Come Scrivere un Saggio

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:ScritturaRevisioneScrivere un Saggio PersuasivoScrivere un Saggio EspositivoScrivere un Saggio NarrativoSommario dell'Articolo

Nel corso della tua carriera accademica ti verrà richiesto di scrivere un saggio in molte occasioni. Impara a redigerlo in maniera accattivante e persuasiva e a correggerlo.

Parte 1
Scrittura

  1. 1
    Fai delle ricerche per ottenere le prove da dimostrare.
    • Puoi realizzarle su internet, in biblioteca o accedendo a un database accademico. Non esitare a chiedere una mano al bibliotecario: è lì per questo.
    • Informati sulle fonti accettate dal tuo insegnante.
      • Il professore vuole un certo numero di fonti primarie e secondarie?
      • Puoi usare Wikipedia? Questo sito è spesso un buon punto di partenza, ma poi ti conviene far riferimento a fonti più autorevoli, dunque, nel dubbio, non citarlo.
    • Prendi appunti dettagliati, scrivi da che fonti provengono i fatti. Annota tutti i riferimenti bibliografici volta per volta, così non dovrai ritornarci su in un secondo momento, correndo il rischio di perderne qualcuno.
  2. 2
    Mai ignorare i fatti che sembrano essere contrari alla tua idea. Un buon saggista include le prove contro la sua tesi e mostra perché sono o non sono valide o altera il suo punto di vista alla luce di esse.
  3. 3
    Analizza qualche saggio ben scritto: durante la ricerca sicuramente ne comparirà qualcuno. Certamente ne leggerai anche altri di qualità inferiore. Fai qualche analisi per capire cosa funziona al loro interno.
    • Quali sono le intenzioni dell'autore?
      • Perché un saggio è di qualità? Per la logica, le fonti, lo stile o la struttura? O per qualcos'altro?
    • Quali prove presenta lo scrittore?
      • Perché le prove sono credibili? Come vengono presentati i fatti e com'è l'approccio dell'autore?
    • La logica è solida o difettosa, e perché?
    • Perché la logica è solida? L'autore offre esempi facili da seguire per supportare la sua tesi?
  4. 4
    Fai brainstorming con le tue idee. Puoi usare tesi di altri per supportare quello che hai da dire, ma ti conviene offrire un punto di vista originale e unicamente tuo.
    • Fai liste di idee e crea mappature mentali.
  5. 5
    Prenditi il tuo tempo. Fai una passeggiata nel vicinato o al parco e pensa all'argomento. Le idee verranno quando meno te lo aspetti.
  6. 6
    Scrivi l'enunciato principale della dissertazione.
    • Guarda le idee che hai generato. Scegline tre fra le più robuste per appoggiare la tua tesi e supportale con le prove estratte dalla tua ricerca.
    • Scrivi un enunciato che riassuma le idee che intendi presentare. Il lettore dovrà sapere dove sei diretto e perché.
      • Un enunciato dovrebbe avere un focus stretto comprendente sia l'argomento generale che il tuo punto di vista. Esempio: “Sebbene la sgranatrice di cotone di Eli Whitney abbia determinato una nuova era nella prosperità americana, ha anche causato una maggiore sofferenza agli schiavi afroamericani, sempre più richiesti e, di conseguenza, più sfruttati”.
    • Un enunciato non dovrebbe porre domande, essere scritto in prima persona, andare fuori tema o risultare polemico.
  7. 7
    Organizza il saggio. Prendi i pensieri emersi dal brainstorming e assemblali in un sommario. Scrivi una frase di riferimento per ogni idea principale. In seguito, sotto ogni frase, crea un elenco puntato con le prove. In genere, è necessario avere tre argomenti o prove per supportare ogni idea centrale.
    • Frase di riferimento: “La sgranatrice di cotone di Eli Whitney ha reso più dura la vita degli schiavi afroamericani”.
      • Esempio: “Il successo del cotone ha complicato l'ottenimento della libertà da parte degli schiavi”.
      • Esempio: “Molti schiavi del nord rischiarono di essere rapiti e portati al sud per lavorare nei campi di cotone”.
    • Esempio: “Nel 1790, prima della sgranatrice di cotone, la somma totale degli schiavi, in America, era di 700.000. Nel 1810, successivamente all'adozione della sgranatrice di cotone, la cifra aumentò fino ad arrivare a 1.2 milioni, con un incremento del 70%.
  8. 8
    Scrivi il corpo del saggio considerando la sua lunghezza. Non scrivere pagine e pagine se ti sono stati assegnati cinque paragrafi. Tuttavia, prima lascia fluire liberamente i tuoi pensieri, potrai renderli più concisi in un secondo momento.
    • Evita le generalizzazioni. Frasi come “____ è il problema più grave del mondo al giorno d'oggi” può spingere il lettore a rigettare la tua posizione se non è d'accordo con te. D'altra parte, “____ è un problema globale da non trascurare” è un'affermazione più accurata.
  9. 9
    Non inserire frasi come “Io penso”. Evita i seguenti pronomi: io, tu, noi, mio, tuo, nostro. Parla solo dei fatti e delle prove per sembrare più autorevole. Invece di scrivere “Credo che Frum sia troppo conservatore”, opta per “Frum mostra una certa faziosità conservatrice quando scrive...”.
  10. 10
    Scrivi un titolo convincente e l'introduzione per conquistare il lettore, specialmente se non si tratta di un lavoro assegnato a scuola, ma di un saggio determinante per il tuo futuro.
    • Salta espressioni ovvie come “Il saggio tratta di”, “Il tema del saggio è” o “Dimostrerò che”.
    • Prova la formula della piramide invertita. Comincia con una descrizione piuttosto ampia dell'argomento e restringila gradualmente all'enunciato specifico. Prova a non usare più di tre o cinque frasi nei saggi brevi e non più di una pagina nei saggi lunghi.
  11. 11
    Esempio per un saggio breve: “Ogni anno, migliaia di animali abbandonati e abusati finiscono nei canili municipali. Intrappolati nelle gabbie, soffrono e prosciugano le finanze del comune. Le città dovrebbero prevenire questo spreco richiedendo una formazione obbligatoria per chiunque desideri possedere un animale domestico. Sebbene i residenti possano inizialmente opporsi alla legge, presto ne noteranno i benefici”.
  12. 12
    Concludi il saggio. Sintetizza i punti e suggerisci modi nei quali la conclusione possa essere considerata in maniera più vasta.
    • Rispondi a domande come “Quali sono le implicazioni vere dell'enunciato?”, “Quale sarà il prossimo passaggio?”, “Quali domande restano prive di risposta?”.
    • I tuoi argomenti dovrebbero portare il lettore ad una conclusione naturale e logica. La conclusione riprende l'enunciato iniziale per consentire al lettore di ricordare il viaggio percorso dal saggio.
  13. 13
    Centra l'ultima frase. Se il titolo e il primo paragrafo spingono il lettore a leggere il saggio, l'ultima frase dovrebbe incoraggiarlo a ricordarsi di te. Se un ginnasta svolge una routine impeccabile ma alla fine cade invece di toccare il suolo mantenendosi in equilibrio, la gente dimenticherà la sua bravura.

Parte 2
Revisione

  1. 1
    Aspetta un paio di giorni prima di rileggerlo. Ritaglia questo spazio pensando alla data di consegna per poterlo rivedere e sistemare. Mai inviare una prima bozza non corretta.
  2. 2
    Correggi gli errori di grammatica, punteggiatura e ortografia. Se hai dubbi, consulta un manuale di stile. Non usare i punti esclamativi.
  3. 3
    Controlla le frasi.
    • Cerca di evitare gli errori ovvi di battitura e usa correttamente gli apostrofi e gli accenti (esempio: molti scrivono “perchè” e non “perché”).
  4. 4
    Correggi gli errori relativi alla punteggiatura in generale.
  5. 5
    Elimina le ripetizioni e le parole inutili. Consulta il vocabolario se non conosci l'uso più appropriato di un termine, e il dizionario dei sinonimi se hai intenzione di scrivere un vocabolo più di una volta.
    • Il linguaggio dovrà andare dritto al punto, senza fronzoli. Non utilizzare paroloni e cerca di scrivere in modo chiaro, conciso e comprensibile per un pubblico eterogeneo.
    • Scegli i verbi giusti e preferisci la forma attiva a quella passiva.
  6. 6
    Usa poco gli aggettivi: sono ottimi per descrivere ma, se adottati indiscriminatamente, possono appesantire un saggio e renderlo meno leggibile. I verbi e i sostantivi vanno preferiti agli aggettivi.
  7. 7
    Evita la scrittura colloquiale. Non usare le contrazioni e le abbreviazioni. Il tono dovrà essere serio.
  8. 8
    Analizza lo scorrimento del saggio. Ogni frase conduce fluentemente ad un'altra? Ogni paragrafo è collegato logicamente al successivo? Le buone connessioni permetteranno alle idee di filare.
    • Esempio cronologico: “Lucia ha iniziato a pensare di essere in minoranza alle scuole medie e l'ha confermato alle superiori”.
    • Esempio dal generale al particolare: “Le piante hanno bisogno di acqua per sopravvivere. La capacità di assorbirla dipende dal nutrimento del suolo”.
    • Esempio di pareri in contrasto: “I vegetariani sostengono che la terra viene sprecata per allevare gli animali da macello. Gli oppositori ribattono affermando che i terreni utilizzati a questo scopo non sono adatti per un uso agricolo”.
    • Esempio di rapporto causa-effetto: “Michela sarà la prima persona della famiglia a laurearsi... si sente ispirata a incoraggiare le prossime generazioni a seguire i suoi passi”.
  9. 9
    Esempio di connessione tra opinioni simili: “Si crede che sia il cibo organico che quello locale siano migliori per l'ambiente”.
  10. 10
    Elimina le informazioni non specificamente relazionate all'argomento. Non vorrai andare fuori tema. Tutti i dati che non supportano direttamente o indirettamente la tua tesi dovrebbero essere cancellati.
  11. 11
    Chiedi a qualcuno di leggere il testo ad alta voce davanti a te o registrati. Le orecchie a volte sono meglio degli occhi per cogliere gli errori. Ricorda sempre di considerare la fluidità e la comprensibilità del saggio.
  12. 12
    Riscrivi gli eventuali passaggi problematici o modifica l'ordine delle frasi o dei paragrafi. Assicurati che sia l'introduzione che la conclusione siano in linea con i cambiamenti apportati all'interno del testo.

Parte 3
Scrivere un Saggio Persuasivo

  1. 1
    Componilo con questa idea precisa: vuoi convincere il lettore ad adottare il tuo punto di vista. Ecco qualche tema che potresti trattare:
    • Il governo dovrebbe stanziare fondi per la ricerca sulle cellule staminali o no?
    • L'amore è una virtù o un vizio?
    • Perché “Quarto potere” è il miglior film del XX secolo?
  2. 2
    Perché il voto dovrebbe essere obbligatorio per i cittadini americani?
  3. 3
    Scrivi il saggio come se stessi conducendo un dibattito: presenta l'argomento, fai una lista delle prove e spostati verso la conclusione. La struttura è la medesima.
  4. 4
    Raccogli fatti da fonti affidabili per sostenere le tue idee. Scrivere bene è importante, ma lo è anche saper argomentare.
  5. 5
    Oltre alla ricerca, puoi fare esperimenti empirici e sondaggi, che ti forniranno nuove prove.
  6. 6
    Racconta una storia sui fatti: non enumerarli soltanto! Esempio: “Da quando è stata ripristinata la pena di morte, più di 140 prigionieri sono stati rilasciati dopo essere stati dichiarati innocenti. Ora chiedetevi: vi piacerebbe essere uno di questi carcerati detenuti per sbaglio?”.
  7. 7
    Discuti le opinioni in conflitto. Presentale e usa la logica e i fatti per dimostrare la loro inesattezza.
  8. 8
    Esempio: “Alcune persone sostengono che la pena di morte è un deterrente per il crimine. Ma la storia ha confutato questa teoria. Il sud degli Stati Uniti conta l'80% delle esecuzioni del Paese e ha anche il tasso regionale di omicidi più alto”.
  9. 9
    Lega tutte le tue idee per concludere. Metti in rilievo la tua tesi per l'ultima volta. Aggiungi un tocco di colore alla fine usando un dato o un racconto.

Parte 4
Scrivere un Saggio Espositivo

  1. 1
    Scegli un tema e fai delle ricerche.
    • Per esempio, puoi parlare della ricerca sulle cellule staminali e del loro utilizzo nella cura delle lesioni alla spina dorsale o di malattie come il Parkinson o il diabete.
  2. 2
    I saggi espositivi sono diversi da quelli persuasivi perché non ti richiedono di sostenere un'opinione, bensì di parlare dei fatti, senza prendere posizione.
  3. 3
    Scegli la strategia e la struttura. Eccone alcune:
    • Definizioni, per spiegare il significato dei termini e dei concetti.
    • Classificazione, per organizzare il tema in vari gruppi, cominciando da quello più generale per restringerlo ad uno più specifico.
    • Comparazione e contrasto, per descrivere le somiglianze, le differenze o entrambi gli aspetti tra le idee e i concetti.
    • Causa ed effetto, per spiegare come gli argomenti si influenzano tra di loro o perché sono interdipendenti.
  4. 4
    How-to, per spiegare i passi richiesti allo scopo di insegnare al lettore come completare un compito o una procedura.
  5. 5
    Mantieniti imparziale. I saggi espositivi non sono sulle opinioni, ma sul trarre una conclusione basata su prove verificabili. Questo vuol dire avere una prospettiva equilibrata e focalizzarsi su quello che dicono i fatti.
  6. 6
    Potresti anche scoprire che, con le nuove informazioni, dovrai rivedere il saggio. Se hai iniziato parlando della scarsità di dati sul riscaldamento globale e poi ne trovi tanti, dovrai fare i cambiamenti necessari.
  7. 7
    Usa i fatti per raccontare la storia. Pensa come un giornalista o un reporter, così la storia emergerà da sola attraverso i dati.
  8. 8
    Non cambiare la struttura, però. Se scrivi un saggio narrativo, puoi modificarne la struttura per renderlo più interessante. I saggi espositivi, invece, dovrebbero essere lineari e passare da A a B.

Parte 5
Scrivere un Saggio Narrativo

  1. 1
    Racconta la storia vividamente e minuziosamente. Puoi raccontare un fatto o descrivere un'esperienza personale collegata ad un tema più vasto, come la ricerca sulle cellule staminali. Esempio: potresti raccontare come una persona a te cara sia guarita grazie a questi avanzi nella medicina.
  2. 2
    Includi tutti gli elementi per raccontare la storia in maniera piacevole: introduzione, ambientazione, trama, personaggi, climax e conclusione.
    • Introduzione. Come imposterai la storia? Presenta quello che dirai nel testo.
    • Ambientazione, il posto in cui si svolge la vicenda. Descrivilo brevemente per rendere il lettore partecipe.
    • Trama, quello che succede, l'azione del racconto. Perché vale la pena parlare di questa storia?
    • Personaggi. Chi sono? Cosa fanno? Cosa ci dice la storia di loro?
    • Climax, il momento di suspense prima di giungere alla soluzione. Non vediamo l'ora di sapere come andrà a finire?
  3. 3
    Conclusione. Come si risolve tutto. Qual è la morale della storia? Come sono cambiate le cose, le persone e le idee nel corso del racconto?
  4. 4
    Cerca di avere un punto di vista chiaro. La maggior parte dei saggi narrativi viene scritta dal punto di vista dello scrittore, ma puoi considerare anche altre prospettive se ti sembra il caso.
  5. 5
    Parla in prima persona, ma senza eccedere. In tutti i saggi la narrazione assume un tono più autorevole se i fatti e i pareri vengono espressi in terza persona.
  6. 6
    Arriva al nocciolo della questione: la storia non è fine a se stessa. Spiega l'idea centrale nell'enunciato e assicurati che tutto il testo ruoti intorno ad essa.
    • Cosa hai imparato? Il saggio rappresenta un'esplorazione di ciò che hai appreso?
  7. 7
    Scegli con attenzione il linguaggio. Userai parole evocative per il lettore.

Consigli

  • Non avere fretta né prenderti troppo tempo per scrivere. Le idee principali sono una priorità, il resto va scartato.
  • Non aspettare fino all'ultimo minuto per scrivere. Concediti del tempo per correggere.
  • Evita di:
    • Fare solo liste.
    • Usare "ecc." alla fine di una lista; a volte può significare “Non ho nient'altro da dire”.
    • Non fare brainstorming prima di cominciare a scrivere. Dovrai avere una scaletta per non correre il rischio di perdere concetti fondamentali.
  • Fai riferimento alle illustrazioni, ai diagrammi e alle foto nel testo. Indicali come Figura 1, 2, 3... e Foto 1, 2, 3… Non inserire immagini alle quali non fai menzione nel saggio.

Avvertenze

  • Evita il plagio. Inserisci tutti i riferimenti e le citazioni prese in prestito nelle note a piè di pagina. Non copiare il testo: è facile trovare la tua fonte facendo una ricerca di cinque secondi su Google o usando software come Turnitin. Non utilizzare nemmeno testi scritti da te ma già consegnati a qualcuno in un'altra occasione. Il plagio è una violazione grave nel mondo accademico e davvero molto rischioso; molti studenti sono stati espulsi per questo motivo.

Sommario dell'ArticoloX

Se devi scrivere un saggio, inizia raccogliendo informazioni da fonti autorevoli, come libri presi in biblioteca o riviste accademiche che hai trovato su internet. Prendi appunti dettagliati e scrivi da quali fonti hai ricavato tali informazioni. Quando inizi a ordinare gli appunti cerca un tema centrale che ti interessa, o una tesi. Organizza gli appunti in una bozza che sostenga e spieghi la tua tesi, poi scrivi il testo del saggio sulla base della bozza. Finisci con una conclusione efficace, che riassuma i punti principali del testo. Per maggiori consigli dal professore che ha contribuito alla stesura dell'articolo riguardo a come scrivere altri tipi di saggio, come quello argomentativo o narrativo, continua a leggere!

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Scrittura

In altre lingue:

English: Write an Essay, Español: redactar un ensayo, Deutsch: Ein Essay schreiben, Português: Escrever uma Redação, Nederlands: Een opstel schrijven, Français: concevoir et rédiger une dissertation, Русский: написать эссе, 中文: 写文章, Bahasa Indonesia: Menulis Esai, العربية: كتابة مقالة, Čeština: Jak napsat esej, हिन्दी: निबंध लिखें, ไทย: เขียนเรียงความ, 한국어: 글 쓰는 법, Tiếng Việt: Viết Bài luận, Türkçe: Deneme Nasıl Yazılır, 日本語: 論文を書く

Questa pagina è stata letta 22 072 volte.
Hai trovato utile questo articolo?