. I presenti verranno distratti dal significato perché saranno concentrati ad ascoltare il ritmo e la rima dei tuoi versi.
  • Un funerale non è un momento per "mettere le cose in chiaro" riguardo al defunto o per risolvere problemi familiari. Sii gentile e cerca di offrire il tuo tributo nel modo più amorevole possibile.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Famiglia

In altre lingue:

English: Write a Eulogy for a Grandparent, Português: Escrever um Elogio Fúnebre Para Seu Avô ou Avó, Español: escribir un elogio fúnebre para un abuelo, Русский: написать надгробную речь, Deutsch: Eine Trauerrede für ein verstorbenes Großelternteil schreiben, Français: écrire un éloge funèbre pour un grand parent, Bahasa Indonesia: Menulis Eulogi untuk Kakek atau Nenek Anda

Questa pagina è stata letta 15 800 volte.
Hai trovato utile questo articolo?