Scarica PDF Scarica PDF

Molte persone odiano scrivere i saggi. La considerano una cosa noiosa, inutile e snervante. Se anche tu la pensi così, puoi provare a seguire questi passaggi: potresti scoprire che non è poi così male, come attività. E anche se non cambierai idea, può darsi che prenderai voti migliori; perciò, alla fine, non sarà stato un completo spreco di tempo.

Parte 1
Parte 1 di 4:
Scegliere l’Argomento

  1. 1
    Pensa a un argomento. Se il tuo professore ti ha già assegnato un tema, non ti resta che andare al passaggio successivo. Ma se non è così, devi sceglierne uno. Un ottimo argomento è quello in grado di attirare l’attenzione del lettore sin dal titolo. Ecco qualche spunto utile: il denaro non è così importante; l’aspetto non conta; le bibite gassate non servono solo a ingrassare (quest’ultimo è un tema davvero interessante e, sì, è vero che le bevande gassate hanno anche dei lati positivi).
    • Accertati che l’argomento c’entri con il compito che ti è stato assegnato e che, in fase di stesura, tu possa contare sul supporto derivante da Internet o da un libro.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 4:
Scrivere l’Introduzione

  1. 1
    Scrivi l'introduzione. Molti credono che l’introduzione sia la parte più difficile da scrivere; in realtà, si tratta di una delle più semplici. Tutto ciò che devi fare è scrivere una frase d’apertura, seguita da un paio di fatti interessanti correlati. Bastano un paio di frasi per completare l’introduzione.
    • Scrivi un breve paragrafo di “aggancio”. Cattura l’attenzione del lettore aggiungendo fatti o informazioni sull’argomento. Questa parte si trova all’inizio del saggio e, se viene scritta correttamente, invoglia chi legge a saperne di più.
  2. 2
    Espandi l’introduzione nel paragrafo successivo. Per esempio, se all’inizio hai scritto: “Tutti dovremmo aiutare gli animali. A pensarci bene, noi umani siamo estremamente avvantaggiati rispetto alle altre creature, dalla più grande alla più minuscola. Se uniamo le nostre forze e sfruttiamo la tecnologia, sempre più evoluta, possiamo aiutare gli animali uno alla volta, ogni volta che ne abbiamo la possibilità”, nel paragrafo successivo dovresti parlare del modo in cui si possono effettivamente aiutare gli animali.
  3. 3
    Scrivi l’enunciato principale. Si tratta di un paio di frasi che esplicitino cosa intendi dimostrare attraverso il saggio. Accertati di scrivere bene, in maniera dettagliata e specifica. L’enunciato principale è l’elemento chiave di qualsiasi tema.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 4:
Scrivere il Corpo del Saggio

  1. 1
    Aggiungi delle frasi per argomentare la tua tesi. Solitamente, in un saggio vengono inclusi due o tre sotto-argomenti a supporto di quello principale. Questi vanno esplicitati all’inizio di ogni paragrafo centrale, oltre che nell’enunciato principale.
  2. 2
    Includi dichiarazioni, testimonianze e un commento. L’enunciato principale funge già da dichiarazione. Adesso è il momento di argomentare e di aggiungere dati che possano sostenerlo. Per farlo, consulta libri, naviga in rete e guarda video correlati. Il commento è una parte del testo molto importante.
  3. 3
    Includi il tuo punto di vista alla fine del paragrafo. Scrivi il tuo pensiero riguardo agli argomenti a supporto che hai incluso. Esprimi le tue opinioni e i tuoi pensieri sul tema.
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 4:
Concludere il Saggio

  1. 1
    Scrivi la conclusione. La conclusione è costituita dalla questione centrale (che dovrebbe comparire nell’ultima frase del saggio), un pezzo di introduzione e qualche segmento tratto dai paragrafi del corpo (quelli compresi tra l’introduzione e la conclusione). In altre parole, deve contenere parti di altri paragrafi, e l’ultima frase deve esplicitare il fatto principale.
    • Per concludere, esprimi la tua tesi in maniera diversa rispetto al resto del saggio. Riassumi tutto quanto e cerca di fare una buona impressione nel lettore.

Consigli

  • Evita le ripetizioni. Rendono il saggio meno interessante.
  • Ricordati di usare i connettori. Servono a collegare le idee e a dare un senso di continuità al testo. I connettori sono un elemento molto importante, alla pari dell’enunciato principale.
  • Non scoraggiarti, se non sai cosa scrivere. Prenditi una pausa: in questo modo, quando tornerai a scrivere, sarai più rilassato e concentrato.
  • A volte, se infili il saggio in un raccoglitore o nello zaino, può spiegazzarsi e avere un aspetto orribile quando devi consegnarlo. Prova a plastificarlo (chiedi al tuo cartolaio di fiducia), oppure conservalo in un raccoglitore apposito, che trovi sempre in cartoleria a pochi euro.
    • N.B. Scegli se plastificarlo o metterlo in un raccoglitore. Fare entrambe le cose è un’esagerazione.
  • Un saggio scritto su fogli di carta completamente bianchi può risultare noioso. Prova ad aggiungere clipart, immagini, disegni fatti a computer, uno sfondo semplice o una cornice (puoi trovare la carta con cornici e sfondi prestampati in cartoleria).
Pubblicità

Avvertenze

  • Sebbene i saggi non vengano valutati sulla base di come si presentano, è sempre meglio avere un occhio di riguardo anche per l’aspetto esteriore. Gli ultimi due consigli che hai letto servono solamente ad attirare l’attenzione e a far sembrare il saggio più interessante e professionale.
  • Non esagerare con gli abbellimenti. Rischieresti di farlo sembrare dozzinale; in più, spenderesti soldi per niente. Ricordati che, quando l’anno scolastico sarà finito, il tuo saggio finirà nel cestino; quindi non è un’ottima idea riempirlo di figure e di decorazioni.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Jake Adams
Co-redatto da:
Tutor Accademico e Specialista in Preparazione Test
Questo articolo è stato co-redatto da Jake Adams. Jake Adams è un tutor accademico e titolare di PCH Tutors, un'attività con sede a Malibù, in California, che offre tutoraggio e risorse di apprendimento per aree disciplinari che vanno dalla scuola materna all'università, preparazione SAT e ACT (test per l'ammissione ai college statunitensi) e consulenze in materia di ammissione ai college. Con oltre 11 anni di esperienza nel settore, Jake è anche il CEO di Simplifi EDU, un servizio di tutoraggio online il cui scopo è quello di fornire ai clienti accesso a una rete di eccellenti tutor californiani. Jake ha conseguito una laurea in Business Internazionale e Marketing presso la Pepperdine University. Questo articolo è stato visualizzato 1 660 volte
Categorie: Scrittura
Questa pagina è stata letta 1 660 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità